Ultimo libro letto

Carmageddon

AGE IS JUST A NUMBER
Admin
3FA233B6-DB91-4125-809F-FE81FA3999CC.jpeg

Raccolta di pubblicità, meme, e anche spot fake riguardanti l'oramai famosa ironia di Taffo, agenzia di pompe funebri romana in via di espansione. Però il libro non si ferma affatto a ciò, ma offre anche delle riflessioni molto serie e chiarimenti su diversi temi di attualità come la violenza sulle donne, la deforestazione, il fumo, l'alcool, Pride, persone famose.
Si beve in un pomeriggio, ma è il classico libro che pur essendo breve si fa leggere e rileggere assai volentieri.
 

Unnamed

Passante
Ho riletto I dolori del giovane Werther di Goethe, uno dei più celebri classici della letteratura.

Che dire, ora lo vedo con occhi diversi. L'ho letto per la prima volta a sedici anni (quindi non tanto tempo fa) e allora pensavo: "Wow, com'è poetico! Quante emozioni! Povero protagonista!". Mi piacque abbastanza.
E invece, dopo la rilettura, lo trovo esageratamente carico di pathos; un romanzo bovarista, insomma. Credo che Werther sia, in effetti, la controparte maschile di Emma Bovary.
In ogni caso è scritto bene, su questo nulla da dire. Goethe è ineguagliabile. Il contenuto mi ha deluso.
 

Andrew01

[NSFW]
Be' a me un romanzo mi piace o meno per la storia che racconta non sto a guardare se critica o meno la società e altre cose così.
 

Hero of Sky

Wake up Link, open your eyes
Beh, ma il sottotesto è fondamentale. Per esempio, io posso leggere 1984 o Il Mondo Nuovo apprezzandone la storia, ma sarebbe alquanto errato ridurre libri che criticano pesantemente la società di massa e i suoi meccanismi alla semplice trama. Tra l'altro Brave New World è pure scritto male, ma sono i contenuti a renderlo sconvolgente. Ce l'ho in un cassetto sul comodino, il libro di Golding. Essendo io profondamente cinico e pessimista sull'umanità e le sue sorti da sempre, lo apprezzo molto, anche se non è tra i miei libri preferiti
 

CiaobyDany

Boku ni dekiru koto wa mada aru yo
Wiki
Be' a me un romanzo mi piace o meno per la storia che racconta non sto a guardare se critica o meno la società e altre cose così.
Be', ma quella storia è una critica alla società. Il libro non mi piace perché lo trovo irrealistico. Dovrebbe raccontare una storia plausibile del mondo reale (con l'unica forzatura per cui sopravvive all'incidente solo chi è più basso di un metro e trenta), ma le persone non si comportano realmente in quel modo. Cast Away mi piace come trama perché, pur partendo da presupposti molto simili, mi racconta una storia verosimile. Il signore delle mosche altera la psiche umana per un desiderio morboso di mostrare violenza a tutti i costi.
 

Andrew01

[NSFW]
Si ma non volevo dire che il libro di Golding deve piacere per forza. Volevo solo dire che quando scelgo un libro di solito lo faccio per la trama e non per i messaggi che vuole lanciare.
 

R.o.v.o.

_Colder than ice_
Be', ma quella storia è una critica alla società. Il libro non mi piace perché lo trovo irrealistico. Dovrebbe raccontare una storia plausibile del mondo reale (con l'unica forzatura per cui sopravvive all'incidente solo chi è più basso di un metro e trenta), ma le persone non si comportano realmente in quel modo. Cast Away mi piace come trama perché, pur partendo da presupposti molto simili, mi racconta una storia verosimile. Il signore delle mosche altera la psiche umana per un desiderio morboso di mostrare violenza a tutti i costi.
Ho letto il libro molto tempo fa, quindi magari quello che sto per dire non è totalmente esatto: Golding non critica la società, ma sfrutta l'incidente per portare avanti la sua tesi sulla natura umana, sempre e comunque rivolta al male. Il suo successo va comunque inquadrata storicamente: è uscito in originale solo sette anni dopo la fine della seconda guerra mondiale.
 

Andrew01

[NSFW]
Occhio nel cielo di Philip K. Dick



Visto che si avvicina Halloween devo trovarmi da leggere (o rileggere) qualcosa di horror.
 

R.o.v.o.

_Colder than ice_
Dio di illusioni, Donna Tartt

th.jpg


Lettura consigliatissima: una bella storia che sonda il legame tra ricchezza e perdizione e sulla possibilità di essere fuorviati da un sistema di valori costruito su fondamenta di sabbia.

Il cardellino, Donna Tartt

il-cardellino.jpg


Romanzo che ha fatto guadagnare all'autrice il premio Pulitzer, narra dell'impatto che ha avuto sul protagonista un evento estremamente traumatico, che lo porta ad entrare in possesso del quadro che da il titolo al libro. Lettura molto interessante, ma personalmente preferisco il suo romanzo d'esordio.
 
Top Bottom