Quale religione professate?

#1
Come da titolo, potete postare la vostra religione ed i motivi, se ci sono, che vi spingono a farlo.

Io sono Cattolico, anche se ora che ho scoperto questo devo meditare X°°°°°°°°°°°°°°°°°°°D
 
Ultima modifica da un moderatore:
S

Super Warrior

#2
anche io sono cattolico,naturalmente grazie ai miei genitori e finora penso sia la migliore religione,anche perchè la professo!
 
#3
agnostico

(se diventa abbastanza interessante magari successivamente la sposto in Cervelloteca)
 
Ultima modifica da un moderatore:
#4
Non propendo per nessuna religione in particolare. Sebbene sia stato cresciuto sotto il Cattolicesimo e obbligato sino alla fine delle medie a seguire le lezioni di religione, mi risulta molto difficile credere che ci sia qualcuno "lassù" che decide ogni qualsivoglia cosa.

Il pensare che esista una religione "migliore" la reputo una delle cose più sbagliate: come possiamo giudicare senza conoscere le altre religioni; su cosa si basano; la loro storia; e essendo di parte annunciata?

Dimenticavo, bello il Dio pasta [anche se quelle due "polpette" ricordano tutt'altro...]! XD
 
Ultima modifica da un moderatore:
#5
Cerberus ha detto:
Non propendo per nessuna religione in particolare. Sebbene sia stato cresciuto sotto il Cattolicesimo e obbligato sino alla fine delle medie a seguire le lezioni di religione, mi risulta molto difficile credere che ci sia qualcuno "lassù" che decide ogni qualsivoglia cosa.

Il pensare che esista una religione "migliore" la reputo una delle cose più sbagliate: come possiamo giudicare senza conoscere le altre religioni; su cosa si basano; la loro storia; e essendo di parte annunciata?
Più o meno siamo sulla stessa barca.... Sono stato cresciuto con una educazione cattolica, ma talvolta ho i miei dubbi 
 
#6
Bromuro Nakagata ha detto:
Cerberus ha detto:
Non propendo per nessuna religione in particolare. Sebbene sia stato cresciuto sotto il Cattolicesimo e obbligato sino alla fine delle medie a seguire le lezioni di religione, mi risulta molto difficile credere che ci sia qualcuno "lassù" che decide ogni qualsivoglia cosa.

Il pensare che esista una religione "migliore" la reputo una delle cose più sbagliate: come possiamo giudicare senza conoscere le altre religioni; su cosa si basano; la loro storia; e essendo di parte annunciata?
Più o meno siamo sulla stessa barca.... Sono stato cresciuto con una educazione cattolica, ma talvolta ho i miei dubbi 
anche x me e' cosi
 

Lord Pum

...the flavour of a life that fades away.
#8
Cresciuto come cattolico, abbandonato il cattolicesimo ho provato la dottrina Buddistica del Soka Gakkai, con la quale ho avuto occasione di avere altri punti di vista e arricchirmi di altri concetti, tuttavia rimango comunque agnostico [sempre e ovunque, "non vedo, non credo!"].

EDIT: E checché ne dicano alcuni membri del forum, il termine da loro conosciuto come Nirvana può essere espresso anche come buddità!! >:0
 
Ultima modifica da un moderatore:
#9
""""""""""""Agnostico con forti tendenze atee""""""""""""

Posso dire che sono interiormente convinto che tutte le religioni siano inventate dall'uomo. Ciò nonostante non posso dire "Dio non c'è." senza poter spiegare perchè, quindi entra in campo l'agnosticismo.

Sono stato cresciuto con i soliti sistemi cattolici e mi fa incazzare il fatto che probabilmente sono considerato credente dalla Chiesa perchè all'età di 1 mese ho fatto il battesimo.
 

Connacht

Ghost in the shell
#11
Agnostico riguardo l'esistenza o meno di un'entità superiore.

Rispetto l'insegnamento di Cristo (l'unico che conosco a sufficienza) ma non lo seguo (e così mooolti altri ma non lo ammettono).

Opposto all'autorità ecclesiastica.

Mi danno fastidio allo stesso modo credenti che cercano di convertirti (o altro) e atei che cercano di convertirti (o altro). Dato che i secondi (in teoria...) dovrebbero essere più aperti mentalmente (o almeno di solito si reputano così) mi paiono anche dei gran cazzoni quando vanno in comunità religiose cercando di far aprire gli occhi. Ovviamente è un'opinione personale.
 
#14
Agnostico... ma a volte fortemente ateo

non credo alla visione cristiana di Dio...

dentro di me sento ke se un "Dio" esiste.. è molto vicino al concetto di "energia pura"

forse l'unico "Dio" è il Big Bang...

ma chi ha fatto in modo che ciò avvenga?

non lo so.. e fino a quando nn avrò una risposta resterò agnostico...

mi fa skifo la "chiesa" moderna.

il cristianesimo (parlo solo del cristianesimo, xkè è quella ke "conosco") trovo ke sia semplicemente un ottima forma di "governo" e di controllo della popolazione...

qual'è il miglior modo x evitare i furti, gli omicidi e quant'altro? convincere la gente ke se vengono compiuti tali atti si finisce a scontare la propria pena davanti a un presunto dio giudicatore...
 
#15
Sono Cattolico perchè sono stato cresciuto e introdotto in questa religione dopo aver ricevuto il Battesimo. Non ho forti convinzioni nei confronti della mia religione comunque. Noto però la leggerezza con cui si sta parlando dell'argomento:O

forse l'unico "Dio" è il Big Bang...ma chi ha fatto in modo che ciò avvenga?

non lo so.. e fino a quando nn avrò una risposta resterò agnostico...

mi fa skifo la "chiesa" moderna
 
Ultima modifica da un moderatore:
#16
Ateo ma accetto le religioni che non si basano su dogmi e rivelazioni infatti sono appassionato di filosofia orientale (adoro le correnti di pensiero zen e taoiste)

riguardo le conversioni sono per il ''vivi e lascia vivere'' l'importante in fondo è seguire la via che uno ha scelto incondizionatamente
 

ThunderShock

Yeah yeah yeah, fire
Mod
#18
Pastafarista


Visto che sono stata battezzata dovrei definirmi cattolica... In realtà dopo la prima comunione i miei contatti spontanei con la religione sono stati pressochè nulli.

Diciamo che credo in un qualche Dio (diverso da quello standard XD) ma non credo nella chiesa 
 
#19
Pigkappa ha detto:
""""""""""""Agnostico con forti tendenze atee""""""""""""

Posso dire che sono interiormente convinto che tutte le religioni siano inventate dall'uomo. Ciò nonostante non posso dire "Dio non c'è." senza poter spiegare perchè, quindi entra in campo l'agnosticismo.
Lo stesso per me, ma solo la parte che ho citato...fortunatemente i miei sono molto aperti mentalmente, e quindi non mi rompono le scatole per queste cose
 
Ultima modifica da un moderatore:
#22
La religione non è che una costrizione dell'uomo che lo spinge a sviluppare il proprio modo di pensare attraverso schemi e dogmi imposti da altri. Ogni persona è in realtà intrinsecamente spirituale, e lo scopo della vita umana è riuscire ad identificarsi con quello che nella storia della filosofia, in quanto impossibile da definire tramite le parole, è stato chiamato in moltissimi modi:

Bene

Uno

Felicità

Virtù

Amore

Essere

Spirito

Natura

Nulla

Tutto

Noumeno (perché Kant era più originale)

Beatitudine

Volontà

Inconscio

Dio (soprattutto Spinoza)

Siccome la storia personale di ognuno di noi è diversa da quella degli altri è impossibile che il cammino di unificazione verso la propria soggettività - e allo stesso tempo con la soggettività della natura - sia lo stesso per due persone differenti. La religione dovrebbe occuparsi di aiutare ognuno di noi a trovare la propria strada di riconnessione con esso; nella concretezza, però, si tramandano solo una serie di miti, perlopiù senza un medium perché questi vengano compresi all'interno del proprio animo. In questo modo si costringe la gente a non riflettere e allo stesso tempo si mantiene la struttura ecclesiastica.

(Ma badate: questo accade anche per l'economia).

E per rispondere al titolo: professo tutte le religioni e non ne professo nessuna. Diffondere qualcosa di scritto giudicandolo come eterno e permanente è un errore metodologico che ci porteremo avanti per sempre.

Steve ha detto:
Io sono ateo, perchè credo solo nella scienza.
In pratica sei cattolico, solo anziché avere il camice bianco da chierichetto ce l'hai da laboratorio.
 
Ultima modifica:
#23
Diciamo che da piccolo andavo in chiesa con l'oratorio, ma mia madre in fondo non crede tanto in Dio.. o meglio, è sempre stata scettica e quindi non sono cresciuto sotto uno stretto regime di religiosità (*che termini cazzosi e casuali che uso*).

Ora non mi importa nulla di Dio, credo che se ne esistesse uno dovrebbe vergognarsi di ciò che ha fatto con le sue mani.

Per quanto riguarda chiese, oratori di Don Bosco, centri spirituali.. sparare a vista, ho scoperto personalmente che sono i maggiori covi di ipocrisia, e quando lo dico non voglio essere radicale o farlo solo perchè è un bersaglio comodo.

Lo penso davvero, alla larga.
 
#25
']MI hai incuriosito con questa affermazione. Cos'è che te lo fa affermare/pensare?
"Credere" significa "non mettere in discussione", ovvero giudicare a priori che le proprie tesi individuali siano quelle oggettive. Qualsiasi tipo di credo porta dunque inevitabilmente ad un contrasto che, a seconda della prospettiva individuale, sarà una cosa corretta (per chi sostiene quel credo) o una cosa errata (per chi non lo sostiene). Da entrambi i lati di una discussione si dovrebbe cercare di affermare il proprio pensiero attraverso le parole di quello altrui - in poche parole, andare d'accordo.
 
#29
Gabriel Aramil ha detto:
Mi piace definirmi "Cristiano Cattolico praticante". Ho imparato però a usare anche il mio cervello e a vivere la mia Cristianità in maniera "personale", per così dire.
...Così anch'io.

Solo, ho qualche dubbio su quel "praticante"... dipende da cosa intenda esattamente il termine, per cui non so esattamente se posso riferirlo a me stessa.

EDIT: ah, e visto che mi sono beccata della bambinetta baciapile da Steve nel topic sulle bestemmie... il fatto di "io sono ateo perchè credo nella scienza" non mi sta in piedi. Non penso che il fatto di credere nella scienza escluda totalmente la spiritualità. E soprattutto, non essendo la scienza una questione di fede, non hai bisogno di crederci
 
Ultima modifica da un moderatore:
#30
Steve ha detto:
Pigkappa ha detto:
Steve ha detto:
Io sono ateo, perchè credo solo nella scienza.
Non c'entra niente. La scienza risponde a certe domande, le religioni ad altre. La scienza spiega il come, la religione il perchè
E' un luogo comune, la religione non riesce a spiegare il perchè, e io lo cerco nella scienza.
La Scienza non saprà mai rispondere a tutti i "perché". Mi sembra fin troppo palese.
 
Top Bottom