Pokémon Focus - Remoraid, Octillery!

Remoraid, Octillery

1583773272577.png
1583773278288.png

Remoraid, noto come Pokémon Jet, è un pokémon di tipo Acqua. La sua evoluzione Octillery mantiene la stessi tipo e categoria della forma base.

Fisionomia

Remoraid è un essere apparentemente simile a un pesce grigio-verde dalla forma ovale. Possiede una protuberanza molto simile a un corno sul cranio e ha grandi occhi neri; inoltre dai lati della bocca parte una sottile linea nera che divide la pancia dal dorso. Dalla sezione posteriore partono due strisce orizzontali più scure che arrivano fino alla schiena. Escludendo la pinna caudale superiore tutte le altre sono composte unicamente da una membrana bianca, totalmente liscia nelle laterali. Le pinne caudali hanno una forma a triangolo rettangolo, tuttavia quella inferiore ha il lato più corto ondeggiante. La sua altezza media è di 0.6 m mentre il suo peso medio di 12.0 Kg.
Quando evolve in Octillery il suo aspetto cambia radicalmente (vedi Biologia): il pokémon infatti diventa simile in tutto e per tutto a un polpo di colore rosso. Possiede otto tentacoli con due grosse ventose gialle ciascuno; queste strutture sono presenti anche sulla testa di forma sferica. I suoi occhi appaiono sempre semichiusi e da essi parte una una sottile striscia nera che separa le ventose dalla bocca; quest’ultima ricorda molto la forma di un cannone. La sua altezza media è di 0.9 m mentre il suo peso medio di 38.5 Kg.

Biologia

I Remoraid sono tra i pokémon che hanno fatto sorgere i maggiori dubbi tra i biologi di tutto il mondo a causa della loro bizzarra evoluzione da pesce a mollusco.
I loro muscoli addominali sono incredibilmente sviluppati e sono alla base della sopravvivenza del pokémon. Contrendoli e distendendoli (Focalenergia) Remoraid riesce a ottenere un effetto a catena che porta vari organi a scontrarsi tra loro producendo un alto quantitativo di onde d’urto; queste ultime possono essere rilasciate dal pokémon tramite l’apparato boccale (le onde si propagano fino all’esofago per poi avere un facile sbocco verso l’esterno) per muoversi rapidamente all’indietro e sfuggire dai predatori o per essere adoperate come arma offensiva.
Difatti questo principio è alla base della maggior parte delle mosse della creatura: se prima del rilascio viene trattenuta dell’acqua in bocca il liquido verrà sparato a una pressione altissima permettendo l’utilizzo di Pistolacqua, Idropulsar, Idropompa, Inondazione e (nel caso l’acqua sia filtrata attraverso le “labbra”) Bollaraggio; se l’acqua sputata è particolarmente fredda sono possibili anche tecniche come Raggiaurora e Geloraggio. Quando invece non è presente niente nella bocca di Remoraid le onde d’urto vengono rilasciate singolarmente e si dividono in due varianti in base alla loro intensità: Psicoraggio e Iper Raggio. In realtà la prima mossa è molto simile all’attacco comunemente chiamato in tal modo in quanto possiede la stessa potenza di base e il principio adottato è molto simile. Ingurgitando i semi di una pianta fluviale del genere Arundo ha invece accesso a Semitraglia.
Il pokémon dispone anche di una vista eccellente e la struttura dei suoi occhi permette di assorbire la luce a chilometri di profondità (Localizza). Inoltre la tendenza a muoversi in gruppo o attaccati ad altre specie favorisce lo sviluppo di uno spirito cooperativo in lotta (Altruismo).
La mossa Segnoraggio (dal funzionamento analogo a Psicoraggio, con diversa intensità) è stata osservata in molti esemplari. Tuttavia la classificazione come reale “mossa” di questo attacco è tuttora dibattuta tra gli scienziati.
In natura i Remoraid si dividono in due filoni principali: gli esemplari frettolosi con un cervello leggermente sottosviluppato, che riescono a imprimere una maggiore potenza di fuoco a discapito della precisione (Tuttafretta) e quelli che invece hanno riflessi più pronti, una maggiore reattività agli stimoli esterni e capaci di colpire il bersaglio con la massima precisione in modo da aumentare il danno inflitto in un punto critico del nemico (Cecchino).
Infine alcuni allenatori sono riusciti a sbloccare un’abilità nascosta di Remoraid tramite allenamenti mirati consistenti nel rilassare e contrarre determinati muscoli strettamente legati alle statistiche del pokémon, ottenendo come risultato la contrazione di un determinato muscolo e il rilassamento del suo antagonista (Altalena).
In ogni caso come già accennato la vera particolarità dei Remoraid non è il modo in cui attaccano in questa forma bensì la loro bizzarra e apparentemente assurda evoluzione in un mollusco; la soluzione di quest’enigma è da ricercare nella pinna dorsale del pesce. A differenza delle altre che sono costituite unicamente da una membrana questa appare totalmente coperta da scaglie; il motivo di questa differenza è che la pinna ha il compito di ospitare una sottilissima sostanza gelatinosa: per molto tempo si è creduto che si trattasse di un enzima mucoso e appiccicoso secreto dallo stesso animale utile per “attaccarsi” a pesci più grossi e farsi così trasportare indisturbati.
Gli studi più recenti invece hanno confermato che tale sostanza è una minuscola larva trasparente di Octillery: quando le uova del pokémon si schiudono infatti si liberano nell’acqua e per evitare di morire prima di svilupparsi si attaccano ai Remoraid, che in cambio della protezione della larva ricevono un utile supporto per incollarsi agli altri pesci. Questa interessante simbiosi viene meno all’incontro con un Mantine o un Mantike (che si evolverà di conseguenza): le due mante infatti producono una mucosa che si deposita sotto le pinne e che permette a Remoraid di legarsi definitivamente al pokémon (che in cambio viene ripulito da sostanze di scarto divorate dall’ospite); così la larva diventa inutile e si stacca andando in cerca di un altro compagno. Per questo motivo dopo l’evoluzione di un Mantike un allenatore può continuare ad utilizzare la larva di Octillery in attesa della sua crescita.
All’età di 25 mesi infatti la larva si sviluppa completamente, gli organi interni si delineano, il corpo diviene compatto e rosso a causa della produzione di vari pigmenti e infine si sviluppano strutture gialle più morbide e aderenti sui tentacoli e sulla testa dura (pur essendo priva di cranio il capo è incredibilmente spesso). Durante il processo evolutivo il pesce viene totalmente ingoiato e digerito in pochi minuti dal polpo e per questo i Remoraid che si rendono conto del pericolo sono sempre alla ricerca costante di un Mantine per liberarsi della larva. Sembra che durante il processo di assorbimento il polpo erediti quasi tutte le tecniche di Remoraid, anche se si ipotizza che la cosa sia semplicemente legata al fatto che la larva avesse osservato il pesce per moltissimo tempo.
L’apparato boccale è molto simile a un sifone idraulico e sostituisce in tutto e per tutto il meccanismo di rigetto di onde d’urto dei Remoraid: la struttura infatti è pensata unicamente per ispirare l’acqua ed espellerla ad alta pressione facendola filtrare per vari condotti. Alcune ghiandole poste al termine del sifone producono una sostanza nera e velenosa simile a inchiostro che può essere miscelata con l’acqua. Il suo rilascio offusca la vista del nemico e lo danneggia fisicamente grazie alle tossine; in base alla quantità di inchiostro prodotta l’attacco si differenzia in Sporcolancio e Octazooka (mossa che in natura possono apprendere solamente Octillery e Grapploct).
Il pokémon può anche attaccare fisicamente con i tentacoli (Avvolgibotta) o usare gli arti per lanciare rocce dei fondali in cui vive (Cadutamassi).
Le mosse Limitazione e Strizzata (dal funzionamento analogo ad Avvolgibotta) sono state osservate in molti esemplari. Tuttavia la classificazione come reali “mosse” di questi attacchi è tuttora dibattuta tra gli scienziati.
Mentre le abilità Cecchino e Altalena riescono a essere imitate dal polpo, Tuttafretta viene considerata inutile e per questo l’esemplare si concentra su altre tecniche di sopravvivenza, come una maggiore aderenza al fondale delle Ventose.

Una rara variante di Remoraid appare di colore violaceo anziché grigio-verde. Probabilmente ciò è dovuto a una dieta ricca di plancton, in genere quasi totalmente assente nelle abitudini alimentari del pokémon, che inverte la produzione dei pigmenti delle scaglie. Visto che la larva si nutre in dipendenza dal pesce anche Octillery possiede questa particolarità, con il rosso che viene sostituito dal giallo-oro.

Per quanto concerne la lotta i Remoraid non sono molto portati e vengono spesso sconfitti da avversarsi nettamente più forti, pur disponendo di attacchi e velocità discrete. Gli Octillery invece si sanno far valere: anche se non sono tra le creature più forti in circolazione posseggono un eccellente attacco sia fisico che speciale e buone difese, bilanciate però da una velocità pessima (le ventose per quanto utili ad aderire al fondale rallentano di molto i movimenti).

Tassonomia

Remoraid è un pesce osseo appartenente alla classe Actinopterygii, all’ordine Perciformes, alla famiglia Echeneidae e al genere Remora.

Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Echeneidae
Genere Remora
Specie Remora sagittarius

La larva che ospita, così come Octillery, è un mollusco appartenente alla classe Cephalopoda, all’ordine Octopoda, alla famiglia Octopodidae e al genere Octillipus.

Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Mollusca
Classe Cephalopoda
Ordine Octopoda
Famiglia Octopodidae
Genere Octillipus
Specie Octillipus missilis

Se si semplifica l’evoluzione del pokémon a un Remoraid -> Octillery questa è l’unica famiglia evolutiva con membri appartenenti a generi completamente diversi (escludendo Shedinja che non è considerabile un’evoluzione vera e propria di Nincada).

Riproduzione

Remoraid e Octillery appartengono ai gruppi uova Acqua 1 e Acqua 2 e le loro uova impiegano circa 21 cicli per la schiusa. La riproduzione è abbastanza complessa e bisogna distinguere tra quella dello stadio base e quella dell’evoluzione.
Remoraid può accoppiarsi naturalmente con:
  • Pesci (Acqua 1): Horsea, Seadra, Mantine, Kingdra, Feebas, Milotic, Clamperl, Gorebyss, Huntail, Relicanth, Alomomola, Stunfisk, Skrelp, Dragalgle
  • Pesci (Acqua 2): Goldeen, Seaking, Magikarp, Gyarados, Chinchou, Lanturn, Qwilfish, Carvanha, Sharpedo, Barboach, Whiscash, Relicanth, Luvdisc, Finneon, Lumineon, Basculin, Alomomola, Wishiwashi, Bruxish, Arrokuda, Barraskewda
Octillery può accoppiarsi naturalmente con:
  • Molluschi (Acqua 1): Omanyte, Omastar, Clamperl, Shellos, Gastrodon, Inkay, Malamar, Clobbopus, Grapploct
  • Molluschi (Acqua 2): Inkay, Malamar
Per gli altri esponenti, in entrambi i casi, occorrono trapianti specifici di cellule riproduttive. Per quanto appaia contro-intuitivo ciò è necessario anche per la riproduzione tra Remoraid e Octillery.
Negli Octillery è presente un lieve dimorfismo sessuale: le ventose e le strutture sul cranio sono leggermente più piccole nella femmina che nel maschio.

Comportamento

I Remoraid sono pokémon incredibilmente ingegnosi . Con i loro getti d’acqua sono talmente precisi da poter colpire delle prede in movimento a oltre 100 m di distanza. Preferiscono evitare il conflitto diretto, attaccandosi ai Mantine o spingendosi rapidamente all’indietro per sfuggire ai predatori. Quando si avvicina il momento dell’evoluzione gli esemplari fluviali seguono i corsi d’acqua fino a valle per provare a uccidere la larva di fame o di asfissia.
Gli Octillery sono pokémon cruenti e molto invasivi. Stritolano il nemico tra i tentacoli e poi sbattono la testa contro di esso fino a che non sopraggiunge la morte; se il nemico risulta troppo forte però rilasciano un grande quantitativo di inchiostro e fuggono via. La fisionomia sinuosa permette loro di infilarsi nelle fessure più strette e infatti costruiscono le loro tane tra le rocce dei fondali. Se un esemplare è particolarmente assonnato non si fa troppi problemi nell’occupare la tana di un suo simile sfrattandolo di casa. Se non ha voglia di uscire per cacciare sporge la bocca dai massi e lancia un potente Octazooka sulle prede.

Dieta

I Remoraid sono principalmente carnivori ma talvolta si nutrono anche di alimenti di origine vegetale come i semi di piante del genere Arundo. Le loro prede preferite, che stordiscono con i potenti getti d’acqua, sono piccoli coleotteri che si posano sulla flora fluviale (in particolare hanno una grossa rivalità con Yanma). Gli esemplari marini si cibano di vari scarti (come quelli prodotti ad esempio dai Mantine) e di pokémon molto piccoli.
Octillery segue uno stile alimentare prettamente carnivoro, costituito da pesci di medie dimensioni quali Finneon, Luvdisc o gli stessi Remoraid attaccati ai Mantine.
Per quanto riguarda la catena alimentare i Remoraid sono prede di grossi carnivori marini come Sharpedo oltre che dello stesso Octillery, che invece gode di un certo rispetto sotto questo punto di vista (pur non potendo competere con pokémon come Sharpedo, Gyarados o Kingdra dai quali si tiene a debita distanza).

Distribuzione

I Remoraid e gli Octillery vivono in mari caldi e specchi d’acqua dolce di tutto il mondo. Sono stati classificati a Johto (Percorso 44) ma non sembrano essere originari della regione.
Molto più comuni sono infatti a Sinnoh (Percorsi 212, 213, 222, 223, 224, 230, Via Vittoria, Pratopoli, Arenipoli, Lega Pokémon) e nel Settipelago (Prato Quintisola, Via Verde, Colonna Rocciosa, Isola Solitaria, Perla dei Mari, Rovine Florabeto, Torre Allenatori, Labirinto Marino, Via Marina) ed è probabile che gli esemplari di Johto siano arrivati sono in un secondo momento forse per mano dell’uomo.
Vi sono popolazioni anche a Unima (Spiraria, Baia Spiraria, Percorso 21), a Kalos (Percorso 12, Yantaropoli, Baia Azzurra) e a Galar (Percorso 9, Lago Axew (est), Lago Axew (ovest), Lago Milotic (sud), Occhio del Lago Axew), dove sono presenti anche nella riserva naturale dell'Isola dell'Armatura (Pianura Inchino, Mar Ginnico).
Tempo fa furono introdotti a Hoenn nella Zone Safari e presto si sono diffusi nei mari della regione; oggi sono facili da trovare presso le rive del Resort Lotta. Esemplari isolati sono stati osservati a Fiore (Mare di Sarfra) e a Oblivia (Mare Orientale).

Etimologia

La specie Remora sagittarius viene chiamata Remoraid, dal galariano “remora” (appunto, remora) e “raid” (attacco veloce), nelle regioni di Unima, Alola, Galar, Auros, Guyana, Kalos e Carmonte e nelle città autonome di Pokétopia e Ryme City.
Nelle regioni di Kanto, Settipelago, Johto, Hoenn, Sinnoh, Fiore, Almia, Oblivia e Ransei il pokémon è invece conosciuto come Teppouo, che dal kantoniano può essere tradotto come “pesce pistola”. Nella regione di Ferrum è noto come Chongeo, letteralmente “pesce pistola”
In altre parti del mondo è in uso la denominazione Tiěpàoyú.

La specie Octillipus missilis viene chiamata Octillery, dal galariano “octopus” (polpo) e “artillery” (artiglieria), nelle regioni di Unima, Alola, Galar, Auros, Guyana, Kalos e Carmonte e nelle città autonome di Pokétopia e Ryme City.
Nelle regioni di Kanto, Settipelago, Johto, Hoenn, Sinnoh, Fiore, Almia, Oblivia e Ransei il pokémon è invece conosciuto come Okutank, dal galariano “octopus” e “tank” (carro armato). Nella regione di Ferrum è noto come Daepomuno, letteralmente “polpo cannone”
In altre parti del mondo è in uso la denominazione Zhānyútǒng.

Nella cultura di massa

I Remoraid e gli Octillery hanno sempre suscitato una grandissima curiosità a causa del loro strano metodo evolutivo; moltissime leggende nacquero attorno ai due pokémon: un tempo si ipotizzava ad esempio che il suo cambiamento così radicale fosse dovuto al dono divino fatto alla creatura per la sua ingegnosità.
Secoli fa il metodo di offensiva di Octillery ispirò la creazione dei primi cannoni mentre in tempi più recenti i getti di Remoraid hanno contribuito nell’ideazione di varie armi da fuoco.
Ultimamente Octillery è ricordato per aver recitato una parte nel film "I Cacciatori di Fantasmi IV", dove è un pokémon del protagonista.
 
Ultima modifica:
  • Like
Reazioni: Nic

Nic

Amico
La parte della biologia è spettacolare! Complimenti. Effettivamente ero proprio curioso di vedere come avresti interpretato questa bizzarra mutazione del remoraid in un polpo. Che dire, molto divertente 👍
 
Ultima modifica:
La parte della biologia è spettacolare! Complimenti. Effettivamente ero proprio curioso di vedere come avresti interpretato questa bizzarra mutazione del remoraid in un polpo. Che dire, molto divertente 👍

ah.. giusto per dare una mano
Grazie infinite della segnalazione, correggo subito! :)
 
  • Like
Reazioni: Nic
Bello, non mi ha mai convinto la teoria che dice che remoraid è un polpo mimo
Neanche a me.
Sono sicuro al 99% che il processo mentale dietro alla creazione di questi pokémon sia stato semplicemente "pesce arma in polpo arma" e che non ci abbiano pensato più di tanto. Ma se proprio dobbiamo dargli una spiegazione "plausibile" dire che è un polpo che somiglia a un pesce in tutto e per tutto non migliora di tanto la situazione! Ahahah
 

Hero of Sky

Wake up Link, open your eyes
Quando in certi file scrivi che la comunità scientifica sta ancora dibattendo se la mossa X è realmente una mossa, significa che quella mossa è una di quelle tagliate da Spada e Scudo? Io avrei interpretato in modo che solo a Galar quelle mosse non esistano
 
Ma quindi clamperl è un mollusco o un pesce? Perché la sezione riproduzione lo mette in entrambi i gruppi
E' un uovo di pesce all'interno di un bivalve, quindi tutti e due!

Quando in certi file scrivi che la comunità scientifica sta ancora dibattendo se la mossa X è realmente una mossa, significa che quella mossa è una di quelle tagliate da Spada e Scudo? Io avrei interpretato in modo che solo a Galar quelle mosse non esistano
Yup. Mi sembra strano che certe mosse non esistano proprio in determinate regioni, ma è possibile; aspettiamo e vediamo come ha intenzione di comportarsi GF nelle prossime generazioni: se hanno intenzione di eliminarle anche, per esempio, a Sinnoh in un eventuale remake allora la cosa non reggerebbe più.
 
Top Bottom