Breaking Bad

#1
questa, signori, è la migliore serie tv in circolazione al momento.  (credo la facciano in italiano su fx, ma non so quanto può rendere: se potete, beccatevela sottotitolata).

sinossi:

un genio della chimica (finito a lavorare, per una serie di circostanze, in un liceo del new mexico) scopre di avere un tumore.  decide di affrontare la cosa nella maniera più razionale possibile: cercando di guadagnare più soldi possibile da lasciare alla sua famiglia dopo la morte.  il modo più semplice è, ovviamente, sintetizzare la metanfetamina più pura che si possa trovare sul mercato, per poi distribuirla grazie all'aiuto di un suo ex studente.

ok, messa così sembra una cazzata, ma è probabilmente una delle serie più drammatiche e angoscianti che possiate vedere.  le situazioni di pura tensione (il protagonista è sempre sul punto di venire scoperto), frequentissime, danno una sensazione di malessere fisico, e ogni volta che si crede di aver toccato il fondo si comincia a scavare sempre di più.

è alla terza stagione.
 
#2
toh, finalmente una persona che conosce (ed apprezza) breaking bad...

veramene bellissimo, scoperto quasi per caso

il problema del farlo conoscere alla gente sta proprio nel fatto che quando racconti la trama pare effettivamente una stronzata senza pari
 
#5
Gabriel Aramil ha detto:
Vabbè, se vi mettete anche voi a parlarne bene allora lo prendo in considerazione.

Il problema è appunto il riassunto della trama.
darci un'occhiata non ti costa nulla.  comunque ti basta vedere le prime 2-3 puntate per capirne l'atmosfera.
 
#6
si, anche perchè la prima serie e veramente corta (fermo restando che diventa addictive ben prima di finirla, bastano 1 max 2 puntate)

mi son riportato in pari con la terza... che dire, tanta carne al fuoco
 
#10
che te ne pare gika?

trovo sia un crescendo continuo sto telefilm

l'ultima puntata rasenta veramente la perfezione, zero filler, scorreva via che è un piacere

curioso di vedere come prosegue la storia, ma qui siamo a livelli veramente altissimi (imho supera pure dexter e bsg)

PAUROSE le interpretazione degli attori, da walt a hank, passando per saul, il mio preferito
 
#11
le ultime puntate non mi erano piaciute tantissimo perché alla fine mandavano lentamente avanti la storia, facendo il loro porco lavoro, senza niente di eclatante... l'ultima invece è eccezionale, siamo tornati a livelli altissimi, con la solita spettacolare situazione tesissima risolta per il rotto della cuffia

migliore serie in tv attualmente (dexter viene battuta di larga misura, complici le ultime due serie non eccezionali)
 
#12
la quarta di dex m'è piaciuta davvero tanto

ma vabbè non faccio testo, m'è piaciuta tantissimo pure la seconda, che è globalmente ritenuta una merda
 
#15
puntata di ieri di breaking bad eccezionale... non ho più parole per descrivere questa serie.  ora vediamo come mandano avanti il tutto

senza i due messicani, che comunque già dalla prima puntata erano il perno della serie
 
#18
madonna che finale di puntata!!!

tamarrissima la scena della retromarcia sul messicano che nonostante tutto non muore.... sono fatti di ferro
 
#20
anch'io mi sono rivisto il finale due volte.

una delle cose che mi piace di più di breaking bad è che nonostante sia "costretto" nelle dinamiche del telefilm (puntate da 40 minuti che devono essere almeno parzialmente autoconclusive) riesce a trovare delle soluzioni, tecniche e narrative, che hanno ben poco da invidiare al cinema vero e proprio.  prendiamo per esempio lost: per quanto mi piaccia come telefilm, è innegabile che tecnicamente - a livello di fotografia, inquadrature, e via dicendo - non sia particolarmente fuori dalla norma: quasi tutti i dialoghi sono ripresi in campo-controcampo, giusto per dirne una.  breaking bad invece si rivela eccezionale anche in questi piccoli dettagli; ne sono esempi spettacolari i cold opening (tutto ciò che c'è prima della sigla d'apertura), spesso "a sé" rispetto al resto della puntata, che sono nella maggior parte dei casi esercizi di stile eccezionali.
 
#21
Lost più che altro si sogna una regia e una fotografia del livello di Breaking Bad (per non parlare delle interpretazioni degli attori). Compensa con una caratterizzazione dei personaggi immensa, e una storia intricata e coinvolgente.

La 4° stagione di Dexter comunque è stata tutto sommato bella. Il finale è ancora imbattibile, per me.
 
#26
finale perfetto, un altro colpo al cuore.  no half measures.

tra l'altro mi piace tantissimo l'abitudine che hanno preso gli sceneggiatori di inserire spezzoni dal passato recente dei personaggi nel cold opening, per sottolineare il distacco tra ciò che erano (e ciò che era la loro vita) e ciò che sono diventati.  quelli di jesse mi erano piaciuti di più, ma anche questo è perfetto.

p.s. la amc dopo il finale di breaking bad ha mandato in onda il pilot di "rubicon", un'altra serie (molto diversa, però) che sta già ricevendo notevolissime recensioni un po' ovunque.  io me la sono procurata, vi consiglio di fare altrettanto.
 
#27
Gika, porca puttana. L'unico motivo per cui sono contento della fine della season di BB è che ho una distrazione in meno nel mio preparare l'esame di Diritto Privato.

Non puoi annunciarmi un'altra serie da tenere in considerazione così, a tradimento! Non puoi!

Io quando la imparo la disciplina dei contratti, avanti così?