Pokémon Focus - Sinistea, Polteageist!

Oggi è il turno di Sinistea e Polteageist su richiesta di @Altaria08! Sono pokémon estremamente interessanti e mi sono divertito molto ad analizzarli. Domenica prossima c'è il Bellsprout ma... qualcuno mi aveva proposto di scegliere tra Sinistea e Applin; non sarebbe interessante se avessi deciso di farli entrambi? wink wink

Sinistea, Polteageist

1601839585400.png
1601839590587.png

Sinistea, noto come Pokémon Tè, è un pokémon di tipo Spettro. La sua evoluzione Polteageist mantiene lo stesso tipo e la stessa categoria della pre-evoluzione.

Fisionomia

1601840008105.png
1601840016694.png
1601840022192.png
1601840027228.png

Sinistea è un pokémon fluido dal colorito violaceo con sfumature concentriche color oro. La tazzina in cui è immerso è principalmente di color celeste con bordo in rilievo giallo, una decorazione verde acqua con motivo merlettato e verso il fondo una zona bianca come l’interno dell'oggetto; il piede presenta una striscia della stessa gamma cromatica del bordo. La tazzina è spaccata in alcuni punti dai quali fuoriesce il pokémon stesso (il suo arto per esempio crea un manico impugnandone l'attaccatura). La decorazione sull'oggetto infestato viene plasmata per dar forma a un’espressione: il sorriso e gli occhi sono stilizzati e delineati da linee anch'esse verde acqua; in particolare gli occhi sono decorati con un motivo a girigogolo con ciglia abbozzate. La sua altezza media è di 0.1 m mentre il suo peso medio di 0.2 Kg.
Polteageist ha un volume maggiore e una fisionomia più antropomorfa rispetto allo stadio base. La teiera che infesta si presenta con un coperchio con cornice in rilievo color giallo, una parte bianca, una decorazione celeste con motivi arricciolati e infine sulla cima un pomello anch'esso giallo. Il corpo dell'oggetto ha una sottile banda bianca susseguita da una più grande color celeste con motivi merlettati verde acqua e con linee dello stesso colore con motivi a girigogolo prima complessi e poi semplici in modo alternato; la restante parte è bianca con un piede attorniato da una leggera linea gialla. Il beccuccio invece si trova nella posizione opposta al manico, il quale è anch'esso giallo e riccioluto. L'intera teiera è crepata e rotta in alcuni punti: sul corpo in particolare si può intravedere la "pancia" del pokémon che sfuma dal viola al giallo; sul fondo si possono intravedere dei piedini mentre nella parte superiore si affaccia lo spiritello vero e proprio che si poggia con le sue braccia sul bordo della teiera e usa il coperchio come cappello; di base è di colorito violaceo mentre il sorriso e gli occhi sono giallo oro, quest'ultimi con motivo a spirale. La sua altezza media è di 0.2 m mentre il suo peso medio di 0.4 Kg.
I Sinistea e i Polteageist si dividono in due varianti in base all’oggetto che infestano: se la tazzina e la teiera presentano un “marchio di autenticità” sul fondo si parla di Forma Autentica. Nella maggior parte dei casi questo marchio è assente e si è di fronte alla Forma Contraffatta.

Biologia

I Sinistea sono pokémon incredibilmente curiosi e tuttora gli scienziati sono in disaccordo su molti elementi della loro natura. Si tratta certamente di entità eteree provenienti dal Mondo degli Spiriti, un piano dimensionale parallelo al nostro all’interno del quale si raccolgono le anime degli esseri viventi defunti. In particolare i Sinistea sono “fantasmi”, una tipologia di Spettri lacerata tra il Mondo degli Spiriti e il piano materiale e che per manifestarsi nel nostro mondo ha bisogno di ancorarsi a un oggetto di possessione.
L’oggetto scelto dai Sinistea per manifestarsi è un particolare tipo di tazzina da tè prodotta in serie più di un secolo fa nella regione di Galar. Nonostante la tazzina conferisca a queste creature numerosi vantaggi a oggi non è chiaro perché la scelta sia ricaduta proprio su una specifica tipologia di tale strumento; forse gli spiriti in vita erano particolarmente legati a quegli esemplari o semplicemente essi sono talmente comuni che la manifestazione attraverso un altro tipo di tazzina risulta improbabile.
In realtà l’oggetto di possessione vero e proprio scelto dai Sinistea non è la tazzina bensì il tè freddo al suo interno. Il vero nucleo del pokémon si trova infatti immerso nel liquido, che assume una consistenza gelatinosa a causa della materia ectoplasmatica che lo pervade; la spirale gialla che si intravede in questa sostanza non è altro che la manifestazione fisica del “portale” che il fantasma utilizza per interagire con il nostro mondo e di conseguenza è anche il punto debole della creatura. In ogni caso l’Energia Eterea che il pokémon è in grado di manipolare permette di plasmare entro certi limiti anche il contenitore: è modificando i motivi presenti sulla tazza per formare espressioni che lo spirito esprime le sue emozioni.
I Sinistea hanno a loro disposizione una vasta gamma di tecniche molto diverse tra loro. La strategia offensiva principalmente adottata consiste nel fingersi una normale tazzina di tè e aspettare che l’ignaro bersaglio ne beva un sorso: la materia ectoplasmatica ingerita dal nemico reagisce con il sistema nervoso di quest’ultimo sottraendogli preziosa energia vitale (Megassorbimento, Gigassorbimento). Nei casi più estremi Sinistea può anche permettere all’avversario di bere il suo intero corpo per provocargli fastidiosi squilibri fisiologici (Memento); il fantasma si ritrova così costretto a interrompere temporaneamente la propria manifestazione nel piano materiale, che potrà comunque riporre in essere aprendo un nuovo portale.
Le fragranze emanate dal tè dei Sinistea vengono potenziate tramite l’Energia Eterea dello spettro in modo da attrarre un numero maggiore di ignari malcapitati. Contengono principi attivi rilassanti a base di tienotriazolodiazepine, sostanze contenute anche in molti farmaci moderni ad attività sedativa. È così reso possibile l’utilizzo delle mosse Nebularoma e Aromaterapia.
Il ventaglio di tecniche apprendibili dai Sinistea non si esaurisce qui. Vi sono mosse che implicano l’utilizzo della tazzina a scopo difensivo (Ritirata, Protezione) e altre che invece prevedono che lo spettro fluido si liberi temporaneamente del proprio contenitore per incrementare la sua mobilità (Gettaguscio); quest’ultima tecnica favorisce l’utilizzo di rapidi attacchi a sorpresa come Sgomento e Sbigoattacco. Infine questi pokémon hanno una limitata capacità di manipolazione della propria Energia Eterea (Palla Ombra) che può essere stimolata rafforzando il collegamento con il Mondo degli Spiriti (Congiura).
La maggior parte dei Sinistea occupa tazzine molto vecchie e fragili. Nonostante la materia ectoplasmatica funga da collante estremamente potente ciò non basta a prevenire pericolose crepe derivanti da attacchi fisici. La difesa di questi individui cala quindi a ogni colpo in favore di un corpo più aerodinamico; la tazzina in ogni caso si rigenera dopo alcuni minuti tramite un processo di cristallizzazione dell’Energia Eterea (Sottilguscio). Alcuni rari esemplari, sottoposti a un rigido allenamento mirato, riescono a rafforzare il loro collante spirituale così da prevenire gli effetti indesiderati di Sottilguscio. Con il rafforzamento della materia ectoplasmatica diviene più consapevole anche il processo di manipolazione dell’Energia Eterea: possono infatti maneggiare anche quella emanata dalle anime di altri esseri viventi per lanciar loro una “maledizione” dopo un attacco avversario (Corpofunesto).
I Sinistea si evolvono in Polteageist quando il loro corpo viene versato in particolari teiere prodotte assieme alle tazzine che ospitano. Non è ancora ben chiaro il motivo ma gli esemplari che vivono all’interno di una tazza contraffatta preferiscono essere versati all’interno di una teiera a sua volta non originale (Teiera rotta). Viceversa i Sinistea Forma Autentica prediligono occupare solo teiere originali (Teiera crepata). Non sappiamo se questa predisposizione derivi da una qualche forma di legame affettivo verso l’oggetto da parte dello spirito o se invece la percezione del fantasma vada in qualche modo a essere alterata dal tè che possiede; ciò che è certo è che questo passaggio può avvenire soltanto quando il Sinistea ha acquisito una dimestichezza tale del piano materiale da poter manipolare l’Energia Eterea con maggiore consapevolezza. Ciò porta il pokémon a cercare un recipiente dalla capienza maggiore per poter esercitare al meglio i suoi nuovi poteri.
Le mosse e le abilità apprese da Polteageist rimangono per lo più invariate, seppur potenziate, ma vi sono alcune significative aggiunte. Variante più complessa delle mosse da assorbimento è Assorbiforza, che non sottrae direttamente energia vitale al nemico ma sfrutta alcuni ormoni presenti nel suo corpo come fonte di sostentamento. La maggiore padronanza dell’Energia Eterea permette al pokémon di sacrificare parte della propria per andare a plasmare quella dell’avversario, anche se l’esemplare non possiede Corpofunesto (Maledizione). Infine Polteageist ha accesso all’attacco peculiare Ora del Tè: le forti fragranze emanate dal tè stimolano in chiunque le respiri la produzione di grelina, un ormone responsabile della sensazione di appetito.
I Sinistea e i Polteageist sono potenzialmente immortali, anche se possono decidere in qualsiasi momento di interrompere la connessione con il piano materiale. Questa viene forzatamente recisa quando l’oggetto di possessione viene distrutto.

Una rarissima variante di Sinistea e Polteageist presenta tazzina e teiera di colore prevalentemente rosa anziché verde acqua. Si tratta di spiriti che hanno preso possesso di oggetti estremamente rari; si stima che ne esistano poche centinaia di esemplari al mondo. Se qualcuno dovesse mettere le mani su un Sinistea o un Polteageist di questa colorazione in Forma Autentica potrebbe ricavarci una piccola fortuna!

Per quanto concerne la lotta i Sinistea hanno statistiche piuttosto mediocri se non in attacco speciale e vengono facilmente sopraffatti da avversari con più esperienza. I Polteageist hanno delle statistiche speciali ottime controbilanciate da una velocità nella norma e da statistiche fisiche sotto la media; non sono pokémon facili da allenare e da inserire in una squadra ma sotto la guida di un allenatore esperto possono essere determinanti per le sorti di una battaglia.

Tassonomia

I Sinistea e i Polteageist sono spettri costituiti da singole entità (Singula) appartenenti alla classe Vinculata (spettri che hanno bisogno di un oggetto di possessione), all’ordine Capinanima (spettri che posseggono materia inorganica), alla famiglia Capistructidae (spettri che posseggono oggetti artificiali) e al genere Poltigaistum.

Dominio Abiota
Regno Spiritia
Phylum Singula
Classe Vinculata
Ordine Capinanima
Famiglia Capistructidae
Genere Poltigaistum
Specie
  • Poltigaistum scyphus [Sinistea]
  • Poltigaistum the [Polteageist]
Sottospecie
  • P. scyphus scyphus [Sinistea Forma Autentica]
  • P. scyphus fucatus [Sinistea Forma Contraffatta]
  • P. the the [Polteageist Forma Autentica]
  • P. the fucatus [Polteageist Forma Contraffatta]

Riproduzione

I Sinistea e i Polteageist sono Asessuati (convenzionalmente: gruppi Minerale e Amorfo) a differenza di molti spettri. Questo potrebbe indicare che da vivi non fossero organismi biologici bensì un costrutti (come Baltoy o Magnemite) o che invece siano creature autoctone del Mondo degli Spiriti.
Il metodo di riproduzione di questi spettri è un vero mistero. È stato osservato come i Polteageist siano alla costante ricerca di tazzine nelle quali versare parte del proprio corpo; ciò dà origine a un Sinistea. Non è chiaro se l’anima del Polteageist originale si divida in due o se durante questo processo venga aperto un portale per il Mondo degli Spiriti e venga cioè richiamata una seconda anima. C’è addirittura chi sostiene che i Polteageist siano costituiti da un’enorme legione di anime in pena che vanno via via a separarsi con la generazione di nuovi Sinistea.

Comportamento

I Sinistea sono tra gli Spettri più giocosi attualmente noti. Anche se è stato osservato come si divertano a fare scherzi e a spaventare il prossimo non hanno un animo malvagio e desiderano solo trascorrere del tempo con il proprio allenatore. Si arrabbiano però quando qualcuno prova a mescolare il loro corpo, andando a destabilizzare il nucleo causando fastidiose vertigini.
I Polteageist sono pokémon molto fedeli ai propri allenatori; in segno d’affetto offrono loro un sorso del proprio corpo, anche se ciò causa più che altro abbattimento, brividi e febbre. Quando si arrabbiano gettano il corpo fluido in pasto all’avversario causandogli non pochi problemi fisiologici.

Dieta

I Sinistea e i Polteageist si nutrono dell’Energia Eterea presente all’interno degli esseri viventi. Per farlo aspettano pazientemente fingendosi normali stoviglie fino a quando un povero malcapitato non beve un sorso del loro corpo. All’interno della loro preda la parte dello spirito ingerita ne assorbe l’Energia Eterea e invia il sostentamento al corpo principale tramite un canale presente nel Mondo degli Spiriti.
L’agguato dei Sinistea manifestatisi da poco è però destinato a fallire: hanno un pessimo sapore e vengono sputati in men che non si dica.

Distribuzione

I Sinistea e i Polteageist sono pokémon endemici della regione di Galar (Bosco Brillabirinto). Non è un caso che siano così numerosi proprio in questa regione: a Galar da sempre il tè è considerato un bevanda essenziale per una corretta alimentazione e il numero di tazzine e teiere prodotte nel corso dei secoli è esorbitante!

Etimologia

La specie Poltigaistum scyphus viene chiamata Sinistea, dal galariano “sinister” (sinistro) e “tea” (tè), nelle regioni di Unima, Alola, Galar, Auros e Guyana e nelle città autonome di Pokétopia e Ryme City.
Nelle regioni di Kanto, Settipelago, Johto, Hoenn, Sinnoh, Fiore, Almia, Oblivia e Ransei il pokémon è invece conosciuto come Yabacha, che dal kantoniano può essere tradotto come “tè pericoloso”. A Kalos e a Carmonte il suo nome è Théffroi, dal kalosiano “thé” (tè), “froid” (freddo) e “effroi” (terrore) . Nella regione di Ferrum è noto come Deincha, letteralmente “tè pericoloso”.
In altre parti del mondo sono in uso le denominazioni Fatalitee e Láibēichá.

La specie Poltigaistum the viene chiamata Polteageist, dal galariano “poltergeist” (appunto, poltergeist) e “tea”, nelle regioni di Unima, Alola, Galar, Auros e Guyana e nelle città autonome di Pokétopia e Ryme City.
Nelle regioni di Kanto, Settipelago, Johto, Hoenn, Sinnoh, Fiore, Almia, Oblivia e Ransei il pokémon è invece conosciuto come Potdeath, dal galariano “pot” (teiera) e “death” (morte). A Kalos e a Carmonte il suo nome è Polthégeist, da “poltergeist” e il kalosiano “thé”. Nella regione di Ferrum è noto come Poteudeseu, storpiatura nella lingua locale del nome kantoniano.
In altre parti del mondo sono in uso le denominazioni Mortipot e Bùsīhú.

Nella cultura di massa

Secoli fa racconti di mercanti occidentali che descrivevano Polteageist hanno contribuito alla creazione nell’Estremo Oriente della figura del Morinji-no-okama, rappresentato come una teiera posseduta da un misterioso spirito maligno. Talvolta è descritto come una pentola e prende il nome di Zenfushō.
 
Top Bottom