Devil93™

Maltrattamento di animali

57 risposte in questa discussione

Mi scuso se esisteva già un topic del genere ma sono troppo incazzato e schifato e vorrei porre la vostra attenzione su un individuo (perchè definirlo umano sarebbe un insulto alle persone) o meglio un bambino con EVIDENTI problemi che sfoga la sua rabbia o quel cazzo che gli passa per la testa torturando degli animali innocenti. Non metto direttamente i video perchè sono veramente forti, ma il canale in questione.

 

http://www.youtube.com/channel/UC3UPtaUqJZx6Ghy1FLPjghQ/feed

 

Invito più utenti possibili a segnalare a chi di dovere questo esemplare di feccia della peggior specie a chi di competenza, protezione animali in primis, dato che YouTube si limiterà a fare il compitino di togliere semplicemente i video mentre queste povere bestiole sono costantemente maltrattate e spesso uccise.

Fatelo per favore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Boh, certa gente è proprio da curare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Boh, certa gente è proprio da curare

Buttar giù dalla rupe*

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Buttar giù dalla rupe*

Io sono per la riabilitazione, almeno in un primo approccio col malato.

Spero proprio che gli mandino qualcuno a casa, comunque. Che siano carabinieri o Gigi D'alessio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Nei video in questione che faceva? Perché ora non ci sono video così ''violenti''

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Nei video in questione che faceva? Perché ora non ci sono video così ''violenti''

Sono stati rimossi. Ieri sera in tutto c'è n'erano quattro: uno è quello rimasto, nel secondo "illustrava" le sue tecniche simulandole senza però nessun animale, nel terzo mostrava la morte "finta" (così diceva, ma poco ci credo) di uno dei criceti, e nel quarto ne lanciava e ne sbatteva qualcuno per terra e su un tavolino.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sono stati rimossi. Ieri sera in tutto c'è n'erano quattro: uno è quello rimasto, nel secondo "illustrava" le sue tecniche simulandole senza però nessun animale, nel terzo mostrava la morte "finta" (così diceva, ma poco ci credo) di uno dei criceti, e nel quarto ne lanciava e ne sbatteva qualcuno per terra e su un tavolino.

 

Io da quando sono venuto a conoscenza del suo canale ne ho visti circa 7 in tutto.

 

Nei video in questione che faceva? Perché ora non ci sono video così ''violenti''

 

Adesso li avranno anche rimossi credo, le segnalazioni erano partite già da ieri sera mi pare. Mi ricordo vari spezzoni, tra cui l'ormai tristemente famoso lancio del criceto per terra, quello in cui lo lanciava nella gabbietta contro l'altro vivo, quello dove lo strizzava (letteralmente) facendogli uscire gli occhi dalle orbite e provocandogli lamenti strazianti e quello in cui si vedeva il criceto con le zampe posteriori rotte che cercava di sgusciare via strisciando con l'aiuto delle zampe anteriori..

Il tutto condito da risate sadiche e spiegazioni malate di come li uccideva/maltrattava/faceva soffrire.

Questa è la prima volta che provo odio nei confronti di un bambino, sinceramente se lo avessi tra le mani dio solo sa cosa succederebbe. E la cosa mi spaventa molto perchè non credo riuscirei a controllarmi da dargli almeno quattro calci in culo.

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non oso immaginare quando crescerà cosa combinerà, potrebbe diventare un Serial Killer.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(premetto che non ho visto i video in questione ma nella rete ce ne sono un sacco e sono tutti uguali)

 

First of all, richiamerei un po' tutti quanti alla calma ed alla razionalità, per quanto un comportamento del genere possa apparirvi disumano, chi lo fa è sicuramente una persona problematica e/o disturbata, mi dispiace dunque parecchio che si scada sempre in frasi del tipo "se mi capitasse tra le mani" et similia.

 

Detto questo, sono d'accordissimo sul fatto che siano comportamenti riprovevoli ma è un modo come un altro che ha il ragazzo in questione per attirare i riflettori su sé stesso, a proposito degli eventuali disturbi di cui sopra.

 

E parrò magari cinico ma meglio loro che me, nel senso, preferisco maltratti degli animali piuttosto che altri ragazzi, e passare dal picchiare criceti ad essere un serial killer in età adulta mi pare quantomeno esagerato. Io staccavo le code alle lucertole da bimbo, ma non esco ad affettare gente random.

Spero soltanto che i protagonisti di questi filmati ricevano le attenzioni e le eventuali cure di cui hanno bisogno, gli attacchi personali non sono certo qualcosa che farà loro cambiare idea o modi di fare, sapevatelo.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

old e comunque è un caso diverso. il poliziotto l'ha fatto per difesa, non per divertimento. inutile dire "sbirri mmerdee!!111!" a freddo. voglio vedere la gente che lo dice se si trovasse dinnanzi un pitbull incazzato come reagirebbe

 

Edit: volevo aggiungere che il maltrattamento è sbagliato, vero, ma nessuno è nella condizione di soppiantare una persona avente una psiche disturbata con un eccessivo moralismo. se si applica un principio, esso vale per tutti, in questo caso il rispetto vale per tutti gli animali. quindi imparate a non ammazzare le zanzare. 

Modificato da Passa
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

passare dal picchiare criceti ad essere un serial killer in età adulta mi pare quantomeno esagerato

Per niente.

Lo sai che la crudeltà verso gli animali è uno dei sintomi premonitori della Triade Di MacDonald? Oh no, non sto parlando di quel luogo in cui distribuiscono Happy Meal.

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

 quindi imparate a non ammazzare le zanzare. 

quello si chiama principio di autodifesa, tu mi attacchi io mi difendo

Modificato da il Dottore

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Lo sai che la crudeltà verso gli animali è uno dei sintomi premonitori della Triade Di MacDonald? Oh no, non sto parlando di quel luogo in cui distribuiscono Happy Meal.

Non crederai a queste cose, spero...

Hitler non accendeva fuochi da piccolo... ok lo ha ha fatto dopo, ma per altri motivi!

 

 

OT

old e comunque è un caso diverso. il poliziotto l'ha fatto per difesa, non per divertimento. inutile dire "sbirri mmerdee!!111!" a freddo. voglio vedere la gente che lo dice se si trovasse dinnanzi un pitbull incazzato come reagirebbe

I cani hanno paura dei rumori forti, bastava sparare un colpo in aria... E comunque ci sarebbero state un milione di soluzioni diverse, ma siccome i poliziotti americani (gli americani in generale) non vedono l'ora di tirare grilletti contro chi non gli garba. Se non fosse stato un poliziotto avrebbe passato i guai.

/OT

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Per favore, non mettete video diretti, non servono a nulla in questo forum, c'è gente giovane e basta il resto del web.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Non crederai a queste cose, spero...

Hitler non accendeva fuochi da piccolo... ok lo ha ha fatto dopo, ma per altri motivi!

 

 

OT

I cani hanno paura dei rumori forti, bastava sparare un colpo in aria... E comunque ci sarebbero state un milione di soluzioni diverse, ma siccome i poliziotti americani (gli americani in generale) non vedono l'ora di tirare grilletti contro chi non gli garba. Se non fosse stato un poliziotto avrebbe passato i guai.

/OT

se c'è il rischio che quel coso ti stacchi una gamba a morsi non stai tanto a pensare sulla cosa più logica... poi chiaramente convengo con te che i poliziotti americani spesso hanno il grilletto facile. 

 

@SK la zanzara era un esempio, la mia era una supposizione utopica.

Modificato da Passa
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non crederai a queste cose, spero...

Hitler non accendeva fuochi da piccolo... ok lo ha ha fatto dopo, ma per altri motivi!

Queste cose non si "credono", si STUDIANO.

E Hitler c'entra ZERO con questo discorso: non era un serial killer in quanto non ha mai ucciso con le proprie mani, al massimo ha commissionato omicidi che è cosa ben diversa seppur ugualmente riprovevole.

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

 Io staccavo le code alle lucertole da bimbo, ma non esco ad affettare gente random.

Spero soltanto che i protagonisti di questi filmati ricevano le attenzioni e le eventuali cure di cui hanno bisogno, gli attacchi personali non sono certo qualcosa che farà loro cambiare idea o modi di fare, sapevatelo.

 

Ma tu lo facevi da ingenuo e poi si sa che alle lucertole la coda ricresce, ma comunque facevi danni minori. 

Il punto è che lui lo fa per divertimento, attirare attenzione ecc e se lo fa con animali che non li hanno fatto nulla di male in futuro potrebbe provare gusto a farlo alle persone.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non crederai a queste cose, spero...

Non è mica "credere", è roba di psicologia. D'altronde non ci vuole un genio o la visione di Dexter a capire che chi tortura animali per il puro gusto di farlo forse non ci sta tanto bene con la testa.

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Queste cose non si "credono", si STUDIANO.

e come ogni cosa che si studia può essere messa in discussione, non credo che ci sia una certezza matematica nella coincidenza triade mcdonald-serial killer...

saranno capitati casi del genere ma non è mai detto che se io accenda fuochi o faccia la pipì al letto sono un potenziale serial killer; più che altro le cause di quei gesti dovrebbero essere ricondotti ad altri fattori scatenanti di tipo affettivo/relazionale...

l'esempio di Hitler era quello dell'"essere malvagio/insano/fuori di testa": lui ha commesso atti deplorevoli e crimini contro l'umanità che, agli occhi della gente, sono considerati folli, ma da piccolo non aveva di questi ''disturbi'' tutt'al più era una persona ''normalissima'' (tra virgolette perché il concetto di normalità dipende dal tipo di società) da bambino.

(ma ci sono millemila altri esempi più calzanti e adeguati, lo ammetto, l'ho citato per fare sarcasmo e per noia)

 

 

Non è mica "credere", è roba di psicologia. D'altronde non ci vuole un genio o la visione di Dexter a capire che chi tortura animali per il puro gusto di farlo forse non ci sta tanto bene con la testa.

la psicologia non è comunque una scienza esatta... e chi può sembrare fuori di testa a te non è detto che possa sembrare fuori di testa a me...

 

 

per questo ho usato il verbo ''credere'': credete davvero che uno studio simile possa essere talmente esatto da diventare una legge scientifica sulla natura dei serial killer?

Modificato da Zax

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Nessuno qui dentro ha mai parlato di certezza matematica, Zax...al massimo di stragrande maggioranza.

Ma pure parlare di "esagerazione" è sbagliatissimo: è a causa di sottovalutazioni come questa che migliaia di persone innocenti sono morte per mano di assassini seriali. Prevenire > curare.

e chi può sembrare fuori di testa a te non è detto che possa sembrare fuori di testa a me...

E allora? Cosa c'entra? Dove vuoi arrivare? Il bambino in questione ti sembra normale, forse? Modificato da Manaminik-san

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Nessuno qui dentro ha mai parlato di certezza matematica, Zax...al massimo di stragrande maggioranza.

Bè come ho messo in discussione la triade mi mac donald sembra che avessi buttato merda su chissà quale legge universalmente riconosciuta... °_°


 

 

Ma pure parlare di "esagerazione" è sbagliatissimo: è a causa di sottovalutazioni come questa che migliaia di persone innocenti sono morte per mano di assassini seriali. Prevenire > curare.

Ecco spiegati meglio su questa parte; perché sembra che incarcereresti qualcuno di sospetto per evitare un presunto crimine quando questo non si è ancora realizzato... dimmi che ho capito male io...

 

 

E allora? Cosa c'entra? Dove vuoi arrivare? Il bambino in questione ti sembra normale, forse?

avevo detto che il concetto di normalità è complesso e difficile da definire, dipende da tanti fattori sia sociali, sia soggettivi...
io lo definirei malvagio/stupido ma non per questo malato di mente! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

La normalità dipende dalla maggioranza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Ecco spiegati meglio su questa parte; perché sembra che incarcereresti qualcuno di sospetto per evitare un presunto crimine quando questo non si è ancora realizzato... dimmi che ho capito male io...

No per carità, certo che hai capito male.

Con "prevenire" intendevo "fargli capire tempestivamente che sbaglia" in contrapposizione al lasciarlo fare << perché tanto è solo un bimbo e crescendo capirà, esagerato pensare già al peggio >>.

No. I bambini non capiscono magicamente da soli per scienza infusa, hanno necessariamente bisogno di linee guida.

I peggiori serial killer da piccoli non solo non hanno avuto nessuno che li correggesse, ma anzi spesso e volentieri gente che incoraggiava i loro comportamenti; spero vivamente che non sia il caso di questo bambino, gli auguro di essere circondato da persone giudizievoli.

Modificato da Manaminik-san
Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Nessuno qui dentro ha mai parlato di certezza matematica, Zax...al massimo di stragrande maggioranza.

Ma pure parlare di "esagerazione" è sbagliatissimo: è a causa di sottovalutazioni come questa che migliaia di persone innocenti sono morte per mano di assassini seriali. Prevenire > curare.

 

la stragrande maggioranza di chi tortura gli animali diventa un serial killer? fonte?

 

ma poi la triade di macdonald (gli altri due tratti, ricorderei, sono il pisciarsi a letto e la piromania) è uno studio vecchio, degli anni '60, ampiamente superato e trattato da leggenda metropolitana.  tra l'altro dubito che qui dentro ci sia qualcuno abbastanza competente nel campo da diagnosticare alcunché, figuriamoci tramite un video su youtube.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

la stragrande maggioranza di chi tortura gli animali diventa un serial killer? fonte?

Potrei risponderti << centinaia di studi condotti da esperti molto più competenti sia di me che di te >> , ma in realtà basta farti un giro su Wikipedia: scegliti dieci pagine di serial killer a caso e scoprirai che 8/9 di questi da bambini facevano cose orribili agli animali (i pochi mancanti all'appello probabilmente presenteranno un altro o gli altri sintomi della triade), per poi passare in età adulta direttamente ai loro simili. In questo modo mi risparmierai anche la fatica di linkarti gli studi ad uno ad uno, richiesta che - conoscendo la tua pignoleria - mi avresti sicuramente rivolto.

Non accetto risposte tipo << eh ma chissà quanti individui che da piccoli si comportavano così non sono citati su internet >> , perché vorrai scusarmi se non considero "tortura" l'uccisione d'uno scarafaggio, d'un lombrico, d'una formica, d'una mosca o d'una zanzara; tantomeno prenderò in considerazione << tutti gli esseri viventi sono uguali >> od altre sparate simili da bibbia.

Peraltro, se la tua frase finale era implicitamente rivolta a me, vorrei farti notare che non ho diagnosticato nulla a nessuno...al massimo sottolineato che l'associazione "maltrattamento di animali ----> assassino seriale" non è poi così esagerata come ha scritto un utente, se la scienza ufficiale ci ha addirittura costruito una teoria sopra.

Ah:

è uno studio vecchio, degli anni '60, ampiamente superato e trattato da leggenda metropolitana.

fonte? (cit.)

La sottovalutazione è la prima complice del crimine.

Modificato da Manaminik-san
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Potrei risponderti << centinaia di studi condotti da esperti molto più competenti sia di me che di te >> , ma in realtà basta farti un giro su Wikipedia: scegliti dieci pagine di serial killer a caso e scoprirai che 8/9 di questi da bambini facevano cose orribili agli animali (i pochi mancanti all'appello probabilmente presenteranno un altro o gli altri sintomi della triade), per poi passare in età adulta direttamente ai loro simili. In questo modo mi risparmierai anche la fatica di linkarti gli studi ad uno ad uno, richiesta che - conoscendo la tua pignoleria - mi avresti sicuramente rivolto.

correlazione non implica causalità. se ti dicessi che il 90% dei serial killer amava il pollo fritto, mi diresti che il pollo fritto fa diventare serial killer?

anche se i 10 killer presi a caso da wikipedia (che non sono un campione statistico rappresentativo e su cui sarebbe comunque possibile fare cherry-picking) fossero tutti ex-molestatori di animali, dubito che, fatte le dovute proporzioni statistiche, sarebbero equivalenti alla "stragrande maggioranza di chi tortura gli animali". come puoi immaginare, esistono moltissimi casi al mondo (a occhio la maggior parte, data la bassa incidenza di serial killer nella popolazione mondiale) di bambini che torturano gli animali, si pisciano addosso o danno fuoco alle cose e *non* diventano serial killer.

detto questo, i sintomi descritti sono solitamente correlati con situazioni familiari difficili e/o abuso da parte dei genitori, fattori che a loro volta sono correlati con comportamenti violenti in età adulta.

e, sì, l'associazione "maltrattamento di animali ----> assassino seriale" è esagerata, perché sottende un rapporto di causa inesistente.

 

Fonte? (cit.)

La sottovalutazione è la prima complice del crimine.

http://citation.allacademic.com/meta/p_mla_apa_research_citation/4/3/1/8/0/p431806_index.html

Piace a 3 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

 se la scienza ufficiale ci ha addirittura costruito una teoria sopra.

Appunto TEORIA, non legge; non dice cose universalmente veritiere e dimostrate.

Che poi Jhon MacDonald era un psichiatra; non immagini quante minchiate hanno scritto gli psichiatri americani...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

se si applica un principio, esso vale per tutti, in questo caso il rispetto vale per tutti gli animali. quindi imparate a non ammazzare le zanzare.

Ehm... io non uccido MAI le zanzare... le scaccio solo passandoci le mani delicatamente per farle volare via. Mi fanno pena, sono piccoline e cercano solo di guadagnarsi il pane. Certo, devo dire che forse se ci fosse dalle nostre parti la malaria sarei un po' meno gentile! :) Fatto sta che non c'è e di conseguenza se non sono costretta non uccido mai neanche gli animali più fastidiosi, come le cimici (bleah, però le odio).

Purtroppo ogni volta che esco con la macchina è una strage di insetti sul parabrezza, ma non posso farci nulla per loro...

Comunque non ho visto i filmati, ho già visto così tanta m**** sull'argomento che ne ho abbastanza per tutta la vita. Dico solo che a questo bambino, altro che psicologia, un paio di ceffoni non farebbero male. Poi, con calma, gli si spiega tutto, eh.

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Un paio di ceffoni? Qui ci vuole molto, molto più.
Generalmente un bambino ben cresciuto stravede per gli animali oppure scappa via impaurito, ma comunque non gli viene certo in mente di fargli del male volontariamente.
Quel bambino li può avere avuto o una infanzia difficile ( che lo ha portato a fare determinati gesti solo per attirare l'attenzione ) o un'infanzia fin troppo facile ( coi genitori che gli permettono tutto e che quindi si sente autorizzato a fare qualsiasi cosa a chiunque ). In entrambi i casi ( non andando troppo lontano parlando di serial killer o figli di demoni ), quanto volete scommettere che a scuola diventerà il classico bullo che picchia gli altri per avere ciò che vuole o per puro divertimento?
Due ceffoni e qualche sgridata non risolveranno proprio nulla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Un paio di ceffoni? Qui ci vuole molto, molto più.

Generalmente un bambino ben cresciuto stravede per gli animali oppure scappa via impaurito, ma comunque non gli viene certo in mente di fargli del male volontariamente.

Quel bambino li può avere avuto o una infanzia difficile ( che lo ha portato a fare determinati gesti solo per attirare l'attenzione ) o un'infanzia fin troppo facile ( coi genitori che gli permettono tutto e che quindi si sente autorizzato a fare qualsiasi cosa a chiunque ). In entrambi i casi ( non andando troppo lontano parlando di serial killer o figli di demoni ), quanto volete scommettere che a scuola diventerà il classico bullo che picchia gli altri per avere ciò che vuole o per puro divertimento?

Due ceffoni e qualche sgridata non risolveranno proprio nulla.

Però faranno sentir meglio chi glieli tira. E poooi si fa terapia psicologica ed educazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare alla discussione

 

Crea un account

Registra un nuovo account sul forum. È facile e veloce.


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina.