Custodia e Download

Quale preferite?


  • Votatori totali
    20

Senshi

I videogiochi sono fatti della stessa sostanza dei
#1
Ho aperto questo sondaggio per sapere se vi piacciono le "vecchie" custodie dei videogiochi o i download di nuova generazione.

A voi la parola.
 
Ultima modifica da un moderatore:
#2
Nonostante la custodia (retail, nome effettivo) ha il suo valore visivo, è il suo unico pregio. Al contrario, i digitali (digital delivery, nome effettivo) hanno dalla loro più comodità, generalmente update molto più immediati, la comodità di non dover ogni volta inserire il dvd.
 

Senshi

I videogiochi sono fatti della stessa sostanza dei
#4
Io ho votato la custodia/retail perchè a parte il valore visivo che ha, solitamente io e i miei amici ci prestiamo i giochi che compriamo.Questa cosa è possibile solo con un supporto fisico, ecco perchè preferisco i retail al digitale.
 

Steph

Great Teacher
Mod
#5
sono un taccagno, voto download principalmente perché nella maggior parte dei casi costa meno.

sì beh, nel nintendo e-shop questo postulato non si applica...
 
#6
Io ho votato la custodia/retail perchè a parte il valore visivo che ha, solitamente io e i miei amici ci prestiamo i giochi che compriamo.Questa cosa è possibile solo con un supporto fisico, ecco perchè preferisco i retail al digitale.
Per i pcfag come me non è possibile, anche se compri fisicamente il gioco, lo devi caricare su steam con un codice che vale solo per un account.
 

XMandri

back from hell
#7
compro retail solo se so che entrerà nella libreria steam

sen'era già parlato nel topic di steam comunque
 
Ultima modifica da un moderatore:

Maze

Non mi ricordo cosa ci fosse scritto prima, ma #TD
Wiki
#8
Avere il gioco sulla consolle e basta mi mette ansia, perché potrei sempre incorrere in qualche guasto e mandare a monte tutto. Sì, potrei riscaricare i giochi, ma i file di salvataggio andrebbero perduti, e magari dovrei anche sbattermi un attimino. È comunque una cosa che ha poco a che fare con la sfera razionale, mi mette ansia a e basta.

Il supporto fisico in generale invece mi dà sicurezza. Avere il gioco sul mio bel dischetto mi mette al riparo da eventuali malfunzionamenti: sì, si può comunque danneggiare, ma tendo ad avere molta cura dei miei oggetti. E comunque il rischio che si graffi un disco è teoricamente minore di un guasto di una consolle: il disco è progettato per girare soltanto, la consolle invece fa girare programmi, un'operazione molto più variegata e quindi più soggetta ad errori.
 
#9
Retail. È molto più figo vedere il proprio scaffale riempirsi di custodie che avere un...uh, programma sulla console.

L'unica cosa che detesto del retail è il dover cambiare il gioco.
 
#10
Avere il gioco sulla consolle e basta mi mette ansia, perché potrei sempre incorrere in qualche guasto e mandare a monte tutto. Sì, potrei riscaricare i giochi, ma i file di salvataggio andrebbero perduti, e magari dovrei anche sbattermi un attimino. È comunque una cosa che ha poco a che fare con la sfera razionale, mi mette ansia a e basta.

Il supporto fisico in generale invece mi dà sicurezza. Avere il gioco sul mio bel dischetto mi mette al riparo da eventuali malfunzionamenti: sì, si può comunque danneggiare, ma tendo ad avere molta cura dei miei oggetti. E comunque il rischio che si graffi un disco è teoricamente minore di un guasto di una consolle: il disco è progettato per girare soltanto, la consolle invece fa girare programmi, un'operazione molto più variegata e quindi più soggetta ad errori.
Semmai è molto più probabile che un fragile dischetto si spezzi o venga rigato mentre sta dentro la console, piuttosto che si rompa tutto l'apparecchio!

Inoltre i salvataggi, col gaming moderno, sono salvati online e ti basta avere il tuo account a portata di mano!

Retail. È molto più figo vedere il proprio scaffale riempirsi di custodie che avere un...uh, programma sulla console.
I giochi sono prima di tutto programmi, gli sviluppatori di certo non incidono il disco con i rametti per fare il gioco..
 
#12
Ultima modifica da un moderatore:

Maze

Non mi ricordo cosa ci fosse scritto prima, ma #TD
Wiki
#13
Semmai è molto più probabile che un fragile dischetto si spezzi o venga rigato mentre sta dentro la console, piuttosto che si rompa tutto l'apparecchio!

Inoltre i salvataggi, col gaming moderno, sono salvati online e ti basta avere il tuo account a portata di mano!
Sì, dei salvataggi online lo sapevo, ma ripeto, mi mette ansia, non è una cosa che controllo completamente.

Se infili il disco con attenzione dentro la consolle, aka non lo lanci e non lo metti all'ultimo secondo mentre si sta per chiudere il vano e via dicendo, è molto difficile che si rompa, dal momento che il disco è fatto apposta per girare e la consolle apposta per leggerlo. Una consolle invece è fatta di mille componenti che lavorano insieme per farti giocare, se ne rompe una (anche per l'usura), e la consolle non funzia più. È vero anche che pure i dischi sono soggetti ad usura, ed è qui che do ragione a chiunque preferisca il digital delivery.
 
#14
I giochi sono prima di tutto programmi, gli sviluppatori di certo non incidono il disco con i rametti per fare il gioco..
Ma perché fare di tutto per smontare l'opinione di qualcuno?:C

Secondo te avere i giochi su una flashcard e avere una libreria retail è la stessa cosa? Personalmente credo di no, avere un libreria fisica rispetto a una virtuale mi dà quel senso di possederla completamente, di possedere totalmente quel programma fatto materiale. Non so bene perché io preferisca il retail, non sono ancora in grado di spiegarmelo. Forse è legato alla mia natura di umano che preferisce la cose concrete a quelle astratte. Boh...
 
Ultima modifica da un moderatore:

Pariston

马 炎 凯
Admin
#15
Preferisco avere la copia fisica, più che altro perché sono troppo pigro per farmi una postepay e perché ho solo il 3DS come console della generazione corrente.
 
#16
Retail tutta la vita.

Trasforma il videogaming anche in collezionismo, è possibile imprestare i giochi e ricordo anche venderli.

In media un gioco scaricato col passare del tempo cala di continuo di valore, con il retail è possibile che salga.

E poi volete mettere avere una collezione in bella vista e vantarsene? Sfogliare i libretti o gli extra quando non si ha più voglia di giocare?

Trovo bruttissimo il fatto di avere una console e niente giochi lì affianco.
 

XMandri

back from hell
#18
Ma perché fare di tutto per smontare l'opinione di qualcuno?:C

Secondo te avere i giochi su una flashcard e avere una libreria retail è la stessa cosa? Personalmente credo di no, avere un libreria fisica rispetto a una virtuale mi dà quel senso di possederla completamente, di possedere totalmente quel programma fatto materiale. Non so bene perché io preferisca il retail, non sono ancora in grado di spiegarmelo. Forse è legato alla mia natura di umano che preferisce la cose concrete a quelle astratte. Boh...
è legato alla tua mentalità antiquata che non riesce a concepire una cosa come posseduta finchè non ne ha una prova fisica

@assi: questa idea di collezionismo non si perde con il dd... anzi, io la applico proprio alla mia libreria steam
 
Ultima modifica da un moderatore:
M

Makonik-san

#19
Retail tutta la vita.

Trasforma il videogaming anche in collezionismo, è possibile imprestare i giochi e ricordo anche venderli.

In media un gioco scaricato col passare del tempo cala di continuo di valore, con il retail è possibile che salga.

E poi volete mettere avere una collezione in bella vista e vantarsene? Sfogliare i libretti o gli extra quando non si ha più voglia di giocare?

Trovo bruttissimo il fatto di avere una console e niente giochi lì affianco.
^Aggiungo solo 3 cosucce all'eccellente analisi di Ivan:

1) Anche l'occhio (ed il tatto) vuole la sua parte.

2) Più in generale, i retail sono maggiormente versatili/mobili. Immaginiamo di dover fare un nerd party a casa di un amico a cui manca quel determinato gioco: cosa facciamo, ci portiamo appresso l'intera PS3? Non è molto più comodo portare con sé una semplice custodia?

3) Il digital delivery è un sistema troppo freddo/distaccato per il mio modo di intendere i videogames, che considero alla stregua di miei figli: adottare un bambino a distanza e adottarlo fisicamente sono due cose ben diverse.

Ciononostante, irl ritengo di dare la giusta importanza alle cose astratte.

Tuttavia, ad onor del vero, il DD ha pure un altro grosso vantaggio: la possibilità di fare regali anche a grandi distanze, quantomeno molto difficile se non proprio impossibile coi supporti fisici.

non si può negare che fa comunque il suo effetto, per quanto solo digitale.
Sinceramente io riesco a negarlo senza difficoltà.A te ovviamente fa un certo effetto, poiché sai che tutti quei titoli sono effettivamente tuoi; ma quella libreria, vista così, ad un osservatore esterno come me sembra un catalogo online qualsiasi.

Per usare un'immagine: mi pare un'insalata scondita, non mi dà di niente.
 
Ultima modifica:
M

Makonik-san

#21
Fermo restando che la libreria steam è qualcosa di epico
Per te.
in qualsiasi momento puoi guardare la pagina steam del gioco (con tutte le informazioni e trailler)
Saresti così gentile da spiegarmi cosa c'entra? Con il fatto dei libretti, magari? Non è la stessa cosa, non senti il contatto fisico con la carta ed in generale con l'oggetto.
il fatto del nerd party è una gran cagata. Basta, infatti, cambiare l'account ._.
LOL?!?!I giochi scaricati sulla mia PS3 sono installati sull'hard disk della console, non memorizzati nell'account PSN; quello che dici tu è vero, forse, per i DLC.
 
Ultima modifica:
#22
LOL?!?!I giochi scaricati sulla mia PS3 sono installati sull'hard disk della console, non memorizzati nell'account PSN; quello che dici tu è vero, forse, per i DLC.
Ovviamente se organizzo qualcosa a casa di un amico, se so che non ha un certo gioco, gli faccio avere id e pass del mio account e il giorno prima gli faccio istallare il gioco. Sarà anche scomodo ma è pur sempre fattibile.
 
M

Makonik-san

#23
Sarà anche scomodo ma è pur sempre fattibile.
Eh, grazie alla cippa: anche portare direttamente l'intera PS3 è scomodo, ma pur sempre fattibile.La scomodità è un punto a sfavore, perché il discorso - oltre che su fattori emotivi o comunque strettamente personali - verte anche e soprattutto sull'obiettivo fattore comodità.
 
Ultima modifica:
#24
Luca, prima di sparlare di Steam provalo, altrimenti è come se io sparlassi del menu della PS3

Come ho detto, anche io preferisco il retail, ma la convenienza del dd è davvero troppo grande. A parte l'ovvia portabilità (sì), è proprio una questione economica: grazie ad un simpatico siterello ho calcolato il valore del mio account considerando tutti i giochi a prezzo pieno, come retail, e il valore era intorno ai 1200€... Per lo stesso numero di giochi ne avrò speso 150-200 al massimo.
 
M

Makonik-san

#25
Io non sto sparlando di niente! °°

Sto adducendo un dato oggettivo, ossia l'impressione (cattiva) che mi fa in qualità di osservatore esterno...tutto qui. Ma è appunto una IMPRESSIONE: non escludo che un giorno, trovandomici "dentro", possa cambiare idea.
 

Carmageddon

AGE IS JUST A NUMBER
Admin
#28
ci sono vantaggi da entrambe le parti.

Io ho votato la classica custodia perché mi piace avere una piccola pila di giochi accanto alla console, poi adoro annusare la carta dei giochi nuovi, poi a me i giochi durano una vita, non faccio come quei caproni che non sanno tenere in mano un cd e poi piagnucolano che gli si è rigato (ho visto gente scaraventarli dentro le console, sti poveri dischi, eccheccazzo). io ho floppy Amiga tuttora funzionanti, chissà come mai, eh :)

Il DD può permettere costi minori, soprattutto se si abita nella classica piccola città o paese dove non ci sono negozi di videogames o c'è un unico negoziante ladro, lo si può allegramente sfanculare via rete. Oppure se si deve fare un regalo a qualcuno, gli si ricarica l'account e poi lui si scarica ciò che vuole (è freddino questo modo, ma oggigiorno oramai va bene anche così).

Il DD è comunque un'ottima trovata perché si possono scaricare titoli per console molto vecchie, basta magari fare attenzione alle recensioni, perché alcuni giochi hanno lasciato un bel ricordo ma poi si rivelano quasi ingiocabili.
 

NeneMondora

L'intellligenza artificiale
#29
Io ho votato la classica custodia perché mi piace avere una piccola pila di giochi accanto alla console, poi adoro annusare la carta dei giochi nuovi, poi a me i giochi durano una vita, non faccio come quei caproni che non sanno tenere in mano un cd e poi piagnucolano che gli si è rigato (ho visto gente scaraventarli dentro le console, sti poveri dischi, eccheccazzo).
 
Ultima modifica da un moderatore:
Top Bottom