Vaccinazioni obbligatorie: discussione ed opinioni.

Sei d'accordo sul decreto legge che ha reso obbligatori per i bambini 12 vaccini, prima solamente ra

  • Pienamente d'accordo

    Voti: 19 79.2%
  • Parzialmente d'accordo ( sarebbe bastato rendere obbligatori meno vaccini, quelli più importanti)

    Voti: 2 8.3%
  • Per nulla d'accordo, bisognerebbe trovare altre soluzioni.

    Voti: 3 12.5%

  • Votatori totali
    24
#1
Dunque, la discussione è a dire il vero già un po' vecchia forse, ma volevo sentire il parere sull'argomento della bella gente che bazzica da queste parti.

Tutti voi, immagino, sapete che il Governo ha reso obbligatori per i bambini dodici vaccini, prima solamente raccomandati, per combattere la sempre più decrescente copertura vaccinale nel Paese: l'epidemia di morbillo scoppiata recentemente ha allertato un po' tutti, rendendo necessaria questa decisione. Non tutti sono d'accordo, ovviamente: alcuni sono d'accordo sul decreto, necessario per la sicurezza comunitaria; altri vorrebbero rendere obbligatori solo alcuni vaccini, ritenendo esagerato voler somministarne a tutti i costi ai bambini ben dodici; altri ancora non sono invece per nulla d'accordo, evidenziando la pericolosità dei vaccini e appellandosi al diritto di poter scegliere autonomamente le proprie cure.

Personalmente vedo l'obbligazione vaccinale come necessaria, a questo punto: ho piena fiducia nella scienza e tutta la disinformazione che gira su internet mi fa imbestialire non poco. Troppi genitori si fidano di quello che leggono sui social e mettono a rischio la salute non solo dei propri figli, ma di quella di chi sta loro attorno: di oggi, ad esempio, la notizia di un bambino finito in coma dopo che i genitori, per due settimane, hanno provato a curare una otite utilizzando cure omeopatiche. 

Vorrei davvero sapere la vostra opinione, considerando anche che viaggiamo quasi tutti dai trent'anni in giù (ma gli anzianotti possono partecipare anche eh, anzi, mi interessa anche il loro pensiero al riguardo).
 
#2
Mia madre è convinta, tramite internet, che se mia sorella di 16 anni avrebbe iniziato a prendere la pillola lei non avrebbe più potuto avere figli (e mia sorella và a letto con uno e lo ha anche detto a mia madre, ovviamente con il preservativo). Mia madre piuttosto rischierebbe di trovarsi già nonna invece di sentire parere della genecologa (cosa che ha fatto poi ma non è molto convinta della cosa). 

L'influenza di internet è troppa sulle persone perchè le persone su internet sono come noi e si pensa che spesso non vogliono lucrare o fare dei danni dicendo la lora, invece dei medici che potrebbero dare farmaci sbagliati o altro solo per fare soldi (perchè appunto sono medici e non persone normali come noi).

Se avessi un figlio, cosa avrei fatto? Mi sarei affidata a un pediatra di fiducia (ho diversi medici che mi hanno seguita in diversi problemi e posso dire che sono affidabili) e in base alla risposta del medico avrei detto di sì o di no ai vaccini. 

I vaccini, fanno male se sono troppi? Si e no, se sei fortunato e se sei sfortunato (esempio stupido: un prodotto di cibo non è stato controllato e una persona è morta avvelenata). Questo non vuol'dire che fa male. E' tutto a caso, penso. 

Se il pediatra dicesse che i vaccini obbligatori fanno male, io ascolterei il pediatra e andrei contro il governo anche perchè l'ultima parola dovrebbe aspettare al genitore sulla decisione dei minori in questo ambito. 
 
Ultima modifica da un moderatore:

ThunderShock

Yeah yeah yeah, fire
Mod
#3
Sono d'accordo. In teoria dovrebbero arrivarci i genitori da soli a vaccinare i pargoli, solo che poi si informano su internet su siti e blog dove chi scrive non sa nulla di medicina o di scienza in generale, invece di agire come persone normali e chiedere a un medico serio.

Ho passato il morbillo e la varicella e non è stato divertente, specialmente la varicella la ricordo come due settimane orrende.
 

Lucan(ba)ik

SIC PARVIS BARBA 1991-2079
#4
io penso che in generale, quando vengono trattate questioni così delicate, collocandosi a metà tra gli estremi non si sbaglia quasi mai anche se può essere bollata come "scappatoia codarda"

è vero che molti genitori - data la loro influenzabilità - dovrebbero piuttosto essere i figli e viceversa; però credo pure sia innegabile che stiamo parlando d'una negazione non indifferente della libertà personale/genitoriale

(N.B. non ricordo il morbillo ma la varicella me la sono sicuramente beccata anch'io...ed inutile dire che non ho trascorso un bel periodo, ecco ~ ogni tanto il borotalco compare ancora nei miei incubi)

se non si è capito ho votato << parzialmente >>
 
Ultima modifica da un moderatore:
#5
è vero che molti genitori - data la loro influenzabilità - dovrebbero piuttosto essere i figli e viceversa; però credo pure sia innegabile che stiamo parlando d'una negazione non indifferente della libertà personale/genitoriale
Il problema è che tu, non vaccinando i tuoi figli, metti a rischio anche tutti gli altri individui, specialmente quelli che per motivi particolari non possono vaccinarsi: in fondo noi ci vacciniamo non solo per noi stessi, ma anche per gli altri, così da ridurre il più possibile il rischio di diffusione dellle malattie. La salute della collettività è (a mio avviso e dello Stato) prioritaria rispetto al potere genitoriale di ognuno.
 

CiaobyDany

Gli @dmin sono delle brutte perso
Wiki
#6
Mia madre è convinta, tramite internet, che se mia sorella di 16 anni avrebbe iniziato a prendere la pillola lei non avrebbe più potuto avere figli (e mia sorella và a letto con uno e lo ha anche detto a mia madre, ovviamente con il preservativo). Mia madre piuttosto rischierebbe di trovarsi già nonna invece di sentire parere della genecologa (cosa che ha fatto poi ma non è molto convinta della cosa). 

L'influenza di internet è troppa sulle persone perchè le persone su internet sono come noi e si pensa che spesso non vogliono lucrare o fare dei danni dicendo la lora, invece dei medici che potrebbero dare farmaci sbagliati o altro solo per fare soldi (perchè appunto sono medici e non persone normali come noi).

Se avessi un figlio, cosa avrei fatto? Mi sarei affidata a un pediatra di fiducia (ho diversi medici che mi hanno seguita in diversi problemi e posso dire che sono affidabili) e in base alla risposta del medico avrei detto di sì o di no ai vaccini. 

I vaccini, fanno male se sono troppi? Si e no, se sei fortunato e se sei sfortunato (esempio stupido: un prodotto di cibo non è stato controllato e una persona è morta avvelenata). Questo non vuol'dire che fa male. E' tutto a caso, penso. 

Se il pediatra dicesse che i vaccini obbligatori fanno male, io ascolterei il pediatra e andrei contro il governo anche perchè l'ultima parola dovrebbe aspettare al genitore sulla decisione dei minori in questo ambito. 
Zaffira, sarò sincero. Ma hai disimparato l'italiano ultimamente? Perché si fa sempre più fatica a capire quello che scrivi...

I vaccini *NON* fanno male. La scienza parla chiaro. Anzi, per essere più precisi ci possono essere casi rari ed isolati e in costante diminuzione in cui i vaccini hanno avuto effetti indesiderati, anche gravi, tuttavia non somministrare i vaccini porta a danni certi e seri. Non si tratta di "caso" se viene somministrato un lotto difettoso o viene somministrato in modo errato un vaccino, si tratta di controlli inefficaci o di negligenza professionale, errori umani ed evitabili.

Ciò detto, sono incazzato come una iena anche io per quei due disgraziati che hanno quasi ammazzato il figlio fidandosi di stronzate professate da santoni di stocazzo anziché di gente che ha passato una vita a studiare e curare le persone, quindi sono ultrafavorevole alla somministrazione obbligatoria di tutti i vaccini. Perché chi non vaccina i figli non solo mette a repentaglio la salute della sua discendenza, ma anche il resto della società. E trovo ridicolo che qualcuno debba morire perché ci sono imbecilli che credono a Mr. Grillo anziché ai dottori. (peraltro, il fatto che i 5 stelle stessi siano passati dal dichiarare che i vaccini causano autismo al ritrattare completamente non appena le loro idiozie hanno portato alle prime conseguenze la dice lunga su quanto siano affidabili le tesi anti vaccino)
 
#7
Zaffira, sarò sincero. Ma hai disimparato l'italiano ultimamente? Perché si fa sempre più fatica a capire quello che scrivi...

I vaccini *NON* fanno male. La scienza parla chiaro. Anzi, per essere più precisi ci possono essere casi rari ed isolati e in costante diminuzione in cui i vaccini hanno avuto effetti indesiderati, anche gravi, tuttavia non somministrare i vaccini porta a danni certi e seri. Non si tratta di "caso" se viene somministrato un lotto difettoso o viene somministrato in modo errato un vaccino, si tratta di controlli inefficaci o di negligenza professionale, errori umani ed evitabili.

Ciò detto, sono incazzato come una iena anche io per quei due disgraziati che hanno quasi ammazzato il figlio fidandosi di stronzate professate da santoni di stocazzo anziché di gente che ha passato una vita a studiare e curare le persone, quindi sono ultrafavorevole alla somministrazione obbligatoria di tutti i vaccini. Perché chi non vaccina i figli non solo mette a repentaglio la salute della sua discendenza, ma anche il resto della società. E trovo ridicolo che qualcuno debba morire perché ci sono imbecilli che credono a Mr. Grillo anziché ai dottori. (peraltro, il fatto che i 5 stelle stessi siano passati dal dichiarare che i vaccini causano autismo al ritrattare completamente non appena le loro idiozie hanno portato alle prime conseguenze la dice lunga su quanto siano affidabili le tesi anti vaccino)
Guarda, anche la scienza ha scoperto che la piscina fa male alla schiena e non il contrario come si credeva. Alla fine di chi si dovrebbe fidare? E poi non ho detto che fa male, in pratica è una via di mezzo perchè più che lo stato ascolterei pediatra.

Per il fatto della lingua: non so cosa mi ha preso da alcuni mesi, anche in real mi dicono che parlo male. Starò diventando dislessica grave, mah. 
 

CiaobyDany

Gli @dmin sono delle brutte perso
Wiki
#8
Dislessici non si diventa con il passare del tempo. O sei dislessica o non lo sei. Se prima sapevi parlare facendo periodi di senso compiuto, azzeccando i congiuntivi, senza sbagliare altri termini e ora no, di sicuro il problema è altro.

Ci terrei a sottolineare che lo Stato italiano ha messo in atto queste misure drastiche non perché i Ministri in questione non sapevano come grattarsela e hanno deciso di investire tempo in questa storia, ma su consiglio della comunità scientifica e dell'Organizzazione Mondiale della Sanità che ha fatto notare come in Italia abbiamo un tasso di vaccinazione degno dei paesi africani sottosviluppati. Quindi non è questione di ascoltare il pediatra o lo stato, perché lo stato sta agendo sulla base di quello che dicono i pediatri (quelli seri, non è un caso che i dottori anti vaccino stiano venendo radiati dall'albo dei medici).
 

Lucan(ba)ik

SIC PARVIS BARBA 1991-2079
#9
Il problema è che tu, non vaccinando i tuoi figli, metti a rischio anche tutti gli altri individui, specialmente quelli che per motivi particolari non possono vaccinarsi: in fondo noi ci vacciniamo non solo per noi stessi, ma anche per gli altri, così da ridurre il più possibile il rischio di diffusione dellle malattie. La salute della collettività è (a mio avviso e dello Stato) prioritaria rispetto al potere genitoriale di ognuno.
guarda, non mi sono mai interessato di scienza/medicina...ma ad un profano della materia come me 12 vaccinazioni sembrano decisamente troppe

ora - ipotizzando un vaccino per ogni malattia - è possibile che nel 2017 in Italia ci siano in giro ancora tutte queste malattie infettive dalle quali difenderci? ribadisco di non essere contrario alla vaccinazione in sè, anzi! (difficile esserlo, sono figlio & fratello di due medici dopotutto)

(inoltre odio il M5S e gli vado contro a prescindere)

dico solo che forse può esserci un modo di associare più immunità ad un solo trattamento, in modo da ridurne il numero senza inficiare l'ampiezza della protezione; poi di quella dozzina dubito siano tutte ugualmente dannose
 
Ultima modifica da un moderatore:

ThunderShock

Yeah yeah yeah, fire
Mod
#10
^Ma guarda che non fai 12 punture diverse, sono accorpati e iirc alla fine sono solo 4 iniezioni :) (se ho capito bene quello che intendi)

E sì, nel 2017 ci sono ancora tutte queste malattie dalla quale difendersi, non ci fossero non si farebbero più i vaccini. In fondo quando il vaiolo è stato debellato si è smesso di vaccinare le persone :)
 
Ultima modifica da un moderatore:

Lucan(ba)ik

SIC PARVIS BARBA 1991-2079
#11
^Ma guarda che non fai 12 punture diverse, sono accorpati e iirc alla fine sono solo 4 iniezioni :) (se ho capito bene quello che intendi)
AH! così è già molto diverso...si vede che è un argomento di cui discuto per la prima o massimo seconda-terza volta?

va bene dai, mi avete convinto a cambiare voto/opinione; anche perchè il 4 è il mio secondo numero preferito
 
Ultima modifica da un moderatore:

CiaobyDany

Gli @dmin sono delle brutte perso
Wiki
#13
Zaffira, sarò sincero. Ma hai disimparato l'italiano ultimamente? Perché si fa sempre più fatica a capire quello che scrivi...

I vaccini *NON* fanno male. La scienza parla chiaro. Anzi, per essere più precisi ci possono essere casi rari ed isolati e in costante diminuzione in cui i vaccini hanno avuto effetti indesiderati, anche gravi, tuttavia non somministrare i vaccini porta a danni certi e seri. Non si tratta di "caso" se viene somministrato un lotto difettoso o viene somministrato in modo errato un vaccino, si tratta di controlli inefficaci o di negligenza professionale, errori umani ed evitabili.

Ciò detto, sono incazzato come una iena anche io per quei due disgraziati che hanno quasi ammazzato il figlio fidandosi di stronzate professate da santoni di stocazzo anziché di gente che ha passato una vita a studiare e curare le persone, quindi sono ultrafavorevole alla somministrazione obbligatoria di tutti i vaccini. Perché chi non vaccina i figli non solo mette a repentaglio la salute della sua discendenza, ma anche il resto della società. E trovo ridicolo che qualcuno debba morire perché ci sono imbecilli che credono a Mr. Grillo anziché ai dottori. (peraltro, il fatto che i 5 stelle stessi siano passati dal dichiarare che i vaccini causano autismo al ritrattare completamente non appena le loro idiozie hanno portato alle prime conseguenze la dice lunga su quanto siano affidabili le tesi anti vaccino)
Update: i due rincoglioniti hanno ufficialmente ammazzato il figlio (perché per quanto mi riguarda è un omicidio in piena regola) perché gli antibiotici non andavano bene per curare l'otite secondo loro, ma erano meglio i """"rimedi naturali"""".

Questo è quello che succede a non seguire la ricerca scientifica: morire nel 2017 per un'otite.
 
#14
io penso che in generale, quando vengono trattate questioni così delicate, collocandosi a metà tra gli estremi non si sbaglia quasi mai anche se può essere bollata come "scappatoia codarda"

è vero che molti genitori - data la loro influenzabilità - dovrebbero piuttosto essere i figli e viceversa; però credo pure sia innegabile che stiamo parlando d'una negazione non indifferente della libertà personale/genitoriale
D'accordissimo in tutto, aggiungerei però una cosa: okay, è vero, decidere se vaccinare o meno il proprio figlio è un diritto (e, almeno per me, un dovere), però quando si arriva a livelli simili, dove la gente fa cazzate del genere (usare i rimedi naturali per combattere un'otite) e non si affida ai medici qualificati, e dove il tasso di vaccinazione NAZIONALE è in decrescita allora è più che giusto levare la libertà agli altri, perché non è giusto che per colpa di gente ignorante ci debba rimettere tutto lo stato (anche perché, come già detto sopra, più gente si vaccina, meno si diffonde una malattia).
 
Ultima modifica da un moderatore:
#15
guarda, non mi sono mai interessato di scienza/medicina...ma ad un profano della materia come me 12 vaccinazioni sembrano decisamente troppe

ora - ipotizzando un vaccino per ogni malattia - è possibile che nel 2017 in Italia ci siano in giro ancora tutte queste malattie infettive dalle quali difenderci? ribadisco di non essere contrario alla vaccinazione in sè, anzi! (difficile esserlo, sono figlio & fratello di due medici dopotutto)

(inoltre odio il M5S e gli vado contro a prescindere)

dico solo che forse può esserci un modo di associare più immunità ad un solo trattamento, in modo da ridurne il numero senza inficiare l'ampiezza della protezione; poi di quella dozzina dubito siano tutte ugualmente dannose
Per via anche di troppa immigrazione. Nei paesi sviluppati non si vaccinano e di conseguenza i mali li portano qua. 
 

CiaobyDany

Gli @dmin sono delle brutte perso
Wiki
#16
Che senso ha la frase qui sopra?

Nei paesi sviluppati (Italia esclusa) i vaccini si fanno eccome e nessuno fa discussioni assurde e inutili al riguardo, perché le malattie non sono ancora state totalmente debellate. Come specificato sopra, quando la comunità scientifica (che è l'UNICA ad avere diritto di parola in merito) rileva che una malattia è stata effettivamente debellata, si interrompe la vaccinazione (vedi vaiolo).

In sintesi, il modo migliore per interrompere le vaccinazioni è vaccinare tutti ^^
 
#17
Che senso ha la frase qui sopra?

Nei paesi sviluppati (Italia esclusa) i vaccini si fanno eccome e nessuno fa discussioni assurde e inutili al riguardo, perché le malattie non sono ancora state totalmente debellate. Come specificato sopra, quando la comunità scientifica (che è l'UNICA ad avere diritto di parola in merito) rileva che una malattia è stata effettivamente debellata, si interrompe la vaccinazione (vedi vaiolo).

In sintesi, il modo migliore per interrompere le vaccinazioni è vaccinare tutti ^^
Come che senso ha se anche altri medici lo dicono -_-

27/4/2017 - Migranti e Tb: il monitoraggio dell’Ecdc

L’Ecdc ha pubblicato il terzo aggiornamento del suo Rapid Risk Assessment sul rischio di trasmissione della tubercolosi multi resistente (Mdr Tb) tra i migranti in arrivo in Europa. Il testo ricorda l’importanza che ricoprono l’identificazione tempestiva di casi con Tb attiva e la verifica della suscettibilità ai farmaci tra i migranti in arrivo dal Corno d’Africa, per offrire adeguato trattamento e ridurre la trasmissione e prevenire nuovi casi. Per maggiori informazioni consulta il sito Ecdc e scarica il documento completo (pdf 558 kb).

Ho capito che è data via perchè non si vaccinano ma se poniamo caso che per assurdo nessun immigrato fosse mai giunto qui, molte malattie non li avremo perchè in Italia sono state debellate anni fa.

Perciò una parte avviene questa ricomparsa per troppe immigrazioni in Italia. Invece negli altri stati come sono messi? Non dirmi che sono messi meglio perchè si vaccinano più spesso rispetto a noi e l'immigrazione non c'entra. C'entra perchè non arrivano così tanti come da noi.
 
#18
Peccato solo che i migranti qui non portino proprio nulla. Son pochissimi i migranti trovati affetti da morbi particolari e quando trovati vengono subito isolati e iniziati alle cure; la maggior parte di quelli che arrivano vengono trovati semplicemente in condizioni precarie a causa del viaggio affrontato e della malnutrizione, ma in generale solitamente godono di buona salute. Piuttosto, spesso capita che una volta qui si ammalino a causa delle condizioni igieniche pessime in cui vivono, ma questo è un altro discorso.
Ho introdotto il topic parlando del morbillo e, ti assicuro, col morbillo i migranti non c'entrano nulla: è colpa della gente (italiana) che non si vaccina, punto. E sì, negli altri paesi stanno meglio di noi perché la gente europea si vaccina.
 

CiaobyDany

Gli @dmin sono delle brutte perso
Wiki
#19
Come che senso ha se anche altri medici lo dicono -_-

27/4/2017 - Migranti e Tb: il monitoraggio dell’Ecdc

L’Ecdc ha pubblicato il terzo aggiornamento del suo Rapid Risk Assessment sul rischio di trasmissione della tubercolosi multi resistente (Mdr Tb) tra i migranti in arrivo in Europa. Il testo ricorda l’importanza che ricoprono l’identificazione tempestiva di casi con Tb attiva e la verifica della suscettibilità ai farmaci tra i migranti in arrivo dal Corno d’Africa, per offrire adeguato trattamento e ridurre la trasmissione e prevenire nuovi casi. Per maggiori informazioni consulta il sito Ecdc e scarica il documento completo (pdf 558 kb).

Ho capito che è data via perchè non si vaccinano ma se poniamo caso che per assurdo nessun immigrato fosse mai giunto qui, molte malattie non li avremo perchè in Italia sono state debellate anni fa.

Perciò una parte avviene questa ricomparsa per troppe immigrazioni in Italia. Invece negli altri stati come sono messi? Non dirmi che sono messi meglio perchè si vaccinano più spesso rispetto a noi e l'immigrazione non c'entra. C'entra perchè non arrivano così tanti come da noi.
A quanto detto da Aleterla, ci terrei ad aggiungere che nel tuo precedente post dicevi che "nei paesi sviluppati non si vaccinano e di conseguenza i mali ce li portano qua". In questo articolo parli di immigrazione dal corno d'Africa che non è esattamente una delle zone maggiormente sviluppate al mondo.

Nel caso non credessi ad Aleterla, ti consiglio di guardare un video qualsiasi di uno sbarco di migranti, vedrai che tutti gli operatori della guardia costiera e delle altre associazioni che si occupano del salvataggio vestono tute asettiche con mascherina, proprio per evitare il rischio di contagio da malattie che in Italia non abbiamo (ma si tratta comunque di ebola, o altre malattie più serie, non di morbillo o varicella contro le quale qualsiasi operatore sanitario con un briciolo di cervello si è già vaccinato).
 

Pariston

马 炎 凯
Admin
#21


http://medbunker.blogspot.it/2017/05/scusi-ma-lei-che-ne-sa.html?m=1
Una lettura interessante.

Io avendo più di un parente che lavora in ambito sanitario credo di aver fatto più o meno tutti i vaccini esistenti, e in generale sono stato abituato a imbottirmi di antibiotici e antidolorifici fin dal primo colpo di tosse. Effetti collaterali ancora non ne ho rilevati, e non vedo perché dovrei espormi al rischio di ammalarmi e stare peggio quando esistono metodi sicuri e affidabili per evitare.
 

R.o.v.o.

_Colder than ice_
#25
Io sono contrario perchè così si lede la libertà di scelta e il diritto all'istruzione (per quanto la parruccona fedeli mi faccia orrore)
Non pensi che la tua scelta di non vaccinarti possa arrecare danni, più o meno seri, a coloro che, immunodepressi per le più varie ragioni, sono impossibilitati a sottoporsi a trattamenti preventivi, per l'appunto il vaccino? E, se proprio vogliamo metterla sul piano delle responsabilità, pensi che il tuo diritto di scelta sia così importante da poter compromettere la vita di un'altra persona?  
 

CiaobyDany

Gli @dmin sono delle brutte perso
Wiki
#26
Io sono contrario perchè così si lede la libertà di scelta e il diritto all'istruzione (per quanto la parruccona fedeli mi faccia orrore)
È la stessa cosa che andare in giro con un coltello sacro perché le tradizioni indiane lo impongono. Peccato che in Italia andare in giro con mannaie sotto braccio è vietato perché è un pelino pericoloso per chi ti sta intorno. Per quanto mi riguarda tu puoi tranquillamente ammalarti di morbillo, varicella e quello che ti pare, il problema è che poi mi contagi anche qualcuno che ne farebbe volentieri a meno e lo metti in pericolo di vita. E questo non è tollerabile. La tua libertà termina dove inizia quella degli altri, e la libertà di ognuno di vivere in ambienti sani è decisamente più importante di questioni di principio estremamente opinabili.
 
#29
non c'è neanche da discutere, vaccinazione obbligatoria a tappeto*, chi è contro questa scelta perde la patria potestà dei figli. Non c'è neanche da perdere tempo con qualsiasi affermazione anti-scientifica perché non esistono ricerche che provino che i vaccini facciano male. Questo non vuol dire che il 100% delle persone non prendano la malattia anche se vaccinate contro di essa visto che il vaccino ha la doppia funzione di immunizzarci e di rendere attiva l'immunità di gregge non permettendo il circolo del virus, visto che non garantisce una immunità totale, o non ci sia un rischio bassissimo di insorgenza di complicazioni (che comunque nella maggiorparte dei casi non rappresentano un pericolo per la vita).

*i casi eccezionali quali bambini che non possono effettuare vaccinazioni per motivi di salute, sono ovviamente esclusi. Anzi, anche in virtù della loro esistenza, le vaccinazioni diventano ancora più importanti perchè loro possono contare soltanto sulla immunità di gregge.

e in generale sono stato abituato a imbottirmi di antibiotici e antidolorifici fin dal primo colpo di tosse.
non è che sia il massimo come cosa eh lol. Ricorrere a degli "anti-biotici" al primo problema può presentare delle conseguenze negative a lungo termine (https://en.wikipedia.org/wiki/Antimicrobial_resistance)

guarda, non mi sono mai interessato di scienza/medicina...ma ad un profano della materia come me 12 vaccinazioni sembrano decisamente troppe

ora - ipotizzando un vaccino per ogni malattia - è possibile che nel 2017 in Italia ci siano in giro ancora tutte queste malattie infettive dalle quali difenderci? ribadisco di non essere contrario alla vaccinazione in sè, anzi! (difficile esserlo, sono figlio & fratello di due medici dopotutto)

(inoltre odio il M5S e gli vado contro a prescindere)

dico solo che forse può esserci un modo di associare più immunità ad un solo trattamento, in modo da ridurne il numero senza inficiare l'ampiezza della protezione; poi di quella dozzina dubito siano tutte ugualmente dannose
il nostro corpo è continuamente a contatto con milioni e milioni di batteri ogni minuto della giornata. Il numero di vaccinazioni oltre ad essere stato studiato da esperti, al confronto è una puzzetta. 
 
Ultima modifica da un moderatore:

Lucan(ba)ik

SIC PARVIS BARBA 1991-2079
#30
ecco un paio di cartelloni - notati ieri nella scuola elementare dove ho lavorato - non neutrali, diciamo così, che sicuramente potranno contribuire alla discussione:



 
Ultima modifica da un moderatore:
Top Bottom