Korra

Il cartone animato di Pegaso...

5 risposte in questa discussione

non mi ricordo di che casa produttrice era, ma non di quelle famose, però era bello (corto corto, 30 min, e bello bello, ci andavo matta da piccola)... qualcuno ce l'ha in mente, per caso? E si ricorda qual era il titolo esatto e la casa che l'ha prodotto? E' un po' che lo cerco su iternet ma non lo trovo (la cassetta è persa, ovviamente), mi sta facendo ammattire più della solita canzone che non si riesce a trovare... -_-

Mi ricordo che i disegni erano molto ''tradizionali'' e l'animazione non eccezionale... parlava del cavallo Pegaso dalla nascita alla morte, quindi sia di Perseo e Medusa sia della Chimera e Bellerofonte... 

Iniziava così, con la voce narrante della Musa Urania che parlava: << Ho sempre amato immensamente Pegaso, il cavallo aalto. Il vederlo era un balsamo per i miei occhi... e di tutte le muse ero io, Urania, quella che gli ha voluto più bene, e gleine vorrò fino alla fine dell'Universo, fino alla fine del Tempo e delle stelle che brillano nel cielo (...)'' le parole + o meno sono esatte, ma forse manche qualcosa.

AIUTATEMI A TROVARLOOOO!!!! PLEASEEEE!!!!   ;_;

Non so neanche se questa è la sezione giusta... ma pace... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non ho idea di che cartone animato sia, ma c'è un sito dove puoi chiedere queste cose nello specifico, non so se lo conosci: http://www.memocinema.com/
Io ci ho scritto diverse volte di film/cartoni di cui non ricordavo il titolo e me li hanno sempre trovati tutti.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Di pegaso mi viene in mente solo una cosa: PEGASUUUS RYU SEII KEEEN <br />Saint Seiya rulez

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Di pegaso mi viene in mente solo una cosa: PEGASUUUS RYU SEII KEEEN <br />Saint Seiya rulez

credimi, il cavallo alato tradizionale è stupendo, sia per il significato della sua figura (ho letto un saggio mi pare di Italo Calvino che diceva che Pegaso poteva rappresentare la Poesia, nata appunto dal sangue uscito dal collo mozzato della gorgone Medusa, che invece pietrificava la gente con lo sguardo, e quindi rappresentava il suo contrario, la pesantezza della pietra (che imprigionava le anime umane) contro la leggerezza di un animale alato (proprio un cavallo perché appunto poteva essere cavalcato e portare ''in alto''/''vicino agli dei'' -troppo, se ti ricordi come e perché muore- chiunque lo cavalcasse) ... u_u  

ok, fine della solfa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

m4idbVd.jpg

 

L'ho trovato!!!! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare alla discussione

 

Crea un account

Registra un nuovo account sul forum. È facile e veloce.


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina.