Pokémon Focus - Blipbug, Dottler, Orbeetle!

Oggi ho fatto tardino ma è comunque ancora lunedì! Orbeetle è un bellissimo pokémon, credo uno dei miei coleotteri generazionali preferiti. Il prossimo è... uhm, Caterpie. Entusiasmante!

Blipbug, Dottler, Orbeetle

1586208386324.png
1586208391641.png
1586208396641.png

Blipbug, noto come Pokémon Coleolarva, è un pokémon di tipo Coleottero. L’evoluzione Dottler è conosciuta come Pokémon Radome e assume il tipo Coleottero/Psico. Lo stadio finale Orbeetle, il Pokémon Settepunti, mantiene lo stesso tipo dello stadio precedente.

Fisionomia

Blipbug è un piccolo pokémon insetto nello stadio larvale. Il suo corpo si sviluppa in lunghezza ed è formato principalmente da tre parti: la grande testa, il collo (molto simile a un collare) e il corpo vero e proprio. La prima è suddivisa in una parte color crema e una parte color denim; dello stesso colore sono le appendici a forma di V che si trovano sopra e ai lati della testa. I suoi occhi sono enormi e grigi e hanno delle sottilissime sopracciglia. Il suo "collare", anch'esso color denim, presenta delle setole giallo sabbia: stesso colore si presenta nel segmento centrale della parte inferiore dove sono presenti un primo paio di zampe crema. Il segmento superiore del corpo è bianco e ospita delle zampe anteriori color crema e infine la parte finale, la "coda", è color denim e finisce con un'appendice a V. La sua altezza media è di 0.4 m mentre il suo peso medio di 8.0 Kg.
Dottler è una grossa crisalide dal guscio di forma di color giallo sabbia con dei pois blu scuro sugli spigoli; leggermente in basso è presente la testa di color arancione chiaro con degli occhi celesti attorniati da un contorno arancione, da linee sottili e nere e da appendici blu simili a quelle dei Blipbug. Il pokémon non sembra essere dedito a muoversi se non fosse per le quattro zampette blu scuro su cui cammina. La sua altezza media è di 0.4 m mentre il suo peso medio di 19.5 Kg.
Orbeetle è un pokémon coccinella con il corpo che si sviluppa attorno al guscio di forma semisferica e metallizzato in grigio (lo si può vedere in particolare dalla parte inferiore): la sua scocca è rossa con dei pois denim; è bi-sezionata per permetterne l’apertura in volo. All'estremità del taglio intermedio è incastonato il volto, che presenta delle guance bianche con occhi imbronciati celesti con sclere concentriche; sopra di essi ci sono due lunghe sopracciglia dorate a forma di V e a incorniciare la faccia del pokémon è un contorno grigio che termina con delle striature sul naso. La bocca, le ginocchia e la pancia sono rosse. Il corpo è piccolo ed è costituito da una vita stretta con una bacino largo dal quale si sviluppano due cosce secche ed esili per poi terminare con appuntiti gambali dorati; le braccia sono magre e biforcute come se avessero degli artigli. La sua altezza media è di 0.4 m mentre il suo peso medio di 40.8 Kg.

Biologia

I Blipbug sono tra i pokémon Coleottero più singolari attualmente noti in natura. Posseggono un sistema nervoso incredibilmente sviluppato per un insetto e hanno dimostrato di disporre di un ampio spettro emotivo.
La loro caratteristica più curiosa è la presenza di due setole gialle di chitina sul collo che presentano milioni di microscopici recettori adibiti a svolgere varie funzioni. Le cellule specializzate di questi organi sono in grado di recepire perfettamente qualsiasi fluttuazione termica nelle dirette vicinanze permettendo al pokémon di poter individuare qualsiasi essere vivente nel suo raggio d’azione senza ricorrere alla vista o ad altri sensi.
L’unica mossa che questo stadio larvale è in grado di apprendere in natura è l’attacco fisico Entomoblocco. In alcuni esemplari questa tecnica viene rafforzata nei momenti di difficoltà grazie alla sovraproduzione di un ormone simile all’adrenalina che spinge al limite l’istinto di sopravvivenza della creatura (Aiutinsetto).
Gli individui meno portati per il combattimento fisico sviluppano invece un’indole più previdente e trascorrono le giornate affinando l’utilizzo dei recettori termici (Insettocchi).
Le setole dei Blipbug possono inoltre rilasciare sostanze volatili nell’aria dal funzionamento simile a neurotrasmettitori. Attorno al pokémon si crea una vera e propria “bolla” chimica che stimola il cervello di chiunque si trovi all’interno e con conseguente scambio di composti tra il proprio sistema nervoso e quello dell’insetto. Nel loro stadio evolutivo questa caratteristica non è ancora molto sviluppata e solo i rari esemplari dotati dell’abilità Telepatia riescono a sfruttarla a dovere.
I Blipbug sono pokémon poco longevi che vivono per tre-quattro anni. All’età di 10 mesi producono una sostanza bavosa di cui si ricoprono completamente; ne risulta Dottler, una crisalide in grado di sostenersi soltanto con le sostanze nutritive accumulate dallo stadio precedente.
In questo stadio semi-comatoso il sistema nervoso del pokémon cresce esponenzialmente. Gli impulsi elettrici dell’encefalo si condensano nelle strutture blu a pois presenti sul bozzolo che fungono da canalizzatori verso l’esterno per i flussi cerebrali troppo intensi perché siano contenuti nella crisalide. Vengono così a crearsi i presupposti per il verificarsi di un “effetto corona”, che prevede la ionizzazione dell’aria in seguito al passaggio di corrente elettrica da un conduttore ad alto potenziale, donando a Dottler il tipo Psico.
La scarica che scaturisce da quest’effetto prende il nome di Confusione. Dottler può anche utilizzare l’aria ionizzata per creare “barriere” costituite da potenti campi elettrici (Riflesso, Schermoluce).
All’età di 30 mesi la crisalide di Dottler si rompe e il pokémon raggiunge il massimo stadio dello sviluppo: Orbeetle. Questa creatura porta a livelli altissime le caratteristiche delle forme precedenti.
Le grosse setole gialle simili a sopracciglia possono rilevare ogni minimo spostamento entro un areale di dieci chilometri. La “bolla” chimica che si viene a creare è altrettanto ampia (Campo Psichico) e tra le sostanze volatili rilasciate ve ne sono molte alla base di potenti droghe allucinogene che creano gli effetti più svariati sui malcapitati avversari (Stordiraggio, Ipnosi, anche Cambiaposto è in realtà una mera allucinazione indotta). Alcuni di questi composti possono tuttavia andare a beneficio di Orbeetle (Calmamente) o di un suo compagno (Cortesia).
I canalizzatori di onde cerebrali sono ora posti al di sotto delle grosse ali. Il cervello sviluppatissimo del pokémon gli permette di potenziare le scariche sia dal punto di vista offensivo (Psicoraggio, Psichico) che difensivo (Magivelo).
Per finire le ali, come quelle di molti insetti, aumentano il ritmo del battito dopo un utilizzo prolungato (Agilità) e producono un rumore così fastidioso da poter provocare danni uditivi anche permanenti (Ronzio).

Una rara variante di Blipbug presenta una colorazione leggermente diversa dal normale, con le parti normalmente gialle tendenti all’indaco. Da Dottler l’intera crisalide assume un colore indaco-cobalto, così come per le ali, la faccia e le gambe di Orbeetle. Non sembra che questa mutazione abbia svantaggi in lotta: è probabilmente causata dalla mal sintetizzazione di alcuni pigmenti e queste mutazioni non sono sorprendenti tra i pokémon insetto.

Per quanto concerne la lotta i Blipbug e i Dottler hanno statistiche mediocri e vengono spesso sopraffatti da avversari più forti, per quanto il secondo abbia ottime difese. Gli Orbeetle invece sono avversari molto ostici grazie alle altissime difese e a un attacco niente male; non hanno certo uno stile di combattimento offensivo ma la loro resistenza mette a dura prova i nemici impreparati.

Gigamax
1586208412186.png

Il Dynamax è un processo che permette a un qualsiasi pokémon, in corrispondenza di un particolare punto energetico e di una Desiostella che funga da canalizzatore, di aumentare esponenzialmente le proprie dimensioni, la propria resistenza e la potenza dei propri attacchi.
Le dimensioni del pokémon in realtà non aumentano davvero: attorno a esso si crea un’enorme proiezione energetica che assume la forma della creatura stessa. Il corpo composto da questa misteriosa energia non è propriamente fisico ma il campo di forze che ne scaturisce fa sì che questo possa interagire con l’ambiente circostante.
Alcuni individui appartenenti a un ristretto insieme di specie sono disposti di un complesso di geni denominato Fattore Gigamax, risvegliato tramite la prolungata esposizione a un punto energetico o l'assimilazione di specifici promotori presenti nella Zuppamax: questo permette al pokémon di usufruire del Gigamax, una forma potenziata del Dynamax che crea una proiezione dall’aspetto differente e permette l’utilizzo di una mossa peculiare.
L’energia che ricopre Orbeetle Gigamax fa crescere il suo cervello in maniera esponenziale. Un’enorme struttura a forma di disco volante è adibita al contenimento dell’encefalo, il quale produce un quantitativo talmente elevato di impulsi elettrici da necessitare di cinque batterie semicircolari per il loro immagazzinamento. Quando Orbeetle Gigamax attacca l’elettricità viene convogliata verso il grosso canalizzatore centrale dove avviene un “effetto corona” di proporzioni titaniche. La mossa peculiare Gigagravitoforza sprigiona un’energia tale che il campo gravitazionale terrestre ne risente intensificandosi: la sfera al plasma che si solidifica dopo quest’attacco, che rimane stabile solo per breve periodo prima di collassare su se stessa, ha una massa superiore a quella dell’intero pianeta.
E non è tutto: anche le capacità sensoriali delle setole vengono elevate a livelli assurdi. Orbeetle Gigamax può creare una “bolla” dal diametro di trentacinque chilometri e rilasciare sostanze allucinogene potentissime quali scopolamina e fenciclidina: questa creatura è così letteralmente in grado di controllare mentalmente le sue vittime.
In questa forma Orbeetle può superare i 14.0 m di altezza mentre il peso (trattandosi solo di una proiezione energetica) rimane invariato.

Tassonomia

Blipbug, Dottler e Orbeetle sono insetti appartenente all’ordine Coleoptera, alla famiglia Coccinellidae e al genere Blipbaga.

Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Arthropoda
Classe Insecta
Ordine Coleoptera
Famiglia Coccinellidae
Genere Blipbaga
Specie
  • Blipbaga larvinsecti [Blipbug]
  • Blipbaga cerebrum [Dottler]
  • Blipbaga septempunctata [Orbeetle]
Sottospecie
  • B. septempunctata septempunctata [Orbeetle comune]
  • B. septempunctata gigas [Orbeetle Gigamax]

Riproduzione

Blipbug, Dottler e Orbeetle appartengono al gruppo uova Coleottero e le loro uova impiegano circa 15 cicli per la “schiusa”. Anche se la riproduzione è una prerogativa degli Orbeetle sia i Blipbug che i Dottler hanno già raggiunto la maturità sessuale.
A livello naturale l’accoppiamento è possibile con quasi tutti i membri del gruppo a esclusione solo delle seguenti categorie:
  • Aracnidi: Spinarak, Ariados, Gligar, Skorupi, Drapion, Gliscor, Joltik, Galvantula, Dewpider, Araquanid
  • Miriapodi: Venipede, Whirlipede, Scolipede, Sizzlipede, Centiskorch
  • Crostacei: Dwebble, Crustle, Wimpod, Golisopod
  • Anellidi: Shelmet, Accelgor
  • Funghi: Shuckle [particolarmente complessa]

Comportamento

I Blipbug sono pokémon tranquilli ma dall’indole molto vigile. Trascorrono la maggior parte della loro giornata a raccogliere informazioni sull’ambiente circostante esercitando le capacità sensoriali delle setole.
Quando evolvono in Dottler si muovono appena per non sprecare sostanze nutritive. Anche in questo stato tuttavia utilizzano i loro sensi per esaminare i dintorni e percepire in anticipo eventuali predatori.
Gli Orbeetle sono pokémon estremamente intelligenti. Affinano fini strategie di combattimento e tengono sotto controllo un vasto areale cosicché nulla possa sfuggire al loro controllo.

Dieta

I Blipbug si nutrono sia di bacche e foglie che di uova di altri pokémon insetto come Caterpie o Grubbin. Quando evolvono in Dottler utilizzano unicamente le sostanze nutritive accumulate nello stadio precedente mentre gli Orbeetle all’occorrenza attaccano anche creature più grandi come Butterfree o Ribombee.
Per quanto riguarda la catena alimentare i Blipbug sono tra le prede di praticamente qualsiasi pokémon di Galar annoveri carne nella sua dieta. Dai Noctowl agli Unfezant passando per gli Inteleon questi insetti possono tranquillizzarsi soltanto raggiunto lo stadio di Orbeetle.

Distribuzione

I Blipbug sono pokémon estremamente comuni endemici della regione di Galar (Percorso 1 e 2, Berretto del Gigante, Bosco Assopito). I Dottler sono meno comuni ma sono stati osservati esemplari anche al Percorso 5, alla Landa delle Pietre e allo Specchio del Gigante. Ancora più rari gli Orbeetle che si aggirano presso il Lago Dragofuria.
Tutti e tre sono presenti anche nella riserva naturale dell'Isola dell'Armatura (Pianura Inchino, Spiaggia Sfida, Piana Addestramento, Cammino Sfida, Mar Ginnico, Baia Circolare, Mar Lineapelago, Mar Sperdipelago, Isola Quietarnia).

Etimologia

La specie Blipbaga larvinsecti viene chiamata Blipbug, dal galariano “blip” (onomatopea del segnale emesso da un radar) e “bug” (coleottero), nelle regioni di Unima, Alola, Galar, Auros e Guyana e nelle città autonome di Pokétopia e Ryme City.
Nelle regioni di Kanto, Settipelago, Johto, Hoenn, Sinnoh, Fiore, Almia, Oblivia e Ransei il pokémon è invece conosciuto come Sacchimushi, che dal kantoniano può essere tradotto come “insetto sensoriale”. A Kalos e a Carmonte il suo nome è Larvadar, dal kalosiano “larve” (larva) e “radar” (appunto, radar). Nella regione di Ferrum è noto come Durujibeollae, letteralmente “insetto con i sensi ovunque”.
In altre parti del mondo sono in uso le denominazioni Sensect e Suǒzhēnchóng.

La specie Blipbaga cerebrum viene chiamata Dottler, dal galariano “dot” (puntino) e “doppler” (radar Doppler), nelle regioni di Unima, Alola, Galar, Auros e Guyana e nelle città autonome di Pokétopia e Ryme City.
Nelle regioni di Kanto, Settipelago, Johto, Hoenn, Sinnoh, Fiore, Almia, Oblivia e Ransei il pokémon è invece conosciuto come Redomushi, che dal kantoniano può essere tradotto come “coccinella radome”. A Kalos e a Carmonte il suo nome è Coléodôme, dal kalosiano “coléoptère” (scarabeo) e “radôme” (radome). Nella regione di Ferrum è noto come Redombeollae, letteralmente “insetto radome”.
In altre parti del mondo sono in uso le denominazioni Keradar e Tiānzhàochóng.

La specie Blipbaga septempunctata viene chiamata Orbeetle, dal galariano “orbit” (orbita) e “lady beetle” (coccinella), nelle regioni di Unima, Alola, Galar, Auros e Guyana e nelle città autonome di Pokétopia e Ryme City.
Nelle regioni di Kanto, Settipelago, Johto, Hoenn, Sinnoh, Fiore, Almia, Oblivia e Ransei il pokémon è invece conosciuto come Eolb, che dal kantoniano può essere tradotto come “sfera di Io” (vedi Nella cultura di massa). A Kalos e a Carmonte il suo nome è Astronelle, da “ástron” (che in una lingua antica ha il significato di “astro” e il kalosiano “coccinelle” (coccinella). Nella regione di Ferrum è noto come Iolbeu, storpiatura nella lingua locale del nome kantoniano.
In altre parti del mondo sono in uso le denominazioni Maritellit e Yǐ'ōulùpǔ.

Nella cultura di massa

Lo studio delle setole di Blipbug e della peculiare fisionomia delle sue evoluzioni ha portato a varie scoperte scientifiche soprattutto nel corso del XIX secolo.
La struttura del guscio di Doppler ad esempio è stata presa come base per la creazione dei radar basati sull’effetto Doppler (fenomeno fisico che consiste nel cambiamento apparente della frequenza o della lunghezza di un onda percepita da un osservatore in movimento rispetto alla sorgente dell’onda stessa). La stessa conformazione è ripresa anche nel radome, una struttura usata per proteggere le antenne radar dalle condizioni meteorologiche avverse.
Orbeetle invece è stato considerato in antichità un pokémon strettamente collegato allo spazio. Il suo aspetto bizzarro e i suoi poteri peculiari hanno infatti indotto a credere i primi abitanti di Galar che venisse da un altro pianeta. Non a caso uno dei satelliti di Giove, Io, prende la sua denominazione dal nome orientale del pokémon. Le fattezze del guscio (e in particolare quelli della forma Gigamax, conosciuta anche in tempi remoti grazie alle cronache della Notte Oscura) hanno poi visibilmente influenzato l’immaginario collettivo sugli UFO.
 
Ultima modifica:

Hero of Sky

Wake up Link, open your eyes
Hai dimenticato di citare Skorupi e Drapion negli Aracnidi. I nuovi Pokèmon non li conosco e quindi non commento. Coleotteri un pochino più seri come Scizor, Volcarona e Heracross quando li tratterai?
 
Hai dimenticato di citare Skorupi e Drapion negli Aracnidi. I nuovi Pokèmon non li conosco e quindi non commento. Coleotteri un pochino più seri come Scizor, Volcarona e Heracross quando li tratterai?
Ah, strano: li ho sempre saltati dai tempi di Nincada. Intanto ho corretto ma ora mi hai fatto venire il dubbio che ci fosse un motivo dietro che non ricordo. XD
Comunque Scizor c'è già!
Heracross e Volcarona non ci sono a Galar, quindi toccherà aspettare i dlc (ho deciso di non fare Focus di pokémon assenti in Spada e Scudo per evitare che invacchino subito con l'uscita dei dlc).
 

Unnamed

The future is Euro!
Complimenti per il focus, ottimo lavoro!
Se avessi Spada o Scudo, Orbeetle entrerebbe con molta probabilità nella mia squadra: l'aspetto "fantascientifico" mi piace davvero! Dottler ha un che di futuristico, molto bello pure lui.
Orbeetle Gigamax può creare una “bolla” dal diametro di trentacinque chilometri e rilasciare sostanze allucinogene potentissime quali scopolamina e fenciclidina: questa creatura è così letteralmente in grado di controllare mentalmente le sue vittime.
Che dire, adorabile! Trentacinque chilometri per davvero? Non so che attacchi/abilità abbia Orbeetle Gigamax, ma non sono un po' troppi (chiedo in ogni caso per curiosità)?
 
Sizzlipede e centiskorch no? Se si va corretto anche sui focus di caterpie, scyther e nincada
Good point. Correggo

Che dire, adorabile! Trentacinque chilometri per davvero? Non so che attacchi/abilità abbia Orbeetle Gigamax, ma non sono un po' troppi (chiedo in ogni caso per curiosità)?
Eh già, solo Orbeetle normale secondo il Pokédex copre 10 chilometri!
 
Top Bottom