gGiova

Problema bugia

20 risposte in questa discussione

adesso vi spiego il problema...

Qualche giorno fa mi son beccato la febbre alta, e mia madre (nn capisco xchè) mi ha detto di nn dirlo a i miei amici...

quindi quando i miei amici me l'hanno chiesto ho risposto che ho finto x bigiare...

ade su msn mi hanno chiesto che metodo ho usato... :argh:

in pratica:

Mi dite un FATTIBILE ED EFFICACE modo x farsi venire la febbre così glielo dico a i miei amici e mi tolgo dai casini???

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Più che altro sono curioso su quello che pensò tua madre. Che gliene frega di cosa dici ai tuoi amici?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

anche i miei sono paranoici sul "dire o non dire". io non sputtano nessuno e dico quello che mi va, sempre.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

anche i miei sono paranoici sul "dire o non dire"

sei sicuro che nn siamo fratelli???  :argh: :argh: :argh:

cmq qualcuno rispondi,è urgente!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

di' la verità ai tuoi amici e stai a vedere che succede.

comunque termometro sul calorifero

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Borsa d'acqua calda sotto l'ascella.

Mah, forse perché hanno paura che la gente pensi che con la febbre alta tu abbia avuto l'influenza suina (la gente è stupida, poi pensa che li contagi anche se sei già guarito).

A me sinceramente non me ne fregherebbe e se l'ho avuta quando ho avuto la febbre a 39 due settimane fa è meglio così, almeno non dovrei essere più infettato, non che sia 'sta gran cosa come malattia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ma tanto basta seguire le 5 regole di topo gigio per evitare la suina

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ma tanto basta seguire le 5 regole di topo gigio per evitare la suina

nn ricordarmelo la prof. ci ha fatto 2 palle COSì sull' "APRIRE LE FINESTRE...X CAMBIARE L'ARIAAAAA"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

nn ricordarmelo la prof. ci ha fatto 2 palle COSì sull' "APRIRE LE FINESTRE...X CAMBIARE L'ARIAAAAA"

:argh:  :argh:  :argh:

Hai risolto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

nn ricordarmelo la prof. ci ha fatto 2 palle COSì sull' "APRIRE LE FINESTRE...X CAMBIARE L'ARIAAAAA"

C'ha ragione. Mi sono ammalato tutti gli anni anche 2 volte l'anno per colpa di tutta quella gente di merda che sente gli spifferi e non ti lascia aprire le finestre in aula neanche 30 secondi al giorno (per non parlare della puzza)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

tutta quella gente di merda che sente gli spifferi e non ti lascia aprire le finestre in aula neanche 30 secondi al giorno

...Solidarietà più totale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma voi non dormite in classe durante l'inverno?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

C'ha ragione. Mi sono ammalato tutti gli anni anche 2 volte l'anno per colpa di tutta quella gente di merda che sente gli spifferi e non ti lascia aprire le finestre in aula neanche 30 secondi al giorno (per non parlare della puzza)

*

soprattutto la puzza è il problema...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

la puzza è una conseguenza dell'aprire le finestre veramente, i colpi di freddo si sa....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

la puzza è una conseguenza dell'aprire le finestre veramente, i colpi di freddo si sa....

a dire il vero la puzza si crea con 20 persone che stanno chiuse in una stanza per 5 ore...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

a dire il vero la puzza si crea con 20 persone che stanno chiuse in una stanza per 5 ore...

Se poi ci aggiungi chi non si lava spesso o chi non si lava proprio...

e di gente così in classe ne avevo un paio, e chissà perchè erano sempre isolati in un angolo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

C'ha ragione. Mi sono ammalato tutti gli anni anche 2 volte l'anno per colpa di tutta quella gente di merda che sente gli spifferi e non ti lascia aprire le finestre in aula neanche 30 secondi al giorno (per non parlare della puzza)

E vogliamo parlare di autobus e di treni? Dove d'inverno mettono il riscaldamento a 30° e la gente entra e si tiene il giubbotto tutto il tempo, anche tre ore, e naturalmente non c'è un filo d'aria che circola? Ci credo poi che si beccano la morte, perché sono dei coglioni! E pure pecoroni, a giudicare dalla moda dei vaccini che impera da qualche anno a questa parte...

Ma cambiare l'aria e soprattutto LAVARSI no?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se poi ci aggiungi chi non si lava spesso o chi non si lava proprio...

e di gente così in classe ne avevo un paio, e chissà perchè erano sempre isolati in un angolo.

nella nostra classe ce ne uno che puzza di fontina scaduta...e chissà come mai è lo sfigato della scuola  :argh: :argh: :argh:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Che si aprano pure le finestre per tutta mattina fino a far entrare la nebbia in classe, tanto ho il posto vicino al calorifero e dormo che è una meraviglia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Che si aprano pure le finestre per tutta mattina fino a far entrare la nebbia in classe, tanto ho il posto vicino al calorifero e dormo che è una meraviglia.

Sisi, intanto con gli sbalzi termici ti sei preso la febbre.

Io invece in questi giorni in casa crepo di freddo, perchè ho il riscaldamento rotto, e sono pure un tipo piuttosto freddoloso. <.<

Massima solidarietà con chi la mattina pretende di cambiare aria, almeno 5 minuti alla fine di ogni ora. Anche se così mi verrà un raffreddore tradizionale coi fiocchi. >.>

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare alla discussione

 

Crea un account

Registra un nuovo account sul forum. È facile e veloce.


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina.