Quando i Pokémon vengono strumentalizzati

ven32

Passante
A quanto pare nel Regno Unito, oltre alla Brexit e alla famiglia reale, si parla anche di Pokémon. In questo caso però le creature sono state tirate dentro quasi a caso. Ma andiamo con ordine. Nel 2016, un uomo ha messo degli adesivi che ricordavano quelli dei Pokémon in alcune zone di Londra, i quali incitavano all'odio raziale. Oggi sono stati pubblicati due nuovi articoli riguardo ciò che è accaduto. Un uomo è stato identificato e giudicato colpevole di aver messo questi stickers quasi tre anni fa, tirando in ballo i Pokémon al grido di Gotta catch and deport them all.

A questo punto mi chiedo. Quale mente malata deve linkare i Pokémon all'odio raziale. I nostri mostriciattoli preferiti non incitano alcun odio, anzi, insegnano l'amicizia e il lavoro di squadra (anche troppo certe volte). Ma l'odio raziale mai.

Quando leggo queste cose non posso rimanere indifferente. Mettere in cattiva luce un brand la cui unica colpa è quello di essere famoso e conosciuto da milioni di fan di tutte le età e in tutto il mondo.


Voi cosa ne pensate?
 

ven32

Passante
Ok ma il problema è che questi giornali scandalistici sono a tiratura nazionale e vengono letti da milioni di persone. Questo vuol dire che basta poco per influenzare un grande numero di persone che non conoscono i Pokémon o qualsiasi altro gioco. Perchè per esempio l'articolo è comparso anche nella versione cartacea del Metro di oggi.
3243

E' come il caso di Striscia la Notizia con Fortnite e Gta. Basta poco perchè l'utente medio gridi allo scandalo.
 

Carmageddon

AGE IS JUST A NUMBER
Admin
Che gridi allo scandalo! Il popolo bue ne ha bisogno. Vuole avere motivi per poter continuare a lamentarsi 🤗
Io mi tengo ben lontana da notizie e pubblicazioni spazzatura.
Comunque ripeto, già all'epoca per me non avrebbe avuto alcuna utilità a pubblicare le gesta di un singolo individuo con evidenti problemi, figuriamoci un ripescone oggi...
EDIT: Striscia è merda.
 

Nicola Liberati

FlamedramonBall2000
Che gridi allo scandalo! Il popolo bue ne ha bisogno. Vuole avere motivi per poter continuare a lamentarsi 🤗
Io mi tengo ben lontana da notizie e pubblicazioni spazzatura.
Comunque ripeto, già all'epoca per me non avrebbe avuto alcuna utilità a pubblicare le gesta di un singolo individuo con evidenti problemi, figuriamoci un ripescone oggi...
EDIT: Striscia è merda.
Ogni cosa può essere scandalosa...basta non esagerare
 

ven32

Passante
Whimsicott è un coso con la pelle nera e una parrucca di cotone, si trova in Nero.
Lilligant sembra una dama da famiglia di proprietari terrieri, si trova in Bianco.
Credenze? Non coincido.
La stessa storia con la censura nell'anime, ultimi in ordine cronologico SM055 e SM064.
 

CiaobyDany

Pokémon Selvaggi Intensifies
Wiki
Ok ma il problema è che questi giornali scandalistici sono a tiratura nazionale e vengono letti da milioni di persone. Questo vuol dire che basta poco per influenzare un grande numero di persone che non conoscono i Pokémon o qualsiasi altro gioco. Perchè per esempio l'articolo è comparso anche nella versione cartacea del Metro di oggi.
Mostra allegato 3243

E' come il caso di Striscia la Notizia con Fortnite e Gta. Basta poco perchè l'utente medio gridi allo scandalo.
Lo scandalo qui è che porca troia hanno scritto Pokémon sbagliato nel titolo a caratteri cubitali.
La stessa storia con la censura nell'anime, ultimi in ordine cronologico SM055 e SM064.
La censura del matrimonio l'ho vista adesso e credo che abbia appena vinto il premio "edit più idiota dell'anime" superando persino gli onigiri trasformati in donuts. Come se i bambini non sapessero che ai matrimoni si beve spumante, lmao. A parte quello su SM064 avevo letto un utente americano di Bulba di colore che invece si era meravigliato di come in Giappone avessero potuto produrre un episodio simile che avrebbe triggerato non so bene cosa e che la gente doveva farsi i cazzi suoi e non lamentarsi dello skip perché era assolutamente necessario a parer suo. Personalmente l'ho visto ma lo ricordo vagamente la trama, come il 90% dei filler Pokémon, però ho visto l'incazzatura del tizio in questione e sono giunto alla conclusione che se la reazione media di anche solo una fetta di persone sarebbe stata quella è stato un bene lo skip. Non ci perdiamo nulla e tutti stanno più sereni.
 

ven32

Passante
Si ma le tastiere anglofone non hanno la e con l'accento. Nei computer inglesi non ci sono é o è. Ecco perchè io spesso devo scrivere e'. Un esempio è Smogon, nemmeno lui usa le lettere accentate.
 

CiaobyDany

Pokémon Selvaggi Intensifies
Wiki
Si ma le tastiere anglofone non hanno la e con l'accento. Nei computer inglesi non ci sono é o è. Ecco perchè io spesso devo scrivere e'. Un esempio è Smogon, nemmeno lui usa le lettere accentate.
Io ho una vaga idea che se un giornalista inglese deve fare un articolo su, che ne so, Nestlè, l'accento lo trova. Perché se non lo trova e pubblica il nome del marchio registrato sbagliato e al CEO di Nestlé capita l'articolo sotto mano fa pagare alla redazione una multa milionaria e la redazione licenzia il tizio in questione. È proprio una motivazione del cazzo. Così come io scrivo È senza che sia presente nella tastiera italiana su un forum in cui potrei onestamente sbattermene parecchio, un giornalista può impiegare quei 15 secondi in più per inserire il simbolo corretto da Word. Posto che se hai a che fare con marchi e nomi stranieri spesso puoi anche impararti le combinazioni ASCII del tastierino numerico. (e tra l'altro sono quasi sicuro che gli accenti si possano inserire usando i backtick più le lettere, ma una breve ricerca su Wikipedia mi ha mostrato che si fanno banalmente con alt gr+e con il layout UK, quindi direi che non ci sono molte scuse).
 

ven32

Passante
Sfortunatamente anche Nestlè è colpita da questa cosa dell'accento...
 

CiaobyDany

Pokémon Selvaggi Intensifies
Wiki
Sfortunatamente anche Nestlè è colpita da questa cosa dell'accento...
Gli inglesi sono dei cretini [/OT]
 

NiNi

Una grande speranza
C'è un sacco di gente che non mette accenti, quindi non mi stupisco (Dovreste vedere certi sgorbi dei miei compagni di classe).
Più che altro mi domando: "Veramente qualcuno crede che "Pokémon" sia un brand razzista?"
Onestamente, è vero che ci sono alcuni Pokémon come Jinx, che all'inizio aveva la pelle nera ma NON era razzismo. Fu chiarito che si ci riferiva alla moda "Ganguro" (Secondo questa moda, devi abbronzarti la pelle quanto più possibile e schiarirti i capelli), poi però cambiarono per evitare eventuali controribattiti. Quindi non riesco a vedere chi provi a far credere che il Brand "Pokémon" sia razzista.
 

Gkx

Admin
Perché se non lo trova e pubblica il nome del marchio registrato sbagliato e al CEO di Nestlé capita l'articolo sotto mano fa pagare alla redazione una multa milionaria e la redazione licenzia il tizio in questione.
guarda che i trademark non funzionano così... nessuno ti può impedire di scrivere (e sbagliare) il nome di una corporation dove ti pare, tanto più in un articolo di giornale.

discorso diverso è, chiaramente, se crei e pubblicizzi un prodotto/servizio che usa quel nome; e anche lì ci sono delle limitazioni legate al paese di registrazione e l’ambito di utilizzo.
 

CiaobyDany

Pokémon Selvaggi Intensifies
Wiki
guarda che i trademark non funzionano così... nessuno ti può impedire di scrivere (e sbagliare) il nome di una corporation dove ti pare, tanto più in un articolo di giornale.

discorso diverso è, chiaramente, se crei e pubblicizzi un prodotto/servizio che usa quel nome; e anche lì ci sono delle limitazioni legate al paese di registrazione e l’ambito di utilizzo.
Non ero conscio di questa precisazione per cui ti ringrazio, ma non toglie che chi scrive sbagliando i nomi delle cose di cui parla dimostra una evidente carenza nella cura dei dettagli. (se non ha avuto lo sbatti di cercare 10 secondi un accento o un nome su Google, figuriamoci quanto sarà accurato il resto dell'articolo), che può indicare o che il tizio dovrebbe cambiare lavoro, o che la redazione dovrebbe lasciare più tempo per la revisione/cura di quello che viene pubblicato (sono conscio che spesso i giornalisti sono degli schiavi sottopagati che devono sfornare testi in tempi ristrettissimi pertanto sarebbe ingiusto dare la colpa solo a loro).
 
Top Bottom