Jack

Elezioni 2013

217 risposte in questa discussione

Allora, vorrei confrontarmi con voi e conoscere i vostri pareri sulle prossime elezioni.

Partirei dal presupposto che non c'è ancora un quadro preciso, visto che non ci sono ancora delle coalizioni ufficiali, non si sa se Monti (o successore) si ricandiderà, non si sa cosa ne sarà del PDL o cosa farà Berlusconi. Non si sa chi vincerà le primarie del PD (Bersani o Renzi?), mentre le solite variabili impazzite (Lega Nord e Grillo) rendono ulteriormente caotico il quadro.

I temi interessanti sono molti e personalmente partirei da quello più prossimo: il ballottaggio delle primarie di Centro-Sinistra tra Bersani e Renzi.

Per quanto mi riguarda spero in una vittoria di Renzi, che quanto meno svecchierebbe un pochino la politica e ci potrebbe essere un avvicinamento ai giovani da parte della classe politica e un avvicinamento da parte dei giovani alla classe politica! Per intenderci, un po' quello che è successo in America nel 2008 con Obama.

Discuss! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Perché mai si dovrebbe ricandidare, Monti?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Non vi preoccupate, se non finisce il mondo fra vent'anni mi candido io

A parte gli scherzi, anch'io spero molto in Renzi, poi mi fido anche un pochino di Bersani. Monti, nonostante l'IMU, da solo potrebbe rialzare l'economia italiana, ricordo anche che egli voleva abbassare gli stipendi dei parlamentari, ma è stato "zittito". Poi, io sono rimasto che Monti prendeva soltanto lo stipendio dalla Bocconi, ora non so se ci ha rinunciato e prende lo stipendio da politico o no.

Ora, vorrei ritornare all'argomento, Darth ha detto che con Renzi si "svecchierebbe" il parlamento. Quindi possiamo lasciare Renzo Bossi a guidare la Lega Lombarda? L'unico parlamentare di cui non mi fiderei mai e non (ri)lascerei mai nelle sue mani il titolo di Capo del Governo è Berlusconi. Poi vengono tutti quelli appartenenti alla sua specie...

Perché mai si dovrebbe ricandidare, Monti?
Perché, fosse stato per il parlamento, sarebbe in grado di rialzare l'economia italiana. Io, e non me ne vergogno, mi fido di Monti. Che poi vedrete che entreranno Renzi e Bersani (se vincono le elezioni) in parlamento ma le proposte di abbassare lo stipendio o il numero dei deputati/parlamentari verranno subito soppresse e loro zittiti. Inoltre, verranno anche loro presi dalla voglia di dominare e vedere l'Italia soffrire, e così non si risolverà niente.

Quando poi mi candiderò io, votatemi!

Modificato da L'Infante Imperatore

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Abbiamo un problema che assolutamente sovrasta tutti gli altri per urgenza: la crisi economica.

Chiunque ci sia, dovrà occuparsi di eliminare tutti i magheggi finanziari che ci han portati dove siamo oggi. L'alternativa, nel migliore dei casi, sarà la rivoluzione. Nel peggiore una nuova guerra.

Entrambe tra l'altro seguite da un nuovo regime incontrollato.

E' pesante dire questo per me, che faccio di ambiente e sviluppo le mie stelle polari, ma l'urgenza di questa crisi è troppo grande.

Detto ciò:

-Lotta alle mafie

-Tutela ambientale

-Sviluppo energetico

-Scuola, Università e Ricerca

-Avvio di un progetto per le città del futuro

Tutto ciò lo ritengo argomento necessario. Non ho sentito nessuno* far proposte concrete.

Infatti non so chi votare.

L'unica cosa che so è che non voglio più Monti. Non voglio una (pessima) cura sintomatica. Voglio che questa economia venga sradicata alla base e bruciata, così come il Rinascimento fece con la religione che ha governato il medioevo.

*nessuno a parte Vendola, che ha riempito la Puglia di eolico e fotovoltaico. Ma in ogni caso non mi sarei fidato del tutto neanche di lui.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il fatto, Flavio, è che Monti non sta guardando assolutamente alla crescita! Se vuoi far crescere una pianta devi darle un terreno fertile dove possa crescere e svilupparsi. In una situazione di crisi immediata qualche tassa andava inserita, ma senza fare piazza pulita come ha fatto Monti.

Se togli agli imprenditori il denaro (risparmi in particolare) per investire, il sistema economico, devastato dalla crisi, come può ripartire? Mettendo altre tasse? Non credo funzioni così la cosa.

Parlando della crisi economica, è scontato dire che la colpa è delle banche. Le banche sono aziende private che curano i propri interessi e non quelli della nazione x o della nazione y. Di conseguenza il loro potere va limitato, bisognerebbe costringerle a prestare soldi e far così ripartire il sistema economico. Finchè però c'è la Merkel (stessa scuola di pensiero di Monti ----> paga, paga, paga finchè non si pareggia il bilancio, chissene frega dopo cosa fai) e Sarkozy (almeno lui è stato eliminato) una crescita non è possbile, perchè impediscono alla BCE di promulgare leggi contro lo stra-potere delle banche. Dunque andrebbero fatti gli Euro Bond per impedire agli speculatori di giocare sugli stati; un'Europa unita anche a livello finanziario è un'Europa più forte. Quella di adesso è un insieme di tanti stati, disuniti tra di loro. Così gli speculatori non possono attaccare gli anelli deboli (Grecia, Spagna, Italia), e non possono speculare sui titoli europei, raffornzando enormemente l'Europa. Inoltre, come già detto, la BCE dovrebbe costringere le banche a prestare soldi agli imprenditori, imponendo delle soglie minime di prestiti e facendo ripartire (in modo moooooolto lento) l'economia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Perché, fosse stato per il parlamento, sarebbe in grado di rialzare l'economia italiana.

Ti sfugge un piccolo particolare: quello di Monti è un governo tecnico. Anch'io sono soddisfattissimo del suo lavoro, anzi non mi stupirei se fosse il miglior premier d'Italia dal dopoguerra a questa parte, ma cosa c'entra questo col fatto che si ricandidi o meno?

Per quel che riguarda Renzi e Bersani a me fanno schifo tutti e due. Bersani è il classico uomo di sinistra attaccato a valori vecchi di secoli tipico delle persone che hanno un carattere e delle idee distanti anni luce dalle mie, Renzi da quello che mi ha detto mia madre è la versione giovane di Bersani. Quando è nato il PD io sono stato entusiasta di ciò che voleva fare un singolo partito, da solo, senza forze esterne che lo condizionassero, ma, cosa più importante, fatto con valori più "scientifici" e meno "letterari", cioè esattamente all'opposto di Bersani, che quando è andato a capo di questo partito me lo ha fatto morire. Praticamente adesso il PD è solo il classico, banalissimo, partito di maggioranza di sinistra. Tanto, e più di questo, ha fatto questo politico. Io sono sicuro che il Berlusca si ricandiderà, come ha sempre fatto per il dispiacere della maggior parte degli italiani. Alla fine sarà una lotta Berlusca/Bersani o Berlusca/Renzi, che è come dire "mostro/strega" o "mostro/lupo cattivo". Per quel che riguarda i politici in generale, io ho un'ottima stima nei loro confronti, certo che però se quelli che ottengono più consensi sono le RARE eccezioni, io non posso farci niente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Renzi caso mai è come berlusconi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Io non ho né televisione né altro, non posso sapere cosa dice un certo politico piuttosto che un altro (ergo sarà sicuramente come dici te). Però mi bastano pochissimi dati per capire quanto sia buona e quanto no una persona, questo mi basta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Anch'io tiferei per Renzi perchè è giovane (e perchè è fiorentino, ovviamente), se non fosse che - pur appartenendo al PD - di sinistra ha molto poco: non a caso sul web impazza la satira su di lui, arrivata perfino ad ipotizzare che possa iscriversi per "dispetto" al PDL in caso di sconfitta nelle primarie.

In ogni caso, mi accontenterei di qualsiasi soluzione che non si chiami "quarto governo Berlusconi".

Modificato da Legonik-san

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Ma come fate ad essere contenti del lavoro di Monti ed essere per Renzi? Io non lo so, per voi non esiste la cosa chiamata "stato sociale"

Modificato da Iro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Io parto dal presupposto solito, cioè disegnare piselli o simboli satanici sulla scheda.

Non nascondo però che c'è qualcuno che vorrei si candidasse e non avrei problemi a votarlo; ma è tutto così confuso!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Io parto dal presupposto solito, cioè disegnare piselli o simboli satanici sulla scheda.
Quando una mentalità menefreghista e pagnottista viene per prima dalla popolazione, ci credo che poi la democrazia rappresentativa non funziona
*nessuno a parte Vendola, che ha riempito la Puglia di eolico e fotovoltaico. Ma in ogni caso non mi sarei fidato del tutto neanche di lui.
Se tutte le persone che ho sentito fare questo discorso si decidessero DAVVERO a votare più a sinistra del PD ora avremmo un partito di sinistra vero e con delle percentuali sensate. Io sono critico verso questi partiti per svariati motivi, ma è indubbiamente una cosa buona averli, e forti, nell'arco parlamentare Modificato da Iro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

purtroppo questo è un momento difficle per l'Italia in generale, personalmente non credo che un qualunque politico al momento riuscirebbe a cambiarlo (a breve termine).

Monti ha curato la malattia tagliando i rami malati, e non agendo alla radice.

Renzi ha tutta le mie preferenze (ma non posso votare), nel PDL la situazione è caotica, forse Alfano sarebbe il migliore ma... Dai, lol, Alfano! mi da' l'idea che si farebbe suggerire tutto da berlusconi/avrebbe le sue stesse idee, quindi sarebbe come un quarto Berluland

Mi chiedo piuttosto che faccia abbia l'italiano medio che vota Berlusconi, gente del genere sarebbe da uccidere per non farli votare.

E' in questi casi che sono (quasi) contento di essere minorenne e non poter votare, è un peso davvero grande dover decidere, e pensate a coloro che verranno eletti!

una certezza ce l'ho, a differenza di Flavio io sono sicuro che non mi darò mai alla politica (molti mi hanno anche chiesto di fare il rappresentante di classe, e io mi sono logicamente opposto).

Già che si parla di scuola, secondo me andrebbe curata prima di qualunque cosa, da noi non ci somno i soldi per il riscaldamento (provincia), gite annullate (stato) e abolizione dei corsi di matematica e di corsi di recupero (sciopero dei professori).

Le università, poi, costano sempre più, io stesso dovrò fare sacrifici per frequentarla allla fine del liceo (cioè, non me la passo malissimo, ma passerà del tempo e in questi anni e.... basta vedere quanto Monti abbia tagliato in un anno).

Modificato da Crozza Stig

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Quando una mentalità menefreghista e pagnottista viene per prima dalla popolazione, ci credo che poi la democrazia rappresentativa non funziona

Se tutte le persone che ho sentito fare questo discorso si decidessero DAVVERO a votare più a sinistra del PD ora avremmo un partito di sinistra vero e con delle percentuali sensate. Io sono critico verso questi partiti per svariati motivi, ma è indubbiamente una cosa buona averli, e forti, nell'arco parlamentare

Non mi faccio problemi a dire che ho votato vendola alle primarie e prima ancora avevo votato i verdi per lo stesso motivo.

Ma è pur vero che quando dall'altro lato hai un megacandidato come berlusconi (parlo delle elezioni passate) bisogna fare dei compromessi per batterlo.

Mi chiedo piuttosto che faccia abbia l'italiano medio che vota Berlusconi, gente del genere sarebbe da uccidere per non farli votare.

probabilmente ne conosci più di quanto immagini, perchè sono persone normalissime.

Il fatto è che berlusconi prometteva un sacco di cose allettanti. Inoltre aveva generato una "fattanza collettiva" grazie al suo controllo quasi totale dei media.

Una persona normale non sempre riesce riesce ad accorgersi di queste cose, soprattutto quando il livello di istruzione è basso.

E guarda caso aveva anche devastato la scuola.

Modificato da MC5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ma è pur vero che quando dall'altro lato hai un megacandidato come berlusconi (parlo delle elezioni passate) bisogna fare dei compromessi per batterlo.
Cosa lo batti a fare se poi il PD si allontana di poco nelle politiche? Non è che non vai a letto con le minorenni e allora bisogna votarti, eh

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Paolo, Monti miglior presidente del consiglio dal dopoguerra? Stiamo scherzando? Cioè, è partito decisamente male e sta finendo in maniera ancora peggiore. Innanzitutto è un governo non eletto. Ciò significa che non ha poteri sul parlamento (che ha il coltello dalla parte del manico) e per far passare una minima stronzata deve chiedere il permesso ai partiti maggiori (PD, PDL, Centro).

Inoltre io non critico Monti perchè è bello e intelligente (e soprattutto di moda) farlo; io lo critico perchè sta facendo tante, ma tante puttanate! Allora, è partito benino, ha abbassato lo spread e ha inserito qualche tassa giusto per dare denaro alle casse dello stato. Bene, ora che hai tappato i buchi più urgenti in maniera abbastanza semplice e veloce, dovresti provvedere a fare qualcosa che ti permetta di ripartire. Invece cosa fa? SPENDING REVIEW? COSSSSSSA? :argh: Cioè, tagli i servizi nazionali essenziali come gli ospedali (30 ospedali / ambulatori chiusi solo in Lombardia)? E hai il coraggio di farlo quando da tagliare c'è altra roba (dai politici, ai ricchi in generale)? Io non sono laureato alla Bocconi, ma da che mondo è mondo è giusto togliere a chi non ha e non toccare quasi minimamente chi ha? Per carità, toccare la classe politica è complicato con un governo non-eletto come quello di Monti. Dunque devi sensibilizzare le masse, i mezzi di comunicazione e quant'altro per costringere i vari partiti a dare delle spiegazioni su ciò che stanno facendo. Senza dubbio sarebbe stato molto più utile che sguinzagliare Equitalia a seminare panico e terrorismo sociale tra la gente.

Edit: a Monti va però riconosciuto il merito di aver abbassato lo spread da >550 a <350, cosa non proprio semplice (il tappo che dicevo prima).

Modificato da Darth Jack

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Monti ha fatto una cosa che almeno da quando sono nato non ha fatto nessun politico in Italia: ha ridotto seriamente la crisi. Ha aumentato le tasse, è vero, perché non tutti sono dei geni e non tutti riescono a trovare metodi migliori per farlo. Però ha praticamente salvato l'Italia a livello economico. Ora l'Italia è uno dei peggiori Paesi d'Europa, prima era di gran lunga il peggiore (salvo forse qualche rarissima eccezione).

Già che si parla di scuola, secondo me andrebbe curata prima di qualunque cosa, da noi non ci somno i soldi per il riscaldamento (provincia), gite annullate (stato) e abolizione dei corsi di matematica e di corsi di recupero (sciopero dei professori).

Parli di questo perché non hai idea di cosa passano gli insegnanti, mia madre è professoressa di inglese ad un istituto tecnico e ogni tanto mi racconta delle cose fuori dal mondo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Bene la salvi e poi la seppellisci di merda?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Dove sarebbe la merda? Solo perché poteva fare meglio allora tutto ciò che ha fatto sarebbe sbagliato? Ti faccio notare che molti altri politici hanno fatto molto di meno (e nessuno, almeno su questo, li attacca).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Merda come la Spending Review, tagli alla scuola e alla sanità. Ad ogni modo, se un calciatore segna un gol in rovesciata e poi ne fa 3 ma nella propria porta, egli passerà alla storia come il pirla che ha fatto 3 autogol, non per il gol in rovesciata!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Ripeto:

Solo perché poteva fare meglio allora tutto ciò che ha fatto sarebbe sbagliato?

Il punto è che i danni che ha fatto (ammesso e non concesso che ci siano) oltre a essere necessari sono molto minori di ciò che ha fatto di buono.

Modificato da Paolo Urraci

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Il punto è che i danni che ha fatto (ammesso e non concesso che ci siano) oltre a essere necessari sono molto minori di ciò che ha fatto di buono.

Ma da qui a considerarlo il miglior presidente del consiglio del dopoguerra ce ne passa, eh.

"Ciò che ha fatto di buono", come lo chiami tu, altro non è che il minimo sindacale: si è limitato al compitino, senza spingersi un millimetro oltre ed anzi retrocedendo in più di qualche caso.

Il Paese, passando da Berlusconi a Monti, ci ha guadagnato a livello di immagine ma IMHO la cosa si ferma più o meno lì.

Modificato da Legonik-san
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Io di economia non so nulla, ma da quando monti è al governo non ho visto nessun miglioramento concreto per me e chi mi sta intorno.

Che poi in televisione si dica "lo spread è diminuito" non me ne può fregar di meno. Se ci son stati miglioramenti che non ho visto, spiegatemeli.

PS: nella stessa televisione, per ogni "lo spread è diminuito", si sentono 5 "l'Azienda X ha chiuso battenti" 8 manifestazioni e un paio di "l'imprenditore Tizio s'è impiccato"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Ma da qui a considerarlo il miglior presidente del consiglio del dopoguerra ce ne passa, eh.

Non ho mai detto che sia il migliore, ho detto solo che per quel che ne so io POTREBBE esserlo.

ma da quando monti è al governo non ho visto nessun miglioramento concreto per me e chi mi sta intorno.

Che poi in televisione si dica "lo spread è diminuito" non me ne può fregar di meno.

Sì, giusto. Te ne frega solo della tua situazione economica a breve termine. Non ci pensi che se non facesse ciò che fa a lungo termine (tra dieci, venti, quarant'anni) potresti essere disoccupato e in crisi serie economiche e di riflesso anche sociali senza neanche sapere il perché e magari dando la colpa a chi in quel momento è a capo dell'Italia?

Non mi stupirei se tu fossi uno di quei qualunquisti che sono per Grillo, anche se non ho elementi sufficienti per dirlo con sicurezza.

Modificato da Paolo Urraci

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sì, giusto. Te ne frega solo della tua situazione economica a breve termine. Non ci pensi che se non facesse ciò che fa a lungo termine (tra dieci, venti, quarant'anni) potresti essere disoccupato e in crisi serie economiche e di riflesso anche sociali senza neanche sapere il perché e magari dando la colpa a chi in quel momento è a capo dell'Italia?

Perchè?

Tu mi dici che ha ridotto lo spread, bene. E come può una differenza di affidabilità tra un'obbligazione e un'altra influire a lungo termine sulle nostre vite?

E poi perchè dovrebbe interessarmi rendere più appetibile la vendita del mio paese (ciò che di fatto è un bond)? Ti ricordo che tale vendita va in direzione esattamente opposta alla risoluzione del problema economico.

Ti pregherei inoltre di non dar(mi) più dell'egoista, miope e qualunquista. Non perchè non io non lo sia, ma faccio di tutto per non esserlo. Come se dessi del ciccione a chi cerca di dimagrire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Perchè?

Tu mi dici che ha ridotto lo spread, bene. E come può una differenza di affidabilità tra un'obbligazione e un'altra influire a lungo termine sulle nostre vite?

E poi perchè dovrebbe interessarmi rendere più appetibile la vendita del mio paese (ciò che di fatto è un bond)? Ti ricordo che tale vendita va in direzione esattamente opposta alla risoluzione del problema economico.

Ti pregherei inoltre di non dar(mi) più dell'egoista, miope e qualunquista. Non perchè non io non lo sia, ma faccio di tutto per non esserlo. Come se dessi del ciccione a chi cerca di dimagrire.

Su questa cosa dello spread devo dare ragione a Paolo. Sai cosa significa "default di uno stato"? è già successo ad una nazione (vediamo chi indovina quale) e dire che la disoccupazione, i suicidi etc etc non sono nemmeno comparabili a quelli in Italia. Monti (almeno per lo spread) ha fatto qualcosa di importante e significativo e non riconoscerlo è semplicemente ignoranza (nel senso proprio di non sapere, tu hai detto che di economia ci capisci poco, mi sembra).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Infatti, quello che so io è che una nazione in debito cerca finanziamenti tramite bond, i quali però hanno un interesse e mi sembrano una temporanea cura che in realtà va a peggiorare la malattia.

Invece che svendere lo stato tramite bond bisognerebbe rivedere PESANTEMENTE tutto il sistema nazione, per intervenire tagliando dove si può, finanziando ciò che promette ritorni economici...insomma investire nello sviluppo.

Mi rendo conto di aver risposto troppo istintivamente, senza pensare che effettivamente uno stato gia in crisi può aver bisogno di vendere titoli di stato.

MA ALLORA L'EUROPA UNITA COSA L'ABBIAM VOLUTA A FARE?

Non so tutto questo apparato economico mi pare un po' come uno strozzinaggio a livello globalizzato.

Altra domanda (quasi retorica): ma mentre una nazione finisce in quella zona di debito in cui il bond si rende necessario, nessuno se ne rende conto? L'Italia è a questo punto? Per colpa di berlusconi?

Concludo dicendo MES ed ERF non è possibile che siano ulteriori prestiti...ma stiamo scherzando?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Certo che qualcuno se ne rende conto (soprattutto all'estero); ma nessuno prima voleva/poteva far qualcosa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il BTP è tutto tranne che la vendita del proprio paese. Il BTP è esclusivamente una richiesta di prestito istantanea, ad interesse deciso dal mercato (e gli interessi li devo anche io che faccio il mutuo per l'auto, ma non sto vendendo il mio corpo), né più né meno. Se poi non riesci a ripagare gli interessi, allora hai piazzato una quantità di titoli di stato troppo alta, oppure non hai adeguato il sistema economico nazionale al bisogno di ripagare il prestito (quindi, in tre parole, aiutare la crescita).

E come può una differenza di affidabilità tra un'obbligazione e un'altra influire a lungo termine sulle nostre vite?

Lol cosa? E' come chiedere se c'è differenza a chiedere un mutuo al 5,50% o al 17%.

Monti ha fatto una cosa che almeno da quando sono nato non ha fatto nessun politico in Italia: ha ridotto seriamente la crisi. Ha aumentato le tasse, è vero, perché non tutti sono dei geni e non tutti riescono a trovare metodi migliori per farlo. Però ha praticamente salvato l'Italia a livello economico. Ora l'Italia è uno dei peggiori Paesi d'Europa, prima era di gran lunga il peggiore (salvo forse qualche rarissima eccezione).

E grazie al piripicchio, la crisi è scoppiata quattro anni fa. Ha aumentato le tasse, sì, ed è il peggior modo per uscire dalla crisi: c'è bisogno di un aumento di spesa pubblica, non di una contrazione del denaro circolante!

C'è da dire, certo, che di soldi non ce n'erano per niente (quattro mesi di liquidità, mi pare), però bisognava intervenire con misure istantanee, o comunque non "permanenti" in senso negativo: patrimoniali (istantanea) invece che +1% IVA (permanente negativa), moneta elettronica (permanente positiva) invece che accise sulla benzina (permanente negativa) e così via.

Alcide De Gasperi si sta rivoltando nella tomba. Anche se è considerato servo di Dio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Domanda: stampare altra moneta ora che siamo nell'euro è impossibile, giusto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare alla discussione

 

Crea un account

Registra un nuovo account sul forum. È facile e veloce.


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina.