l'universo delle università...

Steph

Great Teacher
Mod
perdonate il gioco di parole da 2 soldi, ma...

da quando son rimasto a casa dal lavoro sono un po' in crisi: non trovo altro che rifiuti.

Pensavo quindi di intraprendere un percorso di studi, e nel frattempo trovarmi qualche lavoretto generico e/o manovale da fare...

il problema è la scelta: non sono informato sulla moltitudine di indirizzi esistenti, né so quale mi potrebbe piacere.

Ora, per la prima questione: c'è un sito dove posso carpire queste informazioni, con tanto di programmi/materie/corsi e città disponibili (e magari pure i costi)?

Per la seconda invece: c'è una possibilità di provare qualcosa e poi tenere buono il percorso fatto... per qualcos'altro? Mi sono spiegato da cani, ma so che molti corsi funzionano a crediti: quei crediti varrebbero lo stesso se cambiassi indirizzo? E gli esami dati pure giusto? Insomma chiedo una generica spiegazione di come funzioni l'università, un orientando...
 

Gkx

Admin
questo test è abbastanza buono (l'avevo fatto dopo l'iscrizione ma ci aveva preso); per il resto puoi anche guardare direttamente i siti delle università più vicine a casa tua (milano?), ché tanto più o meno i programmi sono simili in tutta italia.  di solito le università organizzano anche degli open day a cui puoi andare per dare un'occhiata da vicino a "come funziona".

per i costi, a meno che non si tratti di università private, dovrebbero essere tutte (per le lauree triennali) tra i 1000 e i 1500 euro l'anno, con sconti e borse di studio elargite sia col criterio del merito che col criterio della situazione economica.  queste ultime dipendono dalle regioni, di solito.

i crediti che ottieni in un corso sono spendibili in un altro (anche di un'altra università) a condizione che i settori di riferimento degli esami sostenuti siano simili o gli stessi... per dire, non puoi dare 10 esami a scienze della comunicazione, trasferirti a medicina e sperare che ti vengano riconosciuti.

(mi sembra che tu stia facendo un po' di confusione, comunque: i crediti ti vengono dati quando passi l'esame a cui il corso si riferisce...)
 

AMD

Amministratore di condominio
a pd sono oltre 2k € l'anno, se scegli facoltà con utilizzo di laboratori (tipo medicina) pure qualcosa in più
 

Gkx

Admin
AMD ha scritto:
a pd sono oltre 2k € l'anno, se scegli facoltà con utilizzo di laboratori (tipo medicina) pure qualcosa in più
pure le triennali?  mi sembra strano, ma magari in mezzo ci sono più borse di studio... mah
 

MC5

n00b ante litteram
Per le lauree scientifiche che non fa nessuno (mate fisica chimica e cose simili) c'è il progetto "lauree panda":

Se all'inizio del 3 anno risulti ancora iscritto ti rimborsano parte della rata del primo anno, in proporzione a quanti esami hai fatto e la media che hai.

Inoltre questi corsi in genere non sono neanche troppo costosi.

In bicocca un anno a scienze dei materiali mi viene a costare poco meno di mille euro (ovviamente conta anche la fascia di reddito).

Comunque tieni conto che un'università ti conviene farla quando hai un reale interesse. Perchè pagare la retta non ti assicura di passare gli esami, non è come un supermercato che paghi e ottieni qualcosa.

Te lo dico perchè nelle tue parole non vedo molta determinazione.

Poi magari mi sbaglio eh.
 

-FoolO-

Zoidberg
il mio dubbio e' su quanto valore venga attribuito alle lauree scientifiche e umanistiche al giorno d'oggi

voglio dire, quali aspettative puoi avere con una laurea in filosofia? o una in lettere? eppure, l'indirizzo umanistico e' secondo me fondamentale per formare una cultura nelle persone, troppo spesso vede gente stupida e ignorante disprezzare materie umanistiche a scapito di indirizzi tecnici, giustissimi, ma che necessitano a mio parere di una solida base culturale su cui appoggiarsi

il problema secondo me e' da ricercarsi anche nei programmi fatti male, con troppi dettagli inutili invece di focalizzarsi sulle linee essenziali da capire, che alla lunga rendono ogni materia umanistica troppo pesante per chi non si interessa in particolar modo
 

Steph

Great Teacher
Mod
ma non puoi neanche forzare i tecnici ad aprire libro se non sanno leggere... anche perché se la laurea dipendesse dalla cultura di una persona credo che un buon 90% ripeterebbe esami su esami (facendo allungare del doppio una laurea triennale...).

MC5 ha scritto:
Comunque tieni conto che un'università ti conviene farla quando hai un reale interesse. Perchè pagare la retta non ti assicura di passare gli esami, non è come un supermercato che paghi e ottieni qualcosa.

Te lo dico perchè nelle tue parole non vedo molta determinazione.

Poi magari mi sbaglio eh.
Eh, mi hai scoperto diciamo. Non so nemmeno che indirizzo scegliere, perché non mi piace niente... né ho voglia di aprire libro (non l'ho mai avuta nemmeno a scuola), dare esami (dio che ansia aspettare le date e i voti) o tanto meno occupare il mio tempo con una cosa che da sempre mi è stata antipatica (la scuola e l'istruzione nell'insieme). Ma se senza non riesco a trovare un lavoro decente se non dando concorsi (e quindi puntando esclusivamente sul culo, non sulla preparazione o altro), che alternative ho? Investire in un'attività cominciata da me stesso sperando di non fallire infine... L'unica sarebbe provare quella che mi dispiace meno, vedere se mi suscita interesse e se riesco a farla con continuità, arrivare alla fine, laurearmi e trovare qualche opportunità di lavoro in più. Fai conto poi che io quasi sicuramente ho intenzione di accostare una mia probabile entrata in uni ad un paio di lavoretti secondari (fast food o ristoranti simili, o ancora cassiere/commesso in qualche punto vendita/cinema). Sì, questo senz'altro allungherà la durata della mia laurea, ma la distrazione del lavoro mi farà pesare meno lo studio... dato che gli ho detto di no molti anni fa :x
 

Iro

Amministratore di condominio
ma il costo non era in base al reddito? io pago 500€ all'anno..
 

HeroGian

Parroco
Si, il costo dovrebbe essere calcolato in base al reddito, almeno qui a Modena nella  facoltà che frequento io le tasse universitarie sono proporzionali all' ISEE.

Comunque come hanno già detto altri, se non vi è frequenza alle lezioni ed una preparazione sistematica a casa è dura riuscire a passare qualche esame, soprattutto se si hanno altre "distrazioni" come lavoretti part time e simili.  Soprattutto i primi anni (parlo delle facoltà scientifiche) sono i più duri: Analisi I e Analisi II sono veramente toste all'inizio.
 

Monsù Pyr3s

Lucerna Juris
da noi pure, ma se sei in regola con gli esami e non superi i 16k€ di iseeu* l'ersu ti paga le tasse e ti dà pure una borsa di studio che varia dai 1000 ai 3000€ a seconda di vari fattori (proporzionale al reddito, fuori sede o in sede, beneficiario o meno di alloggio e mensa ersu, etc)

personalmente grazie a queste borse di studio questo è il terzo anno consecutivo in cui non pago tasse universitarie *_*

*un po' una cazzata, la prendono cani e porci perché basta far fare una separazione consensuale ai genitori per dividere per metà il reddito del nucleo familiare...
 
Top Bottom