30 Giorni di Videogiochi del PCF - v2.0

Lucan(ba)ik

SIC PARVIS BARBA 1991-2079
Giorno 23 - Il tuo mostriciattolo da compagnia preferito

> risposta 2012 = Agumon

> risposta 2018 = Claptrap

z4uGD (1).gif

quale candidato migliore d'un robottino parlante che a sua volta necessita di compagnia come nessun altro "mostriciattolo" (interpretiamo liberamente la parola, direi, altrimenti potremmo scegliere solo tra i Pokémon o Digimon) ?


^ soltanto lui col suo << tirapiedi >> [cit. <3] , un fischietto, una radiolina scrausa ed un'ormai fredda pizza. Eppure lo definisce IL MIGLIOR PARTY CHE ABBIA MAI ORGANIZZATO, quando chiunque al suo posto si sarebbe suicidato dalla depressione dopo aver trascorso così il proprio compleanno: esempio positivo per tutti
 
Ultima modifica:

Lucan(ba)ik

SIC PARVIS BARBA 1991-2079
Giorno 24 - Un gioco che secondo te non "invecchierà" mai

> risposta 2012 = Bust A Move 4

> risposta 2018 = Ape Escape saga

ape-escape-saru-getchu-34303291-800-600 (1).jpg

potevo nominarlo come platform preferito – è vero – ma devo anzitutto farmi perdonare la clamorosa dimenticanza di 6 anni fa (non trovò posto in nessuno dei 30 giorni) poichè imo questo giorno ha maggior prestigio data l'impronta marcatamente soggettiva ed emotiva

solitamente quando si rigiocano giochi della propria infanzia/adolescenza dopo decenni l'incanto si smarrisce; eppure rigiocando Fuga Scimmiesca 2 [titolo PS2 risalente al 2003] nel 2016 con HD & trofei PSN sulla PS4 ho provato le stesse esatte sensazioni d'allora. Perchè? Mi sono affezionato all'atto del catturare scimmie e NON ad un determinato personaggio, ragion per cui amerò a prescindere pure l'eventuale quarto capitolo anche senza Kakeru, Hikaru o Satoru

insomma se AE invecchierà...vorrà dire che io sarò morto già da tempo
 
Ultima modifica:

Lucan(ba)ik

SIC PARVIS BARBA 1991-2079
Giorno 25 - La trama di un videogioco che ti ha coinvolto molto

> risposta 2012 = Okami

> risposta 2018 = Until Dawn

until_dawn_wallpaper_by_mrjuniorer-d9qtwwv (1).jpg

Il prologo del gioco ha inizio il 2 febbraio 2014, a Blackwood Pines, nella provincia canadese dell'Alberta.

Ashley, Christopher, Emily, Jessica, Matthew, Michael, Samantha, Beth Washington, Hannah Washington e Joshua Washington sono riuniti presso uno chalet di proprietà della famiglia degli Washington per la loro annuale vacanza invernale. Cinque "amici" [esclusi Beth, Chris, Josh e Sam] decidono di fare uno scherzo ad Hannah usando Mike, del quale Hannah è segretamente innamorata, come esca. Nel momento in cui la ragazza crede di essere sola con lui, i complici escono allo scoperto filmando la scena ed Hannah, sentendosi umiliata, scappa dalla baita correndo nella foresta. Quando la sorella Beth riesce a raggiungerla, le due si accorgono di essere inseguite da qualcuno (o qualcosa) e per fuggire precipitano in un dirupo.

Il prologo finisce con una sessione di terapia condotta dallo psichiatra Alan J. Hill, che parla direttamente al giocatore rivolgendogli delle domande particolari.

L'anno seguente Josh organizza una rimpatriata nello stesso luogo in memoria delle sorelle scomparse*...

*N.B. cioè disperse, non si sa se sono morte
 
Ultima modifica:

Lucan(ba)ik

SIC PARVIS BARBA 1991-2079
Giorno 26 - La trama di un videogioco che non ti è piaciuta per nulla

> risposta 2012 = Killer 7

> risposta 2018 = Battleborn

678011033_preview_Battleborn-Shift-Codes-800x450.png

qui servono addirittura due premesse, mica una sola

1) ha avuto la sfortuna d'essere giocato dal sottoscritto negli stessi giorni in cui stavo giocando ad Uncharted 4...confronto nient'affatto impietoso, bensì inesistente, come paragonare – chessò – fotocamere digitali ed alberi

2) punta molto se non proprio tutto sulle modalità multiplayer online competitive

però dannazione! Entrambe NON sono scuse valide per proporre una storyline (de)formata da otto missioni contate [oltretutto piuttosto corte & ripetitive] nelle quali tra un'uccisione e l'altra sono inseriti a caso dei "dialoghi" senza capo nè coda che l'azione frenetica rende pure difficile seguire. Se ci avessi capito qualcosa ve l'illustrerei allo scopo di farci qualche risata assieme

c'è letteralmente più trama nella canzone rap conclusiva, peraltro unica cosa salvabile del gioco secondo me:


^ ascoltando con attenzione o leggendo le lyrics capirete CHE E' TUTTO FUORCHE' UNA BATTUTA
 
Ultima modifica:

Lucan(ba)ik

SIC PARVIS BARBA 1991-2079
Giorno 27 - Un gioco che aveva delle belle idee di base e che, se potessi, rifaresti per sfruttarle meglio

> risposta 2012 = Street Fighter III 3rd Strike

> risposta 2018 = U●fouR●ia

Ufouria-_The_Saga_Box_Art (1).jpg

uno dei giochi più strambi d'ogni epoca a partire dal fatto che il nome va scritto proprio così...coi pallini; pur non avendolo mai finito perchè troppo complicato per un bambino di – credo – 4 o 5 anni, lo ricordo come un coloratissimo & divertentisissimo platform 2D [talmente difficile che ancor oggi molte fonti lo considerano addirittura action game od avventura dinamica] capace d'ancorarmi allo schermo

dunque all'apparenza tutto perfetto ~ cosa potrei voler cambiare?

la risposta fa capolino sulla cover originale giapponese, lingua nella quale viene chiamato "Hebereke" :

Hebereke_Box_Art (1).jpg

^ PERCHÈ ACCIDENTI IL PINGUINO PROTAGONISTA ED UN GATTO NELLA VERSIONE EUROPEA SONO DIVENTATI SGORBIETTI INQUIETANTI NON MEGLIO IDENTIFICATI????

protesta degli animalisti? Lo escludo poichè l'antenato del nostro Politoed è rimasto tale e comunque My Little Pony sarebbe violenza pura al confronto. Il fantasmino confermato esclude altresì qualsivoglia ipotesi sul PEGI. Altre teorie sono ben accette

nel dubbio rimangono due curiosità certe

A) da piccolo pensavo si chiamasse << Euforia >> LMAO

B) secondo Wikipedia , siccome ebbe scarsa visibilità fuori dalla madrepatria nipponica nonostante l'ottima qualità, arrivarono soltanto poche copie in Europa rendendole rarissime nonchè super ricercate/pagate dai collezionisti E IO STO ANCÒRA CERCANDO LA MIA DA TIPO UN PAIO DI DECENNI
 
Ultima modifica:

Lucan(ba)ik

SIC PARVIS BARBA 1991-2079
Giorno 28 - Un gioco di cui vorresti un sequel

> risposta 2012 = Buck Bumble

> risposta 2018 = Largo Winch: Empire Under Threat

trama appassionante, esplorazione, raccolta/uso ragionato d'oggetti, utilizzo di PC, combattimenti turn based anche a squadre, persino un po' di quella cosa che non guasta mai

^ ok lol...sembra la descrizione dei classici videogiochi Pokémon; in realtà offriva altresì palmare usato come diario nonchè guida, fasi stealth, armi, analisi & combinazione della roba nell'inventario, enigmi, investigazione, ricerca d'indizi o prove, spionaggio, complotti, tradimenti, alta finanza, dialoghi con scelte multiple ed alcuni minigiochi [i quali spaziano dall'hacking al sempreverde pokerino] . Comunque aveva anche difetti eh, su tutti una grafica obbrobriosa

onmems-387 (1).JPG

un uomo giovane, atletico, carismatico, bello ma soprattutto ricco sfondato (è a capo del cosiddetto Gruppo W ~ impero finanziario internazionale ereditato dal defunto padre adottivo) suscita così tanta invidia e ha talmente tanti nemici che non dev'essere difficile sceglierne uno qualsiasi per costruirci sopra l'eventuale sèguito
 
Ultima modifica:

Lucan(ba)ik

SIC PARVIS BARBA 1991-2079
Giorno 29 - Un gioco di cui vorresti uno spin off (magari spiegando anche in cosa consisterebbe)

> risposta 2012 = picchiaduro ufficiale Pokémon

> risposta 2018 = avventura dall'azione frenetica con protagonista Danzaiver

selectEZ.jpg

personaggio giocabile de Evil Zone ~ fighting game che sul finire dello scorso secolo vide la luce sulla PSX & "picchiò" il mio cuore

come potete leggere qua sotto...la materia prima – nemici/armi – per una tramona nonchè un gameplayone non mancherebbe sicuramente e grazie alle sorelle gemelle dalle personalità opposte avremmo anche fanservice assicurato:

danzaiverwiki.png

^ inoltre, terminato l'arduo compito, tornerebbe a giocare al suo stesso videogioco! Idolo totale

consentitemi infine di riesumare l'invidiosa polemica [sollevata dal sottoscritto nel giorno 16] sugli eroi giapponesi tutti uguali. Se Gradd gli somigliava soltanto, allora Sho È PROPRIO IL GEMELLO OMOZIGOTE DI EIJI

6 anni fa fui profetico poichè tempo dopo uscì Pokkén Tournament; quindi io ci riprovo
 
Ultima modifica:

Lucan(ba)ik

SIC PARVIS BARBA 1991-2079
Giorno 30 - Il gioco che creeresti tu

> risposta 2012 = STEEL HEART: Cuore d'Acciaio

> risposta 2018 = STEEL HEART: Cuore d'Acciaio

Continua da questo topic, chiuso prima che facessi in tempo a rispondere al

Un progetto che mi frulla in testa da svariati anni è un picchiaduro che abbia come protagonisti tutti i robottoni japponesi esistenti ed i rispettivi nemici storici, dagli anni '70 fino ad oggi: dalle serie più famose (Mazinga, Voltron, Zambot III) a quelle più sconosciute (Aquarion, Big-O, Raideen). Escluderei soltanto Gundam perchè il suo numero spropositato di serie e sottoserie renderebbe la cosa troppo dispersiva.

Per meglio capire cosa ho in mente vi basti pensare ad un Tenkaichi in salsa robotica, ferme restando alcune differenze: dividerei nettamente il roster in due fazioni, ossia "Heroes"/"Villains", ed introdurrei inoltre le statistiche individuali - attacco, difesa, circuiti (PS), olio (PP), agilità, ripresa - su una scala di valutazione da 1 a 10 in modo tale da ripercuotere sul campo le effettive differenze fisiche tra i vari mech. Non è pensabile, ad esempio, che un colosso come Daitarn III si muova con la stessa rapidità di un nanerottolo come Jeeg.

Inserirei quindi la comparsa dei danni (cavi scoperti, metallo spezzato, scintille, arti saltati, olio colante, ecc) sui modelli poligonali dei robot man mano che la barra della salute si svuota; nonchè una personale mossa finale per ognuno, accompagnata ovviamente da una serie di "normali" mosse speciali e da un set di attacchi corpo a corpo.

I danni di cui sopra dovrebbero chiaramente influenzare la rapidità e l'esecuzione delle mosse: il che implicherebbe l'impossibilità, ad esempio, di eseguire il Choudenji Spin per un Combattler V senza braccia.

Quanto alla grafica, penso che ad un videogioco come questo basato unicamente sugli anime il cell-shading calzi a pennello.

Superfluo aggiungere che assegnerei a ciascuno un proprio motivetto di battaglia, tratto dalla sigla originale, ed un proprio stage di combattimento, tratto dalla serie animata.

Queste le modalità che proporrei:

> Robochronicles (cronache robotiche): il cuore pulsante del gioco. Modalità storia - da iniziare obbligatoriamente con un robot nuovo assemblato nell'apposita modalità crea - con filmati interattivi prima, durante e dopo gli scontri. Le trame delle diverse serie dovrebbero confluire in una sola maxi-avventura. Procedendo in essa, il giocatore potrà man mano sbloccare nuovi personaggi giocabili o pezzi ed elementi in generale da acquistare nel negozio prima ed utilizzare nell'edit mode poi.

> Last robot standing (ultimo robot a restare in piedi): classica modalità arcade, alla sala giochi per intenderci. Una torre da scalare vincendo un tot di lotte consecutive di difficoltà crescente, affrontando un avversario per ogni piano. Come boss finale uno inedito sarebbe l'ideale, evitando così di "discriminare" altre saghe mettendoci il cattivo di una sola.

> Metal midday (mezzogiorno di metallo, parodia del "mezzogiorno di fuoco" dei film western): modalità sfida uno contro uno, sia essa P1 vs P2, P1 vs CPU ma anche CPU vs CPU. Sogno un "derby" Gaogaigar vs Daltanious, per stabilire una volta per tutte chi tra i due abbia il miglior leone meccanico incastonato nel petto.

> World known pilot (pilota di fama mondiale): modalità online con la quale sfidare piloti provenienti da ogni parte del mondo, usando robot predefiniti o inventati da zero.

> Pilot license (brevetto di pilota): modalità pratica nella quale allenarsi liberamente, per imparare a padroneggiare al meglio le tecniche di ciascun robot.

> Become an engineer (diventa un ingegnere): il paradiso degli Hal Emmerich in erba. Editor che permette di dar vita alle saghe robotiche dei nostri sogni decidendo tutto nei minimi dettagli, tra cui: trama; nome/numero/aspetto/indumenti di protagonisti/antagonisti; e principalmente nome/aspetto/dimensione/statistiche/armi/mosse dei mech, tra cui quello principale che poi impersoneremo nella modalità storia.

> RoBoutique (la boutique del robot): il posto dove investire gli Yen guadagnati combattendo nelle altre modalità. Gustosi e varii gli extra in vendita: si va dai video sul making of del gioco agli stage segreti, dagli accessori per migliorare le prestazioni dei nostri amici meccanici agli artwork ufficiali.

> Robopedia (enciclorobotpedia): l'angolo del nerd. E' una interessante Wikipedia a tema: ogni serie, ogni robot, ogni personaggio, ogni arma, ogni luogo, ogni minima cosa vanta una esauriente scheda personale.

> JukeboT (gioco di parole tra "jukebox" e "robot"): una sorta di iPod utile per ascoltare in qualsiasi momento la OST del gioco, nonchè le voci dei protagonisti in svariate situazioni.

> Mechanical museum (museo meccanico): semplicemente una galleria d'arte che raduna in un sol luogo immagini, filmati e video ottenuti durante le sessioni di gioco.

Oh, che sbadato. In tutto questo dimenticavo la cosa più importante, il nome:

STEEL HEART: Cuore d'Acciaio

beh...siccome è una settimana che parlo da solo in questo topic (e nemmeno l'ho aperto io nè avuto l'idea di farlo) , scusate ma almeno oggi mi risparmio lo sforzo; la mia fantasia ha già abbondantemente dato 6 anni fa

@CiaobyDany non odiarmi se definii Aquarion "serie sconosciuta" perchè all'epoca tu dovevi ancòra iscriverti a PCF
 

CiaobyDany

Pokémon Selvaggi Intensifies
Wiki
Giorno 30 - Il gioco che creeresti tu

> risposta 2012 = STEEL HEART: Cuore d'Acciaio

> risposta 2018 = STEEL HEART: Cuore d'Acciaio




beh...siccome è una settimana che parlo da solo in questo topic (e nemmeno l'ho aperto io nè avuto l'idea di farlo) , scusate ma almeno oggi mi risparmio lo sforzo; la mia fantasia ha già abbondantemente dato 6 anni fa

@CiaobyDany non odiarmi se definii Aquarion "serie sconosciuta" perchè all'epoca tu dovevi ancòra iscriverti a PCF
Be', Aquarion è oggettivamente semi-sconosciuto, inutile negarlo. Se qualcuno però se ne esce con "è la brutta copia di Evangelion" lo castro perché Kawamori ha ripreso tre quarti dei temi da Macross, che è una serie a cui lavora dall'82.
 

Ff300

fanbase Nintendo =/= fanbase Pokémon
Wiki
beh...siccome è una settimana che parlo da solo in questo topic (e nemmeno l'ho aperto io nè avuto l'idea di farlo) , scusate ma almeno oggi mi risparmio lo sforzo; la mia fantasia ha già abbondantemente dato 6 anni fa
Eh scusa, ad un certo punto mi sono perso per strada e ti ho abbandonato. Però ho sempre letto tutto con attenzione!
 

Mr Ponty

漱石
No, perchè concorda con me sulla superioritá oggettiva ed assoluta di Asuka. Come è giusto che sia.

E comunque ogni anime è una brutta copia di MONOTOGARI (per intenditori).
 

Lucan(ba)ik

SIC PARVIS BARBA 1991-2079
Qualsiasi anime è la brutta copia di Evangelion.
qualsiasi MILF è la brutta copia di Misato

comunque [per farmi perdonare quel giorno 30 quasi bypassato] ne aggiungo un 31° extra da me ideato ~ chiunque voglia aderire all'iniziativa aderisca pure

Giorno 31 - Il tuo videogioco sportivo preferito

> risposta 2012 = n.d.

> risposta 2018 = Nagano Winter Olympics '98

nagano-winter-olympics-98-2456c4eb-2619-4637-8e2d-7d9ba8df1e8-resize-750 (1).jpeg

^ chi conosce bene il sottoscritto sarà probabilmente sorpreso dalla suddetta scelta poichè magari si aspettava qualche PES o NBA; ma questi ultimi sono titoli annuali in continua evoluzione che io testo pressochè ogni anno risultando quasi sempre migliori dei predecessori. I giochi sulle olimpiadi invernali invece escono a cadenza quadriennale e dall'epoca ad oggi non ho più neanche voluto provarne uno successivo affinchè questo (primo ed ultimo della mia vita) rimanesse eterno nel mio cuore

detto ciò...mi congedo dal topic usando questa mitica traccia dell'OST come sigla conclusiva:


until next time, see ya
 
Ultima modifica:

Lucan(ba)ik

SIC PARVIS BARBA 1991-2079
Giorno 21 - La tua arma/power up preferito

> risposta 2012 = fucile Javelin (Dead Space 2)

> risposta 2018 = Enja (Onimusha 3: Demon Siege)

Mostra allegato 2043

^ esiste già una comoda enciclopedia online dedicata alla saga che fa il lavoro sporco – DI SANGUE – al posto mio...quindi perchè dilungarmi inutilmente nella descrizione? Negli sport di squadra adoro i giocatori duttili, utilizzabili in tanti ruoli diversi e se fossero un'arma sarebbero proprio questa ~ passa senza problemi dalla modalità spada a quella frusta o viceversa ed all'occorrenza sferra pure attacchi magici infuocati

poi Jacques Blanc [cui l'attore Jean Reno presta sembianze & voce] è un "allenatore" perfetto per lei; qualora la usasse Samanosuke Akechi, altro protagonista del gioco, non avrebbe lo stesso fascino secondo me
posso rettificare? Dopotutto sempre di Giappone si tratta anche se stavolta ha origini cinesi

Giorno 21 - La tua arma/power up preferito

> risposta 2012 = fucile Javelin (Dead Space 2)

> risposta 2018 = Enja (Onimusha 3: Demon Siege)

> errata corrige 2018 = Chinese Dragon Tonfa (Yakuza 3)

tonfa-ninja-t-baton-weapon-stainless-steel-karate-training-weapon-tokyodomalaysia-1805-30-toky...jpg

^ N.B. non riesco a trovare immagini dell'arma tratte direttamente dal gioco, questa è una foto generica trovata su google per darvi un'idea generica di cosa sia un tonfa

grazie a lui [Kazuma Kiryu ne impugna solo uno] nella modalità "ultimate skill" ho passeggiato in tutti i round delle sfide definitive – quelle finali, le più difficili sulla carta – neanche fossero l'allenamentino blando della domenica mattina! Volendo ci sarebbe pure la Golden Gun con proiettili infiniti...ma così che gusto c'è? Soprattutto perchè all'occorrenza potrei utilizzarla dalla lunga distanza; molto meglio picchiare come chiodi gli inermi avversari ~ boss inclusi
 
Ultima modifica:
Top Bottom