Kobe Bryant ne mette a segno 81

#1
Domenica 22 Gennaio Bryant ha seganto 81, e dico 81 punti 
 


Con 18/20 ai tiri liberi, 28/46 da due e 7/13 da tre punti.

Roba impressionante, ora è secondo solo a Wilt Chamberlain, che ne segnò 100 in una sola partita nel lontano 1962.

Il padre di Kobe ha detto che è dovuto ai fondamentali, che ha imparato in Italia, cosa a cui in america non danno importanza.

Secondo vio ciò cambierà il basket italiano oppure no?

Aumenterà l'attenzione degli scuot americani nei confronti dei giovani talenti italiani?
 
Ultima modifica da un moderatore:
#4
TheGladiator ha detto:
Chamberlain ne ha fatti 100, e nella top ten dei punti segnati in una gara compare sei volte, se non sbaglio.
Certo, ma era basket di altri tempi, allora si puntava molto di più sui lunghi (quelli sotto canestro) come il caro Wilt Chamberlain, che sugli esterni (quelli sullla linea dei tre punti) come Bryant o Jordan.

Ora il gioco è più omogeneo, la palla si muove sia fuori l'area che dentro l'area.
 
#6
Certo, ma il vantaggio dell'altezza viene minimizzato, difensivamente parlando, nel momento in cui ti trovi un attaccante che sa sfruttare l'agilità che spesso a quelli

alti manca, o che comunque sa come evitare le azioni che i lunghi preferiscono perchè può risultare a loro vantaggiosa.
 
Top Bottom