Gigiova

Δ=?

33 risposte in questa discussione

Come alcuni sapranno sono passato dal serale al diurno verso inizio del nuovo anno scolastico; bene, ho avuto una fantastica sorpresa: mentre al serale avevamo finito i sistemi ed eravamo arrivati a dover fare le equazioni di 2° grado, al diurno erano alle disequazioni. Mi sono quindi perso le equazioni di 2° grado, e di conseguenza una sua unità, il Δ (Delta). Ora stiamo facendo Geometria analitica, e nei vari problemi sulle parabole mi sono ritrovato davanti il Delta come parte da calcolare necessariamente, senza sapere come.

Googlando ho trovato questa formula: Δ=b² - 4ac, ma provandola su esercizi fatti in classe mi escono risultati diversi da quelli presenti... Tipo, in una situazione del genere -> -2x² + 3x -1 quale dovrebbe essere il Δ?

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

a= -2

b= +3

c= -1

Il delta è dunque 4 [il segno cambia essendo un quadrato]- 4(+3)*(-1)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Nelle equazioni di secondo grado, le soluzioni sono 2, di segno opposto. Es: X2=4 ---> X = ±2 perché sia (-2)2 che (+2)2 danno come soluzione 4.

La formula è quindi: -b ± Δ (sotto radice quadrata, il delta) / 2a

(comincio a scriverti questo, la soluzione dell'esercizio te lo dico tra un attimo)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Credo ti sbagli, frappuccina. b^2=9. 9-4(-2)(-1)=1

Risultati: 1; 1/2.

Modificato da Paolo Urraci
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Nelle equazioni di secondo grado, le soluzioni sono 2, di segno opposto. Es: X2=4 ---> X = ±2 perché sia (-2)2 che (+2)2 danno come soluzione 4.

pensavo lo sapesse fossero due le soluzioni, essendo di secondo grado, che indica appunto il numero di soluzioni. Quel che hai detto è giusto.

Credo ti sbagli, frappuccina. b^2=9. 9-4(-2)(-1)=1

Svista, giusto, è 9 il quadrato di 3. Modificato da _frappuccina ♥

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Il delta è dunque 4 [il segno cambia essendo un quadrato]- 4(+3)*(-1)

Aspetta, no

La tua formula è opposta, ho appena riprovato seguendo la mia ed esce così:

3² - 4 (-2)(-1)

9 - 4 (2)

9-8= 1

Δ= 1

Che tra l'altro combacia con quello presente uscito in classe

edit: ecco, infatti xD

Quindi la formula è corretta così?

Modificato da gGiova

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

a= -2

b= +3

c= -1

-3 ± (radice di) 9 - 8 / 4 ----> -3 ± 1 / 4

Due soluzioni:

-3 + 1 / 4 = -1/2

-3 - 1 / 4 = -1

Modificato da Darth Jack

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Darth Jack, guarda che 2a= -4, non +4.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Darth Jack, guarda che 2a= -4, non +4.

-2 * 2 = 4, non -4!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

-2 * 2 = 4, non -4!

- * + = -

Ti confondi con la regola del negativo ^2 che diventa positivo, quello succede perché -4² = -4 * -4 (- * - = +)

Modificato da gGiova

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Eh? Da quando -2x2 fa +4? -*+=-, è una delle prime cose che si impara quando si insegnano i numeri negativi.

[Ecco, non sono l'unico a dirlo.]

Modificato da Paolo Urraci

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Quindi la formula è corretta così?

Sì. La formula risolutiva completa sarebbe - b + Delta [tutto fratto 2] (e poi - b - Delta, per avere il doppio risultato). Il Delta sotto radice.

Modificato da Assyd

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Darth Jack, guarda che 2a= -4, non +4.

Stavolta sbagli tu, il segno è negativo e diventa positivo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Si scusate sto delirando!

Comunque giova, in questo caso, per semplificare le cose trasforma l'equazione da:

-2x² + 3x -1 = 0 a (-1)*(-2x²) + (-1)*(3x) - (-1)*(-1) = 0 -----> 2x² -3x +1 = 0

Così hai la X² positiva e la b negativa, cosa che rende più semplice l'equazione...

Modificato da Darth Jack

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Sì. La formula risolutiva completa sarebbe - b + Delta (e poi - b - Delta, per avere il doppio risultato)

Cose che non mi interessano ora come ora, per adesso mi serve solo saper ricavare il delta ^^

Darth Jack non ho mai chiesto come si risolvono le equazioni di 2° grado, solo come si ottiene il delta.

Modificato da gGiova

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Cose che non mi interessano ora come ora, per adesso mi serve solo saper ricavare il delta ^^

Ok, ma riguarda il mio messaggio che hai citato, avevo dimenticato un elemento ^ç^ "

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Sì. Non so se l'hai sottinteso o l'hai dimenticato, ma va fatta anche la radice quadrata (il risultato quindi rimarrebbe 1 in questo caso)

La formula risolutiva completa sarebbe - b + Delta (e poi - b - Delta, per avere il doppio risultato)

Giusto, hai ragione.

Stavolta sbagli tu, il segno è negativo e diventa positivo.

Non ho capito cosa intendi dire. Se è negativo resta negativo.

non ho mai chiesto come si risolvono le equazioni di 2° grado, solo come si ottiene il delta.

Sì, hai ragione. Mi è sfuggito.

Modificato da Paolo Urraci

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Sì. La formula risolutiva completa sarebbe - b + Delta [tutto fratto 2] (e poi - b - Delta, per avere il doppio risultato). Il Delta sotto radice.

Non è vero! Non è così l'equazione!

ds003.jpg

Questa è quella giusta!

Edit: ho capito dopo, altro fail personale!

Modificato da Darth Jack

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non è vero! Non è così l'equazione!

ds003.jpg

Questa è quella giusta!

Edit: ho capito dopo, altro fail personale!

No no, hai fatto bene, io avevo avevo sottinteso la a perchè valeva 1 (coerenza da guinnes, non c'è che dire).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Già che ci siamo, dubbio sorto esercitandomi:

√2 * √4 = √2*4?

(numeri a caso)

Modificato da gGiova

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Già che ci siamo, dubbio sorto esercitandomi:

√2 * √4 = √2*4?

(numeri a caso)

Sì! Per la somma e la differenza no però.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

Δ=3² - 4 * (-2) * (-1) = 1

X1 = (-3 + radq1) / 2 * (-2) = 1/2

X1 = (-3 - radq1) / 2 * (-2) = 1

Modificato da Cerio40

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

*prende un'aspirina*

Piace a 4 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

In this topic: la gente non sa la matematica

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Già che ci siamo, dubbio sorto esercitandomi:

√2 * √4 = √2*4?

(numeri a caso)

Oc che i numeri sono a caso, però se hai √4 metti 2, che meno radici ci sono meglio è. Fidati. In tal caso verrebbe 2*√2, scrivibile anche 2√2. Qwella radice è come se fosse una x, infatti 2√2 + 3√2 = 5√2, esattamente come 2x + 3x = 5x. Non so se sono andato OT, qwindi confermo che Δ=b2 - 4ac, in cui a è il numero davanti a x2, b qwello davanti a x e c qwello senza x.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Oc che i numeri sono a caso, però se hai √4 metti 2, che meno radici ci sono meglio è. Fidati. In tal caso verrebbe 2*√2, scrivibile anche 2√2. Qwella radice è come se fosse una x, infatti 2√2 + 3√2 = 5√2, esattamente come 2x + 3x = 5x. Non so se sono andato OT, qwindi confermo che Δ=b2 - 4ac, in cui a è il numero davanti a x2, b qwello davanti a x e c qwello senza x.

Sì, grazie per avermi insegnato quant'è la radice quadrata di 4

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Oc che i numeri sono a caso, però se hai √4 metti 2, che meno radici ci sono meglio è. Fidati. In tal caso verrebbe 2*√2, scrivibile anche 2√2. Qwella radice è come se fosse una x, infatti 2√2 + 3√2 = 5√2, esattamente come 2x + 3x = 5x. Non so se sono andato OT, qwindi confermo che Δ=b2 - 4ac, in cui a è il numero davanti a x2, b qwello davanti a x e c qwello senza x.

Ho dato per scontato che il risultato lo sapessi già e ti ho solo suggerito una scrittura alternativa. Mi ero accorto che avevi detto che i numeri erano a caso proprio per questo. E in realtà il tutto era nato per suggerirti la cosa della x, che è tornata molto comoda a tanti miei ex compagni di classe.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ho dato per scontato che il risultato lo sapessi già e ti ho solo suggerito una scrittura alternativa. Mi ero accorto che avevi detto che i numeri erano a caso proprio per questo. E in realtà il tutto era nato per suggerirti la cosa della x, che è tornata molto comoda a tanti miei ex compagni di classe.

Era una cosa che sapevo già ;) Anche perché è SEMPRE così

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Cioè, che puoi fare come se tutto fosse una x? asd

Beh, pensavo che fossi all'inizio del calcolo con i radicali vista la domanda.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

(modificato)

secondo me è meglio una lezione lampo completa sulle equazioni di II grado.

la tipica equazione di II° si presenta nella forma:

ax^2+bx+c=0,

-a<>0 (altrimenti si ricondurrebbe a un'equazione di primo grado)

-se b=0 allora l'equazione di dice spuria, e ha risultati (chiamati radici) reali solo se c<0. infatti in caso contrario dovresti eguagliare un termine sempre positivo a uno negativo, cosa impossibile.

-se c=0 allora è possibile raccogliere una x e prende la forma x(ax+b)=0. quest'equazione avrà soluzioni x=0 e x=-b/a

se tutti e tre i termini sono diversi da zero è necessario trovare una nuova strada per risolvere il problema. risparmiandoci la dimostrazione otteniamo la formula per la risoluzione: x = [-b±radice(b^2-4ac)]/2a

b^2-4ac prende il nome di delta (Δ)

nel tuo caso: -2x² + 3x -1=0

Δ = 3^2 - 4(-1)(-2) = 9 - 8 = 1

la formula di risoluzione può essere quindi riscritta come x = [-b±radice(Δ)]/2a

se Δ>0 si avranno 2 soluzioni (chiamate radici) reali e distinte, se Δ=0 si avranno due soluzioni reali e coincidenti, se Δ<0 non si avranno soluzioni reali (l'equazione non è impossibile!!)

a cosa serve quindi il Δ nella geometria analitica?

il Δ serve a stabilire i rapporti fra una curva e una retta. mettendo a sistema l'equazione della curva con quella della retta si ottiene un'equazione di secondo grado. se il Δ di quest'equazione viene posto maggiore di 0 si otterranno 2 soluzioni che stabiliscono i punti di intersezione fra retta e curva. se Δ=0 si otterrà il punto di contatto della retta con la curva (due punti coincidenti). se Δ<0, non avendo l'equazione nessuna soluzione, la retta è esterna alla curva e non la interseca in nessun punto.

esaminiamo il caso della retta y=mx+q e della parabola y=ax^2+bx+c in un suo punto P(xo,yo)

mettendo a sistema l'equazione del fascio di rette passanti per P e mettendolo a sistema con la parabola si ottiene un'equazione in funzione di m. ponendo il Δ=0 otteniamo l'm della retta tangente, che inseriremo poi nell'equazione del fascio.

per facilitarci il compito, con lo studio delle derivate), l' m della retta y=mx+q tangente alla parabola y=ax^2+bx+c nel suo punto P(xo,yo) è: m=2axo+b

l'equazione della retta tangente in P sarà quindi: y = (2axo+b)(x-xo) + yo

Modificato da Grifo94

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare alla discussione

 

Crea un account

Registra un nuovo account sul forum. È facile e veloce.


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina.