Scrittori preferiti

Jambojet.

Bad to the bone
#1
La domanda mi sembra chiara: chi è il vostro scrittore preferito? E, se ne avete più di uno, quali? Una discussione sui poeti c'è già, quindi qui parleremo degli scrittori di prosa.

Il mio scrittore preferito, attualmente, è Stephen King. Adoro il genere horror, adoro come scrive, il suo stile, mi piacerebbe leggerlo in lingua originale. Le sue storie mi mettono veramente i brividi...

Tra i suoi libri, il mio preferito è Misery, ma anche 22/11/63 è bellissimo. Tra gli scrittori italiani, amo Manzoni. Nei Promessi Sposi ha raggiunto livelli sublimi che non ho incontrato in nessun altro romanziere (ammetto però che mi manca di leggere libri di molti grandi scrittori).

Ci sono tanti altri scrittori che mi incuriosiscono, per esempio adesso mi sto appassionando a Poe (magari ci apro un topic).

A voi la parola!
 
#4
Per quanto mi riguarda (e come ben saprete) la mia preferita è Oriana Fallaci. Per i temi, per quello che dice e per come lo dice.

Tra gli scrittori esteri mi è sempre molto piaciuta la Rowling, anche se devo ammettere che vorrei leggere Il Seggio Vacante oltre a Harry Potter.

Baricco, Murakami, Nabokov, Gibran e McCarthy.
Accidenti, sei il primo che conosco che preferisce Baricco. Ho solo letto critiche su di lui
.
 

Jambojet.

Bad to the bone
#5
A propò di Stephen King hai letto anche Joyland?
Nope, mi mancaDi Baricco ho letto l'Iliade (bella, ma perché è l'Iliade) e Oceano mare (bleah), sono curioso di leggere 900, me lo hanno consigliato

Murakami anche mi incuriosisce.

Oriana Fallaci è una grande, in casa ho tutti i suoi libri, un bel giorno inizio a leggermeli.

Ho in programma un po' troppe letture forse...
 

Rocket

Recluta Rocket vuole lottare!
#6
Per quanto mi riguarda (e come ben saprete) la mia preferita è Oriana Fallaci. Per i temi, per quello che dice e per come lo dice.

Tra gli scrittori esteri mi è sempre molto piaciuta la Rowling, anche se devo ammettere che vorrei leggere Il Seggio Vacante oltre a Harry Potter.

Accidenti, sei il primo che conosco che preferisce Baricco. Ho solo letto critiche su di lui
.
Baricco va di moda criticarlo. E non capisco perché... forse la vedo esattamente come lui sulla letteratura ovvero amo la bella prosa, le frasi eteree, i finali non detti, i significati simbolici, cose che a molti irritano. Non a caso amo anche Nabokov.

Non solo è il mio autore preferito, ma ritengo sia uno dei pochi italiani contemporanei meritevoli di entrare nei libri di letteratura. 

Ho letto tutte le sue opere e mi sento di consigliare, senza se e senza ma, Castelli di Rabbia e Novecento. Sono magnifiche. 

E' il mio preferito, ma non significa che io non sappia distinguere ciò che è bello da ciò che non lo è. Ha scritto anche spazzatura, pertanto chiunque stia alla larga da Tre volte all'alba, Smith & Wesson e soprattutto l'adattamento dell'Iliade (no sul serio, l'ho trovata illeggibile). Emmaus, Senza sangue e Questa storia opere minori ma con qualche spunto carino. Seta, Novecento, Castelli di Rabbia, La Sposa Giovane, Oceano Mare, Mr. Gwyn e, in parte, City, capolavori senza se e senza ma.

Ah! Il Seggio Vacante lo comprai e lo lessi al day one. Finale d'effetto, ma niente di più. Noiosetto. Non la vedo molto pratica con la politica la Rowling.

 
Nope, mi manca

Di Baricco ho letto l'Iliade (bella, ma perché è l'Iliade) e Oceano mare (bleah), sono curioso di leggere 900, me lo hanno consigliato

Murakami anche mi incuriosisce.

Oriana Fallaci è una grande, in casa ho tutti i suoi libri, un bel giorno inizio a leggermeli.

Ho in programma un po' troppe letture forse...
Vai di Novecento, costa pochissimo, è brevissimo ma intensissimo.
 
Murakami consiglio Norwegian Wood, è un romanzo di formazione, non ha elementi surreali (ed è atipico, Murakami è completamente flippato di testa) ma proprio per questo è il suo migliore. L'ho letto in un giorno e mezzo, tanto mi aveva preso.
 
Top Bottom