Dio, la religione e tutto quanto

#1
ndGika: split dal topic della scuola

`1999 ha detto:
Religione "Moltissimo" (Credo scenderà a Molto perché gli ho detto che i preti non hanno il diritto di giudicare la vita sentimentale dei laici)
Non capisco se siete voi ad essere sfigati perché avete un fanatico religioso come insegnante o sono io fortunato ad avere una persona ragionevole.

Tecnicamente se sai motivare con buon senso ed educazione i tuoi punti di vista, non dovrebbe succederti niente di male...
 
Ultima modifica da un moderatore:
#2
La maggior parte dei professori di religione non sanno rispondere a domande del genere. A me mi ha messo sufficente l'anno scprso perchè ero per la sperimentazione sugli embrioni. E pur dando i miei motivi in maniera educata, la discussione è degenerata in un sorta di flame in cui io ero lo psicopatico e lei nel giusto...
 

liuton2005

sono qui solo di passaggio
#7
Sirius ha detto:
La maggior parte dei professori di religione non sanno rispondere a domande del genere. A me mi ha messo sufficente l'anno scprso perchè ero per la sperimentazione sugli embrioni. E pur dando i miei motivi in maniera educata, la discussione è degenerata in un sorta di flame in cui io ero lo psicopatico e lei nel giusto...
Il mio professore di religione, pur non facendo religione perché sono ortodosso, riesce sempre a fermarmi per un quarto d'ora a discutere di attualità, fatti religiosi e non, e ogni volta riusciamo a trovare un punto in comune sugli argomenti. Non sembra nemmeno un professore di religione ma più un professore di educazione civica..
 

Steph

Great Teacher
Mod
#8
Normalmente il topic lo evito, ma mi farò avanti per rispondere a delle persone. O almeno si suppone siano persone, che so, magari sono demoni travestiti da utenti, oppure sono travestiti e basta.

Sirius ha detto:
La maggior parte dei professori di religione non sanno rispondere a domande del genere. A me mi ha messo sufficente l'anno scprso perchè ero per la sperimentazione sugli embrioni. E pur dando i miei motivi in maniera educata, la discussione è degenerata in un sorta di flame in cui io ero lo psicopatico e lei nel giusto...
Credo anzi spero che in Italiano ti abbiano dato l'insufficienza, perché a 16 anni scrivere ancora A ME MI è da ritardati. In ogni caso mi dispiace molto che tu e `1999 abbiate un professore di religione così ottuso.

I.D.M. ha detto:
E' inutile cercare una discussione ragionevole e imparziale con "loro"; dopo 2000 anni avreste dovuto capirlo ormai.
Nessuno la pensa allo stesso modo. Ognuno ha idee diverse e ha punti di vista diversi. Vale anche per "voi".

Ho un cervello, so usarlo, so decidere da me in cosa credere o no. Comunque è bello vedere che ti preoccupi perché gli stessi diritti dei tuoi amici gay valgano anche per "noi".

P.S.: scusate, nessuno sa dirmi com'è nata la vita? E l'universo? No? Peccato.
 
#9
IRDG ha detto:
Credo anzi spero che in Italiano ti abbiano dato l'insufficienza, perché a 16 anni scrivere ancora A ME MI è da ritardati.
guarda se proprio vogliamo essere pignoli e fiscali nn si tratta nemmeno di un errore...

è una forma PESSIMA che può (poteva) però essere utilizzata come rafforzativo, in modo particolare in testi poetici

il prof di religione è in grado di spiegarti come sn nati vita ed universo? la storiella dell'omino che ha creato tutto in 7 giorni nn vale...
 

Steph

Great Teacher
Mod
#11
Aesteta ha detto:
guarda se proprio vogliamo essere pignoli e fiscali nn si tratta nemmeno di un errore...

è una forma PESSIMA che può (poteva) però essere utilizzata come rafforzativo, in modo particolare in testi poetici
Quello che dice anche mia zia, e che io dico ai miei amici. °°

il prof di religione è in grado di spiegarti come sn nati vita ed universo? la storiella dell'omino che ha creato tutto in 7 giorni nn vale...
No. La scienza mi dice che la vita si è evoluta, ha avuto diverse fasi, fasi durate miliardi di anni, e così anche l'universo. Ma l'origine, cioè da cosa è scaturito tutto,, di quello non si ha certezza, non si ha notizia, non si ha nulla. Io infatti [parlo al singolare per gli altri che non la pensano come me] ritengo che la teoria dell'evoluzione sia corretta ma che qualcosa [qualcuno] abbia dato origine al tutto. Un essere superiore, se così lo vogliamo chiamare. E non è il prof di religione a dirmi questo (che, tra parentesti, io religione non la faccio neanche quest'anno), ma la fede.

In ogni caso mi scuso per l'esempio che ho fatto perché come ha fatto notare Gkx era più da cervelloteca.

P.S.: ah, io i voti "molto" e "moltissimo" non li ho mai avuti, in pagella c'era "9". Sarà un liceo fuori legge? Mah.
 
Ultima modifica da un moderatore:
#12
IRDG ha detto:
No. La scienza mi dice che la vita si è evoluta, ha avuto diverse fasi, fasi durate miliardi di anni, e così anche l'universo. Ma l'origine, cioè da cosa è scaturito tutto,, di quello non si ha certezza, non si ha notizia, non si ha nulla. Io infatti [parlo al singolare per gli altri che non la pensano come me] ritengo che la teoria dell'evoluzione sia corretta ma che qualcosa [qualcuno] abbia dato origine al tutto. Un essere superiore, se così lo vogliamo chiamare.

In ogni caso mi scuso per l'esempio che ho fatto perché come ha fatto notare Gkx era più da cervelloteca.
Giusto!

Infondo nessuno ci può dare una risposta a come è iniziata la vita...PERCHE' NESSUNO LO SA!

Sono tutte ipotesi.

Infondo però, la posizione della Chiesa Cattolica Apostolica Romana è sempre stata vantaggiosa


Perchè sempre, e ripeto, sempre, là dove la scienza non poteva rispondere, la Chiesa rispondeva, e via di applausi


Ma infondo, se proprio ci si vuole pensare, la Chiesa arriva oltre la scienza.

La scienza dice che tutto è nato da un BOOM °°, da cui tutto si è generato.

Ecco..questo BOOM, chi lo ha fatto?


E se si trova una spiegazione al BOOM, chi ha creato quello che c'era prima?

Infondo, ci deve essere per forza un'entità superiore.

Che adesso sia il buon Dio di cui parla la Bibbia o no, non importa (realitvamente :°°D), quello che conta è che un'entità superiore ci deve essere per forza.

D'altronde, in millenni di filosofia, i filosofi (a parte quei 4 stupidotti del principio primo) hanno trovato tutti un'entità superiore...il motore immobile di Aristotele, le varie idee assolute di Platone, l'Uno di Plotino, e perchè no, proprio il Dio di Tommaso, Anselmo, Agostino


OMG °°

Ho perso il filo del discorso °°

Non mi ricordo cosa volevo dire


Comunque, pensandoci, non è neanche il topic adatto :°°°D

Lasciamo perdere la Chiesa vah :°°D

IRDG ha detto:
P.S.: ah, io i voti "molto" e "moltissimo" non li ho mai avuti, in pagella c'era "9". Sarà un liceo fuori legge? Mah.
Se il 9 era in religione...Si °°

P.S. Il mio prof di religione è normalissimo °°

Non ci parla mai della Chiesa nè tanto meno la difende quando esce l'argomento °°

Preferisce argomenti come Il Satanismo, la Wicca...e adesso Scienthology (spero che si scriva così) °°

Ok, dopo queste affermazioni forse non sembra più tanto normale :°°D
 
#13
Slayer ha detto:
D'altronde, in millenni di filosofia, i filosofi (a parte quei 4 stupidotti del principio primo) hanno trovato tutti un'entità superiore...il motore immobile di Aristotele, le varie idee assolute di Platone, l'Uno di Plotino, e perchè no, proprio il Dio di Tommaso, Anselmo, Agostino
Già, hanno tutti trovato un entità superiore. D'altronde, andiamo ancora in giro a cavallo.
 
#14
Slayer ha detto:
La scienza dice che tutto è nato da un BOOM °°, da cui tutto si è generato.

Ecco..questo BOOM, chi lo ha fatto?


E se si trova una spiegazione al BOOM, chi ha creato quello che c'era prima?

Infondo, ci deve essere per forza un'entità superiore.
Non vedo il nesso... Perchè la palla che poi è esplosa nel Big Bang non poteva esserci sempre stata, senza una volontà, senza essere perfetta, senza essere "superiore", fatta soltanto di materia che poi è esplosa?

Già, hanno tutti trovato un entità superiore. D'altronde, andiamo ancora in giro a cavallo.


Tornando in topic, i professori di religione fanno un po' come gli pare coi voti, qua vanno da "Ottimo" a "Non sufficiente" (voto mai dato). L'insegnante di religione ha più volte falsamente sostenuto che la sua materia conti come credito formativo alla fine della quinta se fatta per cinque anni; quest'anno la gente ha scoperto che è falso, e le conseguenze sono prevedibili. Per ora fanno religione in 22 in classe mia, l'anno prossimo saranno in 5.

Io non la faccio ora e non la farò l'anno prossimo...
 
#15
Pigkappa ha detto:
Tornando in topic, i professori di religione fanno un po' come gli pare coi voti, qua vanno da "Ottimo" a "Non sufficiente" (voto mai dato). L'insegnante di religione ha più volte falsamente sostenuto che la sua materia conti come credito formativo alla fine della quinta se fatta per cinque anni; quest'anno la gente ha scoperto che è falso, e le conseguenze sono prevedibili. Per ora fanno religione in 22 in classe mia, l'anno prossimo saranno in 5. Io non la faccio ora e non la farò l'anno prossimo...
E' vero che Religione vale come credito scolastico, ma è un discorso lungo.

Riassumendolo, per ogni fascia di voti c'è una fascia di crediti.

Ad esempio, per una madre 7<M<8, la fascia di oscillazione dei crediti è 4<C<5.

Così, se uno ha una media vicina al 7 (es. 7.2) i crediti saranno 4

Se una ha una media vicina all'8 (es. 7.8) i crediti saranno 5

Il problema è se uno ha una media pari a 7.5

Qui entrano in ballo vari fattori per decidere se i crediti saranno 4 o 5

Questi fattori sono

- Le assenze (che non devono superare il 10% dei giorni di scuola, quindi non devono superare i 20 giorni)

- La Religione (se uno ha Distinto/Ottimo questo è un punto a favore dei 5 crediti)

e vari altri fattori...

Comunque, tornando al discorso di prima.

Si crede nell'esistenza di un'entità superiore perchè è strano credere che tutto sia nato dal nulla...
 
#16
Slayer ha detto:
Giusto!

Infondo nessuno ci può dare una risposta a come è iniziata la vita...PERCHE' NESSUNO LO SA!

Sono tutte ipotesi.

Infondo però, la posizione della Chiesa Cattolica Apostolica Romana è sempre stata vantaggiosa


Perchè sempre, e ripeto, sempre, là dove la scienza non poteva rispondere, la Chiesa rispondeva, e via di applausi


Ma infondo, se proprio ci si vuole pensare, la Chiesa arriva oltre la scienza.

La scienza dice che tutto è nato da un BOOM °°, da cui tutto si è generato.

Ecco..questo BOOM, chi lo ha fatto?


E se si trova una spiegazione al BOOM, chi ha creato quello che c'era prima?
La risposta dev'essere un "chi"? No. Semplicemente la scienza dice: "in base a queste teorie che riteniamo valide, molto probabilmente è accaduto questo", in modo totalmente onesto e impersonale. Sono la teologia e la metafisica a introdurre la necessità di un principio trascendentale - che può essere interessante per altri campi del sapere, ma scientificamente non dà alcuna risposta valida sull'inizio dell'universo.

Infondo, ci deve essere per forza un'entità superiore.Che adesso sia il buon Dio di cui parla la Bibbia o no, non importa (realitvamente :°°D), quello che conta è che un'entità superiore ci deve essere per forza.

D'altronde, in millenni di filosofia, i filosofi (a parte quei 4 stupidotti del principio primo) hanno trovato tutti un'entità superiore...il motore immobile di Aristotele, le varie idee assolute di Platone, l'Uno di Plotino, e perchè no, proprio il Dio di Tommaso, Anselmo, Agostino
Oltre a non aver capito una mazza della filosofia presocratica, ti sorprenderà sapere che il Dio cristiano è decisamente ispirato alla filosofia platonica e che la metafisica aristotelica (da cui il motore immobile) è stata integrata senza molti problemi nella dottrina teologica del cristianesimo. E Plotino è manifestamente neoplatonico.. Dunque tecnicamente è come se avessi sostenuto la tua idea ripetendo l'idea stessa.

Nietzsche, Fichte, Kant, Hegel, Marx, Heidegger (giusto per dire i primi).. dove li mettiamo? Ma volendo anche Empedocle, giusto per citare uno che di principi ne metteva due. Ma volendo anche Eraclito, il cui arché non aveva assolutamente niente in comune con il Dio cristiano. Ma soprattutto Spinoza, che ha praticamente smontato il Dio cristiano e la metafisica annessa dal suo interno.

Le posizioni sui princìpi sono estremamente varie, e converrebbe non dare giudizi in merito per le quattro nozioni bignaminiche che può dare una terza o quarta superiore.

p.s. suppongo che Gika mi abbia preparato questo thread qui come spuntino pre-esame..
 
#17
IRDG ha detto:
Ognuno ha idee diverse e ha punti di vista diversi. Vale anche per "voi".Ho un cervello, so usarlo, so decidere da me in cosa credere o no. Comunque è bello vedere che ti preoccupi perché gli stessi diritti dei tuoi amici gay valgano anche per "noi".
hey bimbo... guarda nn c'è nessun "noi" e "voi"... spero che un giorno lo capirai.

e spero anche che in questo topic non stiate cercando la risposta a domande tipo "Dio esiste?"

IRDG ha detto:
P.S.: scusate, nessuno sa dirmi com'è nata la vita? E l'universo? No? Peccato.
Aesteta ha detto:
il prof di religione è in grado di spiegarti come sn nati vita ed universo? la storiella dell'omino che ha creato tutto in 7 giorni nn vale...
no perchè vi informo che nn esiste una risposta, lo sapevate?

quindi basta dire ovvietà con vago sentore polemico, io sono agnostico... ma queste cose dette in questo modo possono dare fastidio ai credenti, e non solo.
 
#18
IRDG ha detto:
Credo anzi spero che in Italiano ti abbiano dato l'insufficienza, perché a 16 anni scrivere ancora A ME MI è da ritardati. In ogni caso mi dispiace molto che tu e `1999 abbiate un professore di religione così ottuso
Bah, mi è scappato ma è la prima volta che mi risuccede da un due annetti ormai (o perlomeno che me lo fanno notare)...

Comunque io sono Battesimato, Comunionato e Cresimato.

Ma nella mia vita non ci sono molte domande a cui la scienza non possa rispondere.

Ci sono solo 3 domande a cui non riesco a dare una spiegazione:

-Perchè sono illeso dopo ben due incidenti mortali (e per illeso intendo Due graffi).

-Perchè accadono cose che normalmente non dovrebbero accadere (fatti personali).

-Perchè conosco gente che ha tutto compresa una sfiga tremenda.

O forse sono solo io che mi faccio troppe seghe mentali.
 
#20
In effetti non ho mai capito quelli che si consacrano a Dio perché scampano la morte dopo un incidente stradale o una complicazione medica, evidentemente non è l'azione divina se da un'altra parte del mondo c'è gente che muore di fame, sete e malattie che in occidente sono sconfitte da secoli.
 

Ombra

Dragoran, immer besser!
Admin
#21
I.D.M. ha detto:
E' inutile cercare una discussione ragionevole e imparziale con "loro"; dopo 2000 anni avreste dovuto capirlo ormai.
Su questo non mi trovo molto d'accordo. Solo "loro"? "loro" chi?

Ovviamente ho capito a chi ci si riferisce con questo "loro". Tuttavia mentre non ho mai trovato un religioso, veramente convinto, i cui discorsi non contengano un'impronta del proprio credo, mi sembra abbastanza normale riuscirvi ad intavolare discussioni ragionevoli. Quello che ho constatato è che, per alcuni argomenti, può risultare difficile portare avanti il discorso per la mancanza di un comune presupposto di riferimento quale potrebbe essere un'esperienza diretta.

Aesteta ha detto:
il prof di religione è in grado di spiegarti come sn nati vita ed universo? la storiella dell'omino che ha creato tutto in 7 giorni nn vale...
Invece vale eccome; perchè non dovrebbe? Una persona, in veste di religioso, ti dà la sua spiegazione basandosi su quello in cui crede. A differenza della scienza, la religione non ha bisogno di tante prove pratiche. Qualsiasi religione è una questione di fede. Un cristiano o un ebreo ti racconteranno dei sei giorni, un indù qualcos'altro e così via.

Se la spiegazione la si chiede esplicitamente dal punto di vista scientifico, stante le scoperte attuali, le risposte saranno sicuramente più convergenti verso un'unica visione (che pure non spiegherà più di tanto), a prescindere dal credo.

Slayer ha detto:
E' vero che Religione vale come credito scolastico, ma è un discorso lungo [...]
Hai capito proprio tutto del perchè si sia spezzato il topic!

Quello_nello_Specchio ha detto:
e spero anche che in questo topic non stiate cercando la risposta a domande tipo "Dio esiste?"

no perchè vi informo che nn esiste una risposta, lo sapevate?
Ognuno ha la propria personale risposta, pure tu la tua e l'hai indicata.
 
#22
Ognuno ha la propria personale risposta, pure tu la tua e l'hai indicata.
Pretendere di sapere se Dio esiste è presunzione, così come è presunzione negarlo senza ombra di dubbio. Per questo sono agnostico, perché non riuscirei ad affermare l'esistenza o l'inesistenza di Dio senza chiedermi "Ma come faccio a dirlo, perché dovrei mai avere ragione?".

Cmq, quello_nello_specchio, credo sia errato dire che "non c'è una risposta". Se Dio ci fosse la risposta sarebbe "Dio c'è", se non ci fosse sarebbe "Dio non c'è". Quindi una risposta deve esserci. Semmai non sappiamo quale sia e lo sapremo solo dopo essere schiattati.

Ma dato che nessuno ha potuto riportare esperienze di contatto con Dio, e tantomeno esperienze di "morte scientifica" in prima persona, si può definire questo mistero il più grande di sempre.

Dopo la morte si torna nel mondo delle idee? Si incontra Dio? Si fluttua nell'infinito? O semplicemente si va incontro alla decomposizione? Qualcuno ha mai dato una risposta certa? No.

Beh, in un certo senso, forse, quello_nello_specchio ha ragione.
 

Steph

Great Teacher
Mod
#23
Quello_nello_Specchio ha detto:
hey bimbo... guarda nn c'è nessun "noi" e "voi"... spero che un giorno lo capirai.
Allora, io non ho alcun genere di pregiudizi se è questo che stai insinuando. Stavo solo rispondendo a tono con chi ha trattato in maniera così distaccata, fredda, ma soprattutto rozza la religione. Dato che loro si ritengono diversi da "noi" chiamandoci "loro" ho ritenuto opportuno rispondere così. E bimbo te lo puoi gentilmente infilare in bocca (non trovavo una maniera gentile per dire "rimangiatelo").

e spero anche che in questo topic non stiate cercando la risposta a domande tipo "Dio esiste?"

no perchè vi informo che nn esiste una risposta, lo sapevate?

quindi basta dire ovvietà con vago sentore polemico, io sono agnostico... ma queste cose dette in questo modo possono dare fastidio ai credenti, e non solo.
Io non ho mai parlato di Dio in sé, ma di fede. È la fede che mi dà le risposte alle domande che la scienza non sa risolvere, come ho già detto prima. Ora tu non puoi venirmi a dire "non esiste una risposta", perché c'è chi crede anche se non vede, non siamo tutti San Tommaso.

Tornando un attimo alle origini dell'universo, è la scienza stessa che ci dice che nulla può essere creato dal nulla. Dunque qualcosa [qualcuno] ha dato origine alla materia, che poi si è condensata, è esplosa e ha formato l'universo.

Ah, riguardo all'omino che crea tutto in 7 giorni, non so se avete mai letto/studiato la Bibbia (io sì, o almeno parte di essa, nell'ora di religione), ma va interpretata in chiave metaforica.

P.S.: dato che non siamo più nel topic della scuola, mi pare un po' infantile tirare in ballo i crediti e le assenze ora. E poi il bimbo sono io.
 

Ombra

Dragoran, immer besser!
Admin
#24
`1999 ha detto:
Pretendere di sapere se Dio esiste è presunzione, così come è presunzione negarlo senza ombra di dubbio. Per questo sono agnostico, perché non riuscirei ad affermare l'esistenza o l'inesistenza di Dio senza chiedermi "Ma come faccio a dirlo, perché dovrei mai avere ragione?".
Per chi crede non è presunzione sapere che Dio esiste, anzi, si è convinti dell'esistenza di Dio al di fuori di ogni dubbio. Per chi crede non si pone il problema di negarne l'esistenza. Indipendentemente dalla religione seguita.

Cmq, quello_nello_specchio, credo sia errato dire che "non c'è una risposta". Se Dio ci fosse la risposta sarebbe "Dio c'è", se non ci fosse sarebbe "Dio non c'è". Quindi una risposta deve esserci. Semmai non sappiamo quale sia e lo sapremo solo dopo essere schiattati.
Ho l'impressione che tu possa essere meno agnostico di quanto affermi.

Io non ho mai parlato di Dio in sé, ma di fede.
Dal contesto sembrava chiaro (e logico) che si trattasse di fede religiosa ed una religione non può prescindere da un dio (o più di uno, a seconda della religione).

Non so a voi, ma il titolo del topic mi ricorda un romanzo di sf
 
#25
`1999 ha detto:
In effetti non ho mai capito quelli che si consacrano a Dio perché scampano la morte dopo un incidente stradale o una complicazione medica, evidentemente non è l'azione divina se da un'altra parte del mondo c'è gente che muore di fame, sete e malattie che in occidente sono sconfitte da secoli.
Permettimi di dire che é un discorso insensato. Tutti quei problemi li ha creati l'uomo, non Dio. A Dio al massimo potresti chiedere perché ha creato una simile schifezza di umanità.

Per quanto riguarda la filosofia, in molti si sono discostati dal concetto di arkè unico. E il fatto che siano numericamente minori é perché la teoria "Principio Unico" é molto più facile e comoda, oltre che in qualche modo "istintiva".

P.s.: Buongiorno, sono un cristiano cattolico e credo che con me si possa instaurare una conversazione. Che il mondo stia andando a rotoli?

P.s. x Gika: Francamente non capisco perché spezzare il topic. La mia era solo un'osservazione sui professori di Religione attuali. Spezzandolo, si é creato un altro topic a sfondo religioso. Non che mi dispiaccia, ma l'argomento é cambiato.
 
#26
Gabriel Aramil ha detto:
Permettimi di dire che é un discorso insensato. Tutti quei problemi li ha creati l'uomo, non Dio. A Dio al massimo potresti chiedere perché ha creato una simile schifezza di umanità.
..ma non credo proprio che con le materie prime sulla terra ci si possano sfamare 6 miliardi di persone su questa terra. Certo, c'è gente che muore di troppo cibo e gente che muore per non averlo..ma una soluzione del genere imho è difficile da vedere.
 
#27
Iroquis` ha detto:
..ma non credo proprio che con le materie prime sulla terra ci si possano sfamare 6 miliardi di persone su questa terra. Certo, c'è gente che muore di troppo cibo e gente che muore per non averlo..ma una soluzione del genere imho è difficile da vedere.
E' difficile trovare una soluzione perché con il tempo la situazione sociale é peggiorata sempre più. Secondo me se potenze mondiali non avessero sfruttato i paesi meno sviluppati per crescere (svolgendo il ruolo tipico della sanguisuga), probabilmente il problema non sarebbe così grave...

P.s: Ed era tanto per fare un esempio.
 
#28
`1999 ha detto:
Pretendere di sapere se Dio esiste è presunzione, così come è presunzione negarlo senza ombra di dubbio. Per questo sono agnostico, perché non riuscirei ad affermare l'esistenza o l'inesistenza di Dio senza chiedermi "Ma come faccio a dirlo, perché dovrei mai avere ragione?".
Ma è tanto difficile anziché semplicemente affermare cercare di argomentare? Si può sostenere sia che Dio esiste sia che Dio non esiste, è l'argomentazione che supporta tale affermazione a decidere quale delle due tesi sia valida.

E poi, cosa significa "esistere"? E' un attributo che si dà solo agli esseri viventi o che può essere assegnato anche ad un concetto? E cos'è Dio? Perché da definizioni di "Dio" diverse scaturiscono argomenti diversi.

Mi pareva di aver già smantellato in passato su questo stesso forum il concetto di un Dio personale, ma visto che sembra ancora un'idea condivisa vale la pena di ripetere le argomentazioni:

- Dio non è una persona.

- Se anche fosse una persona, non sarebbe una persona di questo mondo.

- Ciò che non è in questo mondo non lo possiamo conoscere, e dunque non ne possiamo parlare.

- Su ciò di cui non si può parlare, si deve tacere (beh, dovevate aspettarvela..).

(Ah, Dio l'ha creato l'uomo. Mi dispiace dirvelo, ma è così).

Tornando un attimo alle origini dell'universo, è la scienza stessa che ci dice che nulla può essere creato dal nulla. Dunque qualcosa [qualcuno] ha dato origine alla materia, che poi si è condensata, è esplosa e ha formato l'universo.
La scienza è riuscita a malapena a definire l'ipotesi del Big Bang, figuriamoci andare a pensare cosa ci fosse prima dello scoppio. Possiamo al massimo ipotizzare come sia nato a partire dall'ipotesi di come finirà l'Universo attuale. Si parla di un Big Crunch a cui seguirà la formazione di un altro universo, oppure di un universo da cui nascono infiniti altri universi.. ma come si fa a pensare davvero a cosa ci fosse prima dello spazio e del tempo, se sono proprio spazio e tempo le condizioni per pensare l'universo?

Che poi questa operazione sia iniziata per mano di un Dio o per mano del caso è totalmente irrilevante..
 

Ombra

Dragoran, immer besser!
Admin
#29
Gabriel Aramil ha detto:
P.s.: Buongiorno, sono un cristiano cattolico e credo che con me si possa instaurare una conversazione. Che il mondo stia andando a rotoli?
Come in molti altri campi, qualche mela marcia (in questo caso incapace di conversare senza voler imporre), rovina la reputazione della categoria. E non so perchè, ma quando c'è di mezzo la religione spesso scoppiano discussioni molto accese che talvolta degenerano in liti vere e proprie.

P.s. x Gika: Francamente non capisco perché spezzare il topic. La mia era solo un'osservazione sui professori di Religione attuali. Spezzandolo, si é creato un altro topic a sfondo religioso. Non che mi dispiaccia, ma l'argomento é cambiato.
Glielo ho chiesto io, in fondo il tutto è partito dalla scuola ma con l'andamento scolastico non aveva più nulla a che vedere.
 
#30
Larm ha detto:
La risposta dev'essere un "chi"?
Con entità superiore, mi riferisco a "Qualcosa", non necessariamente a un chi...

Larm ha detto:
Oltre a non aver capito una mazza della filosofia presocratica, ti sorprenderà sapere che il Dio cristiano è decisamente ispirato alla filosofia platonica e che la metafisica aristotelica (da cui il motore immobile) è stata integrata senza molti problemi nella dottrina teologica del cristianesimo. E Plotino è manifestamente neoplatonico.. Dunque tecnicamente è come se avessi sostenuto la tua idea ripetendo l'idea stessa.Nietzsche, Fichte, Kant, Hegel, Marx, Heidegger (giusto per dire i primi).. dove li mettiamo? Ma volendo anche Empedocle, giusto per citare uno che di principi ne metteva due. Ma volendo anche Eraclito, il cui arché non aveva assolutamente niente in comune con il Dio cristiano. Ma soprattutto Spinoza, che ha praticamente smontato il Dio cristiano e la metafisica annessa dal suo interno.
Ti svelo un segreto.

Sono in 4° liceo scientifico e, grazie alla totale incompetenza dei miei professori, sto iniziando adesso Giordano Bruno.

Quindi non conosco la maggior parte dei filosofi che hai citato.

Ti devo però dare ragione sul fatto che ho sostenuto un'idea ripetendo sempre la stessa...
 
Top Bottom