Ultimo album ascoltato

Mens

Parroco
Riascoltato qualche album in questi giorni...

Blind Guardian - Imaginations from the Other Side

Per molti il loro migliore, anche se io continuo a preferire lo stile più calmo e melodico di Nightfall in Middle-Earth. In ogni caso, è un ottimo album. 9/10

Pink Floyd - Wish You Were Here

Questo > The Dark Side of the Moon. E di tanto. Praticamente perfetto, forse un po' ridondanti alcune parti di Shine On You Crazy Diamond. Welcome to the Machine è una delle mie preferite in assoluto. 10/10

Pink Floyd - Meddle

Molto vario. One of These Days è ottima, A Pillow of Winds molto buona, dubito di riuscire a ritenere Seamus anche solo decente. Echoes è un monumento. 8/10

Pink Floyd - The Division Bell

Sottovalutato, e molto. Il loro ultimo album, scritto senza Roger Waters. Il risultato è qualcosa di molto diverso dai loro album classici, sia come tono che come contenuti. Leggerissimo, musicalmente più che nei testi, rilassante e perfettamente ascoltabile. L'unica pecca sono alcuni effetti un po' troppo dissonanti, come l'inizio di Cluster One o la parte centrale di Poles Apart. Consiglio in particolare Marooned, Wearing the Inside Out e le ultime tre tracce. 9/10
 
Ultima modifica di un moderatore:

Falkon

Zoidberg
Mens ha scritto:
Pink Floyd - The Division Bell

Sottovalutato, e molto. Il loro ultimo album, scritto senza Roger Waters. Il risultato è qualcosa di molto diverso dai loro album classici, sia come tono che come contenuti. Leggerissimo, musicalmente più che nei testi, rilassante e perfettamente ascoltabile. L'unica pecca sono alcuni effetti un po' troppo dissonanti, come l'inizio di Cluster One o la parte centrale di Poles Apart. Consiglio in particolare Marooned, Wearing the Inside Out e le ultime tre tracce. 9/10
Io trovo Wearing The Inside Out la più brutta dell'album..vabbè, gusti XD

Comunque hai ragione, ne parlano male in molti ma mi è sempre sembrato un bell'album invece...High Hopes è stupenda, in particolare.
 

Mens

Parroco
Pink Floyd - The Final Cut

L'ultimo album con Roger Waters. Il tono è relativamente simile a The Wall, ma ha l'enorme problema di non riuscire a supportare i testi con la musica in modo abbastanza consistente. Comunque buono. I brani migliori sono gli ultimi tre. 7/10
 
S

Super Warrior

Motley Crue - Saints of Los Angeles

Sono ancora al secondo ascolto, ovviamente ce ne vogliono diversi per apprezzare tutto un album a pari merito, ma SOLA sembra ancora non riuscirci...

Le track sono tutte belle, ma ce ne sono parecchie che spiccano su di altre... sinceramente mi aspettavo di più, qualcosa come un Appetite o un Dreamin' in a Casket, nei quali non ha importanza la track che si sta ascoltando, basta sentirne una.

Purtroppo però ancora non ho incontrato un album con tale caratteristica nella loro discografia...

Tuttavia un gran bel lavoro.
 

Mens

Parroco
Led Zeppelin - Led Zeppelin IV

Sarà anche un capolavoro, ma non riesco a farmelo davvero piacere, soprattutto Black Dog. Ma forse è solo un problema di stile. In ogni caso, The Battle of Evermore è ottima, e credo proprio che Stairway to Heaven non necessiti di presentazioni. 8/10

Black Sabbath - Paranoid

Metal immaturo, che spesso si confonde ancora con il rock. Toni oscuri, lenti e inquietanti che creano un'atmosfera perfetta, e anche un po' di umorismo. La prima metà dell'album è la migliore, e War Pigs/Luke's Wall è praticamente perfetta. 9/10

Metallica - Ride the Lightning

Ottimo, in particolare For Whom the Bell Tolls, The Call of Ktulu e la spettacolare Fade to Black. L'unica un po' debole è Trapped under Ice. 9/10
 

Connacht

:.::
Mens ha scritto:
Led Zeppelin - Led Zeppelin IV

Sarà anche un capolavoro, ma non riesco a farmelo davvero piacere [...]
E gli metti 8? XD

Comunque io ho ascoltato il nuovo di Tricky, per ora mi sembra melodico e ascoltabile senza peso, non ci sono passaggi noiosi o ridondanti, ma di più l'album non da e le idee non son poi tanto fresche. Insomma, carino, ma nulla più. Simpatica la citazione ai Subsonica in Veronika.

Voto: 6.5 per ora.

In teoria avrei "ascoltato" anche i Primal Scream, ma il disco che gira in realtà è un fake costituito solo dai ritornelli in looping...
 

Mens

Parroco
Connacht ha scritto:
E gli metti 8? XD
È più o meno tutto sul 7-7.5, a parte quel paio di brani che contribuiscono ad alzare il voto finale. Non ho detto che non mi piace, ho detto che non mi piace particolarmente.
 

Falkon

Zoidberg
Pink FLoyd - Ummagumma (studio album)

Allucinante. Lo trovo semplicemente allucinante. Le uniche decenti forse sono le tre tracce di Gilmour, ma per il resto mi è parso una gran rottura di balle...bello comunque il poster incluso nel box :D
 

Ellemme

Zoidberg
Ultimamente mi sto documentando sulle band hard'n'heavy degli eighties (ho giusto finito di sentire il terzo album degli AC/DC), ma preferisco piuttosto recensire il mio album preferito. Anche l'artista, devo dire, è dei miei preferiti di sempre, se non addirittura in vetta alle classifiche.

Facciamo spazio a...

Before The Bleeding Sun - 2006

- Eternal Tears of Sorrow





Genere: Gothic-oriented Symphonic Death Metal

Consigliato ai fans di: Dark Lunacy, Dark Tranquillity, Kalmah, Norther, Children of Bodom, Arch Enemy e in generale del Melodeath di stampo scandinavo

Tracklist:

1) Sweet Lilith of My Dreams – 4:51

2) Another Me – 3:52

3) Red Dawn Rising – 5:06

4) Upon the Moors – 4:48

5) Sakura No Rei – 2:12

6) Sinister Rain – 5:41

7) Lost Rune of Thunder – 4:03

8) Tar Still Flows – 3:55

9) Angelheart, Ravenheart (Act I: Before the Bleeding Sun) – 8:40

Commento:

Un unicum non solo all'interno della produzione della band, anche nell'ambito della scena Metal mondiale a mio parere. La linea vocalica di Altti Veteläinen è semplicemente eccezionale quando si tratta di screaming; anzi: il suo non è propriamente uno scream, ma un interessante incrocio tra scream e growl.

L'opener, Sweet Lilith of My Dreams, è tuttora la mia preferita dell'intero repertorio degli Eternal. Partenza delicata e tranquilla per i primi 38 secondi, per poi sfogare un assolo che vanta di un utilizzo semplicemente divino del sintetizzatore (e ve lo dice una che odia l'elettronica). La canzone è un perpetuo susseguirsi di ritmi accelerati e accattivanti. Decisamente da ascoltare.

Another me prosegue un po' il filone già inziato da Sweet Lilith, mantenendone la velocità e incentivando maggiormente l'introspezione - leggete il testo per capire - e gli inserti sinfonici. Un'altra pietra miliare del gruppo, davvero.

Con Red Dawn Rising arriva la brusca frenata: utilizzo ridottissimo di vocalità harsh, introduzione di cori operistici con voci femminili e una tastiera come protagonista dell'intera canzone, dai ritmi lenti e dolci e con uno dei testi più belli che io abbia mai letto. L'atmosfera rende benissimo.

Upon The Moors riprende la linea iniziale, col dovuto apporto di sintetizzatore ed effetti orchestrali. Altra ottima traccia, nulla di particolare da aggiungere, ma ne consiglio vivamente l'ascolto.

Sakura No Rei ("Gli Spiriti del Ciliegio") e Sinister Rain possono essere considerate canzoni sorelle: la prima è un'introduzione alla seconda, che peraltro comincia proseguendo il pezzo strumentale finale di Sakura No Rei. Abbinamento molto ben riuscito e ricco di vocali clean femminili. Da sentire obbligatoriamente insieme - ascoltarle separate non è lo stesso.

Dall'inizio di Lost Rune of Thunder al termine di Tar Still Flows l'andamento del disco si ammorbidisce, fino a sfociare nella suite di chiusura, Angelheart Ravenheart. Sebbene non siano belle come le iniziali, completano l'opera e rendono Before The Bleeding Sun un lavoro originale e forse inimitabile.

L'album nel suo complesso ha uno stampo profondamente dark-ambiented, sin dal primo ascolto catapulta in una Transilvania musicale immaginaria e suggestiva beyond belief, come direbbero gli inglesi.

Logorroica vero? xD
 

Mens

Parroco
Xera - Lliendes

Bizzarro incrocio tra folk asturiana ed elettronica. Violino, cornamusa (?) e non so cos'altro. Carino. 7/10

Scaricabile gratuitamente (e legalmente) dal sito ufficiale.
 

ThunderShock

Yeah yeah yeah, fire
Mod
Basshunter - Now you're gone-The album

Tracklist:

01: Now You're Gone

02: All I Ever Wanted

03: Please Don't Go

04: I Miss You

05: Angel In The Night

06: In Her Eyes

07: Love You More

08: Camilla

09: Dream Girl

10: I Can Walk On Water

11: Bass Creator

12: Russia Privet

13: Boten Anna [Radio Edit]

14: DotA [Radio Edit]

15: Now You're Gone [Fonzerelli Remix]

16: All I Ever Wanted [Fonzerelli Remix]

Now you're gone è la versione inglese di Boten Anna, All I ever wanted è la versione inglese di DotA (in realtà resta uguale solo la musica, le lyrics sono cambiate. Purtroppo).

La terza canzone è un "colpo di scena". Fiorello taaanti taaanti anni fa cantava "Sì o no", che era la cover di una canzone chiamata "Please don't go" (appunto). Ecco, ora sapete anche com'è la terza canzone

Tutte le altre seguono più o meno il solito stile di Basshunter. La numero 8 è apparentemente dedicata a una giornalista dell'Aftonbladet (lo so, chi se ne frega :°D); la 10 in teoria era il primo singolo, in circolazione da maggio 2007 (ma è passato sotto silenzio. Peccato, è la mia preferita del cd).

(in ogni caso l'ambizione di Basshunter è recitare in un film porno. E' sulla buona strada, e se cercate su google vedrete il perché)
 

Mens

Parroco
Machinae Supremacy - Origin, Arcade, Fury

Le tre compilation in cui sono raccolti i loro brani di prima che pubblicassero album commerciali. Il loro stile è autodefinito SID Metal, ovvero metal con influssi di elettronica dati dall'utilizzo di sintetizzatori. Alcuni loro brani sono remix/cover di musica da videogiochi. 8/10, 8/10, 7/10.

Consiglio in particolare Nemesis, Winterstorm, The Wired, Anthem Apocalyptica, Kings of the Scene, Attack Music, Cryosleep, Soundtrack to the Rebellion.

Scaricabili gratuitamente (e legalmente) dal loro sito ufficiale.
 
Ultima modifica di un moderatore:

Connacht

:.::
Soulfly - Conquer

Dopo la reunion di questa primavera dei fratelli Cavalera nel disco dei Cavalera's Conspiracy, che era molto old-style, thrash/groove e martellante, ci si aspettava che i Soulfly invece per contrasto risultassero molto più tribali, atmosferici, eventualmente con diversi intrecci di tastiera.

Invece il nuovo disco torna indietro nel tempo fino agli anni '80 e riprende molto dai Sepultura di un tempo. A me sta deludendo e l'ascolto annoia. Mah.

Shit and Shine - Cherry

Questo invece pare molto più interessante, siamo in territori completamente diversi (sul noise/robbaintripposa) e non l'ho ancora ascoltato a sufficienza ma mi sta incuriosendo.

Raunchy - Confusion Bay

Passiamo ora ai dischi del passato, ho rispolverato questo secondo lavoro dei Raunchy che però è una minestra riscaldata di metal melodico un po' thrashy un po' groovy un po' moderna un po' figa un po' pop un po' orasoncattivoorasonmelodico, davvero scarsamente originale e con poca personalità. L'esordio mi piaceva di più, questo mi pare molto più piatto e banale.

Queensryche - Q2K

Ripeschiamo inoltre dopo tanto tempo questo disco sottovalutato, non eccelso ma molto meglio di quel che si dice in giro.

Però forse sono i miei gusti ad essere cambiati, visto che ad esempio Operation: Mindcrime, per quanto possa riconoscerne il valore, come sonorità mi trova del tutto disinteressato.
 

Connacht

:.::
Aaaah, Dummy, uno dei miei dischi preferiti di sempre...

Vedo che, seppur con ancora qualche tentennamento, stai entrando nella strada che conduce al magico mondo di chi sa™.

Il prossimo passo è Mezzanine dei Massive Attack, imprescindibile e che forse potresti trovare anche più piacevole. Buon ascolto!
 

Nighthawk

Ride on Shooting Star
Coldplay - Viva la Vida or Death and All His Friends

Bellissimo album, niente da dire. I Coldplay sono veramente un gruppo degno di nota, l'unico di spicco fra tutto il marciume commerciale che gira.

Molte canzoni sono di stampo Floydiano, e si sente. Ottime canzoni, tranquille e piacevolmente ascoltabili.

Per chi ancora non lo avesse sentito: caldamente consigliato.

Kreator - Enemy of God

Passiamo a roba più tosta.

Puro thrash di stampo Slayeriano, la title track praticamente ha un riffing identico ad Angel of Death.

Ottime anche le canzoni più melodiche, IMHO molto azzeccate. Tutto ben suonato, la tecnica c'è.

Per chi vuole qualcosa di più innovativo, non è niente di che, album molto sul classico che non aggiunge molto ai precedenti dello stesso genere.
 
T

Trema

Nighthawk ha scritto:
Coldplay - Viva la Vida or Death and All His Friends

Bellissimo album, niente da dire. I Coldplay sono veramente un gruppo degno di nota, l'unico di spicco fra tutto il marciume commerciale che gira.

Molte canzoni sono di stampo Floydiano, e si sente. Ottime canzoni, tranquille e piacevolmente ascoltabili.

Per chi ancora non lo avesse sentito: caldamente consigliato.
lo appena ascoltato anch'io,stupendo,quella dei Coldplay si che è buona musica :D
 

Connacht

:.::
No Age - Nouns

Un lavoro che mi ha colpito, fra elementi di dissonanza e cenni noise, compatto e vagamente punk-oriented in alcuni punti. Una scoperta interessante la loro che approfondirò ulteriormente di sicuro.

Primal Scream - Beautiful Future

Finalmente si trova! Il lavoro è un dischetto orecchiabilotto e scanzonato, senza pretese ed un po' piattino. Credo che me ne scorderò presto.

Dresden Dolls - No, Virginia

Raccolta di b-sides ed inediti dei Dresden Dolls, dal titolo che fa il verso al precedente Yes, Virginia. Certi pezzi non mi sono sembrati male, altri forse sono più trascurabili ma devo ancora ascoltarlo per bene.
 

Dark Knight

Zoidberg
Pink ~ I'm not dead

Ultimo album di Pink, uscito non ricordo bene quanto tempo fa. Un album che mi ha stupito abbastanza, contiene due tipi di canzoni totalmente diverse. Incredibile riconoscere un solo artista nell'album...non so se mi spiego...
 
T

Trema

Coldplay - X&Y

dopo aver ascoltato il loro ultimo album ed esserne rimasto estasiato ho deciso di ascoltare quello precedente:fantastico dalla prima all'ultima canzone,i coldplay mi stanno davvero ipnotizzando :D
 

Auron

Zoidberg
"X&Y" è il male, sappilo

btw,

Meshuggah "Chaosphere"

Sapendo fosse del '98, lo immaginavo come "Destroy…", molto più in stile death classico. Invece mi ritrovo questa bomba di technical, lacerante dal primo all'ultimo secondo. "New Millennium Cyanide Christ" è assoluta.
 

Nighthawk

Ride on Shooting Star
MGMT - Oracular Spectacular

Non è propriamente il mio genere, ma Time to Pretend mi ha sorpreso sia a livello musicale che come testo, ed ho deciso di provare sentire un po' l'intero album di questo gruppo...

Ascoltabile, direi nulla di più. A parte qualche canzone che ha un po' più di sprint, le altre mi sembrano quasi tutte uguali e un po' piatte.
 

Dark Knight

Zoidberg
Rev Theory - Light It Up



1 "Hell Yeah" – 4:07

2 "Favorite Disease" – 3:41

3 "Light It Up" – 4:13

4 "Broken Bones" – 4:26

5 "Kill The Headlights" – 3:15

6 "Wanted Man" – 3:41

7 "Ten Years" – 3:43

8 "Falling Down" – 4:05

9 "You're The One" – 4:20

10 "Far From Over" – 3:59

11 "Falling Down" (Acoustic) – 3:51 (Best Buy Exclusive)

12 "Slow Burn" (Acoustic) – 3:50 (iTunes Exclusive)

Giovane band che pubblica il suo secondo FL dopo un EP, da coniderarsi più nu metal che hard rock, merita l'ascolto secondo i miei gusti. Spiccano "Hell Yeah" il singolo e "Wanted Man".

 

Dark Knight

Zoidberg
Coldplay - Viva la Vida or Death and All His Friends



tracklist:

Life in Technicolor - 2:29

Cemeteries of London - 3:21

Lost! - 3:55

42 - 3:57

Lovers in Japan/Reign of Love - 6:51

Lovers in Japan – 3:56

Reign of Love – 2:55

Yes - 7:06

Yes – 4:04

Chinese Sleep Chant – 3:02 (traccia nascosta)

Viva la Vida - 4:01

Violet Hill - 3:42

Strawberry Swing - 4:09

Death and All His Friends - 6:18

Death and All His Friends – 3:32

The Escapist – 2:46 (traccia nascosta)

Può colpire qualche brano che rimane nell'orecchio sin dal primo ascolto.

La professionalità del gruppo è indubbia. E si percepisce in pezzi come Violet Hill  con l'intro classica, il suo pianoforte ossessivo e il ritmo mai interrotto di una cantilena indie rock che ripete una domanda: If you love me / Won't you let me know?

Prende immediatamente e si vuole ascoltare, poi riascoltare, e ancora risentire... oppure nella stessa Viva la Vida, forte, potente, ispirata, e decisamente più impegnata di molti altri brani di questi anni
 
Top Bottom