mafreel

Rosa riso d'amor - esercizio

2 risposte in questa discussione

(modificato)

Avevo già postato una volta i miei compiti e le risposte furono molto utili, quindi lo rifaccio. Ok il testo è

Poi le luci girando al vicin colle,

dov'era il cespo che ' bel piè trafisse,

fermossi alquanto a rimirarlo, e volle

il suo fior salutar pria che partisse;

e vedutolo ancor stillante e molle

quivi porporeggiar, così gli disse:

"Sàlviti il Ciel da tutti oltraggi e danni,

fatal cagion dei miei felici affanni:

Rosa, riso d'Amor, del Ciel fattura,

rosa del sangue mio fatta vermiglia,

pregio del mondo e fregio di natura,

de la Terra e del Sol vergine figlia,

d'ogni ninfa e pastor delizia e cura,

onor de l'odorifera famiglia,

tu tien d'ogni beltà le palme prime,

sovra il vulgo dè fior Donna sublime.

Quasi in bel trono Imperatrice altera

siedi colà su la nativa sponda.

Turba d'aure vezzosa e lusinghiera

ti corteggia d'intorno e ti seconda;

e di guardie pungenti armata schiera

ti difende per tutto, e ti circonda.

E tu fastosa del tuo regio vanto

porti d'or la corona e d'ostro il manto.

Porpora dè giardin, pompa dè prati,

gemma di primavera, occhio d'aprile,

dite le Grazie e gli Amoretti alati

fan ghirlanda a la chioma, al sen monile.

Tu, qualor torna a gli alimenti usati

ape leggiadra o zeffiro gentile,

dài lor da bere in tazza di rubini

rugiadosi licori e cristallini.

Non superbisca ambizioso il Sole

di trionfar fra le minori stelle,

che ancor tu fra i ligustri e le viole

scopri le pompe tue superbe e belle.

Tu sei con tue bellezze uniche e sole

splendor di queste piagge, egli di quelle.

Egli nel cerchio suo, tu nel tuo stelo,

tu Sole in terra, ed egli rosa in cielo. "

Da questo testo devo fare un esercizio: la narrazione della favola mitologica dell'amore tra Venere e Adone rappresenta il filo conduttore attraverso cui il poeta intende presentare al lettore tutto lo scibile umano. Individua questa tendenza enciclopedica nel brano proposto e spiega quali aspetti della realtà vengono descritti.

Boh, ma che vuole? Il brano parla solo dell'elogio alla rosa e di come tutta la natura gli lecchi il culo (per riassumere) nemmeno con la parafrasi riesco a capire che risposta devo dare a questo esercizio su cui verrò tra l'altro interrogato.

Modificato da mafreel

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Vab potete chiudere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare alla discussione

 

Crea un account

Registra un nuovo account sul forum. È facile e veloce.


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina.