Namizou

Aborto

229 risposte in questa discussione

Non ho trovato nessuna discussione recente, quindi la apro io visto che è una questione spinosa e di difficile interpretazione morale e sociale.

Quali sono le vostre opinioni al riguardo? Avete una posizione convinta oppure una aperta alle possibilità del caso?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sarò banale, ma per come la vedo io non c'è nulla di male nell'abortire. Cioè, un feto, per come la vedo io, non è ancora qualcosa di vivo (anche se sono presenti le funzioni vitali), non è ancora una persona. Abortire dunque, è un diritto che una madre ha, e nessuno può privarla di tale diritto! Prendersi cura e far crescere un bambino non è una cosa semplice; perchè far vivere una persona per farla soffrire con situazioni familiari disastrose (penso, ad esempio, alle "giovani madri" e non solo...)?

Poi, aldilà del giusto o sbagliato, una madre perchè non dovrebbe poter abortire? Anche se fosse la cosa più sbagliata al mondo, ognuno è libero di vivere la vita come meglio crede....pensi che un figlio ti rovinerebbe la vita? Prendi la decisione che reputi giusta e vivi la tua vita come ogni persona merita di fare.

Ad ogni modo questa è l'ennesima problematica "creata" dalla chiesa, come l'eutanasia e l'omosessualità. Se vivessimo in una società laica A TUTTI GLI EFFETTI e senza antiche influenze cristiane, questi interrogativi non si porrebbero neanche.

Piace a 7 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Sarò banale, ma per come la vedo io non c'è nulla di male nell'abortire. Cioè, un feto, per come la vedo io, non è ancora qualcosa di vivo (anche se sono presenti le funzioni vitali), non è ancora una persona. Abortire dunque, è un diritto che una madre ha, e nessuno può privarla di tale diritto! Prendersi cura e far crescere un bambino non è una cosa semplice; perchè far vivere una persona per farla soffrire con situazioni familiari disastrose (penso, ad esempio, alle "giovani madri" e non solo...)?

Concordo pienamente con il tuo pensiero , però per una donna incinta non è facile prendere la decisione di abortire. Se il feto è ancora in stato embrionale sono pro aborto , se invece è troppo tardi imho è meglio partorire e poi metterlo in un orfanotrofio , magari lí troverà una famiglia che lo crescerà con amore , come è giusto che sia. Modificato da DoubleD
Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Concordo pienamente con il tuo pensiero , però per una donna incinta non è facile prendere la decisione di abortire. Se il feto è ancora in stato embrionale sono pro aborto , se invece è troppo tardi imho è meglio partorire e poi metterlo in un orfanotrofio , magari lí troverà una famiglia che lo crescerà con amore , come è giusto che sia.

non è mica obbligatorio abortire... è per questo che si parla di libera scelta.

la legge già prevede un numero di settimane (non ricordo quante) entro le quali è possibile l'aborto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

non è mica obbligatorio abortire... è per questo che si parla di libera scelta.

la legge già prevede un numero di settimane (non ricordo quante) entro le quali è possibile l'aborto.

Appunto ho scritto la decisione di abortire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non vorrei dire stupidate, ma penso che a livello medico l'aborto sia possibile entro un determinato numero di mesi (o di peso, non ricordo). Quindi, è ovvio che superata la soglia il bambino deve nascere!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Prendersi cura e far crescere un bambino non è una cosa semplice; perchè far vivere una persona per farla soffrire con situazioni familiari disastrose (penso, ad esempio, alle "giovani madri" e non solo...)?

Poi, aldilà del giusto o sbagliato, una madre perchè non dovrebbe poter abortire? Anche se fosse la cosa più sbagliata al mondo, ognuno è libero di vivere la vita come meglio crede....pensi che un figlio ti rovinerebbe la vita? Prendi la decisione che reputi giusta e vivi la tua vita come ogni persona merita di fare.

(mia risposta? te la sei cercata!)

invece di abortire una madre potrebbe provare a evitare di restare incinta -.-

Piace a 3 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Uhm, difficile per me dare un'idea. In quanto, secondo il mio punto di vista, ogni decisione incide in modi diversi.

Privi una cosa destinata a vivere della sua chance di stare al mondo.

Poi dipende da come si è ottenuto lo stato di incinta, se per sbaglio o stupidità.

Tra l'altro forse è meglio non farlo nascere per nulla piuttosto che metterlo in un orfanotrofio in cui il bimbo rifletterà sulla questione che lui non è voluto.

Oppure il bambino é destinato ad essere amato da qualcun altro.

Ma perché far nascere qualcosa ottenuto ingiustamente e senza consenso? (riferendomi ai stupri et similia)

In certi casi non posso che dire che la scelta giusta segue il punto di vista di ognuno.

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Poi dipende da come si è ottenuto lo stato di incinta, se per sbaglio o stupidità.

potresti elaborare su questo punto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

potresti elaborare su questo punto?

Sbaglio: problemi con i metodi contraccettivi.

Stupidità: quando la passione preme troppo e non si pensa alla protezione. Potrei includere anche gli effetti dell'alcol, oppure quando una madre vuole rimanere incinta e poi invece si pente.

Ma.. Ho detto qualcosa che non va?

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Sbaglio: problemi con i metodi contraccettivi.

Stupidità: quando la passione preme troppo e non si pensa alla protezione. Potrei includere anche gli effetti dell'alcol, oppure quando una madre vuole rimanere incinta e poi invece si pente.

Ma.. Ho detto qualcosa che non va?

ok, questo l'avevo capito. hai detto "dipende da come si è ottenuto lo stato di incinta": cosa dipende e come?

(mia risposta? te la sei cercata!)

invece di abortire una madre potrebbe provare a evitare di restare incinta -.-

quindi le donne che nella propria vita sono rimaste incinte per errore devono subire la punizione di dover fare un figlio pur non volendolo? mi sembra una bella idea.

Modificato da Gkx
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

ok, questo l'avevo capito. hai detto "dipende da come si è ottenuto lo stato di incinta": cosa dipende e come?

Ah, scusa, in effetti non l'ho scritto. Intendevo che con ciò dipende se la colpa è della madre piuttosto che di altri fattori, ma alla fine è una cosa morale, non impedisce di certo l'aborto, ma in caso di stupidità ci sarebbe poco da essere spensierati nel non volere un bambino, te la sei andata a cercare dopo tutto.

In caso di sbaglio, bè, già è un'altra cosa, lei cosa poteva fare se il metodo contraccettivo ha fallato.

quindi le donne che nella propria vita sono rimaste incinte per errore devono subire la punizione di dover fare un figlio pur non volendolo? mi sembra una bella idea.

Quoto.

Ma infatti il messaggio di Blaziken é abbastanza superficiale, e, mi permetto di dire, senza senso.

Modificato da mafreel

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Al di là del fatto che se non è rimasta incinta per sua libera scelta mi sembra il minimo permettere di abortire, al di là del dolore atroce del parto, al di là del fatto che per i primi anni di vita del bambino la madre viene praticamente distrutta dalla stanchezza e dallo stress, al di là di moltissime motivazioni come queste, tutte sacrosante, ce né una che va al di là di tutto quanto, una che da sola riesce a mettere in secondo, terzo, quarto piano, tutto il resto: il fatto che la riproduzione, ne sono sicuro, si è sviluppata come per far vivere sé stessi quando si sarà morti, per avere come una vera e propria vita dopo la morte, per portare avanti i propri geni e le proprie caratteristiche. Pertanto è solo la realizzazione di un proprio desiderio. Va da sé che nel momento in cui viene a mancare tale desiderio non sussista il più lontano motivo per tenerlo. E anche nel caso in cui la donna non lo voglia e il compagno sì, deve essere la donna a scegliere primo per tutte le tantissime motivazioni minori (fatica nell'allevarlo eccetera) e secondo perché vista la condizione della donna attuale far sì che spetti a lei decidere mi sembra il minimo. Che poi: chi ha il feto? La donna. Chi si fa carico di tutte le fatiche nel caso in cui partorisca? La donna. Di che sesso sono i preti? Maschile. Quindi cosa vogliono? Che siano le donne a decidere. E non credo proprio che la donna media sarebbe contraria; le eccezioni ci sono ma sono appunto eccezioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ah, scusa, in effetti non l'ho scritto. Intendevo che con ciò dipende se la colpa è della madre piuttosto che di altri fattori, ma alla fine è una cosa morale, non impedisce di certo l'aborto, ma in caso di stupidità ci sarebbe poco da essere spensierati nel non volere un bambino, te la sei andata a cercare dopo tutto.

da come ne parli sembra che una donna che abortisce lo faccia come va a farsi togliere un dente, quando invece è un processo doloroso (a livello psicologico/emotivo) e complicato — e questo per chiunque, indipendentemente da sbaglio o stupidità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

da come ne parli sembra che una donna che abortisce lo faccia come va a farsi togliere un dente, quando invece è un processo doloroso (a livello psicologico/emotivo) e complicato — e questo per chiunque, indipendentemente da sbaglio o stupidità.

Certamente. Ma io dicevo a livello morale se sarebbe giusto abortire o no, una piccola osservazione che di certo non impedisce a nessuno di farlo o di cambiare idea.

Modificato da mafreel

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

quindi le donne che nella propria vita sono rimaste incinte per errore devono subire la punizione di dover fare un figlio pur non volendolo? mi sembra una bella idea.

Definisci il tuo "per errore", Gika

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Definisci il tuo "per errore", Gika

qualsiasi errore da parte propria che abbia portato a una gravidanza indesiderata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

qualsiasi errore da parte propria che abbia portato a una gravidanza indesiderata.

Se l'errore è stato la stupidità di non usare precauzioni allora, come dici tu, "la punizione" a cui porta questa gravidanza è legittima, se vuoi fare le acrobazie a letto va messa la rete di sicurezza, non c'è storia (imho)

Modificato da DEVILGOKU93

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Devilgoku93, i problemi di avere un figlio indesiderato non valgono qualche sparuta dimenticanza o misattenzione.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se l'errore è stato la stupidità di non usare precauzioni allora, come dici tu, "la punizione" a cui porta questa gravidanza è legittima, se vuoi fare le acrobazie a letto va messa la rete di sicurezza, non c'è storia (imho)

quindi dato che una persona commette un'ingenuità o una disattenzione la tua soluzione è di ripristinare la giustizia divina punendo questa persona con un figlio che non vuole e magari non si può neanche permettere, così la prossima volta impara? poi magari le righi anche la macchina con le chiavi mentre sta partorendo?

tra l'altro come ho già scritto sopra l'abortire non è per niente un'esperienza piacevole ed è già una punizione di per sé.

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se l'errore è stato la stupidità di non usare precauzioni allora, come dici tu, "la punizione" a cui porta questa gravidanza è legittima, se vuoi fare le acrobazie a letto va messa la rete di sicurezza, non c'è storia (imho)

Guarda che non esiste sistema sicuro al 100% .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Penso che per quanto si possano fare discussioni morali sul fatto che un embrione venga considerata o no una vita, penso che alla fine sia una decisione che spetta alla donna interessata e che nessuno debba giudicare

quindi dato che una persona commette un'ingenuità o una disattenzione la tua soluzione è di ripristinare la giustizia divina punendo questa persona con un figlio che non vuole e magari non si può neanche permettere, così la prossima volta impara? poi magari le righi anche la macchina con le chiavi mentre sta partorendo?

tra l'altro come ho già scritto sopra l'abortire non è per niente un'esperienza piacevole ed è già una punizione di per sé.

Senza parlare del fatto che la punizione ricadrebbe sul figlio che magari crescerà in una famiglia che non se lo può permettere perchè ha per esempio problemi economici

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

quindi dato che una persona commette un'ingenuità o una disattenzione la tua soluzione è di ripristinare la giustizia divina punendo questa persona con un figlio che non vuole e magari non si può neanche permettere, così la prossima volta impara? poi magari le righi anche la macchina con le chiavi mentre sta partorendo?

tra l'altro come ho già scritto sopra l'abortire non è per niente un'esperienza piacevole ed è già una punizione di per sé.

DISATTENZIONE??? Dai cacchio, sai a cosa vai incontro se non usi il condom. Va bene l'inesperienza, va bene la sfiga, ma se le cose succedono perchè si è coglioni... e dai

Guarda che non esiste sistema sicuro al 100% .

Infatti, esiste la sfiga. Se applichi tutte le protezioni del caso e poi la tua bella rimane comunque incinta.. eh, sono cacchi, li l'aborto può essere giusto a mio parere. Ma se devi togliere la vita a un grumo di cellule che in futuro sarà tuo figlio e lo devi fare solo perchè sei stato un coglione, scusa ma non mi sembra per niente giusto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Infatti, esiste la sfiga. Se applichi tutte le protezioni del caso e poi la tua bella rimane comunque incinta.. eh, sono cacchi, li l'aborto può essere giusto a mio parere. Ma se devi togliere la vita a un grumo di cellule che in futuro sarà tuo figlio e lo devi fare solo perchè sei stato un coglione, scusa ma non mi sembra per niente giusto.

Tutti sbagliano...ma una disattenzione a letto (anche voluta, nel senso di "non ho i preservativi dietro, fanculo, per una volta non succede nulla) non merita questa punizione. L'AIDS ha lo stesso principio: una volta che sbagli ti ammali, non ce n'è: allora è giusto prendersi l'AIDS per un errore?

Edit: la punizione, tra l'altro, la subisce pure il bambino (bambino=nato, bambino=/=insieme di cellule totipotenti)

Modificato da Darth Jack

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Tutti sbagliano...ma una disattenzione a letto (anche voluta, nel senso di "non ho i preservativi dietro, fanculo, per una volta non succede nulla) non merita questa punizione. L'AIDS ha lo stesso principio: una volta che sbagli ti ammali, non ce n'è: allora è giusto prendersi l'AIDS per un errore?

Ovvio che non è giusto, però bisogna comunque cercare di non farle accadere certe cose.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Certo, è facile essere a favore dell'aborto DOPO che si è nati.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

In un mondo ideale condannerei l'aborto in ogni sua forma.

Peccato che le casistiche siano troppo ampie per poterle ridurre ad un'unica soluzione, non mi sono mai sentito di dare una risposta definitiva.

Nemmeno mi piace dire che la responsabilità gravi assolutamente sulla donna, specie se questa si dimostra irresponsabile ed incapace di gestire una situazione troppo delicata.

Anche se la vita del bambino inciderà pesantemente sulla sua, questa non è di sua proprietà come fosse un comune oggetto, ma gode pur sempre di una propria individualità. Per fare un esempio: come i servizi sociali hanno la possibilità di frapporsi fra un figlio ed i rispettivi genitori per i motivi più disparati, allo stesso modo la madre non dovrebbe poter disporre del nascituro in senso assoluto.

Purtroppo non è mai facile tracciare una linea di confine.

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

DISATTENZIONE??? Dai cacchio, sai a cosa vai incontro se non usi il condom. Va bene l'inesperienza, va bene la sfiga, ma se le cose succedono perchè si è coglioni... e dai

non sto mettendo in discussione che venga commesso un errore, dico solo che obbligare una persona a tenere un figlio non voluto è una violenza (verso il genitore) maggiore dell'interruzione di gravidanza. è uno di quegli errori che ti cambiano drasticamente la vita, e di solito in peggio (se stai studiando devi smettere, se stai lavorando hai buone chance di venire licenziata, se non hai un lavoro sicuramente non lo otterrai). certo c'è la possibilità di darlo in adozione o a un orfanotrofio (che, per inciso, già traboccano di bambini non voluti), ma non deve poter essere l'unica opzione alternativa al tenerlo.

tra l'altro tu cosa proponi? l'istituzione di un ente che si occupi di decidere caso per caso se l'aborto è legittimo in base a come è stato concepito il bambino?

poi mi sembra anche che per noi uomini sia facile parlare contro l'aborto, dato che per noi il problema neanche si pone :/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Io penso che l'aborto sia necessario, per esempio, nel caso i genitori abbiano dei problemi finanziari e quindi non possono garantirgli la vita, perchè penso che è peggio non poter crescere un figlio che non farlo nascere per niente.

Modificato da Itachi U.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

non sto mettendo in discussione che venga commesso un errore, dico solo che obbligare una persona a tenere un figlio non voluto è una violenza (verso il genitore) maggiore dell'interruzione di gravidanza. è uno di quegli errori che ti cambiano drasticamente la vita, e di solito in peggio (se stai studiando devi smettere, se stai lavorando hai buone chance di venire licenziata, se non hai un lavoro sicuramente non lo otterrai). certo c'è la possibilità di darlo in adozione o a un orfanotrofio (che, per inciso, già traboccano di bambini non voluti), ma non deve poter essere l'unica opzione alternativa al tenerlo.

Su questo non si discute, non deve essere l'unica scelta

tra l'altro tu cosa proponi? l'istituzione di un ente che si occupi di decidere caso per caso se l'aborto è legittimo in base a come è stato concepito il bambino?

Sarebbe un'idea, ma cosa ci dice che le decisioni prese dall'ente siano giuste o sbagliate, moralmente e biologicamente? E' un circolo vizioso..

poi mi sembra anche che per noi uomini sia facile parlare contro l'aborto, dato che per noi il problema neanche si pone :/

E' più facile perchè purtroppo siamo noi la causa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare alla discussione

 

Crea un account

Registra un nuovo account sul forum. È facile e veloce.


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina.