Gkx

Ultimo album ascoltato

332 risposte in questa discussione

Sulla scia del topic sull'ultimo film visto, propongo questo.

Le regole sono le solite: niente titolo e basta ma anche un breve giudizio/una breve descrizione.

Shout Out Louds - Howl Howl Gaff Gaff

howl-howl-gaff-gaff.jpg

Ecco, avevo davvero bisogno di un album del genere, e chi se l'aspettava che la Scandinavia potesse produrre oltre alla solita zuppa black-death-heavy un pop-rock così semplice e accattivante. Niente di nuovo, per carità, ma come fai a resistere quando senti una canzone come "Please Please Please" o "The Comeback"... testi (un po' emo a dirla tutta) cantati un po' stonatamente e con marcatissimo accento svedese che parlano di amori ingenui e adolescenziali, uniti a melodie allegre e che entrano subito in testa. Avete presente i Franz Ferdinand? Ecco, un po' tipo loro, ma più pop. Diamine, cosa volete di più?

8.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Radiohead - Hail to the Thief

CDhttt.jpg

Ecco, avevo davvero bisogno di un album del genere, e chi se l'aspettava che il Regno Unito potesse produrre oltre alla solita zuppa britpop un indiepostrockalternativo così semplice e accattivante. Niente di nuovo, per carità, ma come fai a resistere quando senti una canzone come "2+2=5" o "Go To Sleep."... testi (un po' emo a dirla tutta) cantati un po' stonatamente e con marcatissimo accento londinese che parlano di cavalli carini che vengono da te mentre dormi o frutti marci e cose danneggiate, uniti a melodie malinconiche e che entrano subito in testa. Avete presente i Franz Ferdinand? Ecco, un po' tipo loro, ma senza i Franz Ferdinand, e senza la loro musica. Diamine, cosa volete di più, una bella infravena di serotonina prima di andare a letto?

8.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Martirio - Estoy Mala (1986)

martirio3.jpg

Ecco, avevo davvero bisogno di un album del genere, e chi se l'aspettava che la Spagna potesse produrre oltre alla solita zuppa flamenco-pop-barocco un synth-trash così semplice e accattivante? Niente di nuovo, per carità, ma come fai a resistere quando senti una canzone come "Soy Virgen" o "Separada sin paga", per non parlare della canzone che da il titolo (con lyrics tipo "Ahi, no tengo gana de na'... necesito una pastilla pa' ponerme a funcionar"). Testi (un po' emo a dirla tutta) cantati con quei vocalizzi finali così spagnoleggianti con marcatissimo accento andaluso che parlano malessere, di amori tardivi e inderogabilmente complicati, uniti a melodie sofisticate ma che entrano subito in testa. Avete presente le Azúcar Moreno? Ecco, un po' tipo loro, ma più dotata vocalmente. Diamine, cosa volete di più? Carmen Russo nuda che dice "Uau!" ??

8.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Vi odio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Jovanotti - Lorenzo 1994

j_jovanot-94-2.jpg

Ecco, avevo davvero bisogno di un album del genere, e chi se l'aspettava che l'Italia potesse produrre oltre alla solita minestra pop melodico napoletano un rap funky-beat così semplice e accattivante. Niente di nuovo, per carità, ma come fai a resistere quando senti una canzone come "Penso Positivo" o "Voglio di +"... testi (un po' emo a dirla tutta) cantati un po' stonatamente e con marcatissimo accento di un qualche posto... che parlano di amore autentico, voglia di vita e riflessioni di un certo spessore come "Mario", uniti a melodie allegre e che entrano subito in testa. Avete presente i Franz Ferdinand? Ecco, non c'entra un cazzo....! Diamine, cosa volete di più? Volete ke mi metta una scopa in culo così vi ramazzo la stanza?

9.gif

:clap:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Pizzicato Five - "Playboy & Playgirl", 1999

s275.jpg

Sarà che ho un debole per il parlato giapponese, oppure sarà che trovo irresistibile questo pop di classe, di notevole 'mood' ironico e scanzonato, a cavallo tra un gusto retrò e la riconoscibile spensieratezza del pop-rock giapponese?

(Avete presente le O.S.T. dei nostri adorati anime anni 90!!?).

Pezzi come "Playboy Playgirl", "La Depression", "Such a Beautiful Girl Like You" e "La Regle Du Jeu" hanno dalla loro parte sia la spontaneità che l'eleganza, sia la prorompenza che la classe, di questo 'misto' decisamente gradevole e riuscito.

Naturalmente consigliato, è poi una manna se vi esalta particolarmente il genere.

9.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Tbj ha rotto la catena.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Pizzicato Five - "Playboy & Playgirl", 1999

s275.jpg

Sarà che ho un debole per il parlato giapponese, oppure sarà che trovo irresistibile questo pop di classe, di notevole 'mood' ironico e scanzonato, a cavallo tra un gusto retrò e la riconoscibile spensieratezza del pop-rock giapponese?

(Avete presente le O.S.T. dei nostri adorati anime anni 90!!?).

Pezzi come "Playboy Playgirl", "La Depression", "Such a Beautiful Girl Like You" e "La Regle Du Jeu" hanno dalla loro parte sia la spontaneità che l'eleganza, sia la prorompenza che la classe, di questo 'misto' decisamente gradevole e riuscito.

Naturalmente consigliato, è poi una manna se vi esalta particolarmente il genere.

9.gif

io di queste ho sentito solo "Twiggie Twiggie"  :clap:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Katatonia - The great cold distance

katatonia_great.jpg

Ecco, avevo davvero bisogno di un album del genere, e chi se l'aspettava che la Finlandia potesse produrre oltre alla solita zuppa folk, black, goth o power un metal alternativo così semplice ma oscuro, malinconico, agghiacciante e accattivante? Nessuno visto che i Katatonia sono svedesi e con la Finlandia non hanno nulla a che vedere.

9.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Most wanted di hilary duff

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Le regole sono le solite: niente titolo e basta ma anche un breve giudizio/una breve descrizione.

Most wanted di hilary duff

Tu sì che hai capito tutto. Addio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Damian Marley - Welcome To Jamrock

music_jamrock_cover.gif

Di sicuro ha una pesante eredità sulle spalle... essere il figlio di Bob Marley nn deve essere semplice... eppure con questo album dimostra sia maturità ke personalità. Uscito nel 2005 questo è l'album ke gli ha portatato una discreta fama a livello mondiale. Le canzoni contenute in questo album sono un ottimo mix tra Raggae "classico" (come ad esempio "Khaki Suit") e un nuovo stile, ke forse si potrebbe definire Jamrock, ma comunque i nomi nn sono importanti, basta ascoltare "There For You", "Pimpa's Paradise" o "Road To Zion" (ottima canzone questa) x capire ke qualche cosa sta cambiando... La Title Track, "Welcome To Jamrock" davvero bella, soprattutto se si riesce a capire il testo in slang... la traccia iniziale può trarre in inganno, è un pezzo di kiara denuncia sociale con un ritmo un pò... dark... ma la godibilità dell'album è molto elevata. Simpatica l'idea di Citare "Exodus" del padre nel pezzo "Move".

In totale è un album gradevolissimo, di facile ascolto e con testi validi.

8.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

The Gathering - Home

Mi sono innamorato di quest'album, un'evoluzione alternative/goth rock della loro musica che IMHO segna uno dei loro album più belli e significativi. Oltretutto mi viene da ridere pensando a tutti quei cazzoni che sperano che tornino a fare gothic metal, e che continuano a considerarli un gruppo metal, quando è da quasi 10 anni ormai che non hanno nulla a che vedere con il genere (a parte che ogni tanto partecipano ai festival metal come quest'estate all'Evo): chissà che gradita sorpresa avranno. Se penso che fra qualche mese potrei ascoltare l'ancora freschissima e dolce voce di Anneke dal vivo mi cresce l'entusiasmo.

Lo consiglio al Tibbo, alla Shiny e al Gika.

9.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

The Gathering - Home

Me lo confronti con "Sleepy Buildings"? Si sono accorti, per caso, che lo stile semi-acustico per loro dà grandi frutti?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Me lo confronti con "Sleepy Buildings"? Si sono accorti, per caso, che lo stile semi-acustico per loro dà grandi frutti?

Mmmmh, se ho ben inteso cosa ti aspettavi da loro, anche se in alcuni punti si avvicina, no, ci sono ancora molte effettistiche (soprattutto di chitarra elettrica, ma anche di tastiera) che condiscono l'album e quelle atmosfere trip-hop che non stimi troppo (se ricordo bene cosa dicevi nella recensione). Quindi non credo che ti soddisferebbe più di tanto.

Comunque è sempre molto suonato, e non ci sono brani stile "Monsters" se ti basta questo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

CapaRezza - Habemus Capa

24022006104033.jpg

Io non vorrei dire, però sto disco l'ho messo su a mezzogiorno ed è in loop da quell'ora lì. È qualcosa di davvero fico e non me lo sarei mai aspettato. All'inizio mi ha spiazzato ("oddio che è sta roba"), poi mi ha decisamente conquistato. Consigliato, a tutti.

10.gif

(Non è il voto definitivo, ma dopo i primi ascolti 5 stelle se le merite tutte.)

P.S. non credo che sentirò quell'album, Connacht, il goth mi sta abbastanza sulle palle...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

volevo commentare anke io qst album :clap:

xò, calmo, bello si, ma nn regaliamo 5 stelle A VANVERA!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Tori Amos - From The Choirgirl Hotel (1998)

s1360.jpg

DB non volermene, ma questa volta non è a vanvera.

Pezzi come "Cruel", "Black Dove", "Liquid Diamonds", "I I E E E", "Playboy Mommy" e "Pandora's Aquarium" sono capolavori assoluti, sì vabbè non ho voglia di commentare a fondo.

01 Spark

02 Cruel

03 Black Dove (January)

04 Raspberry Swirl

05 Jackie's Strenght

06 I I E E E

07 Liquid Diamonds

08 She's Your Cocaine

09 Northern Lad

10 Hotel

11 Playboy Mommy

12 Pandora's Aquarium

Voto: 10.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

CapaRezza - Habemus Capa

24022006104033.jpg

Io non vorrei dire, però sto disco l'ho messo su a mezzogiorno ed è in loop da quell'ora lì. È qualcosa di davvero fico e non me lo sarei mai aspettato. All'inizio mi ha spiazzato ("oddio che è sta roba"), poi mi ha decisamente conquistato. Consigliato, a tutti.

10.gif

(Non è il voto definitivo, ma dopo i primi ascolti 5 stelle se le merite tutte.)

P.S. non credo che sentirò quell'album, Connacht, il goth mi sta abbastanza sulle palle...


Idem per me, concordo in pieno. l'ho comprato venerdì e l'ho ascoltato una miriade di volte, al primo ascolto ti lascia un pò spiazzato, ma poi ti trascina.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Allora Larm, ho riletto la recensione di Sleepy Buildings e, correggimi se non sbaglio, quelle che speravi si riducessero erano le sonorità specificamente tipo, per esempio, Broken Glass su Souvenirs (o Alone qui su Home). Beh sono abbastanza ridotte, anche se non del tutto assenti. Se non ho frainteso (di trip hop non me ne intendo) non penso Home possa deluderti se non qualche canzone. Ad ogni modo fammi sapere.

Intanto vi segnalo Millenium Fever degli Apollo 440, un album elettronico melodico e spensierato abbastanza orecchiabile e divertente, sconsigliato se non vi piacciono sonorità più ballabili e allegre.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Per evitare dubbi mi (ri)sento ambedue gli album, magari al giorno odierno me li godrò altrettanto..

Negli ultimi tempi io ho sentito in modo decente solo questo:

g74682hkp8h.jpg

Piano Magic - "Disaffected" (2005)

Album non bellissimo in assoluto - a tratti un pochino monotono e prolisso - ma contiene dei gran bei pezzi come You Can Hear The Room o Disaffected. Come musica sembrano degli Hood un po' meno glitcheschi, dei Depeche Mode un po' meno glam, dei Bark Psychosis un po' più formali, dei Red Temple Spirits un po' meno psichedelici; li sento abbastanza vicini ai Crescent (che quasi sicuramente loro non conoscono), che propongono un incrocio tra la cupezza dei Joy Division e la percussività dei Talk Talk, con la differenza che i Piano Magic sono molto meno tetri. Una tavolozza abbastanza variegata, insomma, anche se in diversi momenti paiono un po' sterili e vuoti per la produzione forse non adatta a tutte le forme che scelgono di usare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sonata Arctica - Winterheart's Guild (2003)

K23823.jpg

Quarto album del gruppo power finlandese, su dieci canzoni 6 sono eccelse (Abandoned Pleased Brainwashed Exploited, The Cage, Victoria's Secret, Champagne Bath, Broken e Draw Me), le restanti sono ascoltabili. Consigliato a tutti, tranne a chi é ottuso sul genere.

Voto: 3.5 / 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Theatre Of Tragedy - Storm

L'ho ascoltato ancora pochissimo quindi vi posto solo l'impressione iniziale senza voto: innanzitutto ho sentito il promo, che ha l'interessante nota di togliere l'inizio e la fine di tutti i brani per mescolarli in fading (una delle tante trovate per spingere a comprare il disco completo all'uscita), tranne i primi due che sono completi. E' un album più melodico che sembra riprendere influenze goth rock, ma più che una commistione del nuovo con Aegis mi pare che sia stata un'ulteriore evoluzione. O meglio, involuzione.

Beh, devo dire che i dubbi maggiori vertevano su Nell Sigland, la nuova cantante. E a quanto pare erano dubbi infondati, ha una voce che dire angelica è poco (e sembra pure gnocca). Mi ha fatto dimenticare Liv Kristine dai primi vocalizzi. *_*

Però è diversissima da lei, quando ho sentito l'inizio della titletrack con quel pianoforte mi sembrava di ascoltare il brano di qualche cantautrice, e non un gruppo industrial metal. Comunque subito sono partite le chitarre distorte e la batteria, e qui stanno le altre differenze rispetto a Musique e Assembly: riffoni più marcati (mi ricordano gli Evanescence per certi aspetti) e meno meccanici, purtroppo poco d'impatto e spesso ripetitivi, e quasi NESSUNA elettronica, il difetto principale. Male, molto male. Le composizioni poi tendono ad essere piattine e poco incisive, e nel complesso non viene aggiunto nulla di nuovo. Infine, le canzoni imho si assomigliano un po' troppo fra loro. Tornando su Nell, ha una voce formidabile, ma completamente inadatta all'impatto pop che aveva Liv nei due album precedenti, e penso che questo un po' abbia influito sulla stesura dell'album. Per fare un confronto, l'avrei vista bene su Aegis ma per nulla su Musique. Dato che Storm comunque è più melodico e meno "truzzo" riesce a inserirsi abbastanza bene anche qua. L'altra voce, quella maschile, Raymond, è invece anche più fredda e robotica che in passato, ma troppo statico e ordinario.

Mah, dopo quattro anni mi aspettavo di più, ok che in tanto tempo è normale voler fare qualcosa di diverso però di sicuro ci si aspetta un album più ispirato. Così com'è sembra un album come tanti, sufficiente e nulla più.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sonata Arctica - Winterheart's Guild (2003)

K23823.jpg

Quarto album del gruppo power finlandese, su dieci canzoni 6 sono eccelse (Abandoned Pleased Brainwashed Exploited, The Cage, Victoria's Secret, Champagne Bath, Broken e Draw Me), le restanti sono ascoltabili. Consigliato a tutti, tranne a chi é ottuso sul genere.

Voto: 3.5 / 5

mmm, è l'unico album che mi manca dei sonata, come me lo piazzi rispetto ai primi due album capolavoro della tecnica e all'ultimo più originale e dalle atmosfere più intense?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

L'album Reckoning Night, eccezion fatta per l'ottimo singolo Don't Say a Word, non l'ho sentito. Imho é un gradino più in basso rispetto a Ecliptica e Silence, dove sono presenti le loro composizioni migliori. Ma ne vale comunque la pena sentirlo ;P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sto tirando fuori vecchi CD di mio padre, e ho trovato questo °°

2004100514140405072_1.jpg

Molto, molto bello. A parte I Shot The Sheriff, che non mi piace molto (come non mi piace il reggae in generale), le altre tracce sono piacevolissime da ascoltare, sia quelle più "cattive" come Layla, che quelle calme come Knockin' On Heaven's Door. Clapton mi piace sia come voce che come chitarrista, ha un suono molto pulito e mi piace anche il suo accompagnamento.

Bella raccolta, non oserei mettere un voto, ma è senza dubbio positivo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Kanye West - Late Registration

B000A0BEUA.02.LZZZZZZZ.jpg

SPETTACOLO. Sound originale e coinvolgente, sempre diverso in ogni secondo delle 15 (13 + una bonus e una nascosta) tracce del cd. Un altro capolavoro di mr. West.

9.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ne ho ascoltati un pò.... tra cui:

2Pac - Me Against The World - 1995

album quasi storico x molti motivi... mi mancava, l'ho sentito è l'ho apprezzato tantissimo. un sound talmente diverso da quello moderno ma testi sempre moderni... sono solo 11 anni ma è cambiato tanto da allora...

4.5/5

Afterhours - Germi - 1995

anke questo mi mancava e l'ho ascoltato con molta curiosità. non mi ha deluso, ottimo album d'esordio (in italiano), si nota lo stile ke caratterizzerà lo stupendo Hai Paura Del Buio... la skiettezza, la provocazione e un suono.. puro!

4/5

Diaframma - Siberia - 1984

semplicemente dei grandissimi. album stupendo, testi da brividi, suoni ke colpiscono da subito e ke creano ambientazioni così crude ke fanno riflettere davvero. "Siberia","Memoria", "Specchi d'acqua", "Ultimo Boulevard"... forse le migliori...in ogni caso un album ke definirei storico... da avere.

5/5

perdonate la grettezza ma x ora nn mi andava di fare le cose pulite  :clap:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Joni Mitchell - Blue (1971)

giudizio: Ottimo

Voce stupenda, veri gioielli di composizione e testo, per l'epoca delle trovate sicuramente "nuove" che risultano uniche anche oggi, sì.. è meglio che non mi dilungo perchè non saprei che dire.

Cocteau Twins - Garlands (1982)

giudizio: Mediocre

Mi dispiace doverlo dire, ma l'esordio dei Cocteau Twins non è sottovalutato perchè meno "Cocteau Twinsiano" e più tendente al post-punk, secondo me è semplicemente un lavoro acerbo e privo di una certa personalità.

Le canzoni non si differenziano molto, la voce della Fraser è sprecata e in complesso non si riesce a trovare piacevole questo susseguirsi di aborti pseudo-darkwave, anzi, a volte questi risultano irritanti.

Potrebbe piacervi, ma sinceramente l'ho trovato un mattone.

Meglio tornare a sentire Treasure o Heaven Or Las Vegas.

Morrissey - Vauxhall & I (1994)

giudizio: Buono

Sì, decisamente piacevole.

Ha certamente momenti migliori che oscurano un po' troppo il resto(come la opening "Now My Heart Is Full") e non c'è paragone con i migliori Smiths, ma nell'insieme è un lavoro ben confezionato.

Coil - Musick To Play In The Dark Vol.I (1999)

giudizio: Ottimo

I Coil qui abbandonano gran parte delle esagerazioni industriali (roba mandata in frantumi, percussioni assillanti, cacofonia) per lasciare di 'industriale' solo l'atmosfera di queste perle, appunto atmosferiche, con addirittura reminescenze di elettronica Kraftwerkiana.

Se altri lavori dei Coil vi hanno fatto storcere il naso, vi prego di considerare anche questo ascolto, dato che è DIVERSISSIMO.

Beck - Mellow Gold (1994)

giudizio: Ottimo (ecco uffa, il terzo ottimo in una sessione, è colpa mia se scarico tanta roba bella? :°..)

Intelligente, creativo, ironico, magnificamente sfigato.

Abbiatelo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Antonello Carozza - L'amore è un'equazione

Questo ragazzo ha partecipato l'anno scorso alla 4^ edizione

di "Amici di Maria De Filippi", uscendo non per mancanza di talento

ma per il voto del pubblico.

Quest'anno il suo singolo "Capirò Crescerai" è stato selezionato

tra le 12 canzoni dei giovani di Sanremo.

Ha scritto sia le parole che i testi delle sue canzoni.

Il CD contiene 8 sue canzoni e la cover de "Il tempo delle mele" in

inglese.

E' stato una scoperta carina...rispetto a tutta la spazzatura che gira

al giorno d'oggi tipo Antonino che nel suo CD ha 2 sue canzoni e 9

cover....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare alla discussione

 

Crea un account

Registra un nuovo account sul forum. È facile e veloce.


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina.