Sogni strani

MagoscuroFil

Non ho voglia di pensare a un nome migliore!
Fidati, per quanto possa essere competente il ministro c'è sempre l'anarchico di turno che avrà qualcosa da criticare.
 

Steelix94

Zoidberg
Non so, ultimamente non sogno niente, e se sogno qualche cosa non me lo ricordo al mio risveglio. Il mio contributo al thread è pari a quello di uno spettatore passivo ahhahahah
 

Manzo

Amico
La prima notte che ho passato in centro riabilitazione, e non riuscivo a dormire, una volta addormentatomi ho fatto il sogno più assurdo di sempre, dopo se ho voglia lo scrivo al PC perché è lungo
 

Andreus

Fan di Sinnoh
La prima notte che ho passato in centro riabilitazione, e non riuscivo a dormire, una volta addormentatomi ho fatto il sogno più assurdo di sempre, dopo se ho voglia lo scrivo al PC perché è lungo
Ho paura di qurllo che potrebbe essere
Se lo scrivi sicuramente mi farò delle domande e chiamerò o qualcuno a rianimarmi per le troppe risate o uno psicologo per curarmi da quello che leggerò
 

Andreus

Fan di Sinnoh
Come minimo lo voglio trasformato in Eternatus.
a me va bene qualunque pokémon non troppo femminile o di sesso femminile
tipo un pikachu maschio o un gallade(anche se si evolve da kirlia ma vabbè) sono ok
ma un gardevoir o un meloetta no grazie
e non mi interessa che per qualche ragione sconosciuta esistono gardevoir e lopunny maschi
so che il messaggio era diretto a manzo ma io ho detto questo cosi per dire, comunque siamo in offtopic, quindi uscire dal topic è legale
ora che ci penso creo un topic su questo: che pokémon vorresti essere by Andreus
EDIT: il by andreus non farà parte del titolo del nuovo topic
 

Manzo

Amico
ATTENZIONE: NSFW

Mi trovavo nel giardino di casa mia di notte, e c'era parecchio trambusto. Vedo in giro degli strani disegni con i colori dei trans, e vengo a sapere che mia sorella è diventata trans, cioè vuole essere un uomo. Allo stesso tempo vengo a sapere che a quanto pare sta venendo stuprata, e lì si trova una squadra di polizia pronta a soccorrerla, oltre a mia mamma. Si trova all'ultimo piano dove in realtà starebbe casa mia, ma l'interno dell'edificio era molto diverso. Sono insieme alla polizia e stiamo salendo le scale per andare a salvarla. Per qualche motivo, io e la polizia ci continuiamo a fermare per ragioni futili, come se ce ne fregasse ben poco di quello che sta accadendo. Ricordo di aver notato delle briciole di hashish sul pavimento, e di aver detto: "fermi tutti!" per poi mettermi a raccoglierle lentamente. Finalmente arriviamo in cima ed entriamo dentro, e scopriamo che non sta succedendo nulla. C'è mia sorella su un divano, non è una trans e non sta venendo stuprata. Vicino c'è anche una donna a una specie di reception, e mia mamma urlava incazzata: "mi avete preso per il culo!" eccetera. A quel punto il sogno finisce e mi sveglio nel mio letto nel centro di riabilitazione...

Ma in realtà non mi ero svegliato, stavo ancora sognando! Sopra di me c'era un gruppo di infermiere che mi comunicavano che sono intervenute di urgenza per una questione, e io ero agitato, chiedendomi cosa mai potesse essermi successo, visto che avevo dormito per tutto il tempo. In seguito stavo vagando per il centro, completamente diverso dalla realtà, che consisteva in una serie di edifici situati in quello che un tempo era un aeroporto. Quindi era un' enorme area cementata con molto spazio vuoto. A un certo punto sono entrato in una latrina all'aperto, e feci molta fatica ad entrare visto che lo spazio era minuscolo. All'interno non c'era assolutamente nulla, a parte una grata sul pavimento in cui scaricare direttamente la propria robaccia. Non ricordo cosa successe dopo, ma a un certo punto mi trovavo a fare sesso insieme a una infermiera su un letto. Lei aveva i capelli rossi ed era stupenda, ma la cosa particolare è che era una gigante, sarà stata alta 2,50m. Altra cosa particolare era che, per qualche motivo, mia sorella era seduta dall'altra parte della stanza. Ogni tanto loro due si parlavano e si dicevano cose. Mi stavo divertendo a leccarla ovunque, quando a un certo punto le ho chiesto: "aspetta, ma non è strano che mia sorella sta lì seduta mentre noi..." e lei rispose di no. A un tratto successe una cosa stranissima, davanti a me c'era una specie di schermo con sopra immagini di varie ragazze da scorrere col dito. Scorrendo cambiava istantaneamente la ragazza che si trovava con me, e io ero tipo: "torna indietro, voglio quella di prima!", a un certo punto ritrovo la gigante rossa e riprendiamo. Solo che la posizione in cui mi trovavo era assurda: stavo seduto sopra di lei, come una posizione a smorzacandela con i ruoli invertiti. Contro ogni legge dell'anatomia umana, il mio pene dritto come un palo si trovava ad andare verso il basso, perpendicolare al mio culo, mentre la sua vagina era un buco che si apriva verso il basso anzichè di lato, in modo da far entrare il mio pene alla perfezione. Quindi mi sono messo a saltellare su e giù, e stavo orgasmando in una maniera incredibile (infatti una volta sveglio trovai la sorpresa nelle mutande). Una volta finito il divertimento, mi stavo rilassando quando a un tratto dissi: "aspetta un attimo... ma questa non è la vita reale."

All'improvviso mi trovai a casa mia (senza nessuno in giro), e realizzai di essere dentro a un sogno. Mi era già capitata una situazione del genere anni fa: una volta resomi conto di essere onnipotente e di poter fare quello che voglio, mi misi a volare verso l'alto e materializzai una ragazza sopra al mio pene, per poi svegliarmi nel giro di 5 secondi. Questa volta invece mi dissi: "mantieni la calma se no rovini tutto". Andai sul balcone e provai a fluttuare da terra come goku, e tutto andava per il liscio. A quel punto mi sentivo alla grande: creai dal nulla una canzone dance stile daft punk vecchi, che rimbombava per tutta la casa emessa da altoparlanti inesistenti. Io volavo in giro per la casa da una stanza all'altra ballando nell'aria. L'intero ambiente intorno a me si era colorato in modo vivace e psichedelico, e ogni cosa si muoveva, rimbalzava e si distorceva a tempo di musica. Quel mondo immaginario era stato completamente piegato al mio volere e ai miei desideri. Una volta finita la canzone chiusi gli occhi, la mia mente attraversò un tunnel oscuro, e mi risvegliai nel mio letto una volta per tutte.
 

Andreus

Fan di Sinnoh
ATTENZIONE: NSFW

Mi trovavo nel giardino di casa mia di notte, e c'era parecchio trambusto. Vedo in giro degli strani disegni con i colori dei trans, e vengo a sapere che mia sorella è diventata trans, cioè vuole essere un uomo. Allo stesso tempo vengo a sapere che a quanto pare sta venendo stuprata, e lì si trova una squadra di polizia pronta a soccorrerla, oltre a mia mamma. Si trova all'ultimo piano dove in realtà starebbe casa mia, ma l'interno dell'edificio era molto diverso. Sono insieme alla polizia e stiamo salendo le scale per andare a salvarla. Per qualche motivo, io e la polizia ci continuiamo a fermare per ragioni futili, come se ce ne fregasse ben poco di quello che sta accadendo. Ricordo di aver notato delle briciole di hashish sul pavimento, e di aver detto: "fermi tutti!" per poi mettermi a raccoglierle lentamente. Finalmente arriviamo in cima ed entriamo dentro, e scopriamo che non sta succedendo nulla. C'è mia sorella su un divano, non è una trans e non sta venendo stuprata. Vicino c'è anche una donna a una specie di reception, e mia mamma urlava incazzata: "mi avete preso per il culo!" eccetera. A quel punto il sogno finisce e mi sveglio nel mio letto nel centro di riabilitazione...

Ma in realtà non mi ero svegliato, stavo ancora sognando! Sopra di me c'era un gruppo di infermiere che mi comunicavano che sono intervenute di urgenza per una questione, e io ero agitato, chiedendomi cosa mai potesse essermi successo, visto che avevo dormito per tutto il tempo. In seguito stavo vagando per il centro, completamente diverso dalla realtà, che consisteva in una serie di edifici situati in quello che un tempo era un aeroporto. Quindi era un' enorme area cementata con molto spazio vuoto. A un certo punto sono entrato in una latrina all'aperto, e feci molta fatica ad entrare visto che lo spazio era minuscolo. All'interno non c'era assolutamente nulla, a parte una grata sul pavimento in cui scaricare direttamente la propria robaccia. Non ricordo cosa successe dopo, ma a un certo punto mi trovavo a fare sesso insieme a una infermiera su un letto. Lei aveva i capelli rossi ed era stupenda, ma la cosa particolare è che era una gigante, sarà stata alta 2,50m. Altra cosa particolare era che, per qualche motivo, mia sorella era seduta dall'altra parte della stanza. Ogni tanto loro due si parlavano e si dicevano cose. Mi stavo divertendo a leccarla ovunque, quando a un certo punto le ho chiesto: "aspetta, ma non è strano che mia sorella sta lì seduta mentre noi..." e lei rispose di no. A un tratto successe una cosa stranissima, davanti a me c'era una specie di schermo con sopra immagini di varie ragazze da scorrere col dito. Scorrendo cambiava istantaneamente la ragazza che si trovava con me, e io ero tipo: "torna indietro, voglio quella di prima!", a un certo punto ritrovo la gigante rossa e riprendiamo. Solo che la posizione in cui mi trovavo era assurda: stavo seduto sopra di lei, come una posizione a smorzacandela con i ruoli invertiti. Contro ogni legge dell'anatomia umana, il mio pene dritto come un palo si trovava ad andare verso il basso, perpendicolare al mio culo, mentre la sua vagina era un buco che si apriva verso il basso anzichè di lato, in modo da far entrare il mio pene alla perfezione. Quindi mi sono messo a saltellare su e giù, e stavo orgasmando in una maniera incredibile (infatti una volta sveglio trovai la sorpresa nelle mutande). Una volta finito il divertimento, mi stavo rilassando quando a un tratto dissi: "aspetta un attimo... ma questa non è la vita reale."

All'improvviso mi trovai a casa mia (senza nessuno in giro), e realizzai di essere dentro a un sogno. Mi era già capitata una situazione del genere anni fa: una volta resomi conto di essere onnipotente e di poter fare quello che voglio, mi misi a volare verso l'alto e materializzai una ragazza sopra al mio pene, per poi svegliarmi nel giro di 5 secondi. Questa volta invece mi dissi: "mantieni la calma se no rovini tutto". Andai sul balcone e provai a fluttuare da terra come goku, e tutto andava per il liscio. A quel punto mi sentivo alla grande: creai dal nulla una canzone dance stile daft punk vecchi, che rimbombava per tutta la casa emessa da altoparlanti inesistenti. Io volavo in giro per la casa da una stanza all'altra ballando nell'aria. L'intero ambiente intorno a me si era colorato in modo vivace e psichedelico, e ogni cosa si muoveva, rimbalzava e si distorceva a tempo di musica. Quel mondo immaginario era stato completamente piegato al mio volere e ai miei desideri. Una volta finita la canzone chiusi gli occhi, la mia mente attraversò un tunnel oscuro, e mi risvegliai nel mio letto una volta per tutte.

uno psicologo per curarmi da quello che leggerò
Ok la seconda per favore
Secondo voi un mr mime può essere un buon psicologo?
 
Top Bottom