aleterla

Relazione tra persone di religione differente.

46 risposte in questa discussione

Pensate sia possibile intrapendere una relazione con un partner che abbia idee religiose differenti dalle proprie? A lungo andare è possibile non andare incontro a problemi, pur se entrambi lasciano all'altro libera scelta? Secondo voi, si lascia effettivamente libera scelta o si cerca sempre, in un modo o nell'altro, di trascinare il partner verso le proprie convinzioni?

In generale, la intraprendereste voi una relazione del genere?

So benissimo che bisognerebbe analizzare ogni singolo caso, ma vi prego di soffermarvi a pensare, ad esempio, a quelle culture religiose che considerano l'evangelizzazione una missione primaria.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Secondo me basta che non siano entrambi estremisti, altrimenti si rischia di litigare anche per le battutine più stupide, una mia ex era cattolica credente, mentre io ateo convinto, non cozzavamo quasi mai, ma appena si parlava di religione "apriti o cielo"

Purtroppo non è questione da poco, basti pensare al matrimonio, al battesimo e come tirar su dei figli, insomma, secondo me due estremi sono destinati a non durare troppo, invece se sono persone tolleranti o non troppo credenti possono benissimo stare insieme

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Quasi impossibile poiché due diverse religioni corrispondono sempre a due diverse impostazioni mentali, andare d'accordo con una persona molto diversa da noi non è facile

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Hige, il tuo discorso vale benissimo per i cattolici, perchè largamente diffuso ma con progressivo abbandono durante la crescita; ma nelle altre religioni, l'attaccamento alla fede è molto più forte!

I problemi su cui riflettevo io sono quelli esposti appunto da te: tralasciando il matrimonio, su cui magari si può trovare un compromesso, quello dell'educazione dei figli è un problema più spinoso e di difficile risoluzione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Penso che se due personi stanno insieme e sono di religioni differenti, entrambi non sono "troppo credenti", perché se fossero fondamentalisti neanche considererebbero l'opzioni di stare con un a persona di diversa religione. Poi sono una persona abbastanza aperta su questo, sono pacatamente tendente al cattolicesimo, ma a me starebbe bene se una lei avrebbe una qualunque fede, tanto sono cose che se due persone si amano molto marginali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Beh, quanta voglia hai di metterti con una musulmana che alla prima battuta ti fa saltare in aria?

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

In realtà il problema delle religioni è che si basano su assunti dogmatici che pretendono di avere una validità universale; in poche parole valgono per tutti, anche per gli "infedeli" che sono ciechi e non se ne rendono conto, rendendo necessaria l'attività di evangelizzazione o addirittura atti più estremi come quelli terroristici. Questo problema non si riscontra con alcune realtà di pensiero differenti, come il buddhismo, proprio perchè non si può parlare in quei casi di vera e propria religione, ma più che altro di una disposizione spirituale (che è cosa ben diversa). La religione impone di credere, quindi lascia poco spazio alla speculazione personale e, conseguentemente, è difficile avere a che fare con persone che pretendono di avere ragione in base ad assunti non dimostrabili. Un ateo e un cattolico non andranno mai d'accordo principalmente per questo. Bisognerebbe ricorrere al buon senso di ciascuno, ma, ripeto, l'imposizione a credere ne limita fortemente il raggio d'azione. Avete sentito di quegli attentatori nigeriani che hanno agito in maniera violenta solo perchè la loro religione li ha indotti a credere che il calcio sia solo una forma di depravazione occidentale? Non credo che abbiano valutato in maniera critica le loro motivazioni prima di agire. La religione per molti versi è un anestetico per il cervello, con le tristi conseguenze che tutti sappiamo.

Piace a 3 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Beh in famiglia ho una cugina che si è sposata con un musulmano e insieme sono felicissimi hanno già due bambine e si vengono incontro il più possibile, per esempio lui ha accettato di sposarsi in chiesa ma stanno aspettando che le bambine crescano per far scegliere loro se battezzarsi o seguire la fede del padre, tra l'altro lui è un grande e io ci vado troppo d'accordo ahah. Se le parti sono tolleranti e intelligenti tutto si può, io sono abbastanza ateo ma non ritengo che chi creda sia stupido, ritengo che sia stupido chi giudica la persona da ciò in cui crede. 

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

mi sta sul cazzo l'impostazione mentale "sono di x religione perchè sono di x religione i miei genitori", per il resto va bene tutto, se hai una religione rispettabile (non fatemi specificare plz, ci potete arrivare)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

mi sta sul cazzo l'impostazione mentale "sono di x religione perchè sono di x religione i miei genitori", per il resto va bene tutto, se hai una religione rispettabile (non fatemi specificare plz, ci potete arrivare)

No dai voglio sapere quali sono le religioni rispettabili.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Beh in famiglia ho una cugina che si è sposata con un musulmano e insieme sono felicissimi hanno già due bambine e si vengono incontro il più possibile, per esempio lui ha accettato di sposarsi in chiesa ma stanno aspettando che le bambine crescano per far scegliere loro se battezzarsi o seguire la fede del padre, tra l'altro lui è un grande e io ci vado troppo d'accordo ahah. Se le parti sono tolleranti e intelligenti tutto si può, io sono abbastanza ateo ma non ritengo che chi creda sia stupido, ritengo che sia stupido chi giudica la persona da ciò in cui crede.

L'idea dell'incontro di due culture diverse mi è sempre piaciuto, sia che si tratti di religione che di nazionalità

Se puoi fatta con il cervello come hai raccontato tu è ancora più bello

Ah e pure io sono per non battezzare e a non iniziare i propri figli finché non saranno loro a scegliere ragionando con il loro cervello (poi se prendono la scelta sbagliata tante botte ahahahahahah)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

le religioni non rispettabili sono i culti, le sette (compreso scientology mi disp tom), geova (che magari sta nelle categorie prima ma mettiamo i puntini sulle i) e le cazzate new age

le religione rispettabili sono tutto il resto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se una coppia con religioni differenti va male, spesso non è colpa della religione, in quanto ci sono ottime probabilità che entrambi siano religiosi solo sulla carta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma quelle neanche contano come religione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

dalailamaitalia.jpg

>religione rispettabile

IslamicJihad.jpg

>religione non molto rispettabile

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Penso che sia una questione di quanto tutti e due sono aperti di mente, comunque ho la sensazione che potrebbe funzionare solo fra due persone che seguono le loro rispettive religioni un po' alla larga.

 

Dove vivo ora ci sono diversi musulmani che conosco: non ho alcun problema a relazionarmi con loro, ma con quelli più devoti avrei problemi ad approfondire un rapporto di amicizia, perchè i nostri stili di vita sono così diversi che è difficile trovare delle cose in comune. 

Inoltre, visto che la religione è un aspetto così preponderante della loro vita, non penso si troverebbero bene con una donna che non condivide i loro ideali e non li mette in pratica.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Un'amica di mia madre è molto cattolica (ha anche l'abilitazione per insegnare religione), mentre suo marito non è credente.

 

Lei, nonostante il suo tradizionalismo, è una persona senza troppi pregiudizi, infatti stravede per il parrucchiere gay del nostro paesino.

 

Lui la prende con ironia; l'ultima volta che sua moglie lo ha trascinato a sua insaputa ad un raduno di trattori per farli benedire dal prete, lui se n'è uscito fuori con un: "Come sono contento che ci sia il prete, quasi quasi me ne vado".

 

L'unica volta che hanno litigato in materia è stato quando lui non voleva far portare il figlioletto in chiesa: alla fine tutto si è concluso per il meglio, anche se non mi ricordo come.

 

Questo per dire che sì, si incontrano dei problemi, ma con la volontà di superarli ce la si può fare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Un'amica di mia madre è molto cattolica (ha anche l'abilitazione per insegnare religione)

L'unica volta che hanno litigato in materia è stato quando lui non voleva far portare il figlioletto in chiesa: alla fine tutto si è concluso per il meglio, anche se non mi ricordo come.

crollo2012-2.jpg

(tanto si sa com'è finita: lui ha ceduto, lei ha vinto, figuriamoci!)

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma quelle neanche contano come religione

pls spiega questa cosa al coglione che mi ha svegliato domenica mattina

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

pls spiega questa cosa al coglione che mi ha svegliato domenica mattina

Eppure basterebbe dire a loro, come ai fondamentalisti, che si basano su errori di interpretazione/traduzione. Mah, come si fa a professare una cosa del genere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Eppure basterebbe dire a loro, come ai fondamentalisti, che si basano su errori di interpretazione/traduzione. Mah, come si fa a professare una cosa del genere.

"No, è come dico io. Informati."

Modificato da XMandri

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

"No, è come dico io. Informati."

Appunto ho usato il condizionale. Poi è inutile parlargli, un muro argomenta meglio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non basta essere cortesi e dire di non essere interessati?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non basta essere cortesi e dire di non essere interessati?

l'idea di base sarebbe persuaderli dal continuare a coltivare quell'hobby che chiamano religione

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non basta essere cortesi e dire di non essere interessati?

Utopia. Io ho la fortuna di vivere in culo al mondo e quindi di vederli solo quando "scendo in città". Sono tra le creauture più insistenti a pari merito con gli operatori dei call center.

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Digli "non sono interessato" e gli chiudi la porta in faccia. Cortese al punto giusto, poi se penseranno male di te ancora meglio, non torneranno!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Come già detto, dato il mio vivere fuori mano, non mi sono MAI venuti a bussare alla porta, ma li ho sempre incontrati per strada, quindi chiudergli la porta in faccia mi è impossibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Vi dico subito che non ho avuto voglia di leggere i post precedenti sorry.

Btw, penso che sia possibile se c'è veramente l'amoreh fra i due.

Poi è ovvio, gli estremisti sono ovunque, se poi non riescono a scendere a compromessi col .partner allora non meritano neanche di starci insieme. (vale anche il contrario, ad esempio se dicessi alla mia partner di abbandonare la sua religione sarei effettivamente uno strozno.)

Se la intraprenderei? Non ci vedo nulla di male (anche se non riuscirei a vedere un agnellino/qualsiasi altro animale che viene sgozzato in cucina per Pasqua :°D), basta che ognuno comprenda le necessità dell'altro.  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Che poi per fare un esempio pratico un fondamentalista islamico con un cristiano non ci riesce a stare senza lanciargli in faccia una granata quindi la relazione inizia male

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Io ho solo 15 anni,per un mio coetaneo che non ha preoccupazioni come figli e matrimonio sarebbe dannatamente facile una relazione del genere,tra due adulti invece è possibile ma difficile,lo avete detto pure voi che incorrono problemi con l'educazione dei figli e a volte con la convivenza... Io personalmente sono ateo convinto ma sono molto rispettoso verso chi,a differenza mia,ha fede. per me la religione è essere accecati da un'utopia ma senza dubbio io non sono nessuno per criticare una religione e i suoi fedeli,se mai mi sposassi con una cristiana le darei tutto il diritto di insegnare la propria religione ai nostri figli,saranno poi loro a scegliere cosa credere,così come ho fatto io. Io online mi comporto come un deficiente ma chi mi conosce dal vivo sa quanto sia moralista e profondo,scelgo sempre cosa fare in base a cosa può ferire gli altri,non è forse un valore cristiano? Però sono ateo...l'importante è quali sono i tuoi valori,non se credi o no,tuttavia se mi ritrovassi con un'esponente di una religione che ha dei lati che non approvo (vedi l'anglicanesimo,che accetta come guida e massima autorità un tizio che semplicemente è "figlio del re precedente"...) Non darei assolutamente carta bianca

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare alla discussione

 

Crea un account

Registra un nuovo account sul forum. È facile e veloce.


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina.