Tym

Thread dei giochi completati

681 risposte in questa discussione

Ciao a tutti!

Volevo aprire questo thread in modo che si potesse scrivere i giochi che abbiamo completato con relative impressioni e giudizio finale... pensavo potesse essere un idea carina e che magari sarebbe stata d'aiuto a chi è indeciso su un acquisto.

Mi piacerebbe che rimanesse abbastanza "libero" a parte tre punti:

1) ATTENZIONE: non bisogna anticipare assolutamente NIENTE sulle trame e la storia del gioco

2) Bisogna scrivere almeno un commento di un paio di righe

3) Sarebbe meglio scrivere pareri personali, frasi del tipo "è oggettivamente il miglior best gheim ivah :0" evitiamole.

Detto questo, inizio io. Ieri notte ho finalmente finito Ninja Gaiden Black (XBox) giocato su X360 + HDTV... incantevole, sotto ogni punto di vista. Sicuramente, per quanto mi riguarda, il miglior gioco per XBox e uno fra i tre più belli della passata generazione di console. Una grafica che se giocato su HDTV spacca le ossa a molti giochi attuali, un gameplay frenetico e divertentissimo, buona longevità e sonoro. Molto carini i bonus e le modalità extra dopo aver finito il gioco ed è per questo anche rigiocabile all'infinito senza annoiarsi. Veramente un titolo fantastico, il miglior gioco acton che abbia mai giocato.

Voto personale: 9.5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non so se può contare, visto che non è un gioco che "si finisce" in senso classico, ma...

Rome - Total War

Da aprile mi ha stregato... o meglio, una volta moddato a dovere mi ha stregato, in versione liscia avrei qualcosa da ridire.

La serie Total War (Shogun, Medieval, Rome, Medieval II e fra poco Empires) è composta di due parti, una strategica a turni in cui si gestiscono le città, la produzione delle unità, gli spostamenti degli eserciti e le relazioni diplomatiche; un'altra tattica quando due eserciti si scontrano, con un certo livello di realismo per lo meno in confronto ai comuni dozzinali rts.

Mentre Shogun si focalizzava sul sengoku jidai e Medieval sul... medioevo, Rome parte nel 270 a.C. (pochi decenni dopo la morte di Alessandro Magno) e a turni bistagionali si sviluppa fino al mi pare 15 d.C. se si decide di giocare tutta la partita anche dopo aver completato ogni obiettivo.

Le mie critiche al gioco sono essenzialmente queste:

- IA ridicola; quella diplomatica è semplicemente oscena e ogni tentativo di negoziare qualcosa sarà sempre inutile (ci sono casi in cui una nazione monoprovincia persiste nel combattere contro un enorme impero ultraforte per nessun motivo apparente) anche perché è slegata da quella strategica per cui può capitare che mentre la prima conclude una pace, la seconda continua ad attaccare rompendo la tregua. Quella tattica fa abbastanza piangere, non offrendo alcuna significativa difficoltà e risultando molto facile da sconfiggere, alzando la difficoltà non si fa altro che rendere più potenti le unità avversarie invece che modificarne l'intelligenza (cosa che ho sempre aborrito).

- soppiantamento della veridicità storica per far posto a stereotipi commerciali; probabilmente per voi sarà una sega mentale inutile, ma per me conta, in pratica le truppe romane sembrano uscite più da Il Gladiatore (ci sono persino fanti di epoca imperiale inoltrata, mentre il gioco è ambientato mooolto prima -.-), quelle egizie invece sembran prese da La Mummia 2, con soldati dalle skin da epoca antico-dinastica piuttosto che tolemaica (cioè skin da immaginario stereotipato egizio, invece di essenzialmente falangiti ellenici ereditati dalla conquista alessandrina), poi non esiste un oplita greco dotato di semplice lancia (tutti lunghe sarisse come nelle falangi, evabbè), per non parlare dei galli e dei germani, semplicemente ridicoli, poco più che cavernicoli figli di luoghi comuni ignoranti e vergognosamente adottati nel gioco. Infine altre stronzate come le "vergini guerriere" sciite, i "lanciatori di teste" britannici (per i celti le teste dei nemici erano trofei importanti, un unità del genere non esiste), le falangi germaniche (probabilmente i programmatori si sono confusi con i lancieri dotati di lunghi speutoni, che però non avevano formazioni da falange), i beduini arabi (!), gli "arcani" romani che sono praticamente dei super ninja (?!?).

- gestione economica semplicistica; io ricordo un altro gioco simile di oltre dieci anni fa, Lords of the Realm II, che era molto più approfondito da questo punto di vista consentendo anche di stabilire le rotazioni dei campi (grano, mucche, maggese), di acquistare merci da mercanti itineranti e richiedeva la produzione di determinate risorse per reclutare e costruire. Qui invece il tutto si riduce ad un semplice costruisci la caserma, costruisci la fattoria, costruisci l'anfiteatro, aggiorna la caserma ecc. da notare anche che non c'è granché di assimilazione culturale, conquistando Cartagine potete avere già accesso a unità avanzate perché la città è generalmente piena di strutture di alto livello, non ha senso che io romano o partico appena entrato lì possa subito sfornare prime coorti con aquila o catafratti d'elite, come non ha senso che nelle steppe russe o in Scandinavia possa romanizzare in fretta gli insediamenti per reclutare legionari d'alto livello.

- varie di minor conto; pirati fastidiosi e quasi invincibili, parte marina quasi inutile (sia per i pirati sia perché il computer non usa quasi mai le navi), espansione militare troppo veloce per tutti (in pochi turni ogni nazione potrebbe già avere un esteso impero costruito conquistando inermi territori neutrali), mancanza dell'oriente persiano e battriano (la mappa si ferma neanche al Golfo Persico, data l'importanza storico-culturale ciò non ha senso, se poi si conta che i seleucidi così hanno l'impero dimezzato e sono molto più deboli, finendo per essere distrutti in poco tempo), statistiche delle unità alle volte un po' sballate, qualche problema di clipping.

Insomma, nonostante l'entusiasmo per il gioco, questi aspetti mi hanno deluso molto.

Finché non ho provato Europa Barbarorum.

Basato sul motto "quisque est barbarum alio" (ciascuno è un barbaro per l'altro), si tratta di un mod creato da appassionati che corregge molti vistosi errori storici, tratta con dignità e nessuna superficialità i "popoli minori" (come germani o sciiti), introduce unità reali, aggiorna la mappa per includere la porzione dalla Mesopotamia all'India e rivede il sistema economico per renderlo un attimo più articolato (molto significativi i quattro tipi di governo costruibili in una città appena conquistata, dalla provincia totalmente assimilata allo stato-cliente alleato, che hanno diversi risvolti economici e commerciali ma soprattutto militari perché certe provincie lontane non possono essere assimilate del tutto e quindi non possono essere utilizzate per reclutare unità della propria fazione, e bisogna far ricorso a nativi del luogo). Nuove civiltà, tantissime unità disegnate da Dio e varie correzioni ad altri fastidi.

Devo proprio dire che con questo mod Rome è oggettivamente il miglior best gheim ivah :0" *cough* volevo dire che migliora notevolmente. Unica pecca del mod, forse è troppo lento come sviluppo e richiedente pazienza, con i romani non puoi più conquistare l'Europa intera in cinquanta anni ma puoi sempre divertirti a fare un bell'impero in un secolo/secolo e mezzo, ma molte altre civiltà (come i germani) sono noia pura per i primi turni, in attesa di avere un economia decente per potersi espandere. A dire il vero le vere pecche sono alcuni bug d'instabilità (ogni tanto crasha) e il lag dovuto ai nuovi script e codici introdotti per renderlo più profondo, ma fortunatamente si riesce a mettere una pezza su queste cose.

P.S. adoro le skin dei catafratti d'elite battriani, fantastici, e dei nuovi opliti spartani, che non sembrano più impiegati dotati di sarissa ma veri guerrieri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sei un appassionato di RTS su PC o solo della serie in questione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non è un RTS, è strategico a turni + RTT.

Nella serie Total War quindi devi tenere conto delle reali caratteristiche di un'unità (es. lanciare la cavalleria alla carica contro una falange = nessun sopravvissuto per te, nei vari Age of Empires/Empire Earth/pallevarie ciò ovviamente è solo un sogno) e di cose come la fatica, il morale, il campo di battaglia, il posizionamento dei soldati e le manovre.

Comunque gli RTS mi piacevano, ma da diverso tempo a questa parte ho sviluppato una diffidenza via via maggiore verso il genere, che mi è parso sempre più banale, privo di tattica, facile... l'ultimo che ho provato è stato WarHammer 40.000 Dawn of War e posso ben commentarlo con un sonoro *yawn*.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

No More Heroes

Tym non vuole trame. E gli dò ragione. Infondo la trama di un videogioco può essere letta su qualsiasi sito di recensioni o sulla stessa confezione del disco. Quel che serve sono le impressioni del giocatore... e No More Heroes di impressioni ne lascia a bizzeffe.

Riassumiamo il gioco:

Si va in giro con una spada laser ad affettare la gente, tra cui 10 fantomatici boss che bisogna sconfiggere per scalare la classifica dei 10 migliori assassini in circolazione.

Si impersona Travis Touchdown... che è un essere assurdo. Un misto tra un tamarro, un punk, un otaku, un biNbominkia fissato con il wrestling e un erotomane.

Il gioco è uno strano action in cui predomina il combattimento con la spada laser (che poi laser non è, dato che si tratta di una katana elettrica... ci sono tante assurdità in questo gioco ma questa è fottutamente realistica) il quale sfrutta il wiimote in modo assolutamente divertente. Ci si avvicina al nemico. Si preme ripetutamente A fino ad annullargli la barra vitale, dopodiché compare una freccia che indica la direzione in cui bisogna scuotere il wiimote. Ciò servirà a disintegrare l'avversario e ad attivare una piccola slot machine in basso che servirà, una volta ottenuta una combinazione giusta, ad entrare in modalità particolari in cui sarà possibile attaccare i nemici in modi ancora più geniali e spettacolari.

Si potranno usare anche mosse di wrestling, premendo B per attaccare con il corpo e stordire il nemico, per poi afferrarlo e scuotere Wiimote e Nunchuck nelle direzioni indicate. Travis atterrerà il nemico... per poi dargli il colpo di grazia :Q__

La katana è sostituibile e potenziabile (sicuramente stupiranno alcuni tipi di spade :°D). Travis può cambiare abbigliamento con una scelta tra centinaia di capi...

... e salva il gioco sedendosi sulla tazza del water. "CIOE'... QUANDO SALVI CAGA!" [cit. dal commesso della sezione VG di RicordiMediaStore]

La grafica...

... è il grande punto interrogativo di questo gioco. Un misto tra il disastro e il genio più totale. Lo stile in sè è molto gradevole. Un misto di toon shading, 3d di bassa qualità e sprites a pixel che ricordano gli 8-bit **

Ciò che è tremendo è la fase freeroaming (per fortuna davvero minima)... la città di Santa Destroy è davvero poco curata, sembra quasi morta. Colori spenti. Ombre nere fastidiose... e cali di frame rating.

Il gameplay mi ha incantato.

La longevità non è estrema...ma è migliore di quanto sembra dalle varie recensioni. Il tutto diventa piuttosto automatico: "Sconfiggi il boss e racimoli soldi per pagare il boss successivo." Eppure il divertimento è così ampio che è impossibile staccarsi dal gioco. Le trovate originali sono talmente tante che non si può non rimanere stupiti dal tutto.

Alla trama bisogna almeno dare due aggettivi: geniale e carismatica. Il gioco è un miscuglio di citazioni e di rimandi retrò...

Musica assolutamente azzeccata. C'è un utilizzo geniale dei suoni provenienti dal Wiimote.

In molti lo ameranno... pochi altri non lo capiranno. [cit. di Spaziogames]

Sì, perché è un gioco che va capito. E' un gioco Punk. E' diverso. E' unico.

Purtroppo non può aspirare al 10 a causa della parte freeroaming che è davvero cattiva... Ma togliergli il 9 è impensabile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ok, l'ho scritto nell'altro topic e riporto pure qui.. ho finito da poche ore Mass Effect per pc, sviluppato dai Bioware, gli stessi di baldur's gate, neverwinter nights e kotor. Il genere del gioco lo definirei un action/sparatutto con elementi GDR. Insomma, non aspettatevi un Final Fantasy, ma qualcosa di più immediato e più frenetico (oddio, non come unreal tournament, quake 3 arena o devil may cry).

Saltando a piè pari il discorso trama, passo al gameplay: essendo uno sparatutto, immaginatevi di giocare a gears of war, quindi in terza persona, ma senza aver il timore di non aver dimestichezza con mouse (o pad, per la versione x360) per prendere la mira nelle situazioni più concitate perché il gioco vi verrà in aiuto facilitandovi il sistema di puntamento; ciò nondimeno, potete prendere un attimo di pausa nei combattimenti premendo Spazio e pianificare gli attacchi della vostra squadra. Dicevo "elementi GDR" perché è presente un sistema di avanzamento a livelli con tanto di aumento di abilità del personaggio; in più i dialoghi, doppiati molto bene in italiano, saranno decisivi per sviluppare la trama, potete decidere di fare lo spaccone guadagnandovi una reputazione di rinnegato, oppure fare il politically correct diventando esemplare per gli altri. Nulla di eccitante o innovativo, ma fa sempre piacere non essere di fronte a un classico sparatutto-vado-da-solo-contro-tutti.

Graficamente siamo davanti al collaudato Unreal Engine 3 - unreal tournament 3, bioshock, gears of war tanto per citarne alcuni - piacevole cromaticamente e come effetti post-processing.

La trama è ricca di colpi di scena ed emozioni, e la storia che sta dietro alle civiltà della galassia è ben strutturata.

Personalmente pochi giochi mi hanno tenuto sveglio fino a tardi per vedere come andava avanti.. provatelo ;P voto 4.5/5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Recentemente ho finito Age of Empires III: The Asian Dynasties (PC) e Alone in the Dark (X360).

Per quanto riguarda la terza espansione di Age of Empires l'ho trovata abbastanza carina anche se ovviamente c'era già una buonissima base. Ho apprezzato molto i tre nuovi popoli cioè giapponesi, cinesi e indiani. Le nuove missioni sono come sempre molto varie ed immersive ma purtroppo non molto longeve, avrei apprezzato se ce ne fossero state 3-4 in più. La grafica rimane la stessa del precedente, quindi buona. Naturalmente c'è sempre l'ottima modalità multiplayer ad aumentare il voto finale per quanto riguarda la longevità, che altrimenti sarebbe stato piuttosto basso. Per quello che offre secondo me si poteva vendere anche a 20€ ma pazienza.

Voto personale: 8

Invece di Alone in the Dark si potrebbe parlare all'infinito... ma in sostanza è una grande occasione sprecata. Questo titolo aveva veramente un gran potenziale che purtroppo non è stato sfruttato; ne è venuto fuori un discreto survival horror pieno di piccole chicche ed innovazioni ma che purtroppo è rovinato da controlli macchinosi, animazioni non all'altezza e una generale superficialità in alcune fase cruciali delle sviluppo come ad esempio il testing e il debug. Il gameplay è lento e ragionato e questo può piacere o meno... bisogna passare parecchio tempo a combinare oggetti nell'inventario per creare la armi più disparate, da molotov a bombe luminose a bottiglie esplosive a proiettili incendiari, ecc... gli enigmi sono veramente BEN fatti a parte qualche raro caso e la trama è buona fino al finale che lascia l'amaro in bocca. Sembrerebbe un gioco da evitare da come l'ho descritto ma non è così, mi sono tenuto le parti migliori per ultime: il sonoro e l'interazione con il fuoco (il centro dell'intero gioco). Ebbene sì, questo gioco ha una colonna sonora straordinaria e coinvolgente e le varie interazioni con il fuoco (che può essere usato come arma, torcia, chiave in alcuni enigmi... dovete vedere come reagisce, sembra vero) sono eccezionali, assolutamente da provare a mio parere.

Voto personale: 7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Proprio ieri ho finito Chrono Cross (PS): voto personale  8.7

!Chi vuole leggere solo il commento sul gioco salti qst pezzo!

In un assolato mattino di giugno ero a casa di un mio amico per aiutarlo a montare il masterizzatore, quando ad un certo punto...woah! vedo spuntare da un cassetto i 2 cd di CC mentre quello cercava un disco vuoto. Allora ho convinto il mio amico a vendermelo (5€ + bevuta, il ladro se l'e voluto far pagare anke se il gioco nn era suo. se l'era fatto prestare qualke anno fa, ma nn lo aveva mai restituito, e per giunta nn ci aveva nemmeno mai giocato, perkè nn capisce una nisba di inglese). Avendo giocato a Chrono Trigger nn potevo farmi sfuggire il suo sequel ufficiale. Per giocarci, nn avendo una Play Station e nn sapendo da ki farmela prestare, sono dovuto ricorrere a... ePSXe

Chrono Cross è famossissimo, ma per i poki ke nn lo sapessero, è un classico RPG, con tanto di magia, storia surreale e coinvolgente, protagonista silente e svariati personaggi da aggiungere al proprio gruppo. Nn entro nei dettagli della storia - il punto forte del gioco -, ma posso dirvi ke è abbastanza complessa (i + piccoli o i meno pazienti potrebbero perdersi) e carica di riflessioni esistenziali (le possibilità, la condizione umana, la relatività, ecc...).

Per quanto riguarda il sistema di combattimento, all'inizio di uno scontro, si devono fare degli attacchi fisici, ke possono essere deboli, forti o fortissimi, a scelta, e se vanno a segno, il livello di magia si alza, permettendoci di usare gli "elementi", le tecnike speciali, ke possono appartenere ad uno di sei tipi: bianco(luce), nero (oscuro), rosso(fuoco), blu (acqua), giallo (terra e elettricità), verde (aria e vegetale). E udite udite alla fine degli scontri è possibile autocurarsi con i livelli di magia e gli elementi ke avanzano, evitando di fermarsi ogni volta nelle locande come in tutti gli altri RPG.

In CC (come nel suo predecessore), sono assenti quelli ke IMHO sono le cose + pallose di qualsiasi RPG, gli incontri casuali. Infatti in CC i nemici sono visibili quando si esplora un area ed evitabili. La difficoltà nn è troppo elevata (la maggior parte dei boss mi sono morti mentre preparavo il colpo grosso).

I personaggi giocabili sono quasi una quarantina, ma purtroppo nn possono essere ottenuti tutti in una partita...

Infine, è impossibile nn citare dei luoghi dall'atmosfera davvero unica *La "Tower of Geddon" e "Chronopolis"*

Le unike pecche, sono il fatto ke nn si possono avere tutti i personaggi, a meno di reiniziare l'avventura almeno 2-3 volte, ke senza una guida è impossibile completarlo al 100%, anzi nemmeno al 70% e ke a volte la storia sembra un pò tirata per i capelli, per farla combaciare.

Personalmente continuo a preferire Chrono Trigger, perkè *trovo ke l'idea del viaggio nel tempo sia + entusiasmante del viaggio attravarso dimensioni quasi uguali e inoltre in CT Crono e i suoi compagni prendevano di petto la situazione e il destino, ed erano loro la mente dell'azione, mentre in CC Serge e i suoi sono sballottati dal destino (in questo caso dal FATO) e agiscono inconsapevolmente secondo i piani di qualcun'altro (Lucca e Belthasar) *, ma considero Chrono Cross il secondo nella mia personale classifica degli RPG, IMHO strabatte tutti i Final Fantasy

Concludo il post + lungo ke abbia mai scritto, consigliandovi caldamente di procurarvi i due Chronos, vi prenderanno per un mese e mezzo, ma ne varrà senz'altro la pena :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Final Fantasy Tactics A2

Grimoire of the Rift

Prima cosa da dire, non mi piace l'idea di Square Enix di tradurlo in 5  lingue europee e non tradurlo in italiano per motivi sconosciuti.

La difficoltà rispetto al primo FFTA per GBA è, imho, calata, non ci sono millemila totema e boss da battere (almeno nella storia principale) e alcune quest secondarie che potrebbero risultare complicate (una in particolare contro 6 Tonberry che a furia di Karma ti fanno fuori il party..) si possono completare facilmente mandando i personaggi secondari al posto di voi stessi.

Un'altra miglioria rispetto al primo FFTA è la geografia del gioco che è stata molto migliorata infatti non ci saranno più terreni random da posizionare ma due continenti di Ivalace. Proprio il fatto che sia ambientato a Ivalace lo rende citazionistico di altri giochi della Ivalace Alliance infatti ci saranno vari personaggi e citazioni da FFXII e qualche accenno a FFXII Revenant Wings (quindi la storia di questo gioco si svolge dopo gli avvenimenti di FFXII e FFXII RW).

Una cosa che potevano migliorare sono le Summon, quelle tramite evocatore sono in pixel ma piccole da vedere (e poi Shiva è una tipa in armatura, cosa mai vista .-.) invece quelle che derivano da FFXII (che si evocano in modo diverso) sono fatte in 3D, ma fatte male.

La storia è molto leggera e facile da capire, tranne il finale che mi ha lasciato qualche domanda, ma forse nelle missioni post fine del gioco risponderanno a tutto.

Voto: 7.8

Un'ultima cosa: per capire del tutto il finale potrebbe essere bene aver giocato a FFTA.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

finito stamattina The Legend of Zelda: Twilight Princess

sarò breve perkè è impossibile dire qualcosa su questo gioco ke nn sia già stata detta in migliaia di altri siti.

Come tutti gli altri capitoli della saga è un capolavoro videoludico (gli unici a cui nn ho giocato sono i capitoli per nes e PH), come voto gli do un 9.5 senza battere ciglio.

La cosa ke mi ha stupito di più è la sua longevità, TP mi ha preso per più di tre settimane, e per ben 73 ore !!  (e nn ho ancora raccolto tutte le anime di spettro).

All'inizio del gioco ero un pò scettico, forse a causa della trasformazione in lupo, ma poi andando avanti nel gioco, è stato un crescendo fino ad arrivare alla battaglia finale, ke mi ha lasciato davvero senza fiato (ancora nn mi sono ripreso).

Graficamente ineccepibile (me ne sono accorto anke qui una volta superate le prime incertezze iniziali), basti pensare solo a come è stata curata la figura di Zelda, una vera opera d'arte. I boss sono superlativi come al solito (anke se abbastanza semplici, come negli altri giochi)

Le migliorie rispetto ai suoi predecessori, sono il maggiore spazio dedicato alla fida Epona, più tecniche per la spada e un comprimario di prima grandezza (anke se un pò invadente).

Gli unici difettucci, notati da un pignolo come me sono l'abuso del gancio - una piccola pecca in comune con tutte le altre versioni, a discapito degli altri oggetti, alcuni dei quali verranno usati quasi solo per risolvere degli enigmi nei labirinti in cui vengono trovati - e la penuria di sidequests.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

L'altro giorno ho finito No More Heroes (Wii).

Non mi dilungherò visto che il gioco è stato già ampiamente descritto da Rocket. Beh è un gioco fuori di testa dall'inizio alla fine e con stile da vendere... un action con un protagonista assurdo, duelli a colpi di spade laser e mosse di wrestling?! Genialità pura, senza contare che il battle system funziona divinamente e non stanca mai... ma un gioco va giudicato nel suo complesso e la desolante tristezza del comparto grafico e delle sezioni in moto e in città non può essere ignorata.

Non si può sorvolare sulla città quasi completamente DESERTA, sulle macchine che sfigurerebbero su una PS di ben due generazioni fa (quelle di Driver erano meglio mi pare...), su un aliasing terrificante e su altre centinaia di bug grafici assortiti. E peccato anche per la triste censura delle versioni PAL.

Per carità, resta un gioco molto divertente e stiloso ma la grafica è oggettivamente insufficiente e alcune sezioni potevano essere strutturate decisamente meglio.

Voto personale: 8

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots

Anni e anni di hype e spasmodiche attese hanno finalmente trovato la loro coronazione.

Per la prima volta, un gioco pompato all'inverosimile dal hype che lo circondava in pre-release è riuscito a incontrare le attese del pubblico.

Metal Gear Solid 4 non è un semplice gioco, è qualcosa di più.

E' arte, una via di mezzo tra un film e un gioco, con una trama da capogiro e un comparto tecnico a dir poco sublime.

E' un gioco a dir poco malleabile, senza un genere rigidamente fissato.

Può essere un action, può essere uno shooter, può essere uno stealth.. In realtà è tutto quanto citato (e oltre) e nulla allo stesso tempo.

E' il giocatore che decide come comportarsi nelle diverse situazioni. La grafica è mozzafiato, tanto che la maggior parte delle cut-scenes sono scriptate e non pre-renderizzate. Una fisica egregia, un armamentario di tutto rispetto (69 tipi di armi diverse) più numerosi oggetti speciali sbloccabili in diversi modi.

Compaiono tutti i personaggi della saga di Metal Gear Solid, compresi quelli a cui nessuno avrebbe pensato. (Who said Johnny/Akiba?)

Ogni nodo della trama della saga viene sciolto, ogni mistero svelato. E' la degna conclusione di una saga magnifica, che per anni ha tenuto nella totale perplessità milioni di persone con la sua trama intricata e complessa, nondimeno estremamente coinvolgente.

Nonostante in un video bonus di Metal Gear Solid 3 si parlasse di un ipotetico Metal Gear Solid 5 ("But.. MGS4 is..." "...there's gonna be a 5, right?" titolo del video: Metal Gear Raiden: Snake Eraser), questa sembrerebbe davvero la fine...

ATTENZIONE SPOILER IMMENSO.

Rumours vogliono che il 12 Dicembre 2008 venga sbloccata una nuova parte di gioco (solo video o giocabile? boh) in cui si veda la vera morte di Snake. Per ora nulla ci è dato da sapere, se non che sarebbe una genialata immensa.

Altre caratteristiche? Ma sì, chicche, citazioni e riferimenti a vecchi giochi di Hideo Kojima o a vecchi capitoli della saga sono sparsi in ogni dove, e trovarli tutti è davvero qualcosa di disumano...ma terribilmente appagante.

La genialata che più mi ha colpito è quando Snake si dirige verso Shadow Moses con il Nomad (l'aereo di Otacon), si assopisce e sogna di quando andò per la prima volta a Shadow Moses (MGS1).. In quel punto il primo pezzo di MGS1 è davvero giocabile, e per continuare il gioco è necessario davvero superare quel pezzo di gioco...

Un gioco che suscita nostalgia attraverso i continui riferimenti e flashbacks, e che merita un posto d'onore nell'Olimpo dei videogiochi.

Voto, neanche a dirlo, 10.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma come cazzo si fa a scrivere uno spoiler così gigantesco senza preavviso... mi auguro proprio che nessuno abbia letto perchè ci si rovina il gioco.

Ripeto: NON si parla delle trame dei giochi in questo thread!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Io non ci avevo fatto caso quando l' ho letto normalmente, poi ho avuto l' impulso irrefrenabile di aprire lo spoiler e mi sono rovinato tutto >8(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Io non ci avevo fatto caso quando l' ho letto normalmente, poi ho avuto l' impulso irrefrenabile di aprire lo spoiler e mi sono rovinato tutto >8(

bhè,mi pare che quella di cliccare sullo spoiler sia stata una tua scelta,infatti lo spoiler era ben evidenziato appunto per evitare di rovinare tutto a chi non lo volesse.(però è anche vero che come ha detto Tym bisognerebbe evitare di parlare delle trame dei videogiochi)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Più che altro mi chiedo come faranno per il 5.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Volendo la storia ce l'hanno già bella e pronta grazie a MGS2 e MGS4:

Raiden che salva Sunny dai Patriots dopo gli eventi del Manhattan Incident

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma come cazzo si fa a scrivere uno spoiler così gigantesco senza preavviso... mi auguro proprio che nessuno abbia letto perchè ci si rovina il gioco.

Ripeto: NON si parla delle trame dei giochi in questo thread!

¬¬... Mi deve essere sfuggito mentre mettevo in beige le parti che si sarebbero potute definire spoiler...

Chiedo scusa a chi si è sentito offeso/spoilerato/tradito/deflorato analmente... :/

Non per giustificarmi, comunque fu proprio Kojima ad averlo già ampiamente detto prima del lancio che sarebbe successa una cosa simile...

Sorry, byez XD

ah, comunque sia

"la vera morte di snake" può significare che nel gioco è morto, come che non lo è...ergo dove sarebbe lo spoiler? Oo oltretutto si parla di un rumour, quindi la sua attendibilità è davvero bassa... mah..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crysis Warhead

Espansione stand-alone di Crysis sviluppato sempre dai Crytek, narra le vicende che si svolgono dall'altro lato dell'isola tropicale in contemporanea a Crysis. Al comparto grafico c'è sempre il CryEngine 2, uno dei motori grafici (se non "Il motore") più belli sulla piazza, ottimizzato rispetto al primo capitolo. Il protagonista, Psycho, è più determinato e diretto rispetto al precedente Nomad, per cui il level design è più improntato sulla spettacolarità delle esplosioni e sui lunghi combattimenti con armi di ogni tipo. Essendo un'espansione il gioco è relativamente breve (sette livelli), ma al contrario del suo predecessore non c'è ne è neanche uno sottotono o noioso. La difficoltà è quella che è, un esperto di FPS lo troverà piuttosto semplice, ma mai banale. A parte un'inspiegata instabilità in overclock, bug non ne ho trovati, anche perchè la base del gioco è la stessa collaudata.

Voto? Non saprei dire. Di per sé è veramente valido, la longevità sarebbe l'unica pecca ma è controbilanciata dal fatto di essere un'espansione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crysis Warhead

Espansione stand-alone di Crysis sviluppato sempre dai Crytek, narra le vicende che si svolgono dall'altro lato dell'isola tropicale in contemporanea a Crysis. Al comparto grafico c'è sempre il CryEngine 2, uno dei motori grafici (se non "Il motore") più belli sulla piazza, ottimizzato rispetto al primo capitolo. Il protagonista, Psycho, è più determinato e diretto rispetto al precedente Nomad, per cui il level design è più improntato sulla spettacolarità delle esplosioni e sui lunghi combattimenti con armi di ogni tipo. Essendo un'espansione il gioco è relativamente breve (sette livelli), ma al contrario del suo predecessore non c'è ne è neanche uno sottotono o noioso. La difficoltà è quella che è, un esperto di FPS lo troverà piuttosto semplice, ma mai banale. A parte un'inspiegata instabilità in overclock, bug non ne ho trovati, anche perchè la base del gioco è la stessa collaudata.

Voto? Non saprei dire. Di per sé è veramente valido, la longevità sarebbe l'unica pecca ma è controbilanciata dal fatto di essere un'espansione.

Ma in vendita esiste un bundle Crysis + Crysis Warhead? Se sì, a quanto? Io non l'ho visto in giro ma ne ho sentito parlare °_°

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Che io sappia solo su Steam è possibile comprare il pack comprensivo dei due giochi, a 95 dollari.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Recentemente ho completato Battlefield: Bad Company (X360) e Lego Star Wars: la saga completa (X360).

Per quanto riguarda il primo sono rimasto piuttosto soddisfatto. Buon sparatutto con un ottimo motore grafico  in cui si può distruggere praticamente qualsiasi cosa... alberi, case, muri, palizzate, recinti, ecc influenzando il gameplay e rendendolo un titolo leggermente diverso dall'enorme massa di sparatutto presente su X360. Longevità in single player nella media di una decina di ore (male) e per quanto riguarda il multiplayer online non saprei, non l'ho provato.

Voto personale: 7

Buona anche la versione Lego dell'universo di Star Wars. Longevità ottima (sulle 50 ore per finirlo al 100%) e un gameplay semplice lo rendono divertente e adatto a tutte le età anche se magari alla lunga può stancare un giocatore un pò smaliziato. Buona la resa grafica, molto colorato e fedele all'universo di Star Wars e discreto anche il sonoro.

Voto personale: 7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

No More Heroes

(gh, versione USA)

Il grosso l'han già detto Tym e Rocket, mi limito ad aggiungere qualche pensiero sparso:

- Avrei apprezzato un sistema per skippare le telefonate. Le prime volte son belle da sentire, ma quando arrivi al terzo/quarto playthrough scassano

- Son quasi contento che la città sia deserta per come son state gestite le collisioni, specialmente con le "macchine"

- Il sistema di sgommata potevano settarlo al nunchuk, spesso e volentieri salto addosso alle pareti nel tentativo di sgommare

- Stupendo comparto audio! (strano che non sia stato citato)

- Un puttanaio di magliette e solo una manciata di occhiali/ jeans/ giubbotti?!

- oh, dimenticavo una piccola imperfezione nella mappa che mi nascondeva l'ultima sfera di lovikov sotto la "M" di una missione. Se non fosse per la musichetta che fanno la starei ancora cercando... ¬¬'

uhm... 8,5 dai.

Star Wars: the Force Unleashed (ps3)

Storia degna di colmare il "gap" tra l'episodio 3 e il 4, viene sviluppata bene e presenta vari colpi di scena e due finali: buono (= quello canon) e cattivo. Personalmente non ho gradito per nulla il finale cattivo, completamente insensato.

La grafica ha delle piccole imperfezioni, però le cutscene e i filmati sono davvero ben fatti, mentre mi è piaciuto molto l'audio (pure qui) con le varie musiche ormai sacre di SW.

Il gameplay, pur sfruttando combattimenti con la lightsaber e vari poteri della forza risulta un po' ripetitivo alla fine, e in alcuni casi frustrante (coff hangar coff star destroyer coff). Senza aggiungere che secondo me avrebbero potuto gestire meglio i duelli con la lightsaber. In ogni caso belli i quick time events per concludere le battaglie coi boss.

In ogni caso le versioni ps3/ x360 paiono lavori fatti a metà: non hanno neanche lontanamente tanti costumi come la versione per wii (e ps2? non ricordo), alcune missioni non sono presenti (anche se il tempio sarà disponibile come dlc) e manca la modalità multiplayer.

Inoltre non ci sono stimoli a rigiocarlo dopo averlo finito, anche perché per poter vedere il finale alternativo basta selezionare l'ultima missione e fare "una scelta diversa" durante essa. Niente bonus per aver raccolto tutti gli olocron, niente neppure per aver finito tutti gli allenamenti e niente per finire il gioco a difficoltà elevate.

7,7 in pratica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inoltre non ci sono stimoli a rigiocarlo dopo averlo finito, anche perché per poter vedere il finale alternativo basta selezionare l'ultima missione e fare "una scelta diversa" durante essa. Niente bonus per aver raccolto tutti gli olocron, niente neppure per aver finito tutti gli allenamenti e niente per finire il gioco a difficoltà elevate.

Si sente la mancanza degli achievements presenti invece nella versione X360, in pratica?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Anche se come bonus intendevo ad esempio costumi, imho, sì.

[white]maledetto vietcong >:[[/white]

(gh, aspetto lunedì per rigiocare gtaIV con i trofei :Q)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(gh, aspetto lunedì per rigiocare gtaIV con i trofei :Q)

Sto aspettando quello per provare a finirlo :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Phoenix Wright : trials and tribulations

Bello bello...ora tocca ad apollo!

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Mirror's Edge (ps3)

Storia: Senza infamia e senza lode, con un paio di colpi di scena tra il monotono e l'inaspettato. Non posso fare a meno di pensare, dopo aver visto il finale, che sia solo un tassello di un puzzle più grande (leggasi: seguito/i).

Musica: Bem! Punto forte, imho, "Still Alive" in particolar modo la trovo molto bella. Niente da aggiungere, se non "sentitevi l'OST!".

Grafica: Il concetto in sé l'ho decisamente apprezzato; molto bianco/grigio quasi sempre affiancato a colori forti. La realizzazione poteva essere curata meglio, un aliasing galoppante non passa in secondo piano in nessun caso. Completamente positivo per quanto riguarda i filmati in stile "fumetto" per la storia, ben fatti in tutto a parte le ombre nelle scene al chiuso nelle quali ho idea che abbiano invertito luci e ombre sui personaggi... o forse è solo una mia sensazione. mah.

Gameplay: Le fasi di parkour (80% diciamo) sono ben curati, ad eccezzione di qualche sporadico bug con alcune ringhiere. Per il resto i controlli sono immediati e facili da adoperare. Le fasi di combattimento e le sparatorie invece ne sono l'anello debole. Oltre ad una manciata di attacchi, la cui metà inutile/ azzardata disarmare gli ostili diventa man mano più difficile, complice a volte una visuale che taglia fuori l'arma (per disarmare un ostile, bisogna vedere l'arma diventare rossa) e altre tempi per reagire troppo brevi; la mira con le armi da fuoco è davvero orribile, eccezzion fatto per il fucile da cecchino, se poi ci aggiungiamo una ridicola scorta di munizioni si fa prima a continuare la corsa che scomodarsi a mettere KO i nemici (tranne per quelle sezioni in cui è necessario).

Varie: Longevità piuttosto scarsa per quanto riguarda la storia, ma se ci si aggiungono le corse a tempo, i time trials, le valigie da trovare e gli achievements/ trofei da ottenere imho ci si spenderà (molto?) più tempo.

Altra nota negativa è un noiosissimo bug che mi colpisce sempre (3 su 3, per ora) nella stessa stanza di un determinato capitolo ma solo a livello difficile (cribbio, voglio il trofeo pro runner ;____;) che freeza tutto!

In conclusione: personalmente premio soprattutto l'idea coraggiosa di proporre qualcosa di nuovo e la realizzazione tutt'altro che mediocre, piccole eccezioni a parte, con un 8.3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Pikmin [GC]

Mi ero perso questo pezzo di storia videoludica. Maledico sempre di più l'aver avuto il gc e non aver provato i veri giochi, che sto riscoprendo piano piano con il retrogaming...

Sicuramente sarebbe stato più facile reperirli in pieno periodo GC, mentre ora per un Pikmin 2 o si sborsano 69,90 o si aspetta la conversione per Wii...

Insomma... torniamo al gioco.

Prendiamo lemmings, mischiamolo con Gene Wars, ambientiamolo in un giardino e mettiamoci Miyamoto come ideatore e produttore. Il risultato è ovviamente: capolavoro.

Considerando che esce tra poco tempo convertito per wii nella versione New Play Control me la sento di consigliarlo a chiunque.

I controlli vanno comunque bene come sono... gli strategici hanno bisogno del punta e clicca... questo invece non saprei vederlo senza pad del cubo.

La grafica è sicuramente uno dei pezzi forti del gioco, bella, curata, realistica, luminosa...pur essendo un gioco per cubo riesce a far impallidire tutta la line-up del Wii eccetto Zelda e Metroid.

La storia penso la sappiamo tutti, non c'è bisogno di dire nulla, Olimar è un alieno, finisce su un pianeta (chi ha detto la Terra? :°D) e viene aiutato da queste creaturine che chiama Pikmin a trovare i pezzi della sua nave per poter tornare a casa. Il gioco è uno strategico in tempo reale che rinnova e stravolge l'essenza stessa degli strategici. Infatti fasi "platform" (tra virgolette perché essenzialmente, Olimar NON salta XD) sono amalgamate a esplorazione, strategia e risoluzione di semplici enigmi... il tutto tenuto a bada dal fattore tempo. Eh sì, il tempo che passa influisce sul gioco. Si avranno a disposizione 30 giorni (circa 15 minuti ogni giorno) per trovare i 30 pezzi della Dolphin dopodiché Olimar perderà le scorte di gas e sarà costretto a respirare il velenosissimo ossigeno! Il fatto dei 30 giorni è visto da molti come l'unico elemento negativo del gioco, personalmente l'ho trovato intrigante, stimolante e divertente. Ho finito il gioco recuperando tutti i pezzi in 18 giorni. Il tempo contato non è quindi un'entità terribile e avversa, anzi, basta e avanza.

Pro

- l'ha ideato Miyamoto

- grafica (che fonde il pupazzoso col reale) e controlli ottimi

- lascia al giocatore emozioni ai livelli di quelle di Mario e Zelda

- concept geniale e originalissimo

- intenso

Contro

- un po' corto

- come la maggior parte dei giochi di miyamoto, non compare nulla sul gioco che indichi il suo completamento (se non il record salvato sulla lista che appare una sola volta dopo aver finito la storia XD)

Voto

9/10

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

va là 8), la faccio per io per

Dead Space, per pc

Devo ammetterlo: appena letto che era stato sviluppato da EA ero partito prevenuto; aggiungiamo il fatto che è in terza persona ed ecco servito un gioco che parte decisamente male, almeno per i miei gusti. La trama è attinta a piene mani da Doom 3, il che non è necessariamente un male, non mancano alcuni colpi di scena, purtroppo tutti concentrati a fine gioco. Il gameplay si rivela fin dall'inizio divertente, è una sfida a smembrare letteralmente i necromorfi, i cattivoni di turno che si riproducono dai cadaveri umani, piuttosto che sparare a casaccio (in fondo formalmente è un survival horror, per gli shooter rivolgetevi ad altro, possibilmente in prima persona). Gameplay tuttavia che viene esasperato al limite, sono pochissime le occasioni in cui vi ritroverete a far fuori gli avversari in altro modo. Sul fronte della grafica non c'è nulla da dire, senza infamia e senza lode. Anzi no, una lode va all'ottimizzazione del motore, il framerate si mantiene piuttosto stabile in tutte le situazioni. Un netto no invece va al doppiaggio: Dario Argento proprio non si può sentire, poco coinvolgenti gli altri.

Tirate le somme è un gioco scorrevole e per niente frustrante grazie agli autosave praticamente ogni due stanze. voto 4 su 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare alla discussione

 

Crea un account

Registra un nuovo account sul forum. È facile e veloce.


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina.