Piccola riflessione sul GCC in generale

#1
Ciao a tutti, sto muovendo da pochi giorni i primi passi nel gcc pokemon, principalmente sull'online dove ho più carte, perchè in real life la mia collezione è veramente scarsa (qualche anno fa ho venduto senza pensarci tutte le carte della prima edizione che avevo... sigh). Essendo un neofita spero che nessuno prenda quello che dico come un'offesa al gcc che invece mi piace molto e ci sono andato sotto di brutto. Giocando online mi sono accorto che una grande fetta dei giocatori gioca mazzi standardizzati. Che ne so, i primi che mi vengono in mente: darkrai yveltal, marcia notturna, blastoise e diluvio, yanmega e le 4 carte... Insomma fate conto che su 100 partite mi è capitato di vedere a malapena 10 mazzi diversi. Io giocando da poco ho carte scrausissime... Ho fatto un mazzo acqua arrangiandomi con quello che avevo, nessuna ex, pokemon che non giocherebbe neanche mia nonna in cariola (solo quelli ho), eppure ho cercato di ragionare, bilanciare, collegare... Un buon 70% di vittorie le porto a casa e soprattutto mi diverto a fare strategie e modificare il mazzo se vedo che non funziona o se mi arrivano nuove carte buone... Per questo mi sono chiesto... Va bene che i mazzi standard sono standard perchè sono forti, ma che gusto c'è a giocarli se ce li hanno tutti? Cercate di essere originali :)
 
#2
Ciao a tutti, sto muovendo da pochi giorni i primi passi nel gcc pokemon, principalmente sull'online dove ho più carte, perchè in real life la mia collezione è veramente scarsa (qualche anno fa ho venduto senza pensarci tutte le carte della prima edizione che avevo... sigh). Essendo un neofita spero che nessuno prenda quello che dico come un'offesa al gcc che invece mi piace molto e ci sono andato sotto di brutto. Giocando online mi sono accorto che una grande fetta dei giocatori gioca mazzi standardizzati. Che ne so, i primi che mi vengono in mente: darkrai yveltal, marcia notturna, blastoise e diluvio, yanmega e le 4 carte... Insomma fate conto che su 100 partite mi è capitato di vedere a malapena 10 mazzi diversi. Io giocando da poco ho carte scrausissime... Ho fatto un mazzo acqua arrangiandomi con quello che avevo, nessuna ex, pokemon che non giocherebbe neanche mia nonna in cariola (solo quelli ho), eppure ho cercato di ragionare, bilanciare, collegare... Un buon 70% di vittorie le porto a casa e soprattutto mi diverto a fare strategie e modificare il mazzo se vedo che non funziona o se mi arrivano nuove carte buone... Per questo mi sono chiesto... Va bene che i mazzi standard sono standard perchè sono forti, ma che gusto c'è a giocarli se ce li hanno tutti? Cercate di essere originali :)
Anche in real è cosi e io ho partecipato ai vari tornei, leghe e nazionale italiano. Perchè alla fine vincere è anche divertimento. 
 

XMandri

back from hell
#3
"giocare il mazzo originale" è un divertimento a breve termine
molti giocatori alla fine vivono il gioco come un modo per misurare le proprie abilità contro quelle degli altri - cioè competere
e competere significa generalmente utilizzare ciò che sappiamo essere superiore invece di puntare all'essere "originali" - a meno che essere originali non comporti un vantaggio per il giocatore (vedi rogue deck, ecc)
 
#4
Tralasciando sul fatto che vedere dieci mazzi in cento partite significa che il giocatore medio è perlomeno un enorme bimbominchia, io cerco sempre di fare mazzi forti e origininali. Ci provo e a volte ci riesco, basti vedere un caso su tutti il mio vecchio Keldeo che mi ha portato fino alla mia prima Top (una Top 16 al Supernova Blast, successivamente con un altro mazzo ho fatto Top 4 ad una specie di cittadino) pur avendo VENTOTTO energie. Da qualche parte su Internet è possibile che si riesca a trovare ancora la decklist completa, comunque il mio mazzo ha ispirato giocatori in buona parte d'Italia e uno con un Keldeo come il mio ci ha anche vinto un cittadino.

Beninteso, riuscire a fare cose del genere è difficilissimo, ti capita ad occhio molto grossomodo una volta ogni 50 mazzi insoliti, però se ti impegni proprio al massimo dopo gli altri 49 quello dopo è quello buono.
 
Ultima modifica da un moderatore:
#5
Cosa che purtroppo succede in quasi tutti i giochi di carte del genere. Si punta ad ottimizzare le carte che ci sono per i vari archetipi, per poi adattarsi un minimo in base ai mazzi del momento, o creando proprio mazzi anti tier.

Quando giocavo online preferivo fare solo prefatti, mi ero comprato 4/5 mazzi in più e me la giocavo così, più si andava avanti e più variava, o beccavi comunque più varietà rispetto ai mazzi standard.
 
Top Bottom