Dopo il ketchup poco piccante, arriva l'app modificata

#1
Nascondete donne e bambini, soffia il buon vecchio vento di polemica.

A qualcuno è capitato di acquistare un'app e poi dopo un po' di tempo vedersi modificare le condizioni?

Per esempio io ho acquistato (sia su App Store che su Google Play) l'applicazione "Codici e Leggi" (sviluppata rispettivamente da Intermundia e Appcube Ltd) per una cifra di circa 20€ ciascuna. 

L'applicazione era costosa ma prometteva una raccolta di testi normativi sempre aggiornati e, per me che studio giurisprudenza, era una gran cosa.

Da poco mi si è aggiornata in automatico sia sul cellulare (Nexus 4) che sul tablet (iPad) ed ho scoperto che ora il costo dell'applicazione è stato ridotto a 10€ poiché prevede un abbonamento da acquistare in-app alla modica cifra di 35,99€ (su App Store) e 50€ (su Google Play).  

Sinceramente trovo inaccettabile un comportamento di questo tipo, ed ho subito provveduto ad inoltrare richiesta di rimborso ad entrambi gli store. 

A qualcuno di voi è capitata una cosa simile? Come vi siete comportati? Siete riusciti a far valere le vostre ragioni?

Io sono personalmente incavolato come una iena, e non escludo di arrivare al giudice di pace pur di far valere le mie ragioni. Mi sento preso in giro ed è diventata una questione di principio.
 
Ultima modifica da un moderatore:
#3
Quello è un esempio di serietà: lo Store, sia esso di Google o di Apple, è una garanzia offerta al consumatore. Se un'azienda non è capace di rendere effettive le garanzie offerte, allora per quanto mi riguarda è fuori mercato.
 
#4
Diciamo che il problema maggiore è quello che l'algoritmo controlla solo se le applicazioni rappresentano una minaccia per il dispositivo e/o l'utente. Purtroppo sarebbe impossibile verificare personalmente ogni app degli store, ma ciò non toglie il problema.

In ogni caso, penso che ti rimborseranno, facci sapere.