Giapponesi, sessualità e pedopornografia (?)

Zax

not Strax
#1
http://www.iene.mediaset.it/puntate/2016/03/31/toffa-solo-fantasie-sessuali-o-pedopornografia-_10031.shtml

Al di la della discutibilità di come la toffa affronta certi argomenti, penso che il servizio dia buoni spunti per parlarne.

Oltre a pensare che alcune tematiche sono affrontate con un occhio europeo (o italiano) sono del parere che alcune cose sono vere per metà o travisate.

Ma a parte questo mi ha colpito il fatto che l'essere sommersi di lavoro possa ridurre le persone a pagare per avere addirittura un po' di affetto. La questione mi ha inquietato un po', perché non riesco ancora a capacitarmi di come un occupazione lavorativa possa ridurti in questa ''condizione''. Mi rendo conto che è il contesto giapponese che è totalmente diverso dal nostro ma è veramente necessario arrivare a tanto?

(questo di sopra è uno dei tanti spunti che mi ha suggerito quel servizio, ovviamente ce ne sono altri e più importanti imho)

Personalmente io mi sono un po' allontanato dalla ''cultura'' nipponica di anime e manga per la piega perversa che sta prendendo. Già quando sento voi parlare di waifu e cose simili mi sento stranito dal discorso; per questo posto qui, sicuramente avete più informazioni e argomentazioni da buttare.

Se guardate tutto il video in fondo viene posta una domanda e mi piacerebbe conoscere la vostra risposta.
 

Hige

Hexxus
Mod
#2
Ma a parte questo mi ha colpito il fatto che l'essere sommersi di lavoro possa ridurre le persone a pagare per avere addirittura un po' di affetto. La questione mi ha inquietato un po', perché non riesco ancora a capacitarmi di come un occupazione lavorativa possa ridurti in questa ''condizione''. Mi rendo conto che è il contesto giapponese che è totalmente diverso dal nostro ma è veramente necessario arrivare a tanto?

(questo di sopra è uno dei tanti spunti che mi ha suggerito quel servizio, ovviamente ce ne sono altri e più importanti imho)
Hanno una concezione di famiglia e di casa totalmente diverso dal nostro, e penso che per una cultura come quella italiana sia totalmente inconcepibile quella giapponese. Ricordo che quando sono andato in Giappone vedevo gente mangiare al ristorante a qualsiasi ora, ed erano quasi sempre tutti pieni, e parlando un minimo saltava fuori che loro a casa non mangiavano quasi mai, io tutte le famiglie che conosco almeno la cena la passano tutti insieme salvo eventi straordinari.

Per quanto riguarda il resto, beh, fanno molta confusione e mettono un po' tutto insieme, è un po' come dire che tutti i film sono porno perché esistono i film porno.

Detto questo è molto inquietante come fatto, soprattutto la pedopornografia, ma la domanda finale comunque è interessante, perché se dati alla mano si viene a scoprire che ci sono più pedofili in Italia che in Giappone (ipotesi, mi mancano i dati reali), tanto meglio come fanno loro che si "sfogano" su delle bambole e su dei fumetti, se invece ci sono più casi da loro, e si vede che sono dovuti principalmente all'utilizzo di oggetti pedopornografici, allora non ci penserei due volte ad abolirli.
 

Carmageddon

AGE IS JUST A NUMBER
Admin
#3
Molte risposte le troverai semplicemente leggendo questo libro:



Pur essendo stato scritto oramai 30 anni fa, riguardo il Giappone è valido tutt'oggi. Quel libro spiega perché i giapponesi sono fatti così, perché basano la loro vita sull'apparire, piuttosto che sull'essere (specialmente sul lavoro), ecc.
 
Ultima modifica da un moderatore:

Carmageddon

AGE IS JUST A NUMBER
Admin
#6
Non ho quasi mai voglia di aprire video, ma stavolta ho fatto un'eccezione. È stato interessante.

Nessun accenno alla controparte, però... (vale a dire chi cerca maschi anziché femmine)
 

Pariston

马 炎 凯
Admin
#8
Volevo fare un intervento serio e motivato ma il firewall mi blocca il link. È così scandaloso?


Nessun accenno alla controparte, però... (vale a dire chi cerca maschi anziché femmine)
Secondo me non è riuscira a distinguere i personaggi maschili da quelli femminili.
 
Ultima modifica da un moderatore:

96.

Il Cavaliere Oscuro
#11
Personalmente posso affermare che è stato un servizio fatto per buttare giù qualcosa.Troppo buttato li arrampicandosi sugli specchi
 
#12
Robaccia tipica di mediaset, servizio pessimo ma ne fan tanti del genere. Speo nell'implosione del programma, che ormai è pura disinformazione ed allarmismo (ricordiamoci i servizi di giulio golia sulle cellule staminali ed il metodo vanoni) è disonestà intellettuale e disinformazione allo stato puro, che alimentano l'odio verso un'altra cultura in modo ingiustificato. Drama over content, eh? L'allarmismo vende.
 
Ultima modifica da un moderatore:

Carmageddon

AGE IS JUST A NUMBER
Admin
#13
Non è odio, quello del popolino: è invidia.


Voi non potete vederlo, ma quanti hanno fatto gli occhi a cuoricino, vedendo quel video? :)

Suvvia, non scandalizziamoci: è televisione, è pastone per i maiali, è ipnotismo nazionalpopolare.

Ricordatevi di Mike Bongiorno: perché ha durato mezzo secolo?

Perché da quante ne sparava, faceva credere a chiunque di essere migliore di lui.

Parimenti quel servizio delle Iene.

Sentitelo sussurrare, lo spettatore medio:

"Uh, che schifo." "Madonna che depravati quei giapponesi." "Aaah se mia figlia facesse come quelle lì, non la farei più rientrare in casa."

Ma siamo sicuri che poi loro siano migliori? ^^

Che poi... "migliori"...

Dove sta il confine tra morale e amorale?

Nessuno di noi può realmente saperlo, credo...
 
Ultima modifica da un moderatore: