Ultimo Film Visto

Tanino343

Tokyonino!
Gioventù Bruciata (1955)​


Io posso provare a capire tante cose.
Posso provare a capire che sono di un'epoca totalmente differente rispetto a quella in cui questo film è stato scritto e girato. Siamo nel 2016, questo film è del 55.
Posso capire che i gusti del pubblico e degl autori fossero radicalmente differenti rispetto a quelli di adesso e che certe tecniche narrative non erano allora state affinate come ad esempio lo sono adesso.
Posso anche capire che era un film destinato ad un target di teenager americano, e i teenager americani degli anni 50 non sono i teenager americani di oggi e soprattutto io non sono un teenager né americano degli anni '50, né degli anni 00 ma soprattutto forse io non sono mai stato davvero un teenager.
Ecco, io cerco di capire davvero tutto questo ma proprio non riesco a concepire questa storia.
Ora, io vi racconto la trama. E non sono solito a farlo. Ma in questo caso è necessario per capire il livello di delirio che ho appena visto.​

 ​

La storia è raccontata su due giorni.​

Il primo giorno è tutto di sera. Qui, James è ubriaco all'interno di una caserma. Incontra una ragazza e un ragazzo. Si offre di dare il suo cappotto a questo ragazzo, che aveva palesemente freddo, ma lui rifiuta.
Tutta questa scena è abbastanza normale e accettabile. Anzi, ti fa sembrare di essere davanti ad un film piuttosto serio, dove vi è una pesante incomunicabilità dei figli verso i genitori a causa di un loro rapporto instabile e insano.
Si passa al secondo giorno e tutte le speranze che tu costruisci vengono a mancare.
Sì, perché nell'arco narrativo di una giornata questo ragazzo comincia la scuola in una nuova città, va ad una gita, fa la conoscenza di John (il ragazzo che aveva freddo alla centrale di polizia), viene bullizzato e il bullo, tale Buzz, decide di sfidare al salto del coniglio James la sera stessa.
Qui si ha una scena ancora sensata (vale la pena raccontarle, dato che sono due o tre in due ore di film) in cui James è in dubbio se fare o meno questa prova. Il padre allora gli consiglia di scrivere i pro e i contro su un foglio, e mentre prende carta e penna, lui fugge di casa e raggiunge la scogliera.
Sulla scogliera incontra John.
Prima della prova, però Buzz e James diventano amici, ma la prova la vogliono fare comunque. Si tratta di saltare con una macchina su una rupe. Perde chi salta per primo. Il problema è che il giubbotto di Buzz si infila nella maniglia, lui non riesce ad aprire la portiera e muore. Tutti scappano tranne James, John e Judy.
E con tutti intendo tutti. Nessuno va a vedere se Buzz sia davvero morto, in che stato è il cadavere. NESSUNO.
James, tra le varie cose, a cadavere ancora caldo, ci prova subito con la ragazza che certamente non si rifiuta (mica scema, è pur sempre James Dean).
Tornano a casa. Judy alla fine vicina di casa di James, ma John, non si sa per quale motivo, ha il motorino a casa dell'amico. Ma come, non si erano incontrati direttamente lì?
Qui si ha un diverbio con i genitori che non vogliono che il figlio si costituisca e che sia l'unico a pagare per quello che è successo. Lui se ne frega, va alla centrale di polizia ma non trova l'amico poliziotto, venendo però visto da tre amici di Buzz che decidono di seguirlo per fargliela pagare perché sono sicuri che si sia consegnato e abbia cantato.
James, tornato a casa, incontra Judy sulla strada e decidono quindi di raggiungere un castello diroccato vicino alla scogliera. Poco dopo John li raggiunge e fanno la famigliola felice, con James e Judy nel ruolo della mamma e del papà e John nel ruolo del figlio disadattato. E SI CONOSCONO DA UN GIORNO.
Quando quest'ultimo si addormenta, i due vanno in una camera a sbaciucchiarsi (E SONO PASSATE UN PAIO D'ORE DA QUANDO IL FIDANZATO DI JUDY E' MORTO). I tizi che volevano picchiare James però li trovano e qui incomincia una scena stealth che Assassin's Creed levate, in cui John, armato di una pistola argentata, spara e ferisce uno degli aggressori. La polizia li scova e allora lui scappa e si rintana in un planetario poco distante.
I due piccioncini, pensando di non esser visti da nessuno (in realtà poco ci mancava che fossero in diretta su qualche televisione nazionale) raggiungono l'amico all'interno del planetario. James lo raggiunge in una grande sala. I due parlano e James presta il suo giubbottino rosso all'amico e lui in cambio gli fa tenere in mano la pistola per qualche secondo (nessun doppio senso dai), così ne approfitta per togliere il caricatore, la restituisce all'amico (che la rivoleva assolutamente) e poi lo convince ad uscire. Piccolo problema: non avverte la polizia che l'arma è senza caricatore, eppure un paio di volte aveva comunicato con gli agenti. A real genius. Indovinate cosa succede.
John tira fuori la pistola e la polizia lo arrota.

E' finita qua? No. Perché se fino ad adesso, la trama era surreale a livelli accettabili, qui scadiamo nel livello delle fanfiction degli One Direction.
James si avvinghia su John, gli allaccia il giubbotto gridando «AVEVA SEMPRE FREDDO!».
Poi si alza, abbraccia Judy, guarda i suoi genitori e grida «Lei è Judy, e ci vogliamo bene» facendosi le moine con il naso.
TUTTO QUESTO CON IL CADAVERE DI JOHN AI LORO PIEDI.
Se ne vanno e i genitori di John, che fino a quel momento si detestavano, si abbracciano sorridenti.
TUTTO QUESTO CON IL CADAVERE DI JOHN AI LORO PIEDI.
Inquadratura della tata che piange impotente.
L'ultima riguarda il planetario visto dall'alto con le macchine della polizia che si allontanano.​

FINE.​
 ​
Da ieri sera che leggo il tuo post e più lo leggo più mi viene da ridere!  :D
 
D

Dream

Da ieri sera che leggo il tuo post e più lo leggo più mi viene da ridere!  :D
Guarda, mi spiace perché siamo davanti ad un film cult per la cultura americana e dell'epoca.

La trama in alcuni momenti affronta anche temi sensibili, quelli di ragazzi che di fronte a problemi con i genitori diventano ribelli (il titolo originario è infatti Rebel Without a Cause). E per dire, James Dean o John hanno una caratterizzazione sensata. John soffre della mancanza dei genitori e quindi si affeziona molto a James. Quello che non torna e che rovina tutto l'impianto del film è la tempistica della narrazione e soprattutto la tempistica di certe scene. Cioè puoi mai dichiare il tuo amore davanti ad un morto? Ma manco la famiglia Adams.
 

Rust

Sovietico di PCF
Ho visto il tanto atteso "Suicide Squad" alla prima proiezione disponibile da me, dunque il film mi è piaciuto tanto e il mio voto è 7,5. 
Mi è piaciuta la caratterizzazione dei personaggi e anche la loro gestione è stata ottima, in particolare mi sono piaciuti Harley Quinn, Deadshoot e El Diablo. 
Cara Delevingne non c'entrava nulla con il personaggio che le è stato affidato, totalmente inadeguata. 
Il Joker di Jared Leto è totalmente da cancellare e da rimuovere nell'immaginario collettivo... Lo schifo, recitazione becera, personaggio portato al limite dell'eccesso, semplicemente ridicolo. compare 10 minuti e la metà di questi li passa a ridere senza motivo (tra l'altro con una risata di merda) 

Quindi RIP Joker Leto, fai cacare. 
 

Mr Ponty

漱石
A volte basta poco per rendere un film di zombie interessante e diverso dal solito.
E nonostante basti poco, spesso ci si limita alla stessa solfa, alla stessa storia.
Fortuna che c'è Worl War Z che ci ricorda come gli sceneggiatori, a volte, lavorino di fantasia.
Ottimo film, come sempre.
Concordo, un film comico con World War Z non si vedeva da tempo, quando lo vidi al cinema qualche tempo fa rimasi piacevolmente colpito dal trash che ogni tanto le produzioni americane riescono ancora a metter su.

---

SUICIDE SQUAD (ovvero, l'ammasso di pecore me incluso che è andato a vederlo)

Suicide squad è merda. Non perché rappresenta l’ennesima tammarrata americana con musica strafamosa buttata in mezzo perché fa figo o perché cerca in modo abbastanza becero di decostruire la figura dei cattivi facendoli passare per degli eroi oscuri (fallendo miseramente), ma perché nel  tentativo di  soddisfare il più grosso numero di lettori dei fumetti,  si è venuto a creare un minestrone insensato in cui non c’è letteralmente spazio per nessuno. Se l’introduzione di deadlock e harley quinn risulta convincente, le altre sono praticamente insulse ed i loro personaggi non hanno spazio per alcuno sviluppo. No, buttare flashback a caso nel mezzo del film non riuscirà ad approfondire dei personaggi che hanno lo spessore psicologico di un calzino, perché deve esserci una sorta di crescita indiretta del personaggio, non ci si può salvare e giustificare buttando un flashback in cui scopriamo che diablo in realtà voleva bene alla sua famiglia e quindi anche se li ha uccisi ed era probabilmente un assassino invischiato in affari loschi, è comunque una brava persona. La semplicità con cui si cerca di giustificare la bontà di ogni membro della suicide squad è disarmante, con trame che rassomigliano a quelle ideate da ingenui ragazzini delle medie. Joker è ovviamente il fallimento più grosso, ma non tanto perché ha 5/7 minuti di spazio in tutto il film, paradossalmente è meglio  così perché c’era da tapparsi orecchie e cavarsi gli occhi ad ogni sua apparizione. Per farlo apparire pazzo hanno creato l’eccesso dell’eccesso che porta sostanzialmente ad una roba strana ed inguardabile, da dover distogliere lo sguardo per l’imbarazzo. Inoltre è buttato così a caso, la sua relazione con harley quinn non si sviluppa, nasce con lei che si innamora di lui per motivi sconosciuti e con lui che sembra un personaggio infilato tanto per, giusto per appagare i suoi fans. Il suo ruolo nel film è marginale tranne nel finale, nuovamente per  mostrare uno joker folle!!!! Avete visto che ride mentre uccide le persone?!?! No, è robaccia.

E se già joker rende l’esperienza orrenda, rovinando tutto il film con le sue scene irritanti, gli altri personaggi tolto will smith non superano la sufficienza. Il tizio boomerang è anonimo a dir poco, la sua presenza è inutile e la sua arma, un fottuto boomerang, è ancora più inutile. L’uomo –rettile spiccica 4 righe in tutto il film, muovendosi come un gangster per dare l’aria del cattivo, sembrando soltanto un mongospastico con problemi  di equilibrio. Diablo ha un concept interessante, rovinato dal fatto che ha un power up strano alla fine per motivi sconosciuti, la sua personalità è poco credibile e finisce per sembrare solo un burattino nelle mani dello sceneggiatore.  Harley Quinn ha alcune scene abbastanza simpatiche, nel senso che c’è un po’ di sviluppo per il suo personaggio, il problema è che il tutto viene distrutto di prepotenza  dal suo culo ballerino e dalle scene di fanservice sessuale perché hanno scelto una figa della madonna per prendere il suo ruolo. No, non mi interessa se nel fumetto lei è disinibita allo stesso modo, sensuale non vuoi dire volutamente sgualdrina e soprattutto non sembra folle ma una bambina speciale abbastanza irritante, sicuramente meno di joker ma pur sempre finta. Forse è anche merito del doppiaggio italiano. Sicuramente poteva essere approfondito di più il suo personaggio, ma con un cast così ampio e senza film stand alone dedicati agli altri, questo è il risultato. L’incantatrice vede care delevigne messa perché l’attrice sta spopolando e quindi attirare i suoi fans non è una brutta idea. Peccato non sappia recitare, neanche un semplice pianto risulta convincente. L’incantatrice in se dovrebbe essere il nemico del film ma il mondo in cui è introdotto è parecchio strano. In primis si dice chiaramente che è possibile ucciderla schiacciando il cuore, ma a quanto pare nessuno ha l’idea di farlo, preferiscono sfilettarlo con un coltellino e poi lasciarlo intatto. Ottimo piano, degno delle migliori menti della scuola dell’infanzia.  Come se non bastasse, lo show introduce una forzatura enorme, visto che il fratello sembra già possedere il cuore al suo interno, mentre l’incantatrice (sua sorella per l’appunto) l’aveva in giro per il templio.  Perché suo fratello lo possiede? Non è ben chiaro. Ovviamente visto che si parla di due esseri immortali a meno che non gli venga fatto fuori il cuore, non si poteva rendere bene la  plot armor, e di conseguenza assistiamo ad un combattimento a dir poco imbarazzante in cui il supercattivo è capace di distruggere elicotteri e carri armati in 2 secondi, ma non riesce a trapanare di colpi 4 minchioni. Tra l’altro è interessante come le armi di harley e mr boomerang siano per l’appunto un boomerang ed una mazza da baseball. Will smith ha una super mira ma rimane un soldato, diablo è l’unico vero meta-umano insieme all’uomo-rettile, gli altri sembrano gente messa a caso che deve combattere contro creature  praticamente immortali per motivi ignoti. Ovviamente viene usata una mina ad alto potenziale per uccidere il fratello dell’incantatrice, facendo porre la domanda “ma se avessero bombardato,  non avrebbero risolto subito?” No, perché poi il film durava 20 minuti.  Molto originale l'introduzione degli zombie perché altrimenti non c’erano scene d’azione, una idea nuova nell'immaginario collettivo che si ricollega con il theme dei super-eroi, non perchè altrimenti non c'erano abbastanza scene d'azione.

Non dimentichiamoci la tizia nera del governo che deve fare la cattiva non perché è cattiva ma perché la storia necessita di un personaggio stronzo che fa rispettare la legge mostrando che in realtà le persone brave spesso compiono scelte immorali e  malvagie, soltanto che il tutto viene portato all’eccesso quando per motivi illogici vengono sparati dei tizi dell’fbi dalla stessa nera perché “avevano visto troppo”.

La scena post crediti serve per hypare un nuovo film con ALTRI super eroi visto che non bastavano quelli che abbiamo già, stavolta però con dei superpoteri, quindi di base già superiori a tutto il cast di questo film composto da persone quasi tutte normali il cui lavoro poteva essere svolto da soldati addestrati (tranne diablo) come ricorda infatti il marine a capo dell’operazione (bellissima la relazione d’amore con cara che poi viene sopraffatta dalla sua parte malvagia, non l’avevo mai vista una cosa così originale!!!) alla nera, che però non vuol  dare retta, altrimenti di nuovo il film sarebbe finito dopo 20 minuti.

Menzione d’onore al l’unicorno di peluche che mr boomerang si porta dietro, praticamente l’unico momento divertente del film, proprio perché sembrava senza senso ed adatto ad uno psicopatico del genere.

Complimenti anche per il finale in cui harley riesce a fregare l’incantatrice accettando il suo patto e poi trafiggendola nel cuore. Wow davvero inaspettato! Ma perché l’incantatrice doveva voler stringere un patto con sti tizi? Prima voleva sterminare tutta l’umanità, e 5 minuti prima li stava condizionando con delle illusioni, dimostrando che non era comunque intenzionata a scendere a patti ma solo a farli uscire allo scoperto per poi ucciderli. Tra l’altro se avesse indirizzato il potere della tempesta verso la sua base, avrebbe eliminato istantaneamente tutti glii ostacoli uccidendoli, mentre se ne sarebbe stata tranquilla a bere un caffè visto che può teletrasportarsi  ovunque nel mondo in un battito di ciglia. Ah, e se alla fine una dinamite riesce a far esplodere l’intero sistema che ha richiesto ore ed ore da parte dell’incantatrice per essere costruito…. Perché non l’hanno buttato giù subito usando un bombardamento aereo? Potenza di fuoco maggiore ed impossibilità di venire colpiti  perché bastava agire prima che la tempesta si caricasse al massimo della sua intensità. Di nuovo la risposta è: il film sarebbe finito in 20 minuti. Ma ci vuole tanto a scrivere una sceneggiatura che rimanga coerente con se stessa? Probabilmente no, il pubblico preferisce roba a caso, esplosioni e musica tamarra, ci butti in mezzo qualche sculettata ed hai il cocktail perfetto per assicurarti un lauto guadagno.

Questa passione per i cinecomics che sembra aver contagiato milioni di persone perpetua sceneggiature orribili, personaggi accennati manco fossero bozze preparatorie  e tamarrate difficilmente godibili per un pubblico di età superiore ai 13 anni. Ma d’altro canto nel mondo dello spettacolo l’importante non è la qualità ma l’incasso (e questo vale per ogni mercato) quindi da criticare qua in realtà ci stanno soltanto i coglioni come me che vanno a vedersi un film con 27% su rotten tomatoes, distrutto dalla critica e che comunque incasserà perché ci hanno schiaffato 30 trailers in 1 anno.

Complimenti a me, la prossima volta piuttosto che pagare per andare a vedere un cinecomics, mi metto a fissare un cestino per 2 ore, l’effetto tanto è lo stesso e ci risparmio soldi.

Voto:  5
 
Ultima modifica di un moderatore:

Mr Ponty

漱石
Brad Pitt inadatto al ruolo, gli zombie venivano gestiti in modo a dir poco ridicolo, vedasi la scena dell'ammasso vicino a gerusalemme che era proprio "what the fuck is happening", la corsa con le biciclette quando devono andare all'aereo ed il superscienziato che dopo un discorso assurdo sul come trovare il paziente 0 finisce per schiattare perchè inciampa e si spara da solo (lol). Il finale è una trollata visto che in pratica doveva scegliere una delle medicine che non lo uccidesse con l'iniezione, soltanto che... andava a culo, il protagonista non sapeva quale fosse quella non-letale e finisce per avere fortuna e distruggere l'epidemia sugli zombie perchè ha pescato la provetta giusta.

C'erano altre cose che adesso non ricordo visto che i film che risultano mediocri finiscono per essere dimenticati, ma questi sono i punti più importanti per cui il fiilm mi ha fatto davvero ridere di gusto mentre lo stavo guardando al cinema. In realtà è stato d'intrattenimento proprio perchè risultava trashoso, quindi non lo considero soggettivamente un fallimento, visto che mi ha intrattenuto. Che sia un film sugli zombie con una sceneggiatura al limite del ridicolo... questo è indubbio.
 
Ultima modifica di un moderatore:
D

Dream

Brad Pitt inadatto al ruolo, gli zombie venivano gestiti in modo a dir poco ridicolo, vedasi la scena dell'ammasso vicino a gerusalemme che era proprio "what the fuck is happening", la corsa con le biciclette quando devono andare all'aereo ed il superscienziato che dopo un discorso assurdo sul come trovare il paziente 0 finisce per schiattare perchè inciampa e si spara da solo (lol). Il finale è una trollata visto che in pratica doveva scegliere una delle medicine che non lo uccidesse con l'iniezione, soltanto che... andava a culo, il protagonista non sapeva quale fosse quella non-letale e finisce per avere fortuna e distruggere l'epidemia sugli zombie perchè ha pescato la provetta giusta.

C'erano altre cose che adesso non ricordo visto che i film che risultano mediocri finiscono per essere dimenticati, ma questi sono i punti più importanti per cui il fiilm mi ha fatto davvero ridere di gusto mentre lo stavo guardando al cinema. In realtà è stato d'intrattenimento proprio perchè risultava trashoso, quindi non lo considero soggettivamente un fallimento, visto che mi ha intrattenuto. Che sia un film sugli zombie con una sceneggiatura al limite del ridicolo... questo è indubbio.
Boh, questo è "indubbio" per te, al massimo.
La gestione degli zombie non è ridicola, è semplicemente diversa. Piuttosto che utilizzare il classico prototipo portato avanti da diecimila film han deciso di creare una sorta di zombie-vampiro. Perché questo dovrebbe essere un problema?
La scena di Gerusalemme è una delle migliori del film. Andiamo, le riprese dall'alto e dal basso di sta mandria di zombie che sembrano davvero inarrestabili sono per me fantastiche. Per non parlare della fine che fa Israele, considerata fino a quel momento porto sicuro e distrutta sotto i loro stessi occhi.
Lo scienziato era la prima volta che andava in una sorta di missione militare, oltretutto una missione non in un territorio semplicemente nemico ma in un posto dove c'erano degli zombie. Pensare che si salvasse o non si facesse prendere dal panico è come dire... surreale?
Oltretutto la chiave di tutto non era neanche il paziente zero, che infatti dato l'impossibilità di andare in India si decide di trovare un'altra strada.Per la questione del virus praticamente era l'ultima spiaggia. Quello era l'unico metodo di vedere se funzionava. Tanto ormai che avevano da perdere.
 

Mr Ponty

漱石
Non critico le riprese ma il fatto che degli zombie riescano ad ammucchiarsi senza che nessuno faccia niente e guarda caso proprio quando il protagonista arriva sul posto. Elicotteri che sparano? Solo quando è troppo tardi. Persone che si mettono a cantare per la prima volta a quanto pare, e sembra che le autorità non sappiano che gli zombie siano attratti dal rumore, giusto un filo forzato. Il fatto che lo scienziato sia inetto non significa che dopo essere entrato per infodumpare informazioni possa poi morire perchè ormai è inutile per la trama. Non siamo più davanti ad un personaggio ma ad una marionetta nelle mani dello sceneggiatore. La chiave non era il paziente zero ma non ho mai criticato l'idea del paziente 0. Il fatto che poi il virus fosse l'ultima spiaggia non è da criticare, ma il modo in cui il destino del mondo si basi su un lancio di dadi. Quando è praticamente questione di fortuna a decidere, il film sta sbagliando qualcosa.
 

Zaffira

Avicoltrice
Sono mesi che non guardo film e oggi volevo vederne uno, uscito il 10 agosto, ma:

è possibile che dopo 30 minuti di ricerca tutti i siti che lo trasmettono vogliono che io mi registri?! Di quale pisello del sito dovrei fidarmi e farmi un account?! E se io fossi invalida e non posso andare al cinema, mi devo attaccare al pisello?!
 

R.o.v.o.

_Colder than ice_
Recuperando per un attimo il discorso "personaggi poco sfruttati" di Suicide Squad, vogliamo parlare di Katana, alias Tatsu Yamashiro? Diciamocela tutta, anche senza di lei il film avrebbe avuto comunque senso. Perché mai dal Giappone è venuta fino in America per imbarcarsi in una missione del genere a sorvegliare un gruppo di criminali? Che legami ha con il progetto Argus? Domande che non troveranno mai una risposta... Preferivo di gran lunga la Tatsu di Arrow, almeno quella aveva un minimo di senso e un costume decisamente più figo. Altro punto  dolente è Slipknot ( o come cavolo si scrive) inserito completamente alla cavolo solo per dimostrare che facevano sul serio con la storia delle bombe alla base del cranio.

Diciamo però che i pochi personaggi veramente caratterizzati salvano questo film, insieme agli effetti speciali utilizzati. Tutti meno quello schifo di effetto che hanno usato per Flash?! Da strapparsi le pupille, quello utilizzato nella serie tv della The Cw è mille volte meglio imho...
 

Mr Ponty

漱石
Sono mesi che non guardo film e oggi volevo vederne uno, uscito il 10 agosto, ma:

è possibile che dopo 30 minuti di ricerca tutti i siti che lo trasmettono vogliono che io mi registri?! Di quale pisello del sito dovrei fidarmi e farmi un account?! E se io fossi invalida e non posso andare al cinema, mi devo attaccare al pisello?!
se guardi su siti di streaming illegale, non è che puoi aspettarti più di tanto. Se sei invalida e non puoi andare al cinema, te li recuperi tramite dvd/blue ray suppongo.
 
D

Dream

Quentin Tarantino - The Hateful Eight​


Bello ma non bellissimo. Non è il capolavoro di Tarantino - scettro detenuto da Bastardi Senza Gloria a mio parere.
Secondo me il film parte bene, si perde nell'ultimo capitolo. Mi rimane insipido, senza raggiungere quel barlume di genialità finale che è sempre stato presente nei film di questo regista. Lascia un po' l'amaro in bocca, secondo me.​
 

Sky_Anubis

Come mai sei caduto, Lucifero, figlio dell'Aurora?
Recentemente ho guardato Steamboy (che ho trovato fantastico sia la prima volta che l'ho visto, sia adesso) e The help (per la diciottesima volta, credo).

E niente, mi piacciono troppo, specialmente il secondo, è un ritratto molto realistico della segregazione razziale degli anni '60 e molto ben fatto. Prima o poi dovrò leggere anche il libro. 
 
D

Dream

Alla ricerca di Dory​


Mio dio, ho riso dall'inizio alla fine.​

Molto bello anche il cortometraggio iniziale, Piper. Molto tenero.​
 

Sky_Anubis

Come mai sei caduto, Lucifero, figlio dell'Aurora?
Appena rivisto The wolf of Wall Street. Bello, non c'è che dire, è scorrevole e non annoia. 

Devo solo dire che Netflix sta rovinando la mia vita sociale.
 

Lucan(ba)ik

SIC PARVIS BARBA 1991-2079


[tra le millemila versioni cinematografiche...questo sarebbe il live-action del 2005]

film che è la dolcezza fatta pellicola; guardatelo se avete un calo di zuccheri e state per svenire, vi riprenderete all'istante
 
Ultima modifica di un moderatore:
Top Bottom