Rachel 67

Addio, genio ribelle

29 risposte in questa discussione

Un dolce addio a Robin William, l'eterno ragazzino e il genio incompreso che non dimenticheremo mai, perché chi ha visto i suoi film non può restare indifferente u_u

É stato il mio attore preferito in assoluto, non ricordo neanche più quante volte ho rivisto i suoi film ridendo e piangendo ogni volta. Il migliore :)

Ma alla fine é così. Nessuno é immortale, quello che capita capita e dopo un battito di cilia fa gia parte del passato, della storia.

Ma i ricordi no, quelli non muoiono se si ha la forza di portarli nel cuore.

Questo topic lo apro per non dimenticare in fretta, qui ognuno potra scrivere quello che più gli è piaciuto e in cosa vorrebbe ricordare di questo grande uomo. Anche solo per un giorno :)

Piace a 4 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

È stato confermato il suicidio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

È stato confermato il suicidio?

:sisi:  ;_;

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Che tristezza...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

beh, più che parlare della sua morte forse é meglio ricordarlo da vivo ^-^;

quindi ecco le sue frasi che preferisco

(in l'attimo sfuggente)

Prof. Keating: "Il linguaggio si è sviluppato con uno scopo e cioè di? Forza Anderson"

Anderson: [scena muta]

Prof. Keating: "Allora? È un uomo o un'ameba? Vediamo... Perry?"

Perry: "Emm di comunicare?"

Prof. Keating: "No! Di rimorchiare le donne!

------

Oh me, oh vita!

Domande come queste mi perseguitano,

infiniti cortei d'infedeli,

città gremite di stolti,

che vi è di nuovo in tutto questo,

oh me, oh vita!

Risposta

Che tu sei qui,

che la vita esiste e l'identità.

Che il potente spettacolo continui,

e che tu puoi contribuire con un verso.

Quale sarà il tuo verso.

(questa ricordo che ce l'aveva dedicata la prof di letteratura alla fine della 3 media)

-----

"O Capitano, mio capitano! " Chi conosce questi versi? Non lo sapete? È una Poesia di Walt Whitman, che parla di Abramo Lincoln. Ecco, in questa classe potete chiamarmi professor Keating o se siete un po' più audaci, "O Capitano, mio Capitano". ^^

e poi quelle di good morning vietnam ;))

Morirà di noia. Che vuol fare tutto il giorno?

Non lo so. Magari vado in giro a cercare un vietnamita che si chiami Scott. Oppure me ne sto qui, ad ascoltare Pat Boone e i suoi classici, per trovarci un significato nascosto. Perché secondo me Pat Boone è veramente un genio incompreso.

Un genio? Ma che mi sta dicendo?

Ti sto dicendo che ho chiuso Ed, ho chiuso con quelli che mi dicono cosa devo dire: "Questa notiza è ufficiosa, quel commento è troppo sarcastico". Non posso neanche prendere in giro Nixon che è nato esclusivamente per essere preso in giro! E allora... che si fottano!

-----

Ed ora eccovi le notizie. Ah stanno arrivando i titoli! Appurato che il papa è ebreo. Liberace è Anastasia. Ella Fitzgerald intasa il radar russo. La Germania dell'Est ha dichiarato oggi che il muro di Berlino è un pesce d'aprile. Il papa ha deciso di esportare le verdure coltivate in Vaticano. Incredibile ma vero! Si esatto! C'è la rapa del papa! Capito? Si! la rapa del papa! Mangiatela e andrete dritti in cielo! :D

[\spoiler]

Piace a 3 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma solo io me lo ricordo per il ruolo fatto in "una notte al museo" , "peter pan" e "l'attimo sfuggente" ?

Comunque è una cosa deprimente, soprattutto l'ipotesi di suicidio. Hai una marea di soldi, ville eppure ti suicidi ? Ma scappa e vai a fare volontariato , o aiuta qualcuno. Inoltre pensa ai tuoi cari, cāzzo.

Mi sembra alquanto stupido suicidarsi.

Ed ora linciatemi perchè sembro quello a cui non gliene frega un'emerita mazza e sa solo criticare, ma è così, il suicidio non è mai la via giusta u_u

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma solo io me lo ricordo per il ruolo fatto in "una notte al museo" , "peter pan" e "l'attimo sfuggente" ?

Comunque è una cosa deprimente, soprattutto l'ipotesi di suicidio. Hai una marea di soldi, ville eppure ti suicidi ? Ma scappa e vai a fare volontariato , o aiuta qualcuno. Inoltre pensa ai tuoi cari, cāzzo.

Mi sembra alquanto stupido suicidarsi.

Ed ora linciatemi perchè sembro quello a cui non gliene frega un'emerita mazza e sa solo criticare, ma è così, il suicidio non è mai la via giusta u_u

È quello il punto.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Ma solo io me lo ricordo per il ruolo fatto in "una notte al museo" , "peter pan" e "l'attimo sfuggente" ?

Comunque è una cosa deprimente, soprattutto l'ipotesi di suicidio. Hai una marea di soldi, ville eppure ti suicidi ? Ma scappa e vai a fare volontariato , o aiuta qualcuno. Inoltre pensa ai tuoi cari, cāzzo.

Mi sembra alquanto stupido suicidarsi.

Ed ora linciatemi perchè sembro quello a cui non gliene frega un'emerita mazza e sa solo criticare, ma è così, il suicidio non è mai la via giusta u_u

No, anchio mi ricordo di quei film: se non sbaglio c'era anche Jumangi e ovviamente Mrs Doubtfire :D

Anche a me dispiace ma non mi sembra sia già stato confermato che sia morto per mano propria. Magari ha avuto un malore...

Comunque questo topic lo apro anche per discutere sulle cose più belle che avete imparato da un film e quale. Quindi poi credo che cambierò il titolo :sisi:

Modificato da Rachel 67

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

L' hai detto tu, non sapevi chi fosse quindi non puoi capire quanto sia stato importate, quanto i suoi insegnamenti lo siano stati.

Vai a vederti L' attimo sfuggente poi torna qua e prova a dimmi se é una cocomerata.

Il cinema é uno strumento di comunicazione molto importante e anche solo un paio di pellicole come dici tu, hanno il potere di mettere un idea in testa e anche quella di far ragionare.

In ogni suo film Robin ha portato una...diciamo ''rivoluzione'' dai quali io ho imparato molto anche perchè praticamente la maggiorparte di essi li ho visti con la mia insegnante di lettere quanto nella mia classe c'erano dei problemi tra noi compagni.

Robin ci faceva sempre riflettere, ammiro il suo modo di interpretare le cose perché lo faceva con passione e le sue pellicole dovrebbero vederle almeno una volta nella vita tutti i ragazzi. Detto questo *sale sul banco* CAPITANO, MIO CAPITANO!

 

Guarda che L'attimo Fuggente me lo sono guardato, semplicemente non sapevo che c'era dietro lui. (Inoltre non ho condiviso la morale di quel film, ma questa è una riflessione personale).

Le opere d'arti come film, libri musica e altro sono una fonte di ispirazione per gli uomini di ogni tempo, dai dialoghi di Platone al cinema di oggi. Rimane però che non sono parte della storia dell'uomo: il Colosseo è bello in se per sé ma ci serve come promemoria di come era l'Antica Roma, possiamo leggere il libro di Anne Frank ma se non facciamo memoria di quello che è successo a Auschwitz, poco importa averlo letto. Prima vengono i fatti e i gesti e poi la cultura.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ok, rispetto il tuo modo di pensare.

Ora però penso che sia meglio concludere la storia di Robin e cambiare il Titolo in più o meno ''Le cose che piu ti sono piaciute di film'' e qui intendo attori, trama, effetti speciali etc...

Se c'é gia una sezione per questo che non ho visto allora chiudete pure, me ne farò una ragione ^_^;

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

La depressione esula da ogni condizione sociale ed economica, ed il suicidio viene considerato bene o male a seconda delle culture: in via generica, in Occidente viene demonizzato, in Oriente viene visto come un'azione onorevole, che non getta discredito sull'autore.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Guarda che L'attimo Fuggente me lo sono guardato, semplicemente non sapevo che c'era dietro lui. (Inoltre non ho condiviso la morale di quel film, ma questa è una riflessione personale).

Le opere d'arti come film, libri musica e altro sono una fonte di ispirazione per gli uomini di ogni tempo, dai dialoghi di Platone al cinema di oggi. Rimane però che non sono parte della storia dell'uomo: il Colosseo è bello in se per sé ma ci serve come promemoria di come era l'Antica Roma, possiamo leggere il libro di Anne Frank ma se non facciamo memoria di quello che è successo a Auschwitz, poco importa averlo letto. Prima vengono i fatti e i gesti e poi la cultura.

Quella di Good morning, Vietnam é appunto una vicenda realmente accaduta durante la guerra fredda é quindi é storia. Però se non hai la cultura come fai a sapere i fatti e i gesti che ci sono stati?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma comunque il film si chiama "L' attimo fuggente", lo dico perché è stato storpiato dall' inizio del topic. Comunque pace all' anima sua, è stato un grande attore ma sinceramente non mi è rimasto particolarmente impresso come persona.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Fino a due giorni fa nessuno si cagava i suoi film, e se dicevi "Robin Williams" rispondevano "Ah, che gran cantante! I'm loving angels insteeeead", ora che è morto ho la càzzo di home fb piena di "Rip Robin sei stato un grande ci hai fatto ridere rip" (Che poi, faceva anche se non soprattutto film seri porca troia, così lo fate sembrare un clown).
A quanti milioni di like arriveranno le pagine "RIP Robin Williams"?

Io fossi nei suoi familiari mi sentirei offeso

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma Facebook è fatta apposta per i piagnistei delle fighe di legno, non lo sapevi?

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma Facebook è fatta apposta per i piagnistei delle fighe di legno, non lo sapevi?

Lo sto imparando sulla mia pelle.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Fino a due giorni fa nessuno si cagava i suoi film, e se dicevi "Robin Williams" rispondevano "Ah, che gran cantante! I'm loving angels insteeeead", ora che è morto ho la càzzo di home fb piena di "Rip Robin sei stato un grande ci hai fatto ridere rip" (Che poi, faceva anche se non soprattutto film seri porca troia, così lo fate sembrare un clown).

A quanti milioni di like arriveranno le pagine "RIP Robin Williams"?

Io fossi nei suoi familiari mi sentirei offeso

Dire che nessuno si cagava i suoi film mi sembra esagerato, almeno conoscendo i miei amici o anche solo i conoscenti tutti conoscono almeno due o tre suoi film, se non di più,, poi ci sono quelli che magari non l'hanno mai visto o riconosciuto, ma penso siano veramentepochi

Ovviamente parlo di quelli della mia età e poco più, per i più piccoli non saprei

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ah ma era mica l'attore in Jumanji? Mi spiace, che brutta notizia.... riposi in pace!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Andate a vedere i video più visti di youtube -fp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Fino a due giorni fa nessuno si cagava i suoi film, e se dicevi "Robin Williams" rispondevano "Ah, che gran cantante! I'm loving angels insteeeead", ora che è morto ho la càzzo di home fb piena di "Rip Robin sei stato un grande ci hai fatto ridere rip" (Che poi, faceva anche se non soprattutto film seri porca troia, così lo fate sembrare un clown).

A quanti milioni di like arriveranno le pagine "RIP Robin Williams"?

Io fossi nei suoi familiari mi sentirei offeso

si è vero ci sono persone anche cosi(mi è capitato un sacco di volte) ma semplicemente le ignoro e basta...

A me dispiace....dispiace con tutto il cuore che sia morto...veramente... sono cresciuto con i suoi film...la cosa piu triste però e che sia morto suicidandosi....una persona che (credo) sia cosi buona e gentile è stata portata al suicidio da chissa cosa...

spero che dove sia ora..possa trovare la pace...

 

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ragazzi non dimentichiamoci che entrava e usciva da cliniche per disintossicarsi (era pure presente alla morte di Belushi) e perché era alcolizzato, di sicuro non era appostissimo come nei suoi film, anche perché "la vita non è un film".

Senza contare che se non ricordo male si è pure sposato e ha divorziato diverse volte, quindi non viveva nemmeno in una situazione familiare "idilliaca" (poi come hanno già scritto, noi non possiamo sapere esattamente come stava)

Ah ricordatevi che ha dato la sua voce al Genio, e molte battute nascono dalla sua mente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

si è vero ci sono persone anche cosi(mi è capitato un sacco di volte) ma semplicemente le ignoro e basta...

A me dispiace....dispiace con tutto il cuore che sia morto...veramente... sono cresciuto con i suoi film...la cosa piu triste però e che sia morto suicidandosi....una persona che (credo) sia cosi buona e gentile è stata portata al suicidio da chissa cosa...

spero che dove sia ora..possa trovare la pace...

Anche a me dispiace, con lui se n'é andato un pezzo della mia infanzia.

Ricordo che tutte le volte che ero triste prendevo la casseta di Mrs Doubtfire e ci passavo pomeriggi ridendo come una scema.

Beh, adesso é libero ma come direbbe lui la vita esiste, va avanti e che il grande spettacolo continui e che anche noi possiamo contribuire con un verso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
il genio incompreso

 

oddio, non mi sembra che fosse proprio incompreso, considerando che era uno degli attori comici più famosi al mondo...

 

per il resto un grandissimo personaggio, anche se l'ho apprezzato di più come stand-up comedian che come attore (più che altro perché parecchi dei film che ha interpretato non erano nulla di che, e se non ci fosse stato lui non sarebbero neanche particolarmente conosciuti).  l'ultima cosa "sua" che ho visto è stata una bellissima puntata di louie dell'anno scorso (fino al minuto 7:08) che trattava, guarda caso, del funerale di un comico: a guardarla in retrospettiva, è ancora più straziante di quanto già non fosse.

 

una citazione di watchmen che ho trovato su internet mi sembra molto adatta:

 

Un uomo va dal dottore. È depresso. Dice che la vita gli sembra dura e crudele. Dice che si sente solo in un mondo che lo minaccia e ciò che lo aspetta è vago e incerto. Il dottore dice: "La cura è semplice. In città c'è il grande clown Pagliacci. Vallo a vedere e ti tirerà su". L'uomo scoppia in lacrime. "Ma dottore", dice, "Pagliacci sono io".

 

 

(chi si permette di giudicare una persona depressa al punto di suicidarsi, invece, non merita risposte.)

Piace a 3 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ammetto che ho esagerato a dire così, però io rimango della mia idea , ossia che il suicidio non è un bel modo di lasciare questo mondo. Detto questo chiedo scusa a tutti coloro che possono essersi sentiti offesi ;_;

Rimanendo nel topic, penso che sia stato un grande attore. Credo sia inutile oramai discutere sulla sua morte, meglio ricordarselo per quello che è stato ...

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Più come attore comico l'apprezzavo per i ruoli semiseri, mi dispiace, la depressione purtoppo è una brutta bestia

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

oddio, non mi sembra che fosse proprio incompreso, considerando che era uno degli attori comici più famosi al mondo...

per incompreso intendo nelle sue parti di attore: se pensi a quando aveva il ruolo del prof Keatling o di Cronower in tutti i due film é stato cacciato via perché erano personaggi troppo rivoluzionisti e in un certo senso "scomodi".

Comunque anchio sono dell' idea che il suicidio non sia il modo migliore per andarsene ma non giudico nessuno perchè con la depressione non si scherza u_u

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Le opere d'arti come film, libri musica e altro sono una fonte di ispirazione per gli uomini di ogni tempo, dai dialoghi di Platone al cinema di oggi. Rimane però che non sono parte della storia dell'uomo: il Colosseo è bello in se per sé ma ci serve come promemoria di come era l'Antica Roma, possiamo leggere il libro di Anne Frank ma se non facciamo memoria di quello che è successo a Auschwitz, poco importa averlo letto. Prima vengono i fatti e i gesti e poi la cultura.

 

Non sono d’accordo.

Trovo che cultura e azioni umane vadano di pari passo, uomini con una determinata cultura tendono a pensare e ad agire in una determinata maniera.  Film, libri, musica e le altre forme d’arte contengono spesso delle idee che l’autore vuole condividere con altre persone, ampliando così la conoscenza di quest’ultime ed influenzando di conseguenza il loro modo d’agire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Quello che mi addolora profondamente, oltre al fatto egoistico di essere stato privato di un simbolo della mia infanzia (a tutt'oggi non posso far altro che vedere sempre tutto Hook Capitan Uncino quando lo becco in tv), quello che mi ha lasciato una profonda tristezza per la morte di Robin Williams è stato il pensare quanto sia dovuto scendere nelle profondità del suo buio per commettere il suicidio. Dico, è così per tutti i suicidi, ma per lui ho sentito una pena in più. Perché ero abituato a vederlo sorridere in ogni film, perché forse mi sovviene il suo viso determinato e istrionico quando trova il suo pensiero felice e torna a volare da Peter Pan, perché mi viene in mente il sorriso commovente di Patch Adams mentre cura i bambini leucemici. Tutte finzioni, ok, beninteso. Ma quel sorriso così naturale e così, seppur magari solo apparentemente buono (non lo conoscevo ovviamente), mi hanno fatto soffrire un po' di più. Lo immaginavo come un uomo che portava la felicità. E trovo penoso, doloroso e molto triste pensare che quell'uomo, che anche solo con un film mi ha fatto ridere, non sia riuscito a trattenere per sé un po' della felicità che portava agli altri. Provo tanta amarezza per lui, provo amarezza al solo riflettere per un attimo a quante persone che amava ha deciso di abbandonare per far cessare l'enorme dolore che provava. Davvero, mi toglie il fiato pensare alla difficoltà di questa scelta, ma anche alla triste freddezza con cui alla fine si sceglie. Mi commuove davvero immaginarlo non sorridente, ma cianotico, immobile, morto. Spero possa aver trovato la sua pace. Per quanto concerne me, penserò sempre a lui come Peter Pan, che, seppure nella finzione cinematografica, mi ha insegnato davvero a trovare il mio pensiero felice per ricordare come si vola.

M'hai fatto ridere tutta l'infanzia, stavolta m'hai fatto piangere!

Piace a 4 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Un pezzo della mia infanzia è andata via con lui e per questo mi dispiace.

 

Come attore non mi piaceva molto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare alla discussione

 

Crea un account

Registra un nuovo account sul forum. È facile e veloce.


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina.