Ultimo manga letto/anime visto

Mr Ponty

漱石
C'è modo e modo di dire certe cose...

se ti offendi hai la coda di paglia

Tanto per cominciare, quella immagine è vagamente arrogante e poi quelle info sono decisamente superate (tanto per dire, fa riferimento a megavideo) e viene ignorato il fatto che attualmente ci sono mille modi per vedere streaming di qualità, anche in hd e persino dando la possibilità di forzare i propri sottotitoli (ma non è questa la sede per parlarne).

rimane oggettivamente inferiore al download, non c'è altro da discutere.

E poi non tutti hanno le stesse necessità, preferenze o possibilità.

leggasi scuse

Personalmente, io resto fedele al torrent rispetto allo streaming, ma questo non vuol dire che tutti debbano fare come me...

fai come ti pare
 
C'è modo e modo di dire certe cose...

se ti offendi hai la coda di paglia

Tanto per cominciare, quella immagine è vagamente arrogante e poi quelle info sono decisamente superate (tanto per dire, fa riferimento a megavideo) e viene ignorato il fatto che attualmente ci sono mille modi per vedere streaming di qualità, anche in hd e persino dando la possibilità di forzare i propri sottotitoli (ma non è questa la sede per parlarne).

rimane oggettivamente inferiore al download, non c'è altro da discutere.

E poi non tutti hanno le stesse necessità, preferenze o possibilità.

leggasi scuse

Personalmente, io resto fedele al torrent rispetto allo streaming, ma questo non vuol dire che tutti debbano fare come me...

fai come ti pare
Non è questione di "coda di paglia" ma di saper argomentare le proprie idee rispettando quelle altrui.

Di quali scuse ha bisogno un "casual watcher" che una sera se la pensa ed ha voglia di vedere un film/anime subito senza perdere tempo a scaricare un file? Ognuno ha le sue necessità e preferenze, accettale senza imporre le tue: fai bene a presentare quelli che secondo te (non secondo un'immagine presa su 4chan nel 2006) sono i vantaggi del download rispetto allo streaming, ma ti invito ad evitare atteggiamenti ottusi, arroganti e di superiorità.
 

Mr Ponty

漱石
Non è questione di "coda di paglia" ma di saper argomentare le proprie idee rispettando quelle altrui.

Di quali scuse ha bisogno un "casual watcher" che una sera se la pensa ed ha voglia di vedere un film/anime subito senza perdere tempo a scaricare un file? Ognuno ha le sue necessità e preferenze, accettale senza imporre le tue: fai bene a presentare quelli che secondo te (non secondo un'immagine presa su 4chan nel 2006) sono i vantaggi del download rispetto allo streaming, ma ti invito ad evitare atteggiamenti ottusi, arroganti e di superiorità.
il casual watcher può tranquillamente prendersi quei 2 minuti e scaricarsi la serie la mattina per poi vedersela quella sera, quindi si, se guardi in streaming è solo una scusa. L'immagine a prescindere da quanto è datata esprime un concetto ancora attualissimo che purtroppo in tantissimi, troppi non riescono ancora a capire, e per questo invece di insultare (come invece molti fanno) ho consigliato di utilizzare il download perchè è oggettivamente superiore al guardare la serie in streaming. Se proprio si vuole guardare in streaming si usino i canali ufficiali e legali come vvvid o il canale youtube della yamato animation, gratuito con un full HD (anche se è fake ma è comunque molto migliore rispetto a quello di un animeforce o animetube a caso, e parlo dopo averci fatto il confronto).

L'immagine usa un tono colorito ma non per questo non bisogna prendere il messaggio per vero usando come scusa la propria permalosità, che mette solo in evidenza il fatto che non si riesca ad ammettere di avere torto.
 

CiaobyDany

Pokémon Selvaggi Intensifies
Wiki
Mmm, qui l'unico che non vuole ammettere di potere avere torto sei tu :/

L'esempio di QNS calza a pennello: dovevo uscire una sera, parte il diluvio universale, me ne resto a casa e guardo qualcosa in streaming. Niente download perché l'ho deciso in questo istante che non esco e quindi non ho programmato nulla.

Oppure, non ho l'ADSL, o comunque un piano dati limitato, guardo in streaming su YouTube a 240p per consumare meno dati.

Sono anche io un grandissimo sostenitore del download, ma non arrivo a dire che lo streaming in sé non deve essere usato.

(stiamo intasando il topic, però...)
 

L'ultimo tragico speeno

Imma still alive!
il casual watcher può tranquillamente prendersi quei 2 minuti e scaricarsi la serie la mattina per poi vedersela quella sera, quindi si, se guardi in streaming è solo una scusa. L'immagine a prescindere da quanto è datata esprime un concetto ancora attualissimo che purtroppo in tantissimi, troppi non riescono ancora a capire, e per questo invece di insultare (come invece molti fanno) ho consigliato di utilizzare il download perchè è oggettivamente superiore al guardare la serie in streaming. Se proprio si vuole guardare in streaming si usino i canali ufficiali e legali come vvvid o il canale youtube della yamato animation, gratuito con un full HD (anche se è fake ma è comunque molto migliore rispetto a quello di un animeforce o animetube a caso, e parlo dopo averci fatto il confronto).

L'immagine usa un tono colorito ma non per questo non bisogna prendere il messaggio per vero usando come scusa la propria permalosità, che mette solo in evidenza il fatto che non si riesca ad ammettere di avere torto.
Sì sì proprio due minuti la mattinaMediamente mi ci vuole un quarto d'ora a scaricare 25 minuti di video in hd, ma non ho problemi di buffering con gli streaming in mid definition, senza contare che 720p per un anime sono una qualità piuttosto alta che ti permette di godere quasi appieno delle animazioni e della saturazione.

Mettiamo caso che io prenda la decisione improvvisa di guardarmi un certo anime e che di getto vada subito a cercarmi un fansub/sub ufficiale: potrei aver la pazienza di aspettare quel quarto d'ora per vedere il primo episodio come potrei perdere la voglia, nel secondo caso già è meglio lo streaming.

Inoltre vorrei farti notare che tantissimu guardano anime sul cellulare per la comodità di poter girare il telefono impedendo la visione della scena in corso ad occhi indesiderati, o almeno, io mi vergognerei se mentre guardassi to love ru (a proposito,devo recuperarmi darkness 2) mi entrasse in camera mia madre e vedesse momo (<3) stuprare rito, senza contare chi il pc lo condivide e non vuole farsi aprire per caso la cartella con gli anime o chi il pc lo ha in salotto ed evita di guardarci anime se c'è la possibilità che entrino ospiti, per tutti questi il cellulare è la piattaforma migliore per vedere anime, ma il cellulare ha una memoria limitata e se scarichi tre episodi già ne hai riempito metà, e devi cancellare gli episodi dopo averli guardati. Per serie lunghe diventa oggettivamente più comodo lo streaming che dover aprire e cancellare ogni singolo episodio. Ergo è diventato abbastanza inconfutabile che ognuno ha le sue preferenze (nel mio caso streaming per le serie e download per film/ova) perché chi guarda da cellulare ha l'enorme vantaggio della discrezione e della privacy pur tuttavia avendo poca memoria e ritrovarsi a dover fare passaggi in più per guardare una serie tramite il download (non cestini tutto insieme bensì cancelli un episodio alla volta man mano che li finisci, e non sai le bestemmie quando cancelli l'episodio sbagliato), passaggi scomodi che con lo streaming non avvengono.

E non venire a dire "eh ma guardare gli anime su cellulare è da lezzi sudici penzolanti" perché plz, non abbiamo tutti il computer in camera, benché meno siamo tutti talmente otaku o talmente spudorati da fottersene di essere visti dai genitori (spesso rompicoglioni) durante una scena di fanservice eh, i miei ad esempio già se la ridacchiano e mi sfottono quando compro un volume di sister devil per la questione fanservice che loro associano a soft porno (non che siano contrari, solo che mi prendono in giro gli stortazzi xD)

Sora no otoshimono (anime),semplicemente da sbellicarsi dalle risate
Cosa fai qui? Sbrigati a vedere la season 2 che è anche più divertente! Muoviti! Pussa via! :D
 
Ultima modifica di un moderatore:

Mr Ponty

漱石
Odio dover fare doppio post ma... un paio d'ore fa ho finito angel beats e sono ancora mezzo depresso

10/10. Anime della vita, decisamente. Oltretutto denso di significato.
è un anime da casual bait... molto bello graficamente ma con una trama tutt'altro che buona e dei personaggi generalmente poco carismatici.

Sì sì proprio due minuti la mattina

Mediamente mi ci vuole un quarto d'ora a scaricare 25 minuti di video in hd, ma non ho problemi di buffering con gli streaming in mid definition, senza contare che 720p per un anime sono una qualità piuttosto alta che ti permette di godere quasi appieno delle animazioni e della saturazione.

720 in streaming =/= 720 in download

Mettiamo caso che io prenda la decisione improvvisa di guardarmi un certo anime e che di getto vada subito a cercarmi un fansub/sub ufficiale: potrei aver la pazienza di aspettare quel quarto d'ora per vedere il primo episodio come potrei perdere la voglia, nel secondo caso già è meglio lo streaming.

Certo con i fansub streammati presi con il culo, fatti da fansubber alle prime armi che ti sbagliano le traduzioni, con timing orribile et similia. Ah ma certo è meglio rispetto al cercare un buon fansub, tanto chi se ne frega se quello che guardo è fatto male?

Inoltre vorrei farti notare che tantissimu guardano anime sul cellulare per la comodità di poter girare il telefono impedendo la visione della scena in corso ad occhi indesiderati, o almeno, io mi vergognerei se mentre guardassi to love ru (a proposito,devo recuperarmi darkness 2) mi entrasse in camera mia madre e vedesse momo (<3) stuprare rito, senza contare chi il pc lo condivide e non vuole farsi aprire per caso la cartella con gli anime o chi il pc lo ha in salotto ed evita di guardarci anime se c'è la possibilità che entrino ospiti, per tutti questi il cellulare è la piattaforma migliore per vedere anime, ma il cellulare ha una memoria limitata e se scarichi tre episodi già ne hai riempito metà, e devi cancellare gli episodi dopo averli guardati.

se puoi vederli solo sul cell è un altro paio di maniche

Per serie lunghe diventa oggettivamente più comodo lo streaming che dover aprire e cancellare ogni singolo episodio.

un click

Ergo è diventato abbastanza inconfutabile che ognuno ha le sue preferenze

no, ho confutato tutto tranne un caso limite

.(nel mio caso streaming per le serie e download per film/ova) perché chi guarda da cellulare ha l'enorme vantaggio della discrezione e della privacy pur tuttavia avendo poca memoria e ritrovarsi a dover fare passaggi in più per guardare una serie tramite il download (non cestini tutto insieme bensì cancelli un episodio alla volta man mano che li finisci, e non sai le bestemmie quando cancelli l'episodio sbagliato), passaggi scomodi che con lo streaming non avvengono.

E non venire a dire "eh ma guardare gli anime su cellulare è da lezzi sudici penzolanti" perché plz, non abbiamo tutti il computer in camera, benché meno siamo tutti talmente otaku o talmente spudorati da fottersene di essere visti dai genitori (spesso rompicoglioni) durante una scena di fanservice eh, i miei ad esempio già se la ridacchiano e mi sfottono quando compro un volume di sister devil per la questione fanservice che loro associano a soft porno (non che siano contrari, solo che mi prendono in giro gli stortazzi xD)

se puoi vedere solo sul cell è un altro paio di maniche
mi ero perso questo messaggio.
 

L'ultimo tragico speeno

Imma still alive!
1) è un anime da casual bait... molto bello graficamente ma con una trama tutt'altro che buona e dei personaggi generalmente poco carismatici.

2) mi ero perso questo messaggio.
1) lo credevo anche io, eppure boh, ho pianto quaranta minuti e, come ho già detto, ci ho visto dietro un denso significato, eppure ho alle spalle una miriade di anime generalmente riconosciuti come belli o come capolavori, credo di saper giudicare. Imho o non lo hai visto o lo hai visto partendo prevenutissimoParlando della trama: ha dei buchi: innanzitutto lasciano troppa roba all'immaginazione dello spettatore (tipo il fatto che tachibana fosse stata salvata ricevendo in trapianto il cuore di ootomashi, pur essendo finita nell'aldilá prima di ootonashi... potevano evitarsi questo dettaglio oppure inventarsi che otonashi fosse rimasto "svenuto" a causa del tipo di morte per chissà quanto tempo) e potevano spiegare qualche dettaglio in più sui passati di alcuni personaggi, ma oh, avevano 12 episodi a disposizione e han fatto cosa potevano. Inoltre la trama qua serve a contestualizzare i personaggi, è una parte marginale (infatti le si da molto meno spazio che alle interazioni fra i pg)

Personaggi poco carismatici dici? Mah, qui mi suona come una cazzata, riesce ad essere una casual bait proprio grazie ai suoi personaggi che ti restano abbastanza impressi, mi riferisco soprattutto a tachibana, ootonashi, haruna, yui e yurippe. In generale mi è sembrato che yurippe fosse il tipico personaggio che inizialmente ti sembra perfetto ma poi ti delude perché pur restando un buon pg, attira molto meno l'attenzione degli altri, ma riguardo al resto di quelli che ho citato, mi han strappato tante di quelle lacrime che non so nemmeno descriverle. Tutti gli altri personaggi sono mere presenxe comiche ma riescono nel loro intento imho egregiamente, perché come ho pianto ho anche riso, e parecchio.

Sicuramente tenterai di stuprare le mie argomentazioni ma ora ne tiro fuori una inconfutabile: lo scopo di un anime non è tirar fuori sotterfugi complicati per scavarsi una nicchia,non è vantarsi delle animazioni da cazzo duro, non è nemmeno inventarsi strani simbolismi, tantomeno essere artistico. Lo scopo primo di un anime è soprattutto suscitare emozioni, se fallisce in questo fallisce in tutto. Come qualsiasi opera narrativa del resto. Il drammatico è un genere che proprio per questo ha tanto successo fra i neofiti, mentre molto spesso risulta noioso fra chi ha più esperienza, ebbene angel beats è il primo drammatico che mi coinvolge veramente. Un anime serve a far soldi, non si discute, e chiaramente angel beats è un'opera commerciale, ma è fatta bene proprio per questo: riesce a far piangere e ridere, farti persino ragionare se vuoi. Lo scopo di tutta l'opera è far provare empatia per i personaggi, e attraverso questa ottiene anche il risultato di farti riepilogare la tua vita e far si che tu ti chieda se sei davvero soddisfatto.Se non ti è piaciuto allora o eri troppo prevenuto in partenza, o ti sei come al solito fatto influenzare da qualche recensione, o non hai provato nulla di ciò che mostra quell'anime e te ne sei potuto sbattere altamente di ciò che vedevi, perché in termini di qualità è alto, e parecchio.

Hai parlato di casual bait, ora farò un paragone con un'altra casual bait: elfen lied.

Entrambi drammatici vagamente action, entrambi sentimentali, entrambi che tentano di essere psicologici (sebbene elfen lied fallisca miseramente), eppure diametralmebte diversi: uno,seppur abbia avuto un successo strepitoso, è una merda da ogni punto di vista, l'altro, seppur piaccia alla fetta nabba della community di chi guarda anime grazie alla sua componente drammatica,suscita le emozioni che vuole suscitare.

Il fatto che io abbia pianto e che abbia riso è reale. Non è come dire che sia bello perché non mi ha annoiato o perché mi ha dato un senso di malinconia, io ho pianto a dirotto per quaranta minuti ed ho riso a crepapelle, e l'ultimo episodio ha avuto un'intensità secondo me pari al penultimo episodio di gurren lagann, il che è tutto dire.

2) ora rispondo al punto due, un attimo che rileggo il messaggio

-dici che 720p sono diversi in streaming o in download, ma ti senti? Seriamente, i p non so per cosa stiano ma sono un'unità di misura e se stanno stabili allora sorpresa sorpresa sono sempre uguali. È come dire che un metro è diverso in orizzontale o in verticale o che un kg d'oro pesi diversamente rispetto ad un kg di piume.

Hai poi parlato di fansub streammati presi col culo,quando non ha nesso logico con l'affermazione che pensi di aver confutato: io ho detto che downloadare per chi non ha una connessione mostruosa richiede del tempo. ALMENO dieci uminuti o un quarto d'ora per me con la mia connessione attuale, ergo ci perdo un quarto d'ora per vedermi un primo episodio da 20 minuti, il che potrebbe anche farmi passare la voglia. Certo,posso fare anche altro nel frattempo, ma potrebbe passarmi comunque la voglia. Esattamente come ho detto. Inoltre uno inizia un anime in due casi: quando ne sente parlare ed ha alte aspettative ed è incuriosito, oppure quando non ha nient'altro da fare...

Cercare un buon fansub potrebbe richiedere tempo, ma tanto ci sono gli streaming legali su vvvvid, yamato e popcorn che sorpresa sorpresa son ben tradotti in quanto tradotti da gente pagata e teoricamente competente. Oltretutto i buoni fansub possono tranquillamente concedere sia streaming che download

Dici che poter guardare solo dal cellulare è diverso,e che è un caso estremo, reputi tanto estremo avere un computer in una sola stanza che non sia camera propria? Sorpresa sorpresa si chiama pudore e quasi tutti lo hanno. A QUASI TUTTI, ed intendo una quasi totalità delle persone da leggermente fastidio se i suoi genitori li beccano a guardare una scena con del fanservice, o in generale un cartone animato che il più delle volte viene considerato infantile e imbarazzante da genitori ed amici, come ho già detto non è una questione di poter guardare roba sul computer, è una questione di privacy e di pudore, cose che chi ha la stanza tappezzata di hentai non può capire,lol, ma stupidi attacchi personali a parte, seriamente, quasi tutti un minimo di imbarazzo lo hanno ad essere sgamati a guardarsi cartoni animati eh

Poi dici che sia un click la cosa del cancellare, ok, ma scusa, io passo un quarto d'ora a scaricare il primo episodio, vado a downloadarmi il secondo e mi si aprono mille popup fra cui il fastidiosissimo adfly che ti fa aspettare cinque secondi prima di partire? Perdo un minuto quasi prima di iniziare il download di un episodio :v certo sui tuoi fansub sites da erezione cronica non accade, ma se voglio vedere roba che su quel sito non c'è?

Poi vabbe dicevi di aver smentito tutto ma a quanto pare ho confutato le tue obiezioni,lol, chi legge per favore dica la sua, fategli capire che esistono altre opinioni esatte, e che non è Gesù Cristo

A proposito di angel beats... come diceva quel pg..? Ah già

"Chiamatemi Cristo.", ti assomiglia, ponty
 
Ultima modifica di un moderatore:

Mr Ponty

漱石
1) lo credevo anche io, eppure boh, ho pianto quaranta minuti e, come ho già detto, ci ho visto dietro un denso significato, eppure ho alle spalle una miriade di anime generalmente riconosciuti come belli o come capolavori, credo di saper giudicare. Imho o non lo hai visto o lo hai visto partendo prevenutissimo

l'ho visto e gli misi 9, però poi mi sono accorto che non è tutto oro ciò che luccica.

Parlando della trama: ha dei buchi: innanzitutto lasciano troppa roba all'immaginazione dello spettatore (tipo il fatto che tachibana fosse stata salvata ricevendo in trapianto il cuore di ootomashi, pur essendo finita nell'aldilá prima di ootonashi... potevano evitarsi questo dettaglio oppure inventarsi che otonashi fosse rimasto "svenuto" a causa del tipo di morte per chissà quanto tempo) e potevano spiegare qualche dettaglio in più sui passati di alcuni personaggi, ma oh, avevano 12 episodi a disposizione e han fatto cosa potevano. Inoltre la trama qua serve a contestualizzare i personaggi, è una parte marginale (infatti le si da molto meno spazio che alle interazioni fra i pg)

la trama è SEMPRE la parte principale esclusi 2 show, comedy e shorts. Senza una buona trama tutto il resto crolla, le fondamenta dell'anime stesso vengono a meno. E tu stesso hai ammesso che è marginale. Poi "avevano solo 12 episodi" ok non avevano altri soldi, ma è rushata a dir poco e con scelte imbarazzanti per intrattenere rompendo completamente il flow della narrativa.

Per cercare di intrattenere quanta più gente possibile hanno mischiato comedy e drama rompendo completamente l'immersione. Accettabile come cosa soltanto negli OAV.

Tra l'altro i personaggi secondari avevano potenziale ma ne vedi approfonditi... 2,3? Fine lol, niente backstory, tutti stereotipati e alcuni proprio inutili, cioè se non ci fossero stati sarebbe stato uguale. Questo è il motivo per cui se hai 12 ep non ci ficchi personaggi a muzzo pur di pompare l'hype su roba inesistente. Bad writing

Personaggi poco carismatici dici? Mah, qui mi suona come una cazzata, riesce ad essere una casual bait proprio grazie ai suoi personaggi che ti restano abbastanza impressi, mi riferisco soprattutto a tachibana, ootonashi, haruna, yui e yurippe. In generale mi è sembrato che yurippe fosse il tipico personaggio che inizialmente ti sembra perfetto ma poi ti delude perché pur restando un buon pg, attira molto meno l'attenzione degli altri, ma riguardo al resto di quelli che ho citato, mi han strappato tante di quelle lacrime che non so nemmeno descriverle. Tutti gli altri personaggi sono mere presenxe comiche ma riescono nel loro intento imho egregiamente, perché come ho pianto ho anche riso, e parecchio.

Il problema è che mischiare pianti e risate ha un effetto pessimo, rimanere coerenti è necessario non puoi prendere un horror e farlo diventare uno slice of life o cose così. E' proprio sbagliato, e non dico di non rispettare la premessa, semplicemente se c'è un genre shift va fatto con criterio. In angel beats viene fatto un minestrone di generi (c'è anche un po' di battle shonen) giusto perchè così attira più gente. Può piacere? si E' fatto bene? no. Del cast hai ricordato solo i personaggi principali infatti gente come TK è stata lasciata a se stessa perchè "hurr durr we have no budget". Che poi tra l'altro avevano i soldi per fare una s2 eh, è stato un successo angel beats.

Sicuramente tenterai di stuprare le mie argomentazioni ma ora ne tiro fuori una inconfutabile: lo scopo di un anime non è tirar fuori sotterfugi complicati per scavarsi una nicchia,non è vantarsi delle animazioni da cazzo duro, non è nemmeno inventarsi strani simbolismi, tantomeno essere artistico. Lo scopo primo di un anime è soprattutto suscitare emozioni, se fallisce in questo fallisce in tutto. Come qualsiasi opera narrativa del resto. Il drammatico è un genere che proprio per questo ha tanto successo fra i neofiti, mentre molto spesso risulta noioso fra chi ha più esperienza, ebbene angel beats è il primo drammatico che mi coinvolge veramente. Un anime serve a far soldi, non si discute, e chiaramente angel beats è un'opera commerciale, ma è fatta bene proprio per questo: riesce a far piangere e ridere, farti persino ragionare se vuoi. Lo scopo di tutta l'opera è far provare empatia per i personaggi, e attraverso questa ottiene anche il risultato di farti riepilogare la tua vita e far si che tu ti chieda se sei davvero soddisfatto.Se non ti è piaciuto allora o eri troppo prevenuto in partenza, o ti sei come al solito fatto influenzare da qualche recensione, o non hai provato nulla di ciò che mostra quell'anime e te ne sei potuto sbattere altamente di ciò che vedevi, perché in termini di qualità è alto, e parecchio.

Infatti, mischiare comedy e drama è proprio il modo per fottere le emozioni, una persona prima piange per un pg e poi vede gli altri l'ep dopo che scherzano e ridono come se non fosse successo niente, lol good job. Se vuoi ragionare sulla vita puoi anche metterti a leggere un passo della bibbia per dire LOL e tra l'altro è un tema non originale, affrontato da un altro anime (fatto meglio) nel 2002. Si chiama haibane renmei se vuoi vedertelo, ha anche esso i suoi difetti (più che altro è invecchiato un po' male ed ha un pacing orrendo all'inizio) ma è superiore di molte spanne rispetto a angel beats. E pure il contesto della scuola è abbastanza fatto a cazzo, che mi significa una scuola in cui gli adolescenti vengono mandati per redimersi, perchè? E quelli che non sono adolescenti dove vanno? Enigmi lasciati che non trovano soluzione, e non sono lasciati con l'intenzione di farti riflettere, sono roba che se non hai occhio critico non ti accorgi che manca, e quanto te ne accorgi, capisci che è scritto male.

Adesso dovrei riguardarlo, son passati diversi mesi (quasi un anno) da quando l'ho visto e dovrei quindi rivalutarlo in base a vari fattori, ma rimane comunque un'opera che non è classificabile come capolavoro. Cioè ti può piacere quanto vuoi, ma non è un capolavoro.

Hai parlato di casual bait, ora farò un paragone con un'altra casual bait: elfen lied.

Entrambi drammatici vagamente action, entrambi sentimentali, entrambi che tentano di essere psicologici (sebbene elfen lied fallisca miseramente), eppure diametralmebte diversi: uno,seppur abbia avuto un successo strepitoso, è una merda da ogni punto di vista, l'altro, seppur piaccia alla fetta nabba della community di chi guarda anime grazie alla sua componente drammatica,suscita le emozioni che vuole suscitare.

Il fatto che io abbia pianto e che abbia riso è reale. Non è come dire che sia bello perché non mi ha annoiato o perché mi ha dato un senso di malinconia, io ho pianto a dirotto per quaranta minuti ed ho riso a crepapelle, e l'ultimo episodio ha avuto un'intensità secondo me pari al penultimo episodio di gurren lagann, il che è tutto dire.

non ho visto elfen lied quindi non mi interessa, ma mi han parlato male anche di quello (tbh anche peggio di angel beats)
 

L'ultimo tragico speeno

Imma still alive!
la trama è SEMPRE la parte principale esclusi 2 show, comedy e shorts. Senza una buona trama tutto il resto crolla, le fondamenta dell'anime stesso vengono a meno. E tu stesso hai ammesso che è marginale. Poi "avevano solo 12 episodi" ok non avevano altri soldi, ma è rushata a dir poco e con scelte imbarazzanti per intrattenere rompendo completamente il flow della narrativa.

Hanno inserito episodi inutili. Imho belli, ma inutili, lo riconosco. Però hai detto due stronzate

1) la trama è sempre la cosa più importante: cavolata. Hai mai visto la città incantata? Hai mai visto gurren lagann? Entrambe opere basate fondamentalmente sul trasmettere emozioni e che come trame han cose decisamente mediocri (vabbe, ttgl è anche parodistico, ma pazienza) e lo fanno attraverso i personaggi. La trama può essere bella quanto vuoi ma se non sei coinvolto emotivamente immedesimandoti nei personaggi allora non è nulla di eccezionale, anzi, è come studiare storia. La storia se la si vedesse come un libro avrebbe una trama eccezionale eppure non coinvolgerebbe per l'assenza di emozioni e di immedesimazione da parte del lettore

Per cercare di intrattenere quanta più gente possibile hanno mischiato comedy e drama rompendo completamente l'immersione. Accettabile come cosa soltanto negli OAV. la vita stessa non è forse un alternarsi di riso e pianto? Ho avuto una vita che molti definirebbero di merda (padre in galera per tutta la mia infanzia, madre malata a rischio paralisi ed infarto, io da sempre oggetto di bullismo e probabilmente ho un problema congenito cardiovascolare.) Eppure rido ogni giorno. Due giorni dopo la morte di mia nonna seppur soffrivo riuscivo ad andare avanti. Oltretutto c'è da dire che nessuno dei personaggi di ab aveva motivo di soffrire per una perdita. Nessuno moriva,reincarnavano. Oltretutto il fatto che guasti l'atmosfera è un'altra cretinata: sia perché non è una forzatura bensì una reazione realistica, sia perché parliamo di gente che ha accettato la propria morte pur reclamando una seconda occasione, sia perché ho pianto quaranta minuti, ho riso a crepapelle eppure non mi sembra che le cose stonino. È riuscito eccome ad ottenere una buona atmosfera se non ti da fastidio mentre lo guardi.

Tra l'altro i personaggi secondari avevano potenziale ma ne vedi approfonditi... 2,3? Fine lol, niente backstory, tutti stereotipati e alcuni proprio inutili, cioè se non ci fossero stati sarebbe stato uguale. Questo è il motivo per cui se hai 12 ep non ci ficchi personaggi a muzzo pur di pompare l'hype su roba inesistente. Bad writing

Ne vedo approfonditi già 5-6, innanzitutto, e poi che due palle se stavano a far episodi incentrati su ogni membro dell'sss, sarebbe bastato un epilogo di 10 minuti alla fine dove raccontare brevemente come è morto ogni personaggio,oppure farglielo raccontare brevemente durante l'anime e poi far l'epilogo come lo ho descritto prima ma con la vita dei personaggi post reincarnazione. Avrebbero potuto approfittare dell'Oav per farlo, non lo hanno fatto ma il risultato resta ottimo

Personaggi poco carismatici dici? Mah, qui mi suona come una cazzata, riesce ad essere una casual bait proprio grazie ai suoi personaggi che ti restano abbastanza impressi, mi riferisco soprattutto a tachibana, ootonashi, haruna, yui e yurippe. In generale mi è sembrato che yurippe fosse il tipico personaggio che inizialmente ti sembra perfetto ma poi ti delude perché pur restando un buon pg, attira molto meno l'attenzione degli altri, ma riguardo al resto di quelli che ho citato, mi han strappato tante di quelle lacrime che non so nemmeno descriverle. Tutti gli altri personaggi sono mere presenxe comiche ma riescono nel loro intento imho egregiamente, perché come ho pianto ho anche riso, e parecchio.

Il problema è che mischiare pianti e risate ha un effetto pessimo, rimanere coerenti è necessario non puoi prendere un horror e farlo diventare uno slice of life o cose così. E' proprio sbagliato, e non dico di non rispettare la premessa, semplicemente se c'è un genre shift va fatto con criterio. In angel beats viene fatto un minestrone di generi (c'è anche un po' di battle shonen) giusto perchè così attira più gente. Può piacere? si E' fatto bene? no. Del cast hai ricordato solo i personaggi principali infatti gente come TK è stata lasciata a se stessa perchè "hurr durr we have no budget". Che poi tra l'altro avevano i soldi per fare una s2 eh, è stato un successo angel beats.

Idem come prima, il.mischiare comico e drammatico worka semplicemente perché è realistico. Se hai mai vissuto un trauma nella vita, un evento drammatico che ti.ha sconvolto, ma sei riuscito a riprenderti, allora capirai, altrimenti no. Dopo un evento triste la vita non finisce e continui a sorridere se hai un minimo di spina dorsale. Ti tieni la sofferenza dentro il cuore, non la dimentichi più, però le altre emozioni ci sono lo steso. E,come ho già detto,non stonano. Anche perché l'alternarsi di comico e drammatico è ordinato bene, non ti fan ridere mentrr stai piangendo, ti tirano su di morale dopo una scena triste al limite, ma essenzialmente le scene comiche sono in momenti in cui la tensione è già bassa e non fanno danni.

Sicuramente tenterai di stuprare le mie argomentazioni ma ora ne tiro fuori una inconfutabile: lo scopo di un anime non è tirar fuori sotterfugi complicati per scavarsi una nicchia,non è vantarsi delle animazioni da cazzo duro, non è nemmeno inventarsi strani simbolismi, tantomeno essere artistico. Lo scopo primo di un anime è soprattutto suscitare emozioni, se fallisce in questo fallisce in tutto. Come qualsiasi opera narrativa del resto. Il drammatico è un genere che proprio per questo ha tanto successo fra i neofiti, mentre molto spesso risulta noioso fra chi ha più esperienza, ebbene angel beats è il primo drammatico che mi coinvolge veramente. Un anime serve a far soldi, non si discute, e chiaramente angel beats è un'opera commerciale, ma è fatta bene proprio per questo: riesce a far piangere e ridere, farti persino ragionare se vuoi. Lo scopo di tutta l'opera è far provare empatia per i personaggi, e attraverso questa ottiene anche il risultato di farti riepilogare la tua vita e far si che tu ti chieda se sei davvero soddisfatto.Se non ti è piaciuto allora o eri troppo prevenuto in partenza, o ti sei come al solito fatto influenzare da qualche recensione, o non hai provato nulla di ciò che mostra quell'anime e te ne sei potuto sbattere altamente di ciò che vedevi, perché in termini di qualità è alto, e parecchio.

Infatti, mischiare comedy e drama è proprio il modo per fottere le emozioni, una persona prima piange per un pg e poi vede gli altri l'ep dopo che scherzano e ridono come se non fosse successo niente, lol good job. Se vuoi ragionare sulla vita puoi anche metterti a leggere un passo della bibbia per dire LOL e tra l'altro è un tema non originale, affrontato da un altro anime (fatto meglio) nel 2002. Si chiama haibane renmei se vuoi vedertelo, ha anche esso i suoi difetti (più che altro è invecchiato un po' male ed ha un pacing orrendo all'inizio) ma è superiore di molte spanne rispetto a angel beats.

Sapevo che avresti portato esempi di altri anime. Qualcuno ha fatto la stessa cosa meglio? Intanto ab già ci riesce bene, se poi esiste di meglio amen. ma chi se ne frega. Anche se esiste di meglio eimane comunque ottimo ab. È come dire che le penne rigate fanno schifo perché gli spaghetti sono meglio. Non ha senso.

pure il contesto della scuola è abbastanza fatto a cazzo, che mi significa una scuola in cui gli adolescenti vengono mandati per redimersi, perchè?

O ti sei espresso male o non hai capito molto o i tuoi fansub non sono così infallibili. Non vanno a redimersi, vanno semplicemente a trovare la pace, e la cosa della scuola è perché si parla di ragazzi la cui vita è andata a puttane e che troverebbero la pace vivendo una normale vita da studente. Per molti andare normalmente a scuola, avere degli amici, una routine come tutti gli altri. Cose che non han potuto vivere. Loro vanno lì ad avere un'occasione per fare cose che nella vita terrena han solo sognato.

E quelli che non sono adolescenti dove vanno? Ah boh, onestamente me ne frega poco, i pg sono persone che son morte con dei rimpianti, tutti prematuramente. Ci son solo adolescenti perché come ho detto prima si da loro una normale vita da adolescente. Gli adulti finiranno in ufficio, o in una pensione, boh, ma loro la loro vita la han vissuta ed hanno avuto tutto il tempo per soddisfare le loro ambizioni.

Enigmi lasciati che non trovano soluzione, e non sono lasciati con l'intenzione di farti riflettere,

Non ho detto questo. A far riflettere son le cose che spiegano,non che lasciano in sospeso. Riguardo al lasciare in sospeso, si parla solo del background dei pg di sfondo, unica mancanza grave. Forse 10/10 è esagerato, se si vuole essere oggettivi è più un 9.5

sono roba che se non hai occhio critico non ti accorgi che manca,

Mh,però normalmente ho parecchio occhio critico

e quanto te ne accorgi, capisci che è scritto male.

Adesso dovrei riguardarlo, son passati diversi mesi (quasi un anno) da quando l'ho visto e dovrei quindi rivalutarlo in base a vari fattori, ma rimane comunque un'opera che non è classificabile come capolavoro. Cioè ti può piacere quanto vuoi, ma non è un capolavoro.

Hai parlato di casual bait, ora farò un paragone con un'altra casual bait: elfen lied.

Entrambi drammatici vagamente action, entrambi sentimentali, entrambi che tentano di essere psicologici (sebbene elfen lied fallisca miseramente), eppure diametralmebte diversi: uno,seppur abbia avuto un successo strepitoso, è una merda da ogni punto di vista, l'altro, seppur piaccia alla fetta nabba della community di chi guarda anime grazie alla sua componente drammatica,suscita le emozioni che vuole suscitare.

Il fatto che io abbia pianto e che abbia riso è reale. Non è come dire che sia bello perché non mi ha annoiato o perché mi ha dato un senso di malinconia, io ho pianto a dirotto per quaranta minuti ed ho riso a crepapelle, e l'ultimo episodio ha avuto un'intensità secondo me pari al penultimo episodio di gurren lagann, il che è tutto dire.

non ho visto elfen lied quindi non mi interessa, ma mi han parlato male anche di quello (tbh anche peggio di angel beats) elfen lied è semplicemente forzato,noioso e trash, non trasmette emozioni perché ricco di forzature contrologica e perché ti da la nausea l'eccessivo splatterm ab invece no, non ha forzature, e non te ne tornare col contrasto fra comedy e drammatico che ti ho già detto essere ben realistico
 

Mr Ponty

漱石
Scusa, dove lo hai visto questo? Sono parecchio interessata a guardarlo ma su animeclick non lo trovo, eccetto in lingua giapponese.

Ho provato a cercarlo su altri siti ma non trovo niente di decente :(
http://www.fate-subs.com/blog/le-nostre-serie/serie-completate

verso la fine, essendo in ordine alfabetico, trovi il download relativo a shinsekai yori. Basta cliccare sopra.

Hanno inserito episodi inutili. Imho belli, ma inutili, lo riconosco. Però hai detto due stronzate

1) la trama è sempre la cosa più importante: cavolata. Hai mai visto la città incantata? Hai mai visto gurren lagann? Entrambe opere basate fondamentalmente sul trasmettere emozioni e che come trame han cose decisamente mediocri (vabbe, ttgl è anche parodistico, ma pazienza) e lo fanno attraverso i personaggi. La trama può essere bella quanto vuoi ma se non sei coinvolto emotivamente immedesimandoti nei personaggi allora non è nulla di eccezionale, anzi, è come studiare storia. La storia se la si vedesse come un libro avrebbe una trama eccezionale eppure non coinvolgerebbe per l'assenza di emozioni e di immedesimazione da parte del lettore

la città incantata non ha una trama? lol  e non avendo visto gurren laggan non ti posso nè smentire nè dare ragione su quello.  Ma rimane il fatto che la trama rappresenta il fondamento, se manca quello il resto vien meno.

 la vita stessa non è forse un alternarsi di riso e pianto? Ho avuto una vita che molti definirebbero di merda (padre in galera per tutta la mia infanzia, madre malata a rischio paralisi ed infarto, io da sempre oggetto di bullismo e probabilmente ho un problema congenito cardiovascolare.) Eppure rido ogni giorno. Due giorni dopo la morte di mia nonna seppur soffrivo riuscivo ad andare avanti. Oltretutto c'è da dire che nessuno dei personaggi di ab aveva motivo di soffrire per una perdita. Nessuno moriva,reincarnavano. Oltretutto il fatto che guasti l'atmosfera è un'altra cretinata: sia perché non è una forzatura bensì una reazione realistica, sia perché parliamo di gente che ha accettato la propria morte pur reclamando una seconda occasione, sia perché ho pianto quaranta minuti, ho riso a crepapelle eppure non mi sembra che le cose stonino. È riuscito eccome ad ottenere una buona atmosfera se non ti da fastidio mentre lo guardi.

Non c'entra assolutamente niente, angel beats non punta sul realismo, quindi non deve imitare la vita, e tra l'altro sono in un mondo che va oltre la morte, quindi non avrebbe neanche senso.  Il prodotto di intrattenimento serve per estraniarsi dalla realtà,  con dovute eccezioni, ma angel beats non lo è, quindi mischiare i generi non valorizza gli stessi ma rende soltanto il tutto più anonimo. Mi dispiace per i problemi che hai avuto, ma non capisco comunque cosa c'entrano in tutto ciò.

Ne vedo approfonditi già 5-6, innanzitutto, e poi che due palle se stavano a far episodi incentrati su ogni membro dell'sss, sarebbe bastato un epilogo di 10 minuti alla fine dove raccontare brevemente come è morto ogni personaggio,oppure farglielo raccontare brevemente durante l'anime e poi far l'epilogo come lo ho descritto prima ma con la vita dei personaggi post reincarnazione. Avrebbero potuto approfittare dell'Oav per farlo, non lo hanno fatto ma il risultato resta ottimo

"approfonditi" hanno semplicemente il ruolo di personaggio principale. Se dici "due palle" quando la trama DEVE essere concentrata su quello (perchè poi è quello che succede ai protagonisti, si reincarnano anche loro) allora stai di nuovo sbagliando, tra l'altro sarebbe stato più giustificato che sbatterci risate a caso.

Idem come prima, il.mischiare comico e drammatico worka semplicemente perché è realistico. Se hai mai vissuto un trauma nella vita, un evento drammatico che ti.ha sconvolto, ma sei riuscito a riprenderti, allora capirai, altrimenti no. Dopo un evento triste la vita non finisce e continui a sorridere se hai un minimo di spina dorsale. Ti tieni la sofferenza dentro il cuore, non la dimentichi più, però le altre emozioni ci sono lo steso. E,come ho già detto,non stonano. Anche perché l'alternarsi di comico e drammatico è ordinato bene, non ti fan ridere mentrr stai piangendo, ti tirano su di morale dopo una scena triste al limite, ma essenzialmente le scene comiche sono in momenti in cui la tensione è già bassa e non fanno danni.

Il tuo discorso crolla completamente perchè i personaggi principali sono stereotipati (yurippe è un clone di harui che fa le cose che faceva harui perchè il fanservice porta i faini) e proprio la trama stessa non è realistica,in alcune parti neanche si prende sul serio.

O ti sei espresso male o non hai capito molto o i tuoi fansub non sono così infallibili. Non vanno a redimersi, vanno semplicemente a trovare la pace, e la cosa della scuola è perché si parla di ragazzi la cui vita è andata a puttane e che troverebbero la pace vivendo una normale vita da studente. Per molti andare normalmente a scuola, avere degli amici, una routine come tutti gli altri. Cose che non han potuto vivere. Loro vanno lì ad avere un'occasione per fare cose che nella vita terrena han solo sognato.

Infatti ho detto perchè per altri motivi è brutto. Il fatto che non sia originale è solo un altro punto a sfavore che viene giudicato nel complesso.

O ti sei espresso male o non hai capito molto o i tuoi fansub non sono così infallibili. Non vanno a redimersi, vanno semplicemente a trovare la pace, e la cosa della scuola è perché si parla di ragazzi la cui vita è andata a puttane e che troverebbero la pace vivendo una normale vita da studente. Per molti andare normalmente a scuola, avere degli amici, una routine come tutti gli altri. Cose che non han potuto vivere. Loro vanno lì ad avere un'occasione per fare cose che nella vita terrena han solo sognato.

Si ok, ma 1) l'idea della scuola è una scusa perchè è il setting più semplice per far si che i personaggi si incontrino e piacciano (immedesimazione dello spettatore)

2) alcuni non si ricordano perchè sono lì. L'amnesia è una scusa stupidissima per giustificare assenza di bravura nella scrittura di una trama. Cioè, bello quando puioi forzatamente allungare una trama che si sarebbe potuta concludere nei primi 3 minuti soltanto perchè "c'hanno l'amnesia" e non tutti (e non si sa perchè devono       averla e perchè alcuni non la hanno)

E quelli che non sono adolescenti dove vanno? Ah boh, onestamente me ne frega poco, i pg sono persone che son morte con dei rimpianti, tutti prematuramente. Ci son solo adolescenti perché come ho detto prima si da loro una normale vita da adolescente. Gli adulti finiranno in ufficio, o in una pensione, boh, ma loro la loro vita la han vissuta ed hanno avuto tutto il tempo per soddisfare le loro ambizioni.

Questo non è  per forza vero, visto che tutti gli adolescenti di questa scuola attraversano un caso limite, allora è plausibile assumere che anche ci siano adulti che non hanno potuto vivere appieno la propria adolescenza  e che siano morti semplicemente all'età di 50 anni o più. Ciò non vuol dire hanno avuto il tempo di godersi la propria vita soltanto perchè la loro agonia si è protratta più del previsto.

Se fossero pg di sfondo non avrebbero tutto lo spazio che han preso, quindi la mancanza diventa pesante. E tra l'altro ci sono tutti i problemi relativi alla storia che ho menzionato prima più altri che non ricordo più, quando farò un rewatch elencherò pure quelli.
 

L'ultimo tragico speeno

Imma still alive!
Vabbe ci rinuncio. Ognuno mantiene la sua opinione ed amen. A me è piaciuto un sacco.Riguardo al resto

1) la città incantata ha una trama bella, altro che non averne, ma perde di importanza rispetto ai messaggi che cerca di trasmettere e le emozioni che suscita, alla fine l'avere una bella trama per la città incantata è il meno, perché personaggi, ambientazioni, simbolismi ed intensità delle emozioni sono ad un livello tale da farti dire "cazzo ste due ore le ho spese davvero bene" anche se non hai seguito approfonditamente la trama (che poi... una bimba finisce coi genitori in una specie di bagno pubblico per spiriti e cerca di salvare i genitori in pericolo mentre viene "schiavizzata" da una vecchia strega...non è nulla di eccezionale"

2) le cose sono due, o guardi gurren lagann o da morto ti ritroverai in una scuola perché hai il rimpianto di non aver visto gurren lagann

3) un'opera di fantasia deve distaccarsi dalla realtà? Sì,ma non come dici tu. Se ti vuoi immedesimare in un pg è necessario che sia emotivamente simile a te e dunque realistico.

4) ok, yurippe non è molto originale come pg ma vabbe, non è fastidiosa la cosa, soprattutto se non hai visto la malinconia di harui cosa

5) solo perché appaiono di frequente ed hanno tanta scena van caratterizzati tanto affondo? Non ho mai sentito nessuno lamentarsi di winry o del gruppo di mustang o di armstrong in fma brotherhood, eppure sono pg con la stessa importanza di quelli di cui parli: fare presenza scenica.

Non è un male che ci siano pg da presenza scenica, anzi, contribuiscono a rendere più godibile l'anime. Questi servono per le gags ed i combattimenti, potevano fare di meglio ma sei personaggi ben delineati bastano (anche se uno mi sta sul cazzo e un'altra è uguale a un pg di un'altra serie)

6) hanno usato la scuola come scusa? Può darsi, ma cavolo, stiamo parlando di persone che una vita normale non la hanno vissuta, volevi che si ritrovassero alla bocciofila comunale? Come fai dimenticare i rimpianti a chi non ha avuto una vita normale? Facendogli fare una vita normale. Andare a scuola è la cosa più normale di sto mondo e appunto potevano avere alla vita ordinaria che bramavano andando a scuola normalmente.

Riprendo ancora il tuo discorso sulla non necessità di realismo: ti immedesimi di più in uno che rimane sempre nel personaggio pur risaltando poco credibile o in uno che reagisce agli eventi esattamente come te? Scusa ma la risposta mi sembra ovvia.

Edit: ho constatato grazie alla wikia di angel beats che la visual novel di angel beats va a riempire tutti i buchi lasciati nell'anime, compresa la caratterizzazione di alcuni personaggi e compreso il fatto che ootonashi, pur essendo morto molto prima di kanade, appare nell'aldilà decenni dopo di lei (la spiegazione sarebbe che sono i rimorsi di kanade a portare nell'aldilà ootonashi, senza memorie perché probabilmente essendo passati decenni dalla sua morte si è reincarnato ed è morto nuovamente o proprio non è riuscito a reincarnarsi a causa del suo rimpianto di non aver avuto legami d'affetto sinceri dopo la morte della sorella.)

ORA TUTTO HA UN SENSO,LOL. Maronn, sembra madoka che devi stare a teorizzare e spippolare per capire tutto... vabbe, ora i difetti che aveva l'anime son svaniti v.v
 
Ultima modifica di un moderatore:

Mr Ponty

漱石
Solitamente non scrivo recensioni, ma questa volta, vista l'opinione che la gente sembra avere di questo anime, mi sono sentito spinto nel farlo.
Per comprendere il motivo per cui quest'anime, o meglio quest'adattamento di una light novel (è abbastanza importante come cosa, lo spiegherò tra pochissimo) fa schifo, è necessaria una doverosa premessa. Durante la seconda metà degli anni 2000, le light novel hanno visto un boom nelle vendite, e sempre più scrittori amatoriali e non si sono cimentati in questo genere di storie. Tralasciando molte cose omettibili, mi soffermo su due avvenimenti fondamentali. Il primo è l'adattamento anime di Harui Suzumiya, che ha adattato una light novel uscita svariati anni prima (2003) ed è stato una specie di fulmine a cielo aperto per gli otaku giapponesi. La caratteristica principale di questa opera, oltre all'elemento moe predominante, fu l'elemento soprannaturale ed il tipo di narrazione portato in auge da altre light novels prima di lei (zaregoto nel 2002 e boogiebop nella fine degli anni 90). In pratica Harui utilizzava una metanarrazione, in cui allo stesso tempo parodizzava quei romanzi ambientati nelle scuole, essendo contemporaneamente uno di essi. Dopo questo avvenimento le light novels divennero molto più popolari, e la gente cercò di scimmiottare questo schema per massimizzare le vendite. Successivamente, ci fu un altro anime che fece molto discutere, a mio avviso ancora più importante per comprendere la nascita di light novels come saekano, cioè quello di bakemonogatari nel 2009, che porta progressivamente l'adattamento di una miriade di light novels differenti (che ricordiamo, spesso seguono lo stile "haruiano"), tra queste rientra proprio Saekano. Ciò che caratterizzava bakemonogatari oltre allo stile unico del Nisio, era questo tipo di narrazione che sfonda la quarta parete, rendendo il lettore/spettatore al corrente che in realtà si tratta semplicemente di una storia di finzione. In pratica il punto chiave non è il gioco, ma mettere in evidenza il gioco stesso. La differenza può sembrare lieve ma è molto importante.

Perchè ho fatto tutta questa premessa? Perchè serve per comprendere il motivo per cui saekano fallisce miseramente sotto tutti i punti di vista, risultando solo una becera imitazione delle light novels della serie "monogatari series" ed altre venute prima.

Ciò che succede in saekano è simile. Mette al corrente lo spettatore del fatto che è solo una storia inventata, utilizzando le battute dei personaggi come mezzo per trasmettere il messaggio. Basta ciò per ritenere un'opera "profonda" o ben scritta? No, mi dispiace, ma è proprio l'opposto. Oltre ad utilizzare un metodo di narrazione non adatto a questo tipo di storia, l'autore facendo ciò mette solo in evidenza le limitazioni di questa storia. La differenza sostanziale è che se in monogatari un personaggio era cosciente di essere solo una tsundere, in realtà alla fine NON lo era, perchè era caratterizzata in modo estremamente realistico, uscendo dallo stereotipo da lui stesso citato.
In saekano invece, i personaggi commentano le limitate scelte dell'autore, senza espandere il concetto, dimostrano proprio di essere ciò che sono. Nella storia i personaggi spesso commentano le proprie azioni o le loro stesse personalità, ma non escono da questi clichè, anzi affossano soltanto il tutto, ammettendo LORO stessi di essere solo degli stereotipi! Ciò che fanno è solo far conoscere al lettore/spettatore che sono dei clichè viventi, non c'è una volontà dell'autore di cambiarli, di renderli più realistici e meno stereotipati. A quanto pare agli otaku basta sfondare minimamente la quarta parete per far diventare automaticamente un'opera un capolavoro. Beh sapete che c'è? Non è così. Ma andiamo con ordine.
Il comparto grafico dell'opera è mediocre, le uniche scene veramente dettagliate sono i primi piani delle ragazze, in cui si possono intravedere le zone intime, che a quanto pare sono la cosa più interessante che l'anime ha da offrire. Lo stesso chara design è brutto. Mancanza di caratterizzazione estetica, non basta cambiare colore dei capelli e taglia di reggiseno per creare un personaggio credibile (ed in ciò è anche colpevole l'assenza evidente di budget). Le animazioni sono ridotte all'osso ed i fondali sono scarni. E per concludere l'analisi sul comparto grafico, mi soffermo sugli effetti visivi e la regia. Gli effetti visivi scaturiscono dalla volontà del regista di voler far provare qualcosa allo spettatore, in questo caso, l'unico tentativo sembra quello di fargli provare compassione per i daltonici. Infatti ci sono dei filtri messi completamente a caso che vanno ad alterare il colore di tutta la scena, che variano dal lilla al rosso al blu. Perchè? Boh, seriamente, non c'è un motivo per cui ciò andasse fatto, vengono messi così, per colorare a caso, non trasmettono niente, inutili. E la regia è ugualmente pessima, in OGNI dialogo le uniche inquadrature sono sulle parti intime o in posizioni compromettenti delle ragazze. Che siano primi piani o delle vedute dal basso, l'unico obiettivo del regista è quello di mostrare i corpi delle giovani donzelle. Peccato che non dovrebbe essere un hentai (o almeno lo si spera). Di conseguenza queste riprese danneggiano i personaggi stessi, perchè non ti fanno concentrare su di loro, ma sul loro fisico, il che è diverso. Non interessa niente al regista se la personalità del personaggio X è fatta male, tanto l'unico motivo per cui occupa spazio sullo schermo è quello di mostrare il proprio corpo in posizioni imbarazzanti. Ottimo lavoro! (no)

Procediamo con il comparto sonoro, che è il migliore della serie per quanto rimanga sulla sufficenza. Il doppiaggio sembra ben fatto, non è ottimo ma è comunque decente, l'unico problema è rappresentato dal protagonista che ha strani scatti. In certe scene è tranquillo, e poco dopo quando vede una scollatura troppo hosè, inizia a gridare come un forsennato. Non si fa così, non metti in evidenza l'imbarazzo, rendi soltanto il personaggio come uno psicopatico con problemi di doppia personalità. Ed a lungo andare è anche ripetitivo ed odioso, sembra di stare nelle commedie da 4 soldi. Le ost sono mediamente buone, o meglio sono funzionali alla trama, niente da criticare sotto questo punto di vista. Opening ed ending sembrano aver assorbito tutto il budget della produzione, visto che sono graficamente gradevoli (escludendo un momento all'inizio della opening in cui c'è una sequenza di piedi, e non sto scherzando, sembra di stare guardando un anime per feticisti dei piedi), e per quanto non originali ed abbastanza anonime, anche dal punto di vista del testo e del theme della serie, riescono a svolgere il loro lavoro. Stessa cosa per gli effetti sonori.

Passando alla parte della storia, non posso negare che la premessa della storia era interessante, poteva essere sviluppata, aveva insomma del potenziale. E invece purtroppo doveva essere la solita trashata ecchi otaku pandering, ahimè.
Il pacing della serie è mediocre, ci sono parti di noia totale, momenti in cui l'azione diventa più fomentata ed altri in cui si rallenta per lasciare spazio ad un drama forzatissimo perchè ovviamente se metti una canzone di sottofondo e mostri uno stralcio di flashback, la gente si commuoverà, vero? Qualcuno a quanto pare si, non so come sia possibile, visto che è di per se è una scena forzata e non ha senso di esistere.
La complessità della trama tocca il fondo del barile. Mi spiego meglio. Elementi di disturbo nel corso della storia vengono introdotti in maniera imbarazzante, non sono credibili non risultando quindi dei problemi in se. Nel percorso che fanno i personaggi per produrre il loro dating sim definitivo, in sostanza è tutto rose e fiori, in uno degli episodi iniziali viene citato il problema del budget, ma il protagonista si fa subito carico di 1.000.000 di yen. Sapete come? Raccogliendo giornali. Penso sia abbastanza per far capire il livello infimo della produzione. (e ciò non viene più citato per il resto dell'anime)
Ugualmente, la consistenza della storia è inesistente. Tutto ciò che capita è irreale, e verso la fine avviene un plot twist da mettersi nelle mani nei capelli. E sapete la cosa più bella? l'autore, per qualche malsana ragione, LO FA DIRE AD UNO DEI PERSONAGGI.
Non avete capito? C'è questa scena in cui succede un avvenimento X che sembra ribaltare la situazione a favore dei protagonisti, ed uno di loro dice proprio "che forzato ed innaturale colpo di scena". E subito dopo ne succede un'altro, con la stessa identica reazione. Wow, ottima metanarrazione, lo stai facendo sicuramente bene. Non solo introduci uno stratagemma narrativo fatto male, magari per mancanza di idee, lo fai anche dire ai personaggi nel caso qualcuno non lo avesse notato, e non una ma ben due volte.

Come se non bastasse, la conclusione della storia non ha senso, c'è un plot twist inutile per far finire tutto nel verso giusto, come ho detto prima lo stesso autore lo ammettei esplicitamente parlando tramite un personaggio agli spettatori, ed alla fine non si può neanche chiamare una conclusione, perchè non conclude niente. Qualcuno potrebbe giustificare ciò dicendo che la conclusione non è necessaria, visto che ci sarà una seconda stagione, ma sarebbe comunque sbagliato visto che la fine di questa season 1 risulta ugualmente rushata e forzata, di conseguenza c'è ugualmente un errore da parte dello sceneggiatore nel non aver saputo gestire i tempi.

Per concludere arriviamo al paragrafo riguardante i personaggi, che rappresentano il punto più basso della produzione. Anzi, più che personaggi sono delle bambole, non hanno personalità, sono stereotipi che camminano mossi dal burattinaio-regista, che le mette in posizioni equivocabili per la gioia degli otaku. E' una cosa aberrante, infatti l'unica cosa per cui hanno presenza sullo schermo è rappresentata dalle loro tette e dai loro fondoschiena, nient'altro.

Per quanto riguarda le personalità, come ho detto prima non è presente per nessun personaggio se non per uno, che è l'unica coprotagonista a non fare scene sconce tra l'altro. E' caratterizzata per essere un personaggio secondario, ma svolge un ruolo primario. E l'intento dell'autore era proprio questo. E' sfruttata pochissimo e poteva essere resa meglio? Scuramente, ma è l'unica cosa originale di tutta la produzione, e per quanto irreale è la cosa più vicina ad un essere umano presente nell'anime. Si, il personaggio che è fatto per essere un secondario tra i primari, è caratterizzato meglio degli altri. Andiamo oltre.
Il backdrop dei personaggi è assente, abbiamo 2 flashback a testa per farci capire il loro amore morboso per il protagonista, non vanno incontro a conflitti interiori credibili, soltanto delle scuse per farle comportare in modo hosè in certe parti della storia. Tanto per delle bambole basta quello. E come diretta conseguenza di tutto ciò, non c'è sviluppo, è una parola assente nel vocabolario dello sceneggiatore. Li vedi all'ep 1 (o quando entrano in scena) e li ritrovi, uguali, all'ep 12. Non basta usare il drama, perchè sapete cosa, i personaggi non cambiano, rimangono uguali. La tsundere rimarrà tale a prescindere da tutto, altrimenti poi non riuscirebbe nell'intento di far arrapare i feticisti. E così per tutti, tranne per katou (il personaggio secondario che fa il ruolo del primario) che mostra qualche leggero miglioramento verso il finale. Ma non basta, ed anzi dovrebbe far riflettere se chi ha scritto questa roba fosse sotto l'effetto di acidi pesanti.

Per concludere la recensione ci sono 2 altri punti che ho intenzione di analizzare. Il primo è il valore di questo anime nel complesso, e quanto esso potrà essere ricordato, che sia per un personaggio molto particolare o una trama interessante, o ancora un determinato tipo di narrazione. Niente di tutto ciò, è il solito harem, per i poveri sventurati come me che l'han visto, ci vorranno pochi giorni a rimuoverlo dalla memoria. E se rimarrà impresso, sarà soltanto nei miei incubi.
E la seconda cosa, è la catarsi. Vedete, quasi ogni show, con rare eccezioni, cerca di dare dei messaggi, spesso positivi, da far cogliere all'audience. In questo, il messaggio che passa è del peggior tipo, possibile ed immaginabile. In pratica, divinizza la figura dell'otaku (il protagonista lo è) e non si spinge solo fin qua. Ad un certo punto il protagonista andrà in un centro commerciale, ed inizierà a ragionare dividendosi dai "normali" perchè lui è un otaku. Ed ovviamente poco dopo per la sua mentalità "fuori dal comune" riuscirà a salvare la situazione. Questo è un messaggio abbastanza inquietante, dividere l'otaku dal resto della società, divinizzarlo, e per coccolarlo viene calatoin un harem. "Non vi preoccupate, il termine è negativo, in giappone viene usato per gli scarti della società, ma vedete in questo show? Non c'è problema!" E qualcosa di così sbagliato che potrebbe quasi passare per giusto. Seriamente serve questo genere di roba ad un paese con un problema del genere, anche abbastanza preoccupante?
E non è l'unico esempio, in un'altra parte dell'anime

In conclusione, questo anime fa schifo, se vi è piaciuto dare due spiegazioni
1) siete ignoranti in materia ed è il primo di questo tipo che guardate (ignorante nell'accezione positiva del termine, perchè ignorate ciò che è migliore);
2) Avete dei pessimi gusti e non sapete distinguere ciò che è buono da ciò che non lo è.

Così si conclude la recensione dell'anime attualmente peggiore del 2015 (tra quelli che ho avuto (s)fortuna di guardare).

ART SECTION: 8/20
Artwork 2/4 (they did not get enough budget, )
Character Figures 2/4 (mediocre, not even detailed, not because of a stylistic choice, but because of budget)
Animation 2/4 (same as above, it's just the essential)
Visual Effects 1/4 (bad)
Direction 0/4 (focused on making you think about the cute fappable girls instead of the story. Also these colorful visuals are fucking out of context)

SOUND SECTION: 12/20
Voice Acting 3/5 (exept for the main, which sucks, the others voice actors are pretty in the part. Nothing memorable, but katou is very well dubbed. )
Insert song 3/5 (fitting with the theme of the series)
Opening-Ending 3/5 (fitting with the theme of the series)
Sound Effects 3/5 (averange)

STORY SECTION: 5/20
Premise 2/3 (interesting)
Pacing 2/4 (mediocre)
Complexity 1/4 (bad)
Consistency 0/5 (sucks)
Conclusion 0/4 (i was going to give 1 before the last ep, then with this fucking plot twist i decided it did not deserve more than 0)

CHARACTER SECTION: 4/20
Presence 1/5 (just because of boobs)
Personality 1/5 (just because of katou)
Backdrop 1/5 (just because of one flashback)
Development 1/5 (what is that?)

ENJOYMENT SECTION: 4/20
Art 1/3 (a lot of scenes are low budget)
Sound 1/3 (the main char dub sucks)
Story 1/5 (awful)
Characters 1/5 (just because of boobs)
Catharsis 0/2 (worst ever seen in an anime so far)
Historical Value 0/2 (hope everyone will forget this aberration)

VERDICT: 32/100
recensione pubblicata su animeclick.

Edit: ho constatato grazie alla wikia di angel beats che la visual novel di angel beats va a riempire tutti i buchi lasciati nell'anime, compresa la caratterizzazione di alcuni personaggi e compreso il fatto che ootonashi, pur essendo morto molto prima di kanade, appare nell'aldilà decenni dopo di lei (la spiegazione sarebbe che sono i rimorsi di kanade a portare nell'aldilà ootonashi, senza memorie perché probabilmente essendo passati decenni dalla sua morte si è reincarnato ed è morto nuovamente o proprio non è riuscito a reincarnarsi a causa del suo rimpianto di non aver avuto legami d'affetto sinceri dopo la morte della sorella.)
ORA TUTTO HA UN SENSO,LOL. Maronn, sembra madoka che devi stare a teorizzare e spippolare per capire tutto... vabbe, ora i difetti che aveva l'anime son svaniti v.v
no, mi hai solo dato ragione perchè i difetti esistevano e gli stessi autori han provato a correggerli. Ma guess what, questa paraculata di correggere errori nella storia quando è già conclusa dopo anni (ma anche dopo mesi tbh) è un becero giochetto che fanno per farti sborsare soldi o soltanto per rendere il loro lavoro inattaccabile perchè "avete visto i buchi? bene gli abbiamo chiusi!" Ok, ma l'anime rimane incompleto, fatto male perchè avevate solo 12 ep. E lo hanno anche ammesso con la visual novel se ciò che dici è vero, quindi fuck you scriptwriter che non sai fare il tuo lavoro.
 
Ultima modifica di un moderatore:

L'ultimo tragico speeno

Imma still alive!
.

no, mi hai solo dato ragione perchè i difetti esistevano e gli stessi autori han provato a correggerli. Ma guess what, questa paraculata di correggere errori nella storia quando è già conclusa dopo anni (ma anche dopo mesi tbh) è un becero giochetto che fanno per farti sborsare soldi o soltanto per rendere il loro lavoro inattaccabile perchè "avete visto i buchi? bene gli abbiamo chiusi!" Ok, ma l'anime rimane incompleto, fatto male perchè avevate solo 12 ep. E lo hanno anche ammesso con la visual novel se ciò che dici è vero, quindi fuck you scriptwriter che non sai fare il tuo lavoro.
Perdonami eh, ma allora si può dire questo anche delle season 2 degli anime, rofl, almeno di qualsiasi cosa originariamente sia nata come anime... anzi, si può dire di qualsiasi cosa abbia un prosequio che tappa i buchi della prima stagione.

Ora, mi son rotto di stare a fare il faggot per angel beats, non me ne frega se hai un'opinione diversa, magari sono io in torto o magari lo sei tu, ma fottesega. Il punto è che una visual novel o una light novel o qualsiasi altra stronzata esca dopo può tranquillamente tappare i buchi. È come dire che un gioco è brutto perché prima della patch gratuita o poco costosa era pieno di bugs oppure che una saga letteraria sia brutta perché alcune cose, anche se importanti, vengono approfondite in uno spin off... È un ragionamento valido solo finché non è completa l'opera di riferimento.

Se io gioco ad un gioco non patchato posso dire che è brutto a causa dei bug, ma se mi esce una patch da 2 euro che mi risolve ogni problema allora il gioco completo diventa bello, idem per un anime (che poi le visual novel solitamente sono gratuite, e se non lo sono costano pochissimo).

La storia di angel beats ha qualche incongruenza e lascia troppo all'immaginazione? Bene, i produttori si sono accorti dell'errore e han deciso di correggerlo, magari lucrandoci sopra eh, ma chi se ne frega se mi spillano cinque euro, fintanto che il prodotto finito è valido.
 

Mr Ponty

漱石
le s2 e successive ampliano la storia, non ti troverai s2 filler che vanno a riempire buchi di trama lasciati, al massimo qualche flashback proveniente dalla s1 ed ampliato.

C'è una bella differenza tra ampliare e rappezzare.
 

L'ultimo tragico speeno

Imma still alive!
le s2 e successive ampliano la storia, non ti troverai s2 filler che vanno a riempire buchi di trama lasciati, al massimo qualche flashback proveniente dalla s1 ed ampliato.

C'è una bella differenza tra ampliare e rappezzare.
Esistono cose chiamate prequel e cose chiamate spin off,lol.Anche avessero rappezzato, qual'è il problema? Ho portato appunto l'esempio della patch, che tu hai volutamente ignorato. Una persona con un minimo di obbiettività guarda al risultato finale, tutto insieme, non alla versione iniziale.

Ok, tralasciando angel beats così possiamo spostarci su un campo più neutrale: un prodotto in generale ricco di difetti viene successivamente corretto, se ad alto costo allora è una truffa, ma se corretto gratuitamente o a basso costo allora non ci sono di questi problemi e se il risultato finale è bello allora chi se ne frega del passato. Ok, han dovuto tappare dei grossi buchi, ma intanto ora i buchi non ci sono più. Se adesso (cosa improbabile) uscisse una season 2 di no game no life nessuno si lamenterebbe del finale castrato di ngnl. Altro esempio è dragonball: tutti erano in hype per super sperando che sostituisse degnamente gt, e se fosse stato così nessuno si sarebbe lamentato per gt. Nessuno si lamenta per fma visto che è uscito fma brotherhood.

Penso che nessuno normalmente si lamenterebbe per la scarsa caratterizzazione di personaggi di angel beats a cui di fatto non frega a nessuno in quanto sono personaggi nati statici e finiti statici.

Se stai per dirmi che un bell'anime non può avere personaggi ricorrenti statici in quanto esistono capolavori della narrazione di qualsiasi genere con PROTAGONISTI statici *coffcoff i promessi sposi coffcoff*

In ogni caso avendo la vnovel di ab delle route dedicate a molte dei pg penso che caratterizzino anche quei quattro tard di cui poco importava (solo tk forse poteva necessitare di approfondimento dato che ti dicevano espressamente che nessuno conosce il suo passato, suscitando curiosità)

L'unica cosa rimasta veramente in sospeso è la questione della timeline, dell'ordine delle morti, ma nella vnovel fanno intendere che ci sono svariati decenni di differenza fra le morti,i risvegli e le reincarnazioni quindi problema risolto
 
Ultima modifica di un moderatore:

Strax

Smogon Loyalist
 ​
Non lo avevo ancora visto, me lo sono divorato in una giornata. Non sono un grande esperto e intenditore di anime, ma a me è piaciuto veramente un sacco!!! Ho adorato tutti i personaggi, compresi quelli secondari/inutili (anche se di molti non si viene mai a sapere quasi nulla). Le animazioni sono bellissime e le scene di combattimento pure :)  Non mi dilungo perchè non mi va di riprendere la shitstorm di qualche post sopra, mi è piaciuto, mi ha regalato tante emozioni, basta.

Personalmente gli do 9/10 :)
 
Ultima modifica di un moderatore:

Mr Ponty

漱石
si ma non esaltiamolo troppo che già c'è gente che lo chiama aoty, ha un buon concept che parodizza l'effetto underdog ma non andiamo troppo oltre, per essere ci sono parodie degli shonen MOLTO migliori, vedasi medaka box.
 

Plautus

Umbra profunda sumus
si ma non esaltiamolo troppo che già c'è gente che lo chiama aoty, ha un buon concept che parodizza l'effetto underdog ma non andiamo troppo oltre, per essere ci sono parodie degli shonen MOLTO migliori, vedasi medaka box.
Non ho la minima idea di cosa sia un aoty (anime of the year?). Io non sono un esperto del settore; gli anime che ho visto nel corso della mia vita li posso contare sulle dita di una mano praticamente. Però sono un po' più esperto per quel che riguarda l'universo fumettistico legato ai supereroi, e questo anime lo parodizza in maniera estremamente intelligente, a mio modo di vedere. Non lo stavo valutando come parodia di uno Shonen. Semplicemente lo trovo accattivante dal mio punto di vista e per quella che è la mia conoscenza del medium. Non metto assolutamente in dubbio che ci siano produzioni migliori.
 

neptuneman

Passante
si ma non esaltiamolo troppo che già c'è gente che lo chiama aoty, ha un buon concept che parodizza l'effetto underdog ma non andiamo troppo oltre, per essere ci sono parodie degli shonen MOLTO migliori, vedasi medaka box.
L'anime si ferma praticamente al punto dove comincia a prendere gas. Il manga è lievemente più in là e sta prendendo di brutto ma con alcuni cambiamenti alla trama.

Hai mai letto la webcomic per caso? La saga dopo quella dove finisce l'anime è quella dove si trovano i veri punti forti di One Punch Man.

Comunque io lessi Medaka Box un po' di tempo fa e purtroppo non riuscii a passare oltre all'ostacolo dei primi due volumi, persi voglia. Ho letto qualche pagina sporadica in giro, le più conosciute, e mi sembra un po'... tryhard, forse? C'era qualcosa che non mi convinceva. Vorrei comunque rincominciare perché mi interessa dare un giudizio alla serie, c'è un punto da dove potrei reiniziare? Se non sbaglio ci dovrebbe essere un capitolo specifico dove comincia a succedere tutta la roba più pesante e interessante, giusto?
 

Mr Ponty

漱石
Non ha senso saltare volumi di medaka box, se proprio vuoi parti dal terzo che c'è il genre shift, dal 7 inizia la saga migliore.

E non guardare l'anime, non esiste.
 
Top Bottom