YuseiFudo100000

Stipendi

68 risposte in questa discussione

(modificato)

Argomento di cui ho discusso con il mio prof di italiano qualche giorno fa.

Una persona va a scuola per istruire i ragazzi che guideranno il futuro del paese: stipendio annuo di 20000 euro (in media, non sarà preciso ma siamo lì vicino).

Una persona va in politica e magari non è pure adatta per questo incarico: 300000 euro annui sicuro.

Una persona va in una squadra di uno sport che si basa su dare un calcio alla palla: 300000 euro annui pure lui, e sono pure pochi.

 

Cioè uno che va a istruire le persone che guideranno il paese ottiene quel poco che serve per campare e uno che va in politica, e molto probabilmente manco è bravo, ne guadagna di più (Ci sta che i politici guadagnano molto, ma solo se sono bravi, solo in quel caso)? E soprattutto, uno guadagna i milioni solo per dare un calcio alla palla?

 

E poi si chiedono perchè c'è la crisi.

Modificato da YuseiFudo100000

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Un lavoratore ha un guadagno in base a ciò che fa guadagnare.
Mi spiego meglio. Nel mondo del calcio girano parecchi e parecchi soldi, la maggior parte dei quali sborsati da sponsor che, ad esempio, vedono i propri loghi stampati nelle maglie dei calciatori, ai bordi degli stadi, ecc... Considera poi tutti gli introiti derivanti dalle tv che acquistano i diritti di trasmissione di tutte le partite, Serie A, Champions, Europa League... Somma il tutto e ti renderai conto che alle società entra un bel gruzzoletto, tale che lo stipendio dei calciatori è più che corretto: non mi sembrerebbe corretto il contrario ( cioè, se io calciatore faccio guadagnare milioni e milioni al mio club, perché devo guadagnare "solo" 1.200 euro? ).
Discorso diverso per i dipendenti statali, che sono remunerati dallo Stato ( e quindi con le nostre tasse ). Lo Stato non guadagna milioni e milioni dall'educazione dei giovani, non può quindi pagare generosamente i professori ( che tra l'altro sono molto più dei calciatori ): per farti ancora un altro esempio, i professori delle scuole private sono pagati molto più di quelli delle pubbliche, perché il loro stipendio è finanziato anche dalle rette degli studenti ( tra l'altro, questo vale anche per i professori universitari, che infatti hanno uno stipendio più elevato rispetto a quelli delle scuole inferiori e superiori ).
Dipende tutto quindi dalla quantità di moneta che circola in quel campo lavorativo, nulla più. E se lo Stato piange miseria, lo fanno anche i portafogli dei dipendenti statali.  

Modificato da Ser aleterla Budino I
Piace a 4 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

"Stipendi assurdi, pensione immediata

L'Europa è indignata

e noi annamo a tifà"

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Argomento di cui ho discusso con il mio prof di italiano qualche giorno fa.

Una persona va a scuola per istruire i ragazzi che guideranno il futuro del paese: stipendio annuo di 20000 euro (in media, non sarà preciso ma siamo lì vicino).

Una persona va in politica e magari non è pure adatta per questo incarico: 300000 euro annui sicuro.

Una persona va in una squadra di uno sport che si basa su dare un calcio alla palla: 300000 euro annui pure lui, e sono pure pochi.

 

Cioè uno che va a istruire le persone che guideranno il paese ottiene quel poco che serve per campare e uno che va in politica, e molto probabilmente manco è bravo, ne guadagna di più (Ci sta che i politici guadagnano molto, ma solo se sono bravi, solo in quel caso)? E soprattutto, uno guadagna i milioni solo per dare un calcio alla palla?

 

E poi si chiedono perchè c'è la crisi.

 

Cosa centra la crisi con lo stipendio di un calciatore? Grrrrr quanto prude la tastiera...

Comunque ha già risposto Ale, non è il valore del servizio che svolgi ma bensì quanti soldi ti ritornano dal servizio stesso a produrre lo stipendio. Un chirurgo capace di salvare decine di persone guadagna meno di un broker di Wall Street, semplicemente perchè il chirurgo può avere più o meno pazienti e non produrre più di una certa clientela, il broker può invece reinveste i soldi guadagnati producendo ulteriore profitto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

non è proprio il massimo come paragone...

 

comunque i soldi dei calciatori sono proporzionati anche alla loro immagine e presenza fuori dal mondo del calcio: per quello vengono chiamati a fare pubblicità, vengono sponsorizzati come accennato prima, ecc

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il mondo è ingiusto e spesso e volentieri non ha senso. Che novità!

 

Comunque senza andare lontani o cercare il mestiere degli insegnanti, basta guardare gli stipendi da fame degli operai che si spaccano 8 ore al giorno, o ai lavori d'ufficio a ritmi imbarazzanti.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

E in tutto questo neanche una parola sui lavori manuali, che sono molto più faticosi e al tempo stesso utili di altri ma che oltre a fare un lavoro veramente a rischio, hanno stipendi bassi. Anziché la solita frase fatta sui calciatori (che poi ci sono sport molto più redditizi come golf o basket) che sono soldi del privato, ergo soldi miei, cazzi miei, mi indignerei più degli stipendi del pubblico, e non mi riferisco solo ai politici.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

e se invece i soldi che guadagnano i calciatori,le persone ricche ecc  fosserò ripartiti in qualche modo nel paese dove si trovano?

ESEMPIO
invece di dare 100.000 (è un esempio) euro a un calciatore gli vengono dati solo 10.000 perche i restanti soldi devono contribuire alle finanze del paese?

questo per i calciatori cosi come per gli altri lavori in generale,cioe fissare un tot di stipendi GIUSTO per ogni lavoro che si fa,il di piu degli altri lavori va a compensare il di meno di altri e il resto va nelle casse dello stato

ovviamente non si farà mai,ma sarebbe fattibile una cosa simile?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

e se invece i soldi che guadagnano i calciatori,le persone ricche ecc  fosserò ripartiti in qualche modo nel paese dove si trovano?

ESEMPIO

invece di dare 100.000 (è un esempio) euro a un calciatore gli vengono dati solo 10.000 perche i restanti soldi devono contribuire alle finanze del paese?

questo per i calciatori cosi come per gli altri lavori in generale,cioe fissare un tot di stipendi GIUSTO per ogni lavoro che si fa,il di piu degli altri lavori va a compensare il di meno di altri e il resto va nelle casse dello stato

ovviamente non si farà mai,ma sarebbe fattibile una cosa simile?

 

Si chiama comunismo, e la storia ci ha insegnato che è solo un'utopia, oltre ad essere una opzione per niente meritocratica.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

con qualche anno di ritardo,ma ci sono arrivato anche io al comunismo <.<


 

Modificato da Rikez91
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Intanto ringrazio tutti per aver risposto, facendo notare che l'argomento interessa.

Comunque giustamente avete detto che lo stipendio dipende da quanti soldi ti ritornano dal servizio stesso. Vero, però cavolo, quanta roba si potrebbe risolvere con gli stipendi dei calciatori? La scienza avrebbe un sacco di fonti per la ricerca contro cancro, SLA e altre ancora. La fame nel mondo verrebbe ridotta di certo di molto, i paesi sottosviluppati potrebbero avere più supporto, e tanta altra roba. Ma no, diamo questi soldi ai calciatori, chi se ne frega degli altri paesi, tanto non li abbiamo ancora sfruttati abbastanza.

@Silez: c'entra visto che lo stato avrebbe molto più soldi se non li darebbe ai calciatori, ai politici incompetenti, ecc.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Intanto ringrazio tutti per aver risposto, facendo notare che l'argomento interessa.

Comunque giustamente avete detto che lo stipendio dipende da quanti soldi ti ritornano dal servizio stesso. Vero, però cavolo, quanta roba si potrebbe risolvere con gli stipendi dei calciatori? La scienza avrebbe un sacco di fonti per la ricerca contro cancro, SLA e altre ancora. La fame nel mondo verrebbe ridotta di certo di molto, i paesi sottosviluppati potrebbero avere più supporto, e tanta altra roba. Ma no, diamo questi soldi ai calciatori, chi se ne frega degli altri paesi, tanto non li abbiamo ancora sfruttati abbastanza.

@Silez: c'entra visto che lo stato avrebbe molto più soldi se non li darebbe ai calciatori, ai politici incompetenti, ecc.

Ma allora non hai capito nulla di quello che ti è stato spiegato? I calciatori ricevono i loro stipendi dai privati (che a loro volta ricevono introiti dagli sponsor che li pagano per pubblicizzare i loro marchi), mica dallo stato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ora datemi il nome di "coglione" però anche il trovo vergognoso che gli stipendi di calciatori, tennisti, ecc siano così alti ... Potete dare tutta la ragione allo sponsor ma quando una persona si mette lì a studiare, a impegnarsi per poi finire a fare un lavoro sottovalutato mentre questi tizi non stanno a fare un ca' dalla mattina alla sera poi vengono presi a tirare calci ad un pallone e guadagnano fior di baiocchi allora no, lì non potete dire che è giusto. Che poi i politici freghino soldi è famoso da quel po' (pensate anche ai romani :roflt: )

Quindi in poche parole trovo non giusto far pagare così tanto tizi che tirano calci ad un pallone (Se poi si mettono a far beneficenza buon per loro ... Ovviamente lo faranno solo quando si saranno comprare le mille ville, le macchine più di lusso e chi più ne ha più ne metta.) come tutti gli altri giocatori di altri sport: se è una passione lo fai gratis(o con qualche piccolo contributo, qualcosa con cui vivere decentemente) , non lo fai vendendoti al primo che passa e poi ovviamente se non ti pagano quel poco che non vuoi te ne vai o scioperi. Quello no, perchè ci sono persone che si suicidano per colpa dei debiti mentre sti qua possono benissimo mantenere giornalmente una marea di famiglie senza problemi ...

E qui non dico solo del calcio, ma di qualsiasi sport... I primi a pensare dovrebbero essere i giocatori e gli sponsor, anche solo donando 1/2 giorni di "lavoro" potrebbero permettere numerosi fondi a ricerche e/o beneficenze.

E il comunismo per quanto può sembrare un'utopia era stato creato per essere equo ... Poi sono sicuro che tutti sappiano come sia andata a finire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Attenzione a non dare dei nullafacenti agli sportivi, che si allenano quasi ogni giorno. Dietro al "tirare quattro calci ad un pallone" c'è tantissimo lavoro e sforzo fisico.

Poi potete fare i moralisti giustizieri quanto volete, ma quei soldi sono meritati onestamente e possono farci quello che vogliono: e vi prego, non iniziate a fare discorsi populisti tipo "la gente si ammazza per i debiti e loro sono ricchissimi", davvero inappropriati.

Modificato da Ser aleterla Budino I

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

sta alla sensibilità di una persona donare in beneficenza o meno i soldi di sua proprietà.

 

bill gates in totale ha donato 30 miliardi di dollari...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

sta alla sensibilità di una persona donare in beneficenza o meno i soldi di sua proprietà.

 

bill gates in totale ha donato 30 miliardi di dollari...

Bill gates è una brava persona

L'idea di rikez non è terribile, al posto di mettere un tetto massimo metterei invece un tetto minimo agli stipendi, così tutti avrebbero almeno i soldi per pagare le tasse

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ripeto, sarà una passione, e comunque è o non è così ? Pochi giri di parole ... Loro semplicemente si allenano e tirano un pallone basta, se è una vera passione lo fai anche senza una retribuzione così alta. Quello che si vede cos'è ? Persone che si suicidano mentre sti qua che vivono nel lusso. Trovo che i soldi così siano abnormi, e nel mentre prima di scrivere il prossimo posto in cui dite "eh, sì ma loro gli sponsor qua su giù li pagano" , lo so. Unica cosa trovo che non sia giusto. Tutto qua. Non volevo scatenare troppo flame <.<

Btw, quale sarebbe lo scopo del topic se non discutere di questi salti di stipendi ?

Il fatto poi che le persone si suicidano è una cosa di conseguenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Comunismo oltre ad essere infattibile in uno stato moderno (grazie a Dio) e quanto meno meritocratico possa esserci. Poi potete sbattere quanto vi pare dicendo che non è giusto che loro guadgnino così (cosa non vera) loro guadgnano così perché smuovono 1000 volte quello che ricevono, e che o lo fai tirando calci ad una palla o in altri modi quello è.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Un forum di promenttenti giovani comunisti, wow...

Ok, mettiamo che io sia un privato, metto su la mia azienda che produce bicchieri che non si rovesciano mai. Grande invenzione per l'umanità tanto che faccio fior di quattrini. I soldi li ho presi direttamente dai consumatori, quidi sono legittimi e non mi pare giusto porre un limite al mio profitto, però faccio la brava persona e li distribuisco ai miei dipendenti. Ai miei dipendenti arrivano comunque cifre astronomiche, che senso ha quindi limitare il loro stipendio? A chi devo restituire l'importo? Allo stato? In beneficenza? Tutte opzione che non garantiscono la longevità della mia impresa perchè non mi ritorna indietro nulla di quanto ho dato. Se invece lascio parte della somma come capitale e parte della somma la cedo ai dipendenti da una parte ho soldi che posso reinvestire in altri progetti, e dall'altra ho famiglie che spenderanno lo stipendio per beni di consumo. E così l'economia gira.

Lo stato (come sostiene il liberalismo) non si deve intromettere fra i rappotri che ci sono fra aziende e consumatori, mentre il comunismo prevede che sia lo stato a gestire in toto l'economia del paese. Il liberalismo lascia che se la sgavagnano solo i migliori lasciando però indietro chi fallisce ma al vantaggio di avere una economia forte e produttiva. Il comunismo, sì rende tutti uguali ma blocca tutto il ciclo economico, e piano piano lo stato cade nella povertà generale.

Inoltre se voi foste quel fantastico inventore del bicchiere che non si rovescia mai, vi sembrerebbe giusto che lo spazzino della via guadagni quanto voi? Non meritereste di più per tutto l'impegno dato e i sacrifici che avete fatto? Ora si è presa in considerazione i calciatori, ma anche loro hanno fatto sacrifici e sforzi per arrivare in serie A, paragonabilissimi ad attori televisivi, con la differenza che c'è chi usa le parole e chi i piedi.

Piace a 4 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

per quanto riguarda il comunismo leggete "la fattoria degli animali" di George Orwell.

 

Per me il comunismo è una cosa giustissima, il dare a ognuno il proprio stipendio in base alla fatica e al tempo necessario, che non può funzionare per un semplice motivo: la natura umana. Siamo egoisti e avidi, e lo diventiamo sempre di più man mano che ci arricchiamo. Il comunismo secondo me potrebbe funzionare solo in una società di robot senza emozioni.

 

 
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ora datemi il nome di "coglione" però anche il trovo vergognoso che gli stipendi di calciatori, tennisti, ecc siano così alti ... Potete dare tutta la ragione allo sponsor ma quando una persona si mette lì a studiare, a impegnarsi per poi finire a fare un lavoro sottovalutato mentre questi tizi non stanno a fare un ca' dalla mattina alla sera poi vengono presi a tirare calci ad un pallone e guadagnano fior di baiocchi allora no, lì non potete dire che è giusto. Che poi i politici freghino soldi è famoso da quel po' (pensate anche ai romani :roflt: )

Quindi in poche parole trovo non giusto far pagare così tanto tizi che tirano calci ad un pallone (Se poi si mettono a far beneficenza buon per loro ... Ovviamente lo faranno solo quando si saranno comprare le mille ville, le macchine più di lusso e chi più ne ha più ne metta.) come tutti gli altri giocatori di altri sport: se è una passione lo fai gratis(o con qualche piccolo contributo, qualcosa con cui vivere decentemente) , non lo fai vendendoti al primo che passa e poi ovviamente se non ti pagano quel poco che non vuoi te ne vai o scioperi. Quello no, perchè ci sono persone che si suicidano per colpa dei debiti mentre sti qua possono benissimo mantenere giornalmente una marea di famiglie senza problemi ...

E qui non dico solo del calcio, ma di qualsiasi sport... I primi a pensare dovrebbero essere i giocatori e gli sponsor, anche solo donando 1/2 giorni di "lavoro" potrebbero permettere numerosi fondi a ricerche e/o beneficenze.

E il comunismo per quanto può sembrare un'utopia era stato creato per essere equo ... Poi sono sicuro che tutti sappiano come sia andata a finire.

Sostanzialmente tu stai dicendo che la gente non può fare quel che vuole con i propri soldi?

Così Berlusconi non può pagare i propri giocatori quanto vuole, così come El Shaarawy non può comprarsi le ville? E perché mai? Perché la gente muore di fame?

Allora perché c'è uno che muore di fame tutti quanti devono smettere di vivere?

Se un calciatore sciopera, a te cosa cambia? Al tipo con la casa pignorata cosa cambia? Posso dirlo io? Niente.

Certo, ti potrà sembrare fuori luogo, ma son soldi privati e il privato è sacro.

 

E' un po' come il discorso sugli stipendi dei politici. Se anche si portassero a 0 (compresi di benefit vari) non ci sarebbero soldi sufficienti per finanziare il welfare, perché sono briciole. Sarebbe diciamo un atto più di solidarietà, ma mi permetto di dire che preferisco una solidarietà legislativa, ovvero con un Parlamento che funzioni per il Paese piuttosto che questi inutili specchietti per le allodole che alcuni "movimenti politici" hanno portato avanti con incredibile forza comunicativa, facendone il proprio programma di governo.

 

Trovo invece piuttosto interessante questo post:

 

e se invece i soldi che guadagnano i calciatori,le persone ricche ecc  fosserò ripartiti in qualche modo nel paese dove si trovano?

ESEMPIO

invece di dare 100.000 (è un esempio) euro a un calciatore gli vengono dati solo 10.000 perche i restanti soldi devono contribuire alle finanze del paese?

questo per i calciatori cosi come per gli altri lavori in generale,cioe fissare un tot di stipendi GIUSTO per ogni lavoro che si fa,il di piu degli altri lavori va a compensare il di meno di altri e il resto va nelle casse dello stato

ovviamente non si farà mai,ma sarebbe fattibile una cosa simile?

 

Soldi allo stato, stato, stato e stato.

Ma quanto ha bisogno questo Stato? Ma uno non può neanche godersi i propri guadagni?

Uno stato LIBERO non farebbe mai una cosa del genere, perché è una cosa che va a ledere la libertà individuale. Se io impresa X, impresa privata, voglio dare 1Mld al mio amministratore delegato, lo faccio e non me lo deve impedire nessuno.

Diversa opinione se si parla di imprese di mano pubblica. Dato che vengono pagati con i soldi dei cittadini sarebbe il caso che ci fosse un tetto, cosa che il Governo Renzi ha inserito per le aziende non quotate.

 

Bill gates è una brava persona

L'idea di rikez non è terribile, al posto di mettere un tetto massimo metterei invece un tetto minimo agli stipendi, così tutti avrebbero almeno i soldi per pagare le tasse

Le tasse sono poste in rapporto a quanto guadagni.

Non troverai mai una tassa sul 100% del tuo guadagno. I soldi per pagare le tasse, di conseguenza, li hai a prescindere.

La gente non arriva alla fine del mese perché oltre alle tasse deve pagare spese varie, il mutuo e cose di questo genere.

Sarebbe più corretto abbassare le tasse.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Inoltre se voi foste quel fantastico inventore del bicchiere che non si rovescia mai, vi sembrerebbe giusto che lo spazzino della via guadagni quanto voi? Non meritereste di più per tutto l'impegno dato e i sacrifici che avete fatto? Ora si è presa in considerazione i calciatori, ma anche loro hanno fatto sacrifici e sforzi per arrivare in serie A, paragonabilissimi ad attori televisivi, con la differenza che c'è chi usa le parole e chi i piedi.

Già, perchè gli insegnanti non hanno fatto sforzi e sacrifici per arrivare a insegnare, no davvero :)

A me non è che sta bene che i calciatori guadagnino tanto, a me non sta bene che guadagnino MILIONI DI EURO AL MESE! Cioè, 1.000.000 di euro ti bastano per un mese, e ti avanzano pure. Poi se tu vuoi fare la pubblicità di lì, avere quello di là, quell'altro lì ancora so cavoli tuoi.

Modificato da YuseiFudo100000

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Già, perchè gli insegnanti non hanno fatto sforzi e sacrifici per arrivare a insegnare, no davvero :)

A me non è che sta bene che i calciatori guadagnino tanto, a me non sta bene che guadagnino MILIONI DI EURO AL MESE! Cioè, 1.000.000 di euro ti bastano per un mese, e ti avanzano pure. Poi se tu vuoi fare la pubblicità di lì, avere quello di là, quell'altro lì ancora so cavoli tuoi.

 

Non ce la potete fare.

Dipendente Pubblico - Dipedente Privato

Quello pubbilco viene retribuito dallo stato - Quello privato da una azienda

Lo stato prende i soldi dalle tasse dei cittadini - Le aziende prendono i soldi dai consumatori

Nessuno paga le tasse - Tutti si comprano Sky per guardarsi le partite di calcio.

Il professore si becca lo stipandio basso - Il calciatore si prende lo stipendio alto

 

Tutta l'Italia (professore, calciatore, Sky Corporation) paga dovrebbe pagare un 22% uguale per tutti, quindi l'ugualianza c'è. Un ugualianza relativa e non assoluta come è giusto che sia. FINE Quando sarete maggiorenni andrete a votare per Rifondazione Comunista, non so cos'altro dirvi. Pubblico e privato a mio parere DEVONO rimanere separati. Poi si può discutere sui salari pubblici come da buoni cittadini, ma i salari privati rimangono PRIVATI.

Piace a 4 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma nessuno ha mai pensato a tasse direttamente proporzionali allo stipendio? È di fatto una cosa fattibile?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

è già così. ma esiste un fenomeno chiamato evasione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

è già così. ma esiste un fenomeno chiamato evasione.

Ah, buono a sapersi. Ero convinto che le tasse fossero uguali per tutti. Poi vabbè, l'evasione è una cosa carina da fare e già si sapeva.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Bo sto rimanendo a allibito nel leggere certe cose, soprattuto leggere di gente che, nel 2014, ancora crede nel comunismo o che comunque sventola i suoi valori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

E il comunismo per quanto può sembrare un'utopia era stato creato per essere equo ... Poi sono sicuro che tutti sappiano come sia andata a finire.

 

ehm quella parte a scuola non l'ho studiata,com è finita xD ?

Attenzione a non dare dei nullafacenti agli sportivi, che si allenano quasi ogni giorno. Dietro al "tirare quattro calci ad un pallone" c'è tantissimo lavoro e sforzo fisico.

Poi potete fare i moralisti giustizieri quanto volete, ma quei soldi sono meritati onestamente e possono farci quello che vogliono: e vi prego, non iniziate a fare discorsi populisti tipo "la gente si ammazza per i debiti e loro sono ricchissimi", davvero inappropriati.

chiamami(ci) giustizieri se preferisci ma con tutto lo "sforzo fisico" che fanno di certo non meritano quanto guadagnano,ci dovrebbe essere una ripartizione tra le persone corretta e per ripartizione ovviamente non voglio dire che tutti devono guadagnare in modo uguale ma che ogni professione possa guadagnare un tot di soldi,cosi sarebbe giusto.

 

Un forum di promenttenti giovani comunisti, wow...

Ok, mettiamo che io sia un privato, metto su la mia azienda che produce bicchieri che non si rovesciano mai. Grande invenzione per l'umanità tanto che faccio fior di quattrini. I soldi li ho presi direttamente dai consumatori, quidi sono legittimi e non mi pare giusto porre un limite al mio profitto, però faccio la brava persona e li distribuisco ai miei dipendenti. Ai miei dipendenti arrivano comunque cifre astronomiche, che senso ha quindi limitare il loro stipendio? A chi devo restituire l'importo? Allo stato? In beneficenza? Tutte opzione che non garantiscono la longevità della mia impresa perchè non mi ritorna indietro nulla di quanto ho dato. Se invece lascio parte della somma come capitale e parte della somma la cedo ai dipendenti da una parte ho soldi che posso reinvestire in altri progetti, e dall'altra ho famiglie che spenderanno lo stipendio per beni di consumo. E così l'economia gira.

Lo stato (come sostiene il liberalismo) non si deve intromettere fra i rappotri che ci sono fra aziende e consumatori, mentre il comunismo prevede che sia lo stato a gestire in toto l'economia del paese. Il liberalismo lascia che se la sgavagnano solo i migliori lasciando però indietro chi fallisce ma al vantaggio di avere una economia forte e produttiva. Il comunismo, sì rende tutti uguali ma blocca tutto il ciclo economico, e piano piano lo stato cade nella povertà generale.

Inoltre se voi foste quel fantastico inventore del bicchiere che non si rovescia mai, vi sembrerebbe giusto che lo spazzino della via guadagni quanto voi? Non meritereste di più per tutto l'impegno dato e i sacrifici che avete fatto? Ora si è presa in considerazione i calciatori, ma anche loro hanno fatto sacrifici e sforzi per arrivare in serie A, paragonabilissimi ad attori televisivi, con la differenza che c'è chi usa le parole e chi i piedi.

(io non sono giovane u.u,semplicemente per la prima volta se tirato in ballo quest'argomento su cui sto finalmente sto discutendo e dicendo la mia)

Allora partendo dal fatto che nella mia ideologia lo "stato" è GIUSTO,cioè non ci devono essere imbrogli,raggiri ecc

Tu che hai l'azienda privata,puoi averla privata non c'è problema i soldi li gestisci tu,MA! fino a un certo punto,nel senso che, possiamo ricondurre un azienda a un calciatore,come il calciatore non può guadagnare un certo tot (perche poi gli viene detratto e dato allo stato (mettiamo che lo stato si occupa di distribuirli ) cosi l'azienda guadagnata una certa cifra (tenendo conto che paga tranquillamente gli stipendi,tiene una riserva oltre quelle legale anche magari statutaria e che si distribuisce i suoi utili (faccio economia aziendale)) IL RESTO deve darlo allo stato per distribuirlo (magari non avrà niente da dare allo stato o poco) ma gia è qualcosa,dipende dall'azienda ovviamente.

esempio se fosse "L'apple" sai quanto ci guadagnerebberò tutti invece che guadagnarci solo bill gates? (e i vari soci,azionisti ecc)

ora io ho dato un idea approssimativa(?) siamo 6 miliardi di persone sulla faccia della terra vuoi vedere che non si riesce a trovare un modo ? tra i tanti motivi del perche attualmente non si trovà e perche le persone sono avare!

Prendiamo ad esempio "La fattoria degli animali" se quei porci non avresserò fatto i loro interessi personali ora poteva funzionare tutto perfettamente e essere tutti felici.

a me hanno insegnato che l'unica cosa a cui non c'è rimedio..è la morte.

(e forse tra qualche anno nemmeno piu)

 ma probabilmente sto parlando a vanvera...

 

Modificato da Rikez91

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ehm quella parte a scuola non l'ho studiata,com è finita xD ?

 

crollo dell'ideale del comunismo ed inizio di una dittatura di sinistra che non era "comunista" bensì era una dittatura in cui se eri contrario venivi ucciso o portato nei gulag (un po' come ora in corea del nord) u_u

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

crollo dell'ideale del comunismo ed inizio di una dittatura di sinistra che non era "comunista" bensì era una dittatura in cui se eri contrario venivi ucciso o portato nei gulag (un po' come ora in corea del nord) u_u

insomma era una dittatura è la stessa cosa di avere un re se il re è "cattivo" di conseguenza so cavoli amari.

Alla fine basterebberò le persone giuste per rinsavire questo mondo marcio.

(le persone giuste ovviamente devono essere supportate dal popolo,altrimenti vengono fatti fuori in quattro e quattrotto)

Modificato da Rikez91
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare alla discussione

 

Crea un account

Registra un nuovo account sul forum. È facile e veloce.


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina.