Pokémon Focus - Eevee, Vaporeon, Jolteon, Flareon, Espeon, Umbreon, Leafeon, Glaceon, Sylveon!

Questo Focus è stato colpo al cuore anche solo da rileggere! Also: perché diamine non posso allegare più di 10 file?! Mi sono messo a unire le immagini con Paint per far funzionare tutto!

Eevee, Vaporeon, Jolteon, Flareon, Espeon, Umbreon, Leafeon, Glaceon, Sylveon

1582812026173.png

Eevee, noto come Pokémon Evoluzione, è un pokémon di tipo Normale. Può evolvere in varie specie differenti; Vaporeon, il Pokémon Bollajet, è di tipo Acqua. Jolteon, il Pokémon Luminoso, è di tipo Elettro. Flareon, il Pokémon Fiamma, è di tipo Fuoco. Espeon, il Pokémon Sole, è di tipo Psico. Umbreon, il Pokémon Lucelunare, è di tipo Buio. Leafeon, il Pokémon Rigoglioso, è di tipo Erba. Glaceon, il Pokémon Nevefresca, è di tipo Ghiaccio. Sylveon, il Pokémon Legame, è di tipo Folletto.

Fisionomia

Eevee è un Pokémon di piccole dimensioni simile a un volpino. Ha il pelo color beige, che diventa bianco sulla punta della coda e sul collo, dove è molto più lungo, soffice e folto. Ha due grandi occhi e due orecchie di dimensioni altrettanto elevate. La sua altezza media è di 0.3 m mentre il suo peso medio di 6.5 Kg.
I Vaporeon sono creature quadrupedi con tratti di pesce, delfini, cani, gatti e altri animali. Hanno le zampe magre con tre dita ciascuna e la pelle azzurra con una grossa pinna circolare intorno al collo. Sono presenti inoltre tre pinne sulla testa di colore blu con la membrana color crema; due di esse sono posizionate dove dovrebbero esserci le orecchie, la terza sul capo con la membrana rivolta all'indietro. Su tutta la schiena vi è una lunga pinna blu che la percorre e ha una lunga coda simile a quella di una sirena. Sembra inoltre poter brillare se visto da determinate angolazioni. La sua altezza media è di 1.0 m mentre il suo peso medio di 29.0 Kg.
Jolteon è un pokémon volpino di colore giallo. Possiede dei vistosi aculei sulla coda e sulla testa. La sua coda è molto corta e ha un collare bianco spinato che gli circonda il collo. La sua altezza media è di 0.8 m mentre il suo peso medio di 24.5 Kg.
Flareon è un pokémon volpino dal pelo rosso-arancione, con un collare di peluria gialla; la coda è gialla e molto folta. Il pokémon ha un ciuffo dello stesso colore anche sulla testa mentre l'interno delle orecchie è nero. La sua altezza media è di 0.9 m mentre il suo peso medio di 25.0 Kg.
Espeon ha il pelo viola e due baffi a forma di mandorla; sulla fronte ha una pietra rossa come quella di Golduck. Le orecchie sono grandi e sporgenti con gli interni blu scuro, gli occhi a mandorla di colore viola con le pupille bianche. La coda è sottile e la sua estremità ricorda un bastone da rabdomante. La sua pelliccia è sottile e morbida. La sua altezza media è di 0.9 m mentre il suo peso medio di 26.5 Kg.
Umbreon è un Pokémon longilineo dal sottile mantello nero, coda e orecchie molto lunghe e zampe sottili. Sulla fronte reca un'ellisse gialla, così come sulle cosce e sulle spalle; orecchie e coda mostrano invece un anello dello stesso colore. I grandi occhi di questo pokémon sono scarlatti e dalla forma a mandorla, il muso è molto corto e leggermente appuntito. La sua altezza media è di 1.0 m mentre il suo peso medio di 27.0 Kg.
Leafeon è un pokémon volpino dal corpo beige, accompagnato da un marrone più scuro per le zampe, gli occhi e l'interno delle orecchie. Ha molti germogli verdi che spuntano dal suo corpo che rendono il pokémon simile a una pianta. Il più lungo di questi germogli gli cresce sulla fronte a mo' di ciuffo. Sia le orecchie che la coda di Leafeon ricordano la forma delle foglie. La sua altezza media è di 1.0 m mentre il suo peso medio di 25.5 Kg.
Glaceon è pokémon coperto da una pelliccia azzurro chiaro. Le orecchie del pokémon, due punti sulla sua schiena, la punta della coda e le estremità del copricapo sono tutti a forma di rombo. Glaceon ha inoltre le zampe di colore blu scuro. La sua altezza media è di 0.8 m mentre il suo peso medio di 25.9 Kg.
I Sylveon sono pokémon volpini coperti principalmente dal pelo di color crema pallido con zampe, orecchie (blu all'interno) e coda rosati. Sono presenti due fiocchi con una sciarpa come ornamenti, uno attorno al collo e l'altro sull'orecchio sinistro. I fiocchi sono color panna pallido con il centro roseo mentre le sciarpe sono color panna pallido con due strisce rosa e blu e le punte azzurre. I Sylveon hanno quattro gambe corte con tre dita visibili su ogni zampa. I loro occhi sono celesti con le pupille bianche e non hanno una sclera visibile. La sua altezza media è di 1.0 m mentre il suo peso medio di 23.5 Kg.

Biologia

Gli Eevee sono creature affascinanti che spingono al limite il concetto di evoluzione e adattamento. Allo stadio base non sono molto forti né particolarmente interessanti.
In quanto pokémon di tipo Normale la maggior parte delle loro mosse consistono in attacchi diretti da contatto; si va da Azione a Ultimascelta, passando per Morso, Attacco Rapido, Supplica, Riduttore e Sdoppiatore.
Il pokémon è in grado di usare anche un attacco speciale: contraendo i muscoli interni è capace di far sbattere vari organi per generare potenti onde d’urto potenziate dal cambio di pressione dell’aria che passa dall’interno all’esterno; su questo principio si basa Comete.
Molte sono poi le mosse di stato apprese da Eevee; alcune di esse si basano sull’aspetto esteriore del pokémon e sugli effetti che esso può avere in lotta (Occhioni Teneri, Fascino) e altre hanno come fulcro il lavoro di squadra (Altruismo, Staffetta - quest’ultima in natura è un attacco che serve unicamente a ricevere manforte dagli alleati; il trasferimento delle statistiche è una conseguenza dello scambio rapido tra le pokéball). Vi sono poi le comunissime Ruggito e Colpocoda oltre che Turbosabbia, che può essere usata in quanto Eevee può raccogliere una discreta quantità di polvere e terriccio nella sua pelliccia. Infine il suo cervello molto sviluppato gli permette di apprendere movimenti e attacchi una volta osservati per un certo numero di volte (Copione).
Alcuni esemplari di Kanto hanno dimostrato di poter apprendere anche la mossa Doppiocalcio.
Le mosse Asso (funzionamento simile a Comete) e Rinfrescata (accelerando il processo di muta del pelo, che normalmente avviene ogni tre o quattro settimane) sono state osservate in molti esemplari. Tuttavia la classificazione come reali “mosse” di questi attacchi è tuttora dibattuta tra gli scienziati.
In natura esistono in genere due varianti caratteriali di Eevee: gli esemplari mansueti, che preferiscono la fuga alla lotta e che possiedono quindi l’abilità Fugafacile; e gli individui più aggressivi, che con il tempo sviluppano un sistema di combattimento e una muscolatura superiore alla media: tutte le loro mosse, a esclusione di Morso (l’apparato boccale di Eevee non è fatto per mordere la preda con forza ma per strappare la carne nel modo più efficiente possibile), sono difatti potenziate (Adattabilità). Alcuni esemplari nati in cattività invece sono stati incitati a migliorare il loro istinto tramite allenamenti specializzati; per questo dispongono dell’abilità Presagio.
Ma in ogni caso non è la sua abilità in combattimento che rende Eevee un essere speciale. Questo pokémon infatti possiede un corredo genetico incredibilmente instabile e frammentato. Il DNA va lentamente a completarsi con il tempo (sembra che questi pokémon possano vivere per oltre un secolo), trasmutando gli stimoli esterni in materiale genetico. Ecco perché gli Eevee dispongono di ben otto evoluzioni differenti!

Un Eevee che vive nei pressi di luoghi umidi, vicino fiumi e grossi specchi d’acqua, evolverà in Vaporeon. La sua evoluzione può essere accelerata mediante le radiazioni di un minerale noto come Pietraidrica.
L’anatomia cambia radicalmente, rendendo il pokémon più simile a un pesce che a un mammifero: crescono infatti delle vere e proprie pinne e la coda assume una conformazione adatta al nuoto. Le pinne sono in grado rilevare l’umidità atmosferica mediante dei recettori, di cui sono coperte; quando rilevano un’alta concentrazione di vapore acqueo iniziano a vibrare. La creatura dispone di un doppio apparato respiratorio: pur mantenendo intatto il vecchio sistema polmonare sviluppa delle pseudo-branchie che gli permettono di poter trascorrere sott’acqua anche settimane senza risentirne minimamente.
La struttura cellulare del pokémon muta radicalmente: il corredo genetico infatti riempie i suoi buchi rilevando l’umidità circostante. Questo fa sì che i legami molecolari divengano meno intensi e che il reticolato cellulare divenga quindi meno denso e simile a quello di un fluido. Grazie a questa peculiarità e al suo colore particolare Vaporeon appare quasi invisibile quando è in immersione (Scudo Acido).
Il suo stomaco è diviso in varie sezioni; una sacca in particolare è adibita all’assimilazione dei liquidi e grazie a un complesso sistema di valvole l’acqua raccolta all’interno di essa può essere rigettata all’esterno a una pressione altissima. Su questo principio si basano le mosse Pistolacqua, Idropulsar e Idropompa oltre che Raggiaurora se la mossa viene usata ad una temperatura molto bassa da permettere il congelamento dell’acqua. Se l’acqua viene fatta filtrare tra i denti inoltre la sua velocità verrà rallentata e essa subirà uno sbalzo di temperatura che la porterà a evaporare, creando così una Nube. Sotto le pseudo-squame i Vaporeon possiedono delle piccole escrescenze di pelle che fungono da mini cisterne e che raccolgono l’acqua e idratano il pokémon nel caso si trovasse lontano dal suo habitat, permettendo inoltre l’apprendimento di Acquanello. L’abilità di raccogliere polvere e sabbia tra le pseudo-squame per usare Turbosabbia resta invariata, anche se spesso questa si bagna e diventa più simile a una Fanghiglia.
Alcuni esemplari di Kanto dall’indole particolarmente oziosa hanno dimostrato di poter apprendere anche la mossa Sbadiglio.
Data la struttura molecolare instabile del pokémon la maggior parte degli esemplari di questa specie non subisce alcun danno effettivo da mosse che utilizzano l’acqua, in quanto questa viene tranquillamente assorbita dalle sue cellule che ne traggono nutrimento ed energia (Assorbacqua). Gli esemplari allevati a terra invece hanno un reticolo cellulare più compatto, non disponendo quindi di quest’abilità. Tuttavia sviluppano facilmente, anche in seguito ad alcuni allenamenti mirati, la capacità di accelerare la muta delle pseudo-squame se stimolati dalla pioggia (Idratazione).

Un Eevee che vive nei pressi di centrali elettriche o zone ad alta tensione evolverà in Jolteon. La sua evoluzione può essere accelerata tramite le radiazioni di un minerale noto come Pietratuono.
Le cellule di questo pokémon possiedono degli organuli in prossimità del nucleo che generano in seguito a processi cimici dovuti per lo più a sbalzi d’umore una debole corrente elettrica, che viene scaricata attraverso la pelliccia. Quest’ultima raccoglie a sé ioni negativi presenti nell’atmosfera in accordo con i principi dell’elettrostatica; la pelliccia, caricata così di elettricità statica, potenzia incredibilmente il campo elettrico prodotto dalle cellule permettendo il rilascio di scariche di tensione altissima a un voltaggio di circa 10'000 V.
I peli di Jolteon, privi di terminazioni nervose e quindi esenti dal provare dolore causato dalle scariche, hanno una conformazione spessa e simile a quella di veri e propri aculei (se espulsi tramite la corrente elettrica possono infatti danneggiare il nemico con la mossa Missinspillo). Recentemente si è scoperto che i peli rizzati a causa dell'elettricità sono ipersensibili e il pokémon finisce spesso per fulminare obbiettivi senza volerlo. Basati sulle scariche elettriche sono gli attacchi Tuonoshock, Tuononda, Tuono e Scarica. Jolteon può inoltre caricare il pelo attorno alla bocca e mordendo il nemico si ha l’impressione che siano gli stessi denti a essere elettricamente carichi (Fulmindenti). Un’ultima mossa si basa sul principio di accumulo dell’elettricità: invece di rigettarla all’esterno Jolteon può trattenerla nella sua pelliccia e scaricarla solo con il movimento tramite il meccanismo della “messa a terra”, il che aumenta esponenzialmente la velocità del pokémon (Agilità).
Alcuni esemplari di Kanto dall’indole particolarmente oziosa hanno dimostrato di poter apprendere anche la mossa Sbadiglio.
Gli esemplari in natura in genere non subiscono danni dagli attacchi elettrici e anzi ne traggono beneficio, in quanto la pelliccia accumula gli ioni negativi presenti nell’atmosfera in accordo con i principi della elettrodinamica e dell’elettrostatica (Assorbivolt). Gli individui allevati in cattività invece perdono la reattività della pelliccia nell’attirare ioni negativi che hanno gli esemplari in natura, in quanto dote inutile ai fini della sopravvivenza, ma sviluppano in seguito ad allenamenti mirati la capacità di aumentare ulteriormente la loro velocità in condizioni sfavorevoli: la produzione di basso potenziale elettrico da parte degli organuli cellulari viene stimolata non solo dagli sbalzi d’umore ma anche dall’aumento di adrenalina corporea (Piedisvelti).

Un Eevee che vive nei pressi di zone calde come vulcani o deserti evolverà in Flareon. L’evoluzione può essere accelerata mediante l’esposizione alle radiazioni di un minerale noto come Pietrafocaia.
Similmente ad altri pokémon di tipo Fuoco Flareon sviluppa un doppio sistema respiratorio che si dirama in prossimità dei bronchi in due condotti: il primo sfocia nei polmoni mentre il secondo nella cosiddetta “sacca del fuoco”. Quest’organo particolare, le cui pareti sono ricoperte da una mucosa ricca di zolfo, nitrato di potassio e calce, riceve parte dell’aria inspirata dal pokémon, la quale viene subito rigettata dalla bocca o dalle cavità nasali durante il processo di ispirazione tramite un lungo condotto che comunica direttamente con la trachea e pieno della stessa mucosa presente nella sacca. Quest’ultima è alla base del processo per il quale Flareon riesce a sputare fiamme a circa 1000 °C: non solo infatti protegge le pareti interne del pokémon dalle alte temperature (ed è difatti presente in piccole quantità anche nella trachea, nell’apparato boccale e nelle cavità nasali), che nella sacca vanno dai 1650 ai 1700 °C, ma arricchisce anche l’aria di tutte le sostanze di cui è composto, che fungono da combustibile a contatto con l’atmosfera. Il pokémon ha la totale padronanza di questa peculiarità, in quanto il condotto che porta alla sacca del fuoco può essere chiuso tramite una valvola in prossimità della prima diramazione bronchiale.
Usando questa abilità i Flareon possono tranquillamente usare le mosse Braciere, Rogodenti, Turbofuoco e Lavasbuffo oltre che Smog nel caso l’aria venga arricchita di una grande quantità di calce in polvere. Per evitare un surriscaldamento corporeo i Flareon rilasciano l’energia termica da alcune condutture nervose collegate alla sacca e che sfociano nel derma. Il calore viene trasferito così alla pelliccia, che lo libera nell’atmosfera raffreddando il corpo del pokémon e che può altrimenti arrivare fino a 900 °C causando serissimi danni alle funzioni motorie e al sistema nervoso. Questo processo in lotta viene riflesso nella mossa Fuococarica. Infine l’aspetto minaccioso permette loro di utilizzare anche la mossa Visotruce.
Alcuni esemplari di Kanto dall’indole particolarmente oziosa hanno dimostrato di poter apprendere anche la mossa Sbadiglio. Sempre a Kanto altri esemplari molto determinati possono utilizzare Focalenergia.
Gli esemplari in natura in genere non subiscono danni dagli attacchi di Fuoco e anzi ne traggono beneficio in quanto la pelliccia tende a scaricare il calore al contatto (questo causa inoltre un aumento dell’adrenalina generale e un miglioramento delle prestazioni offensive), donando al pokémon l’abilità Fuocardore. Gli individui allevati in cattività invece hanno una pelliccia meno sensibile, in quanto l’ipersensibilità del pelo diviene inutile in un ambiente adagiato e per questo possono essere lievemente feriti dagli attacchi di Fuoco. In seguito ad allenamenti mirati tuttavia riescono a gestire meglio la loro temperatura corporea e ad aumentare la loro resistenza a essa, elevandola nei momenti di difficoltà (Dentistretti).

Un Eevee che vive in praterie o in città e che sviluppa uno stile di vita prevalentemente diurno evolverà in Espeon. L’evoluzione può essere accelerata mediante l’assimilazione di determinati feromoni o all’attivazione di alcuni processi chimici durante il giorno o tramite l’esposizione a un Coccio Solare.
Il pelo di Espeon è incredibilmente sottile e vellutato e grazie a esso riesce a percepire il minimo spostamento d’aria. Per questo in combattimento si ha l’impressione che preveda le mosse dell’avversario, risultando impossibile da cogliere di sorpresa. La coda inizia a vibrare quando avverte uno squilibrio atmosferico molto forte come un cambio climatico radicale.
La sfera che ha sul cranio è un catalizzatore elettrico formato prevalentemente da plasma solidificato, che si sviluppa in seguito all’accumulo di luce solare e alla combinazione di essa con determinati processi chimici che fanno scaturire l’evoluzione del pokémon. Grazie alla sfera tutta l’elettricità generata dagli impulsi nervosi viene catalizzata in unico punto. Espeon può rilasciare questa elettricità nell’atmosfera tramite “effetto corona”, sferrando attacchi fulminei e disorientanti per il nemico, che non capirà nemmeno cosa lo ha colpito. Tra questi vi sono Psicoraggio, Divinazione, Psichico e Confusione. Questo pokémon può addirittura sfruttare un flusso elettronico per far viaggiare nell’aria vari enzimi e sostanze chimiche, scambiando determinati ormoni con quelli dell’avversario (Barattoforza). Inoltre è capace di portare se stesso e il suo avversario in una condizione di ipnosi reciproca rilasciando alcuni agenti rilassanti nell’aria, tanto che Espeon aumenterà la sua forza in proporzione all’avversario (Psicamisù).
La salute di Espeon è molto condizionata dalla sfera di plasma, che si collega tramite alcuni condotti spinali al sistema nervoso; essendo fatta per l’appunto di plasma questa rinvigorisce alla luce del sole, portando un beneficio anche in Espeon stesso (Mattindoro). Recentemente si è scoperto che quando il globo di plasma esaurisce la sua energia diventa opaco e scuro.
La maggior parte degli esemplari in natura riesce a trasmettere il dolore causato da ustioni, tossine e paralisi all’avversario trasportando tramite flussi di elettroni a bassa tensione parte delle sostanze o degli effetti che causano l’alterazione di stato (Sincornismo). Alcuni individui allevati in cattività hanno sviluppato in seguito ad allenamenti mirati la capacità di usare questi flussi elettronici prima che l’agente contaminante vada a segno, respingendoli al volo (Magispecchio).

Un Eevee che vive in praterie o in città e che sviluppa uno stile di vita prevalentemente notturno evolverà in Umbreon. L’evoluzione può essere accelerata mediante l’assimilazione di determinati feromoni o all’attivazione di alcuni processi chimici durante la notte o tramite l’esposizione a un Coccio Lunare.
Le onde emanate dall’Energia Lunare tipica del satellite terrestre riempiono i buchi del genoma di Eevee, che diviene un vero e proprio essere radioattivo. Alcune parti del suo pelo, in genere di colore giallo, sono piene di questa singolare e misteriosa energia e reagiscono alla presenza dell’astro illuminandosi. Grazie a questa peculiarità Umbreon può facilmente usare la mossa Lucelunare, recuperando le sue energie nel migliore dei modi.
Il suo stile di combattimento è prevalentemente fisico, basato sulla rapidità e sulla furtività dei movimenti e può difatti apprendere la mossa Garanzia. Il suo andamento minaccioso e il suo verso straziante (Stridio) lasciano spesso l’avversario pietrificato di fronte alla sua figura (Malosguardo).
Sotto la pelle di Umbreon si sviluppano ghiandole sudoripare molto particolari, in quanto i liquidi che vengono espulsi tramite la sudorazione vengono impregnati di un veleno allucinogeno che è capace di stordire anche un essere umano (Stordiraggio).
Le mosse Inseguimento e Finta (dal funzionamento analogo a Garanzia) sono state osservate in molti esemplari. Tuttavia la classificazione come reali “mosse” di questi attacchi è tuttora dibattuta tra gli scienziati.
In modo simile a Espeon gli Umbreon in natura dispongono della mossa Barattoscudo (simile a Barattoforza ma che implica lo scambio di sostanze diverse) e dell’abilità Sincronismo; non è in questo caso un flusso di elettroni che trasporta gli agenti chimici bensì le onde lunari originate dal pelo di Umbreon. Proprio per questo si pensa che questa Energia Lunare non sia altro che un fenomeno di natura elettrica. Recentemente si è scoperto che sfruttando questa caratteristica gli Umbreon possano apprendere le mosse speciali Neropulsar e Urlorabbia.
Gli esemplari allevati in cattività perdono la dote di trasporto delle sostanze contaminanti tramite Energia Lunare, in quanto troppo complessa e inutile se non allo stato brado; in compenso la loro sicurezza in lotta viene migliorata in seguito a specifici allenamenti mirati (Forza Interiore).

Un Eevee che vive a stretto contatto con la vegetazione, nei pressi di foreste o boschi, evolverà in Leafeon. L’evoluzione può essere accelerata mediante l’esposizione a una formazione rocciosa nota come Roccia Muschio, presente in varie parti del mondo (vedi Distribuzione), oppure tramite le radiazioni di un minerale noto come Pietrafoglia di Galar (differente da minerali analoghi presenti in altre regioni, probabilmente perché ricavati proprio da una antica Roccia Muschio disgregata).
Durante questa singolare trasformazione Eevee entra in simbiosi con un particolare tipo di muschio che prolifera nell’ambiente in cui vive. Questo inizia a crescere sul suo pelo fino a che il DNA non si adatta alla nuova situazione creata dalla pianta parassitaria e modifica alcune cellule, come quelle delle orecchie o della coda, che sviluppano organuli vegetali quali cloroplasti e vacuoli. Leafeon diventa quindi un vero e proprio organismo a metà tra l’animale e la pianta e possiede anche la capacità di effettuare la fotosintesi grazie alle pseudo-cellule vegetali. Quando sono giovani questi pokémon hanno un odore simile a quello dell'erba fresca mentre invecchiando assumono una fragranza simile a quella delle foglie morte.
Grazie alle piante che crescono sul suo corpo Leafeon può rilasciare sostanze soporifere o parassitarie, che sottraggono a distanza l’energia del nemico (Parassiseme, Gigassorbimento). Oltre ad attaccare direttamente con Fendifoglia (in genere viene utilizzata l’affilatissima coda, in grado di tagliare in due anche il tronco di un albero) il pokémon può anche gettare le proprie componenti vegetali, che ricrescono dopo poche ore, ad un’altissima propulsione mediante le mosse Foglielama e Fogliamagica. La capacità di fotosintesi inoltre facilita l’uso di Sintesi e Giornodisole. Per finire l’incredibile spirito combattivo del pokémon permette l’uso di Danzaspada.
La mossa Meloderba (utilizzata tramite il rilascio di sostanze soporifere) è stata osservata in molti esemplari. Tuttavia la classificazione come reale “mossa” di questo attacco è tuttora dibattuta tra gli scienziati.
Il pelo dei Leafeon in genere è composto da un’alternanza di pelo vero e proprio e filamenti di origine vegetali. Questi ultimi sotto il sole ricevono un aumento esponenziale dello sviluppo, il che li porta a cadere e ricrescere velocemente eliminando agenti contaminanti superficiali (Fogliamanto). Gli esemplari allevati in cattività invece perdono questa peculiarità a causa del fatto che trascorrono al sole la maggior parte del loro tempo. Questo ha portato tuttavia a un miglioramento dei processi fotosintetici e alla crescita delle cellule vegetali fino al sistema nervoso periferico; di conseguenza quando inizia la fotosintesi clorofilliana aumentano anche le doti di movimento del pokémon (Clorofilla).

Un Eevee che vive in climi freddi, come ghiacciai o calotte polari, evolverà in Glaceon. L’evoluzione può essere accelerata mediante l’esposizione ad una formazione rocciosa nota come Roccia Ghiaccio, presente in varie parti del mondo (vedi Distribuzione) oppure tramite le radiazioni di un minerale noto come Pietragelo di Galar (differente da minerali analoghi presenti in altre regioni, probabilmente perché ricavati proprio da una antica Roccia Ghiaccio disgregata).
Glaceon è tra le evoluzioni di Eevee più singolari che esistano; questo pokémon, che colma i suoi buchi genetici con gli stimoli ricevuti dal freddo, riesce a entrare in dei veri e propri stati comatosi coscienti! Il suo sistema nervoso periferico e parte del sistema nervoso centrale possono difatti essere disabilitati completamente, facendo rimanere attive solo le funzioni realmente vitali come il circolo del sangue, il funzionamento di un emisfero encefalico con la connessione al nervo ottico e parte della respirazione. Così facendo la temperatura di Glaceon, combinata alla rigidità dell’ambiente nel quale vive, scende fino a picchi di -60 °C senza che il pokémon subisca danni di alcun tipo. Gli stati comatosi possono durate da pochi secondi a un ora, in base alle esigenze del pokémon.
Grazie a questa peculiarità insomma Glaceon può congelare la sua pelliccia per poi riprendere le normali funzioni di movimento ed espellere i suoi peli ghiacciati (Geloscheggia). In alternativa può congelare i liquidi interni per poi risputarli sotto forma di piccoli cristalli di ghiaccio che nel complesso possono apparire come vere e proprie folate (Ventogelato, Bora, Grandine) o anche solo attaccare con una morsa fredda e lancinante (Gelodenti). Le folate glaciali rilasciate dal pokémon possono anche sortire un effetto simile alla Liofilizzazione, processo che utilizza le basse temperature per l’eliminazione di acqua dalla materia organica. Per finire i Glaceon più esperti possono creare delle barriere di ghiaccio che espellono dai pori di ogni parte del corpo (Specchiovelo).
La mossa Barriera (utilizzata in maniera analoga a Specchiovelo) è stata osservata in molti esemplari. Tuttavia la classificazione come reale “mossa” di questo attacco è tuttora dibattuta tra gli scienziati.
La maggior parte dei Glaceon in natura si trova a proprio agio durante le tempeste di neve, in quanto il loro corpo si è adattato proprio per resistere a tali condizioni e i loro occhi sono coperti da una patina che permette loro di vedere al meglio anche quando la folata è molto intensa; per questo è difficile colpirli in queste condizioni (Mantelneve). Alcuni esemplari allevati in cattività invece hanno sviluppano in seguito ad allenamenti mirati la capacità di trarre un vero e proprio vantaggio fisiologico dalle condizioni atmosferiche avverse: sotto la neve o la grandine entrano dapprima in uno stadio comatoso che abbassa la temperatura corporea allo stremo e in seguito espellono cristalli di ghiaccio dai pori del corpo in modo simile a Specchiovelo. I cristalli vanno a mischiarsi con la grandine presente nell’atmosfera e Glaceon, tornato in stato comatoso, lascia che questi si posino sul suo corpo con i pori dilatati. Aumentando la temperatura in seguito al riavvio delle funzioni vitali i Glaceon posseggono circa il doppio dei liquidi corporei che avevano in partenza (Corpogelo).

Un Eevee che sviluppa un forte legame con il suo allenatore e che riesce a dimostrarsi affettuoso e tenero mediante le mosse Fascino o Occhioni Teneri evolverà in Sylveon.
Questa strana evoluzione, scoperta da poco, avviene quando Eevee colma i suoi buchi genetici con agenti chimici prodotti dalla creatura stessa. Il corpo di Sylveon è ricoperto da Energia Lunare, ma al contrario di Umbreon questa non è circoscritta ad alcune sezioni pelo ma costituisce una vera e propria patina che rende immune il pokémon alle mosse di tipo Drago. Grazie a essa inoltre Sylveon può facilmente usare le mosse Forza Lunare e Campo Nebbioso oltre che Schermoluce (innalzando una barriera di Energia Lunare). Parzialmente basate sull’utilizzo di Energia Lunare sono anche le mosse Incantavoce e Assorbibacio
I Sylveon sviluppano delle escrescenze di derma simili a fiocchi, normalmente definite come “Antenne”. Le Antenne sono organi particolari, pieni di recettori, termo-stimolatori, ghiandole adibite alla produzioni di agenti chimici, ecc. Fungono insomma come dei veri e propri organi di senso aggiuntivi; come detto inoltre possiedono ghiandole che producono sostanze chimiche rilassanti che spesso assopiscono gli animi troppo bollenti. Entrando in sintonia con il nemico proprio grazie a questi feromoni Sylveon riesce a usare le mosse Baratto e Psicamisù.
Un tempo si attribuiva a Sylveon anche la possibilità di apprendere naturalmente Vento di Fata manipolando l’Energia Lunare. Tuttavia sembra che ciò non sia davvero possibile: Incantavoce è una denominazione più propria da attribuire all’attacco del pokémon.
Grazie alle sostanze rilasciate dalle Antenne la maggior parte dei Sylveon riescono a infatuare un avversario di sesso opposto al contatto fisico (Incantevole). Alcuni esemplari nati in cattività tuttavia risultano meno bravi nel padroneggiare questi agenti chimici. In compenso riescono a manovrare meglio l’Energia Lunare in seguito a intensi allenamenti mirati, adoperandola anche in mosse come Azione, Attacco Rapido, Riduttore, Sdoppiatore, Supplica, Comete e Ultimascelta (Pellefolletto).

Eevee può apprendere la speciale mossa Potenziamento Eevolutivo tramite l'accumulo di radiazioni emanate da un particolare Cristallo Z, l'Eevium Z. Grazie a questa peculiarità il genoma di Eevee viene riempito con caratteristiche complementari di ogni sua possibile evoluzione. In questo processo l’aspetto esteriore del pokémon non cambia (in quanto il genoma viene completato annullando i caratteri dominanti che causano l'alterazione del fenotipo) ma a Eevee viene conferita una forza, una resistenza e un'agilità fuori dal comune.

Una rarissima variante di Eevee presenta il pelo di un colore argenteo anziché marrone. Probabilmente ciò è dovuto a un errore del codice genetico, che risulta vuoto in più punti del normale.
Anche con l’evoluzione il difetto cromatico persiste: Vaporeon ha le pseudo-squame di un colore tendente al viola, Jolteon ed Espeon hanno il pelo di varie sfumature di verde, Umbreon ha il pelo impregnato di Energia Lunare di colore blu anziché giallo, Sylveon ha una colorazione tendente all’azzurro. Flareon, Leafeon e Glaceon invece riescono ad aggirare il problema, presentando un colore del pelo solo leggermente più sbiadito.

Per quanto concerne la lotta Eevee non è molto portato e viene spesso sconfitto da avversari più forti. Le sue evoluzioni tuttavia possono risultare molto pericolose.
I Vaporeon possiedono un eccellente attacco speciale e una discreta difesa speciale, pur non essendo molto veloci o resistenti fisicamente.
I Jolteon al contrario sono tra i pokémon più veloci che esistano e dispongono di un elevatissimo attacco speciale, rendendoli perfetti in un ruolo offensivo.
I Flareon sono più bilanciati, con un’incredibile difesa speciale, un ottimo attacco fisico un discreto attacco speciale.
Gli Espeon sono molto veloci e forti in attacco speciale, disponendo inoltre di un’ottima difesa speciale.
Gli Umbreon sono molto resistenti e posseggono entrambe le difese elevate, ma non sono molto forti in attacco.
I Leafeon sono padroni della fisicità, disponendo di ottimi attacco e difesa, ma peccano dal punto di vista speciale.
I Glaceon forse sono tra le evoluzioni di Eevee più bilanciate: eccellenti difesa fisica e attacco speciale, ottima difesa speciale e velocità discreta.
I Sylveon infine preferiscono non lottare, ma nel caso fossero costretti dispongono di un incredibile attacco speciale e di una difesa speciale eccellente.

Gigamax

1582812118716.png


Il Dynamax è un processo che permette a un qualsiasi pokémon, in corrispondenza di un particolare punto energetico e di una Desiostella che funga da canalizzatore, di aumentare esponenzialmente le proprie dimensioni, la propria resistenza e la potenza dei propri attacchi.
Le dimensioni del pokémon in realtà non aumentano davvero: attorno a esso si crea un’enorme proiezione energetica che assume la forma della creatura stessa. Il corpo composto da questa misteriosa energia non è propriamente fisico ma il campo di forze che ne scaturisce fa sì che questo possa interagire con l’ambiente circostante.
Alcuni individui appartenenti a un ristretto insieme di specie sono disposti di un complesso di geni denominato Fattore Gigamax, risvegliato tramite la prolungata esposizione a un punto energetico o l'assimilazione di specifici promotori presenti nella Zuppamax: questo permette al pokémon di usufruire del Gigamax, una forma potenziata del Dynamax che crea una proiezione dall’aspetto differente e permette l’utilizzo di una mossa peculiare.
L’energia che ricopre Eevee Gigamax dà l’impressione che la pelliccia del pokémon si gonfi a dismisura. Gli avversari restano spesso intrappolati nella voluminosa massa di peluria: l’energia di cui essa è costituita produce sul malcapitato pesanti effetti psicotropi che vanno dalla sensazione di dolore all’infatuazione. Su questo principio si basa la mossa peculiare Gigabbraccio.
Il Gigamax inoltre influisce negativamente sulla psiche di Eevee: il cervello del pokémon non è in grado di sopportare l’energia della trasformazione ed entra perciò in uno stato di trance. Non sono rari i casi di allenatori rimasti uccisi sotto il peso della creatura, gettatasi su di loro con l’intento di giocare.
Il genoma di questi Eevee è estremamente più stabile rispetto a quello di un esemplare comune. Le parti mancanti di DNA sono occupate infatti dal Fattore Gigamax. Come conseguenza della loro stabilità gli Eevee in grado di effettuare il Gigamax non sono in grado di evolversi.
In questa forma Eevee può superare i 18.0 m di altezza mentre il peso (trattandosi solo di una proiezione energetica) rimane invariato.

Eevee compagno

1582812156061.png


Gli Eevee compagno sono una rarissima variante di Eevee della regione di Kanto. Nati a causa di una lievissima mutazione genetica casuale, sono oggi allevati in alcuni centri di ricerca che ne studiano le peculiarità.
Il genoma di questi Eevee è fino a 800 volte più stabile rispetto a quello di un esemplare comune. Le parti mancanti di DNA sono occupate da varie sequenze geniche che conferiscono loro alcune particolarità legate alle Eevoluzioni tradizionali. Come conseguenza della loro stabilità infatti gli Eevee compagno non sono in grado di evolversi.
Il tratto genico normalmente responsabile dell’evoluzione in Vaporeon rende possibile l’immagazzinamento di piccole quantità d’acqua nello stomaco, rigettate tramite la mossa Bollaslurp.
Il tratto genico normalmente responsabile dell’evoluzione in Jolteon rende possibile il rilascio di energia elettrostatica accumulata nella pelliccia tramite la mossa Elettrozap.
Il tratto genico normalmente responsabile dell’evoluzione in Flareon rende possibile l’aumento temporaneo della temperatura corporea, il che trasforma gli attacchi fisici nella mossa Fiammabam.
Il tratto genico normalmente responsabile dell’evoluzione in Espeon rende possibile l’utilizzo di un lieve “effetto corona” grazie a dei cristalli di plasma microscopici nascosti sotto le orecchie. Ciò permette di attaccare offensivamente e allo stesso tempo creare barriere con la mossa Auraswoosh.
Il tratto genico normalmente responsabile dell’evoluzione in Umbreon rende possibile una lieve manipolazione dell’Energia Lunare tramite dei microscopici canalizzatori nascosti sotto le orecchie. Ciò permette di attaccare offensivamente e allo stesso tempo creare barriere con la mossa Zona Buiabuia.
Il tratto genico normalmente responsabile dell’evoluzione in Leafeon rende possibile l’utilizzo e la stimolazione di semi raccolti nella pelliccia. A contatto con i liquidi corporei del pokémon questi si sviluppano molto rapidamente e dalla pianta che nasce altri semi vengono rilasciati sul nemico. Con un effetto simile a Parassiseme, questo permette l’utilizzo della mossa Bombafrush.
Il tratto genico normalmente responsabile dell’evoluzione in Glaceon rende possibile l’abbassamento temporaneo della temperatura corporea e il conseguente rilascio di una nube fredda e scura dalla bocca tramite la mossa Scricchiagelo.
Il tratto genico normalmente responsabile dell’evoluzione in Sylveon permette l’emanazione di polveri e fragranze che rilassano il nemico tramite la mossa Sbrilluccibufera. Nonostante sia classificata come mossa Folletto non sembra avere molto in comune con Sylveon: alcuni scienziati ipotizzano che possa trattarsi di un indizio di una eventuale nona evoluzione di Eevee di tipo Coleottero o Veleno. Queste teorie in ogni caso non hanno trovato a oggi alcun riscontro.
Gli Eevee compagno presentano un lieve dimorfismo sessuale: la femmina ha infatti sulla coda un motivo più morbido e che ricorda un cuore.
Ultimamente in rete circola molto una teoria del complotto secondo cui la mutazione alla base degli Eevee compagno non sia casuale ma indotta artificialmente. C’è chi giura infatti di essere entrato in contatto con un Eevee in grado di completare il suo genoma e successivamente di farlo regredire, con la conseguenza di poter evolvere e de-evolvere a piacimento. Secondo i sostenitori di questa teoria quell’Eevee sarebbe uno dei tanti esperimenti che avrebbero poi portato alla creazione degli Eevee compagno. C’è anche chi sostiene che l’organizzazione criminale nota come Team Rocket abbia finanziato il progetto. In ogni caso la comunità scientifica tende a rigettare tali posizioni, giudicate prive di fondamento.

Tassonomia

Eevee, Vaporeon, Jolteon, Flareon, Espeon, Umbreon, Leafeon, Glaceon e Sylveon sono mammiferi appartenenti all’ordine Carnivora, alla famiglia Canidae a la genere Ives. Nonostante ciò alcune evoluzioni come Vaporeon ed Espeon presentano caratteri di altre famiglie; ciò è dovuto al fatto che Eevee cambia il suo DNA in base all’habitat in cui vive e per questo è possibile ci siano discrepanze morfologiche.

Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Carnivora
Famiglia Canidae
Genere Ives
Specie
  • Ives decursus [Eevee]
  • Ives bullae [Vaporeon]
  • Ives illustris [Jolteon]
  • Ives ardoris [Flareon]
  • Ives solis [Espeon]
  • Ives lumenlunaris [Umbreon]
  • Ives superbus [Leafeon]
  • Ives nivigelidus [Glaceon]
  • Ives vinculum [Sylveon]
Sottospecie
  • I. decursus decursus [Eevee comune]
  • I. decursus gigas [Eevee Gigamax]
  • I. decursus sodalis [Eevee compagno]

Riproduzione

Eevee, Vaporeon, Jolteon, Flareon, Espeon, Umbreon, Leafeon, Glaceon e Sylveon appartengono al gruppo uova Campo e i loro embrioni impiegano circa 36 cicli per lo sviluppo.
Nonostante la riproduzione sia una prerogativa delle sue evoluzioni Eevee ha già raggiunto la maturità sessuale e non è raro che si accoppi in questo stadio.
In natura la riproduzione è possibile, oltre che con esemplari della stessa specie, con tutti i vari canidi: Vulpix, Ninetales, Growlithe, Arcanine, Snubbull, Granbull, Houndour, Houndoom, Elektrike, Manectric, Absol, Lucario, Lillipup, Herdier, Stoutland, Zorua, Zoroark, Fennekin, Braixen, Delphox, Furfrou, Rockruff, Lycanroc, Nickit, Thievul, Yamper e Boltund.
In realtà c’è chi crede che la riproduzione sia possibile anche con gli altri membri dell’ordine Carnivora, che è possibile suddividere come segue:
  • Ursidi: Teddiursa, Ursaring, Cubchoo, Beartic, Pancham, Pangoro
  • Ailuridi: Spinda, Stufful, Bewear
  • Mustelidi: Cyndaquil, Quilava, Typhlosion, Sentret, Furret, Sneasel, Zigzagoon, Linoone, Buizel, Floatzel, Weavile, Oshawott, Dewott, Samurott, Obstagoon
  • Moffette: Stunky, Skuntank
  • Pinnipedi: Seel, Dewgong, Spheal, Sealeo, Walrein, Popplio, Brionne, Primarina
E geneticamente più distanti anche:
  • Felidi: Meowth, Persian, Skitty, Delcatty, Shinx, Luxio, Luxray, Glameow, Purugly, Purrloin, Liepard, Mienfoo, Mienshao, Litleo, Pyroar, Espurr, Meowstic, Litten, Torracat, Incineroar, Perrserker
  • Manguste: Zangoose, Yungoos, Gumshoos
  • Iene: Poochyena, Mightyena
Per gli altri membri del gruppo sono necessari trapianti di cellule riproduttive e potrebbero esserci complicanze con Seedot, Nuzleaf e Shiftry.
In natura gli Eevee nascono con la frequenza di una femmina ogni sette maschi. Ciò è probabilmente dovuto a una mutazione genetica che rende squilibrati in favore dei maschi i fattori cromosomici che determinano il sesso del nascituro.

Comportamento

Gli Eevee sono pokémon ingenui, giocosi e amichevoli, spesso infantili. Per questo vengono talvolta assegnati come primo pokémon agli allenatori in erba.
I Vaporeon sono pokémon mansueti e docili. Anche se si possono immergere a piacimento preferiscono vivere sulle coste e osservare l’oceano dalla terraferma.
I Jolteon sono pokémon irascibili e violenti; in seguito ai loro frequenti sbalzi d’umore si caricano di elettricità pronti a fiondarsi sul nemico, rizzando il pelo spinoso.
I Flareon sono pokémon piuttosto calmi; arruffano il loro pelo quando non sopportano più la loro elevata temperatura corporea.
Espeon è un pokémon leale verso qualsiasi allenatore che ritenga degno; analizzando le correnti d’aria con il suo pelo simile al velluto riesce a presagire i pericoli e a proteggere chi gli sta a cuore.
Gli Umbreon sono pokémon mistici e furtivi; utilizzano le loro capacità velenose solamente quando sono particolarmente nervosi, divenendo aggressivi. I loro segni gialli quando brillano nell’oscurità trasmettono uno strano senso di inquietudine.
I Leafeon sono pokémon pacifici e rispettosi della natura; difatti, rifiutano di lottare se non davvero necessario. Durante le belle giornate si sdraiano al sole per effettuare la fotosintesi, producendo aria pulita.
Le abitudini di Glaceon non sono ben chiare; è probabile che sia un pokémon abbastanza vigile, seppur non particolarmente aggressivo.
I Sylveon sono pokémon particolarmente pacifici; odiano i conflitti e fanno di tutto perché cessino. Se si affezionano al loro allenatore sarebbero disposti a donargli la vita, accompagnandolo ovunque fino alla fine.

Dieta

Gli Eevee sono pokémon onnivori. Mangiano piccoli pokémon uccello come Pidove o Fletchling e varie bacche, tra cui Bacca Amara e Baccahaban. La dieta delle sue evoluzioni è pressoché simile a quella dello stadio base anche se ci sono differenze dovute all’habitat nel quale vivono.
I Vaporeon ad esempio prediligono mangiare pokémon pesce come Magikarp o Finneon; attendono pazientemente la preda mimetizzandosi con l'acqua per poi azzannarla con movimenti fulminei.
I Jolteon e gli Umbreon sono quasi prevalentemente carnivori e sono alla loro portata anche uccelli più grossi come Staravia o Spearow; gli Umbreon in genere si nascondono nell'oscurità per poi attaccare la preda alla gola, uccidendola per soffocamento.
Gli Espeon mangiano molto di meno in quanto la sola luce del sole basta a rinvigorirli, pur adorando carne e pesce.
I Glaceon attirano la preda con meravigliosi cristalli di ghiaccio per attaccarla brutalmente con degli spuntoni. Sono prevalentemente carnivori.
I Flareon e i Sylveon sono onnivori e questi ultimi non gradiscono molto la carne e preferiscono invece un sostanzioso pasto a base di bacche (anche se in casi di necessità possono ricorrere alle loro Antenne per calmare la preda per poi ucciderla e divorarla); il primo invece abbrustolisce il cibo, sia esso un piccolo pokémon o una bacca, per renderlo più piacevole al gusto.
I Leafeon invece costituiscono un’eccezione in quanto la loro unica fonte di sostentamento è la luce solare da cui traggono nutrimento tramite fotosintesi.
Per quanto riguarda la catena alimentare le evoluzioni di Eevee non hanno predatori naturali mentre il pokémon allo stadio base talvolta è cacciato da grossi rapaci come Pidgeot o Braviary. I Vaporeon possono essere cacciati da grandi pokémon acquatici come Gyarados ma la loro capacità di confondersi con l’acqua li rende prede piuttosto sfuggenti.

Distribuzione

Gli Eevee pur essendo pokémon molto rari non hanno un habitat favorito, in quanto possono adattarsi a qualsiasi ambiente. Probabilmente originari di Kanto (Percorso 17), sono stati visti anche a Johto, Hoenn (Percorso 116), Sinnoh (Giardino Trofeo), Unima (Giardino Austropoli), Kalos (Percorso 10), Alola (Percorso 4, 6) e Galar (Percorso 4).
Alcuni esemplari sono stati trovati ad Almia (Portena) e a Oblivia (Antico Maniero). Un famoso allenatore di Auros ha inoltre iniziato il suo viaggio con un Eevee proveniente da un'altra regione. Anticamente erano presenti in abbondanza in tutti i regni di Ransei.
Le evoluzioni di Eevee sono ancora più rare della forma base. Vaporeon è stato avvistato a Kanto, Fiore (Tempio di Fiore), Almia (Castello di Almia, Palazzo Altru) e Oblivia (Rovine del Canale).
Jolteon è stato avvistato a Kanto, Fiore (Tempio di Fiore), Almia (Deserto di Haruba) e Oblivia (Torre Radio).
Flareon è stato avvistato a Kanto, Fiore (Tempio di Fiore), Almia (Grotta Vulcanica) e Oblivia (Vulcano Fabulonia).
Espeon è stato avvistato a Johto, Alola (Percorso 4, 6), Fiore (Tempio di Fiore), Almia (Tempio Hippowdon) e Oblivia (Antico Maniero).
Umbreon è stato avvistato a Johto, Alola (Percorso 4, 6), Fiore (Tempio di Fiore), Almia (Rovine Cromane) e Oblivia (Rovine di Oblivia).
Leafeon è stato avvistato a Sinnoh, Almia (Foresta di Vien) e Oblivia (Roccaforte) e le sue condizioni evolutive sono presenti nel Bosco Evopoli di Sinnoh, nel Bosco Petalo di Hoenn, nel Bosco Girandola di Unima, nel Bosco Passoperso di Kalos e nella Giungla Ombrosa di Alola.
Glaceon è stato avvistato a Sinnoh, Galar (Lago Dragofuria), Almia (Lago Ghiacciato) e Oblivia (Monte Sorbetto) e le sue condizioni evolutive sono presenti nel Percorso 217 di Sinnoh, nella Stanza Ghiacciata di Hoenn, nel Monte Vite di Unima, nella Caverna Gelata di Kalos e nel Monte Lanakila di Alola.
I Sylveon sono praticamente assenti in natura in quanto la loro evoluzione è una conseguenza del legame affettivo tra il pokémon e l’allenatore; nonostante ciò, talvolta è possibile osservare qualche esemplare a Kalos.

Etimologia

La specie Ives decursus viene chiamata Eevee, dal galariano “evolution” (evoluzione), nelle regioni di Unima, Alola, Galar, Auros e Guyana e nelle città autonome di Pokétopia e Ryme City.
Nelle regioni di Kanto, Settipelago, Johto, Hoenn, Sinnoh, Fiore, Almia, Oblivia e Ransei il pokémon è invece conosciuto come Eievui, storpiatura in kantoniano del nome galariano. A Kalos e a Carmonte il suo nome è Evoli, dal galariano “evolution” e il suffisso “-li” (tipico della famiglia evolutiva in queste regioni). Nella regione di Ferrum è noto come Ibeui, storpiatura nella lingua locale del nome kantoniano.
In altre parti del mondo è in uso la denominazione Yībù.

La specie Ives bullae viene chiamata Vaporeon, dal galariano “vapor” (vapore) e “eon” (eone), nelle regioni di Unima, Alola, Galar, Auros e Guyana e nelle città autonome di Pokétopia e Ryme City.
Nelle regioni di Kanto, Settipelago, Johto, Hoenn, Sinnoh, Fiore, Almia, Oblivia e Ransei il pokémon è invece conosciuto come Showers, dal galariano “rain showers” (acquazzone). A Kalos e a Carmonte il suo nome è Aquali, da “aqua” (che in una lingua antica ha il significato di acqua) e il suffisso “-li”. Nella regione di Ferrum è noto come Syamideu, storpiatura nella lingua locale del galariano “rain showers” e “mermaid” (sirena).
In altre parti del mondo sono in uso le denominazioni Aquana e Shuǐjīnglíng.

La specie Ives illustris viene chiamata Jolteon, dal galariano “jolt” (scossa) e “eon”, nelle regioni di Unima, Alola, Galar, Auros e Guyana e nelle città autonome di Pokétopia e Ryme City.
Nelle regioni di Kanto, Settipelago, Johto, Hoenn, Sinnoh, Fiore, Almia, Oblivia e Ransei il pokémon è invece conosciuto come Thunders, che in galariano significa “tuoni”. A Kalos e a Carmonte il suo nome è Voltali, dal galariano “volt” (appunto, volt) e il suffisso “-li”. Nella regione di Ferrum è noto come Jyupisseonda, storpiatura nella lingua locale del galariano “Jupiter” (Giove) e “thunder” (tuono).
In altre parti del mondo sono in uso le denominazioni Blitza e Léijīnglíng.

La specie Ives ardoris viene chiamata Flareon, dal galariano “flare” (fiammata) e “eon”, nelle regioni di Unima, Alola, Galar, Auros e Guyana e nelle città autonome di Pokétopia e Ryme City.
Nelle regioni di Kanto, Settipelago, Johto, Hoenn, Sinnoh, Fiore, Almia, Oblivia e Ransei il pokémon è invece conosciuto come Booster, che in galariano significa “acceleratore”. A Kalos e a Carmonte il suo nome è Pyroli, da “pyro” (che in una lingua antica ha il significato di fuoco) e il suffisso “-li”. Nella regione di Ferrum è noto come Booseuta, storpiatura nella lingua locale del nome kantoniano.
In altre parti del mondo sono in uso le denominazioni Flamara e Huǒjīnglíng.

La specie Ives solis viene chiamata Espeon, dal galariano “ESP” (esperienza extrasensoriale) e “eon”, nelle regioni di Unima, Alola, Galar, Auros e Guyana e nelle città autonome di Pokétopia e Ryme City.
Nelle regioni di Kanto, Settipelago, Johto, Hoenn, Sinnoh, Fiore, Almia, Oblivia e Ransei il pokémon è invece conosciuto come Eifie, che dal kantoniano può essere tradotto come “simile a persona dotata di poteri extrasensoriali”. A Kalos e a Carmonte il suo nome è Mentali, dal kalosiano “mental” (psichico) e il suffisso “-li”. Nella regione di Ferrum è noto come Ebeui, storpiatura nella lingua locale del nome kantoniano.
In altre parti del mondo sono in uso le denominazioni Psiana e Tàiyángjīnglíng.

La specie Ives lumenlunaris viene chiamata Umbreon, da “umbra” (che in una lingua antica ha il significato di ombra) e il galariano “eon”, nelle regioni di Unima, Alola, Galar, Auros e Guyana e nelle città autonome di Pokétopia e Ryme City.
Nelle regioni di Kanto, Settipelago, Johto, Hoenn, Sinnoh, Fiore, Almia, Oblivia e Ransei il pokémon è invece conosciuto come Blacky, dal galariano “black” (nero) e “lucky” (fortunato). A Kalos e a Carmonte il suo nome è Noctali, dal kalosiano “nocturne” (notturno) e il suffisso “-li”. Nella regione di Ferrum è noto come Beullaeki, storpiatura nella lingua locale del nome kantoniano.
In altre parti del mondo sono in uso le denominazioni Nachtara e Yuèjīnglíng.

La specie Ives superbus viene chiamata Leafeon, dal galariano “leaf” (foglia) e “eon”, nelle regioni di Unima, Alola, Galar, Auros e Guyana e nelle città autonome di Pokétopia e Ryme City.
Nelle regioni di Kanto, Settipelago, Johto, Hoenn, Sinnoh, Fiore, Almia, Oblivia, Ransei e Ferrum il pokémon è invece conosciuto come Leafia, dal galariano “leaf”. A Kalos e a Carmonte il suo nome è Phyllali, da “phylla” (che in una lingua antica ha il significato di foglia) e il suffisso “-li”.
In altre parti del mondo sono in uso le denominazioni Folipurba e Yèjīnglíng.

La specie Ives nivigelidus viene chiamata Glaceon, dal galariano “glace” (ghiacciato) e “eon”, nelle regioni di Unima, Alola, Galar, Auros e Guyana e nelle città autonome di Pokétopia e Ryme City.
Nelle regioni di Kanto, Settipelago, Johto, Hoenn, Sinnoh, Fiore, Almia, Oblivia, Ransei e Ferrum il pokémon è invece conosciuto come Glacia, dal kalosiano “glace” (ghiaccio). A Kalos e a Carmonte il suo nome è Givrali, dal kalosiano “givré” (ghiacciato) e il suffisso “-li”.
In altre parti del mondo sono in uso le denominazioni Glaziola e Bīngjīnglíng.

La specie Ives vinculum viene chiamata Sylveon, dal galariano “sylvan” (silvano) e “eon”, nelle regioni di Unima, Alola, Galar, Auros e Guyana e nelle città autonome di Pokétopia e Ryme City.
Nelle regioni di Kanto, Settipelago, Johto, Hoenn, Sinnoh, Fiore, Almia, Oblivia e Ransei il pokémon è invece conosciuto come Nymphia, dal galariano “nymph” (ninfa). A Kalos e a Carmonte il suo nome è Nymphali, dal galariano “nymph” e il suffisso “-li”. Nella regione di Ferrum è noto come Nimpia, storpiatura nella lingua locale del nome kantoniano.
In altre parti del mondo sono in uso le denominazioni Feelinara e Xiānzǐjīnglíng.

Nulla cultura di massa

Eevee, a causa della vasta gamma di evoluzioni (le quali sono note con il nome popolare di Eeveeluzioni), è diventato un pokémon molto popolare tra le nuove generazioni.
Lui e le sue evoluzioni hanno un posto speciale nelle tradizioni di Amarantopoli, a Johto, dove prendono parte a balli popolari. Anticamente ha anche ispirato in parte la leggenda del Tanuki, che si diceva essere in grado di cambiare forma a piacimento.
La coda di Vaporeon ha ispirato il mito delle Sirene e del Telchini, antico mostro mitologico dell’Europa dell’est.
Jolteon è raffigurato in una nota forma popolare di Johto come Raiju, dio del fulmine dalle sembianze di un gatto.
Espeon ha dato origine a innumerevoli credenze e raffigurazioni mitiche in tutto il mondo: dal Nekomata e il Bakeneko asiatici fino Carbuncle sudamericano.
Umbreon ha un ruolo centrale nella mitologia di alcune antichissime popolazioni africane oramai decadute, dove prendeva il nome di Basat o Anubis. Secondo una leggenda di Johto, inoltre, il suo passaggio porta grande fortuna.
Leafeon è l’Eevoluzione più popolare a Galar. La fragranza emanata dalle sue foglie è alla base di numerosi estratti e profumi molto apprezzati nella regione.
I Glaceon sono stati utilizzati in alcune competizioni sportive ufficiali per creare neve artificiale da utilizzare per piste da sci o di altri sport invernali.
Sylveon ha ispirato il mito delle Silfidi, mostri mitologici dell’Europa dell’est dalle fattezze femminili. Nella regione di Galar una favola popolare ha per protagonista un Sylveon che sconfisse un potente pokémon Drago. Le sue Antenne hanno inoltre contribuito nella creazione di vari accessori.
 
Ultima modifica:

MagoscuroFil

Non ho voglia di pensare a un nome migliore!
Molto bello e completo, solo che non trovo appropriato inserire tutte le Eevoluzioni nella sezione Kanto, essendo originarie di essa solo Jolteon, Flareon e Vaporeon (più Eevee ovviamente).
 

Hero of Sky

Wake up Link, open your eyes
In realtà questo non è mai stato scritto da nessuna parte. Se un Pokèmon viene introdotto in un determinato gioco, non è necessariamente originario della regione di quel gioco. Exeggutor, Yungoos, ma anche lo stesso Murkrow che nonostante compaia per la prima volta in oro e argento si trova solo a Kanto
 

BlazePower

"È dell'artista il fin la maraviglia"
Che pazienza, signore e signori!

Ultimamente in rete circola molto una teoria del complotto secondo cui la mutazione alla base degli Eevee compagno non sia casuale ma indotta artificialmente. C’è chi giura infatti di essere entrato in contatto con un Eevee in grado di completare il suo genoma e successivamente di farlo regredire, con la conseguenza di poter evolvere e de-evolvere a piacimento. Secondo i sostenitori di questa teoria quell’Eevee sarebbe uno dei tanti esperimenti che avrebbero poi portato alla creazione degli Eevee compagno. C’è anche chi sostiene che l’organizzazione criminale nota come Team Rocket abbia finanziato il progetto. In ogni caso la comunità scientifica tende a rigettare tali posizioni, giudicate prive di fondamento.
Sei un genio ahahahahahah! W Pokémon Adventures
 
Secondo Wiki è al contrario: è più alto l'attacco fisico che speciale.

Comunque bel lavoro 👍
Corretto!

Molto bello e completo, solo che non trovo appropriato inserire tutte le Eevoluzioni nella sezione Kanto, essendo originarie di essa solo Jolteon, Flareon e Vaporeon (più Eevee ovviamente).
Sì, oltre quello che dice Hero che è comunque giusto, la divisione nel post principale per generazioni è più un mio metodo per tenere in ordine i vari link che una lista accurata per regioni d'origine. Visto che analizzo la famiglia evolutiva e non i singoli pokémon mi sembrava inutile mettere otto link uguali per incastrare le generazioni.

Btw, nuova roba arriverà nei prossimi giorni. Stay tuned.
 
Top Bottom