Sogni strani

Hero of Sky

MAGA Stop the steal
Fino a non troppo tempo fa avevo la capacità di ''vedere'' ciò che immaginavo, anche di giorno. Per quanto riguarda i sogni veri e propri, ne ho sempre fatti di bizzarri, anche se non nel senso usuale del termine, ma negli ultimi due o tre anni, e forse di più, si sono fatti via via più realistici e ho cominciato anche a sognare persone che conosco nella realtà, cosa che prima mi accadeva solo sporadicamente, e insomma si sono fatti più realistici, anche se al contempo rispetto al passato è già tanto se me ne ricordo uno su cento, e anche in quel caso faccio fatica a mettere a fuoco i particolari, a meno che non ci siano scene che mi abbiano colpito profondamente. L'anno scorso ho letto un libro di Castaneda che si chiama l'arte del sognare, e pur avendo dimestichezza, almeno teorica, con il mondo dei sogni lucidi, che qualche tempo fa provarne a fare almeno uno era un mio pallino, non credo di averlo compreso completamente, anche se la lettura mi ha lasciato un vago senso di inquietudine che non saprei altrimenti definire. Il mondo onirico mi ha sempre affascinato, come a tutti, penso. Fino a un paio di anni fa ebbi un periodo in cui prima del risveglio vero e proprio concludevo i sogni con un'apparizione della mia stanza, che però ogni volta aveva un particolare diverso da quella vera. E da lì è nata la mia idea, ma qui entriamo nel mondo della speculazione, che, in certe circostanze, i sogni possano essere scorci e forse porte, per realtà alternative, anche se sinceramente penso che il loro mistero non sia questo. Negli ultimi giorni ho una immagine che mi ricorre in testa, anche se non mi sembra di averla mai vista in sogno. Quella di una dama bianca, vestita di pizzo, che emana un'aura luminosa e beatificante. Non so come mai sia comparsa, forse inconsciamente mi ricorda una persona che conosco. Davvero non saprei. E non è l'unica immagine ricorrente della mia sfera onirica. Ricordo tuttora che quando ero molto piccolo e non avevo ancora cominciato la scuola, nei miei sogni, ne ricordo bene uno e vagamente un altro, vi era sempre una figura che mi sembrava mostruosa, anche se non saprei descriverla, e ogni volta che compariva sulla scena, tranne forse l'ultima, il sogno finiva di colpo. Poi, non molto tempo dopo smisi di vederlo. Potrei andare avanti a lungo, ma per il momento mi fermo qui, altrimenti diverrebbe troppo lungo
 

Nyx

Zoidberg
A me è successo qualcosa di simile e per alcuni anni mi sono rifiutata di proseguire certi sentieri. Fumavo cannabis per non sognare.
 

Nyx

Zoidberg
Hai fumato cannabis in continuazione o a ritmi alternati ? sapevo che la cannabis aiutasse a dormire meglio.
La cannabis aiuta a dormire meglio ma inibisce i sogni.
Fumo cannabis o hashish per alterare la mia coscienza per motivi spirituali.
Messaggio unito automaticamente:

Perché non si dovrebbe voler sognare? I sogni sono una cosa meravigliosa
Dipende dai sogni che d
Perché non si dovrebbe voler sognare? I sogni sono una cosa meravigliosa

Nel mondo onirico accadono cose strane
Perché non si dovrebbe voler sognare? I sogni sono una cosa meravigliosa

Non parlo di sogni normali.
 
Ultima modifica:

ThunderShock

Yeah yeah yeah, fire
Mod
Tiro su perché beh.
Ho sognato che andavo a una...scuola? Collegio? dove gli insegnanti stavano cercando di uccidere gli studenti e a un certo punto stavamo mangiando e seduta a fianco a me c'era Heidi. E poco dopo arrivaba anche Nebbia, con un giubbottino salvagente per non so che motivi. Pensavamo Nebbia sarebbe stato nostro alleato ma anche lui (come gli insegnanti) aveva subito un lavaggio del cervello. Oh, e in tutto questo mia zia lavorava per la scuola e guidava un quad sgommando.
 

Unnamed

Passante
Stanotte ho sognato di avere una paralisi del sonno. Cioè, ne ho sperimentata una (falsa) nel sogno. Ok.
In un altro sogno mi trovavo in un villaggio di montagna fatto di vie strette e panorami mozzafiato (molto belli, niente da dire); l'unico problema era un orso che si aggirava per le vie deserte. Io cercavo di non farmi prendere.
Qualche giorno fa ero un omino Lego all'interno di una scatola, finché non un bambino non l'ha acquistata e aperta. Ricordo i vari pezzi dentro alla confezione (stranamente era tutto illuminato, anche se la scatola era chiusa) e un altro personaggio Lego con cui parlavo spesso.
 

Unnamed

Passante
Io invece l'ho avuta alcune volte per davvero, è una sensazione stranissima. Nel mio caso per fortuna era sempre durata meno di una trentina di secondi, ho visto che può arrivare a durare anche qualche minuto 😱
Sì, io l'ho sperimentata una decina di volte; nel mio caso dura non più di 10 secondi. Fortunatamente non ho mai sperimentato le visioni che alcuni descrivono (fantasmi, ombre, alieni, ecc. - in sostanza, le nostre paure), vedevo tutto nero o a malapena la mia stanza.
 

Lucas992X

Senza gli apici
Wiki
Sì, io l'ho sperimentata una decina di volte; nel mio caso dura non più di 10 secondi. Fortunatamente non ho mai sperimentato le visioni che alcuni descrivono (fantasmi, ombre, alieni, ecc. - in sostanza, le nostre paure), vedevo tutto nero o a malapena la mia stanza.
Nemmeno io visioni, vedevo solo la stanza nella penombra. Chissà, magari potrebbe essere divertente se durasse poco 😁
 

MagoscuroFil

Non ho voglia di pensare a un nome migliore!
Le volte che succede a me dura all'incirca 5 secondi e vedo tutto sfocato. Quando finisce sento tutto più silenzioso... utile durante una lezione di matematica😀
 

ThunderShock

Yeah yeah yeah, fire
Mod
Stanotte ho sognato di affacciarmi alla finestra e di vedere dei caccia passare (su un cielo che ora che ci penso aveva scritte tipo HALLOWEEN e varie zucche). Guardavo per un po' e mi rendevo conto che erano fatti con i lego ed erano in realtà piccoli, quindi ne catturavo uno. A un certo punto due dei caccia si scontrano facendo un rumore assordante e io mi dico "oh, no, siamo in guerra?" e mi sveglio terrorizzata. In realtà il rumore era un tuono fortissimo nella realtà, ma mi ci è voluto un tot per riprendermi e riaddormentarmi.

Ho sognato anche che avevamo cambiato casa e quella nuova aveva delle pareti rivestite in legno orribile ed era in realtà un vecchio negozio, visto che c'erano ancora oggetti appesi e mi chiedevo se potessi prenderli. Apparentemente nello stesso pianerottolo abitava una farmacista che mamma mi diceva avevamo incontrato dal meccanico, come fai a non ricordarla! e io mi chiedevo perché ci fossimo trasferiti in un palazzo. Poi il salotto si riempiva di gente e credo fosse una scuola, ma chissenefrega, io ero apparentemente tornata in camera mia e c'era il Master (quello pelato, non uno dei manzi) che mi diceva che dovevamo andare a cercare il Dottore.
 

Unnamed

Passante
Stanotte ho sognato di trovarmi in una cittadina in riva al mare circondata da colline e montagne; il paesaggio era davvero sublime e le strade del paese avevano un che di pittoresco. Andavo in giro per le vie (deserte) con la mia bici e correvo ad una velocità folle facendo "trick" assurdi (nella vita reale non ho manco il coraggio di andare senza mani) e pericolosi. Che dire, adrenalinico.
Successivamente ho fatto un sogno decisamente meno piacevole: mi trovavo per la via di una grande città, in mezzo ai passanti. Ad un tratto tutti si spaventano e corrono al riparo; io ci metto un po' a capire cosa succede, finché non vedo un'entità enorme (il cui aspetto è abbastanza vago) che attacca persone ed edifici. Mi rifugio in un negozio, dal quale osservo i palazzi in frantumi e le auto schiacciate.
 

Unnamed

Passante
Ultimo sogno: mi trovo in un piccolo paese di montagna, probabilmente una nota meta turistica (era pieno di hotel e alberghi).
Una sera un ufo atterra sulla cima di una delle montagne che affiancano il centro abitato. Ricordo benissimo la scena dell'ufo, pieno di luci e colori, che scende adagio sulla cima del monte mentre gli abitanti del posto e i turisti scendevano sulla strada ad osservare l'atterraggio.
Il giorno seguente le strade sono piene di poliziotti e giornalisti; degli ufologi scelgono me come responsabile di tutte le procedure da seguire per incontrare gli alieni. Non rammento nient'altro, se non l'atmosfera incerta e anche un po' ansiosa che si respirava nel villaggio.
L'ambientazione aveva un che di X-Files, il sogno si rifà presumibilmente a quello.
Molto figo devo dire! :D
 
Io da piccolo avevo paralisi del sonno praticamente ogni notte. Duravano da pochi secondi a diversi minuti, o almeno quella era la percezione che avevo dello scorrere del tempo.
Le prime volte mi si gelava il sangue. Non riesci a muoverti, hai la sensazione di star soffocando, strane presenze spirano soffi gelidi sul tuo collo...
Una volta ricordo che i miei genitori udirono i miei lamenti durante uno di questi episodi e si raccolsero attorno al mio letto. Io riuscivo a sentire in maniera indistinta le loro voci, come provenienti da sott'acqua. Mi sforzai con tutto me stesso di aprire gli occhi (perché sì, le paralisi del sonno possono avvenire sia a occhi chiusi che aperti) e in un certo senso ci riuscì: ebbi la percezione all'interno della paralisi di aver aperto gli occhi, nonostante mi confermarono in futuro che fossero restati sbarrati; e quello che credetti di vedere fu agghiacciante: le facce dei miei genitori prive di pelle e muscoli, totalmente scheletriche e circondate da una poco rassicurante aura nera. Avete presente l'aspetto dei Nazgul quando Frodo mette l'anello? Ecco, quello.
Col tempo comunque questa inflazione di paralisi del sonno è andata a scemare. Le sensazioni e le allucinazioni divennero sempre più familiari e quindi meno spaventose. Mi stavo abituando. Ogni volta che succedeva pensavo: "Eccoci qua di nuovo, vediamo che succede."
Un personaggio ricorrente nelle paralisi era la grossa alce peluche che riposava di fronte al mio letto e che durante questi trip psicotropi prendeva magicamente vita. All'inizio provava a farmi del male, si avvicinava e tentava di dilaniarmi le gambe a morsi. Quando le paralisi iniziarono a diventare più familiari e capì che era tutto nella mia testa smise di attaccarmi; al contrario eravamo soliti intavolare lunghi discorsi sul sognificato della vita e cose così, per quanto ancora oggi dubiti delle capacità dialettiche delle alci.
Oggi ho paralisi del sonno molto sporadiche e la mia amica alce non si fa viva da tempo. Ma ehi, la vita non è male qui all'ospedale psichiatrico.
 

Unnamed

Passante
Mi stavo abituando. Ogni volta che succedeva pensavo: "Eccoci qua di nuovo, vediamo che succede."
Nel 2016 ho avuto anche io una serie di paralisi del sonno, massimo tre in una settimana. Dopo un po' ho finito anche io per farci l'abitudine e facevo lo stesso ragionamento ahah.
Parlando di cose inquietanti, ricordo un incubo che feci qualche anno fa, nel quale mi ero recato in una casa, i cui proprietari (una famiglia di tre persone) erano posseduti da una creatura "d'ombra" maligna che controllava la loro mente. Ricordo benissimo i corridoi tetri e gli occhi della creatura che mi fissava silenziosamente. Due puntini bianchi, alti, che apparivano nel buio.
L'entità era magrissima e aveva degli artigli davvero sviluppati. Ma che ci facevo lì!?
 

Hero of Sky

MAGA Stop the steal
Forse l'ho già scritto, ma quando avevo più o meno dai quattro ai sei anni sognavo spessissimo una creatura agghiacciante che ho battezzato Bestia senza Volto. Quando compariva il sogno finiva. Tranne una volta, l'ultima. È tra i sogni che ricordo meglio
 

Hero of Sky

MAGA Stop the steal
Ora invece non riesco a ricordarmene nemmeno uno. Sempre da bambino, immaginavo in modo estremamente vivido (non era un sogno, lo "vedevo" con gli occhi) di essere uno Squirtle e mi ero costruito proprio un universo narrativo personale. Lo ricordo ancora bene. Ho avuto la capacità di visualizzare le mie fantasie fino all'anno scorso, quando all'improvviso si è assopita. Fino a due o tre anni fa sognavo persone molto raramente, ora è il tipo di sogno che è più frequente, mentre le fantasie pure e i sogni vividi semilucidi sono spariti. L'anno scorso sognavo spesso una certa Dama Bianca che emanava luce benefica e rassenerava l'animo
 

Nic

Amico
L'altro giorno ho sognato che ero a piedi in un viale della periferia di Sant'Ilario d'Enza e ho visto arrivare da lontano due orsi polari. A quel punto ho detto "oh cazzo." E mi sono svegliato.
Giuro che è vero, sembra una cagata ma è vero.
 

Unnamed

Passante
Sogno fatto la scorsa notte:
Erano le due del pomeriggio e ad un certo punto mi accorgo di dover prendere l'autobus per andare a scuola.
Ero già in ritardo, quindi ho preso la bici perdendo almeno due minuti per cercarla. In ogni caso raggiungo la fermata in tempo e vedo l'autobus fermo ad aspettarmi.
Non appena scendo dalla bici balzo improvvisamente in aria e finisco sul tetto di un palazzo. Nel frattempo l'autobus se ne va.
Ritorno giù (non so come, non me lo ricordo) e chiamo mio padre per portarmi a scuola; arriva alla fermata con l'auto e, senza un motivo, mi metto a correre e a spingere la vettura per raggiungere l'autobus, sfiorando sicuramente i 100km/h. Sì, spingevo l'auto, per strada.
Il sogno si interrompe qui e meno male, direi.
 

Unnamed

Passante
Ero andato a fare visita alle professoresse e ai professori del liceo nella nuova scuola (alta e stretta, da fuori sembrava un grattacielo) in cui insegnavano. L'edificio, all'interno, era abbastanza vecchio in realtà, a tratti fatiscente.
Ho parlato un po' con gli insegnanti e poi, senza alcun motivo, hanno acceso la televisione che tenevano all'ingresso per mostrarmi un programma televisivo in cui dei Sylveon uccidevano delle persone con Forzalunare e mosse simili. Dopodiché i docenti hanno iniziato a criticare la trasmissione mentre io annuivo senza aggiungere nulla.
In un altro sogno sono stato arrestato dal cassiere di un negozio perché non avevo abbastanza soldi (mille euro) per comprare un maglione.
 
Ultima modifica:

Nic

Amico
Ero andato a fare visita alle professoresse e ai professori del liceo nella nuova scuola (alta e stretta, da fuori sembrava un grattacielo) in cui insegnavano. L'edificio, all'interno, era abbastanza vecchio in realtà, a tratti fatiscente.
Ho parlato un po' con gli insegnanti e poi, senza alcun motivo, hanno acceso la televisione che tenevano all'ingresso per mostrarmi un programma televisivo in cui dei Sylveon uccidevano delle persone con Forzalunare e mosse simili. Dopodiché i docenti hanno iniziato a criticare la trasmissione mentre io annuivo senza aggiungere nulla.
In un altro sogno sono stato arrestato dal cassiere di un negozio perché non avevo abbastanza soldi (mille euro) per comprare un maglione.
La cosa più assurda è il prezzo del maglione
 
In un altro sogno sono stato arrestato dal cassiere di un negozio perché non avevo abbastanza soldi (mille euro) per comprare un maglione.
tenor.gif


Riferimenti puramente casuali.
 
Top Bottom