Birdman (O le imprevedibili virtù dell'ignoranza)

Rust

Sovietico di PCF
#1
Il Film più atteso dai cinefilo di PCF è finalmente uscito. 
Ho avuto il piacere di vederlo e devo dire che è uno dei film più belli di quest'anno. 
Aprire una discussione era doveroso. 
 



Candidato a NOVE premi Oscar tra cui miglior film
Vincitore di DUE Golden Globes 
Vincirore del PGA al miglior film 
Vincitore del SAG al miglior cast cinematografico 
E Inarritu eletto miglior regista dell'anno dalla commissione registi americani. 
 

In più sta raccogliendo solo recensioni positive. 
Capolavoro o no? Cosa ne pensate voi di PCF?

P.S Sapete dove posso trovare questa figure? 
Nel topic figure non mi rispondono. Credo siano più interessati alle figure giapponesi. 

 
#2
Forse per essere un capolavoro deve prima superare la prova del tempo (le nomination o i premi, imho, non contano nulla sulla reale qualità di un film); ma è vero che l'impressione che lascia durante tutta la visione e immediatamente dopo è proprio quella di essere un instant-classic del cinema.

Sorprende per mille aspetti, come per la peculiare colonna sonora o per la tecnica del finto piano sequenza che dura per (quasi) tutto il film; ma anche per come la storia narrata si intrecci per molti aspetti con quella personale dello stesso attore protagonista, Michael Keaton; ma sorprende anche perché il caro Iñárritu ci aveva "abituato" a tragedie, cani morti e tristezza a palate... un piacevole cambiamento di stile gestito molto bene!

Sicuramente è tra i film del 2014 che più mi hanno impressionato, insieme ad altri come Mommy, The Grand Budapest Hotel, Tokyo Tribe e Force Majeure.
 

Rust

Sovietico di PCF
#3
Forse per essere un capolavoro deve prima superare la prova del tempo (le nomination o i premi, imho, non contano nulla sulla reale qualità di un film); ma è vero che l'impressione che lascia durante tutta la visione e immediatamente dopo è proprio quella di essere un instant-classic del cinema.

Sorprende per mille aspetti, come per la peculiare colonna sonora o per la tecnica del finto piano sequenza che dura per (quasi) tutto il film; ma anche per come la storia narrata si intrecci per molti aspetti con quella personale dello stesso attore protagonista, Michael Keaton; ma sorprende anche perché il caro Iñárritu ci aveva "abituato" a tragedie, cani morti e tristezza a palate... un piacevole cambiamento di stile gestito molto bene!

Sicuramente è tra i film del 2014 che più mi hanno impressionato, insieme ad altri come Mommy, The Grand Budapest Hotel, Tokyo Tribe e Force Majeure.
Grand Budapest Hotel capolavoro. 

Ieri ha vinto 5 BAFTA (gli Oscar inglesi)
 
#4
il fatto che sia stato snobbato ai BA(H)FTA non lo capisco proprio, premiando invece boyhood che può essere bello quanto vuoi ma i premi li ha vinti perchè "ho fatto un film con 12 anni di riprese beat me"
 

Rust

Sovietico di PCF
#5
il fatto che sia stato snobbato ai BA(H)FTA non lo capisco proprio, premiando invece boyhood che può essere bello quanto vuoi ma i premi li ha vinti perchè "ho fatto un film con 12 anni di riprese beat me"
Ha vinto il BAFTA alla migliore fotografia. 

Che merda. 

Agli Oscar deve per forza vincere Inarritu per il miglior regista. 
 
#8
come se gli oscar (o i bafta o qualsiasi premio del genere) fossero un'effettiva misura del valore di un film e non semplicemente una bella festa autoreferenziale organizzata dall'industria cinematografica per l'industria cinematografica...

questo birdman mi toccherà vederlo; ero molto scettico perché i due precedenti film di iñarritu (babel e biutiful) li avevo trovati piatti e poco ispirati, ombre lontane di quel capolavoro di "amores perros" o dell'ottimo "21 grammi".  ma su questo non faccio altro che leggere pareri positivi, che rimandano a billy wilder, cassavetes, hitchcock, insomma un mondo (anche a livello stilistico) ben lontano da quello dei film precedenti... sono incuriosito, farò sapere.
 

Rust

Sovietico di PCF
#9
come se gli oscar (o i bafta o qualsiasi premio del genere) fossero un'effettiva misura del valore di un film e non semplicemente una bella festa autoreferenziale organizzata dall'industria cinematografica per l'industria cinematografica...

questo birdman mi toccherà vederlo; ero molto scettico perché i due precedenti film di iñarritu (babel e biutiful) li avevo trovati piatti e poco ispirati, ombre lontane di quel capolavoro di "amores perros" o dell'ottimo "21 grammi".  ma su questo non faccio altro che leggere pareri positivi, che rimandano a billy wilder, cassavetes, hitchcock, insomma un mondo (anche a livello stilistico) ben lontano da quello dei film precedenti... sono incuriosito, farò sapere.
Birdman è un film dai ritmi velocissimi, mai lento o noioso, mai piatto e sopratutto... I S P I R A T I S S I M O

La sceneggiatura l'hanno scritta in 4, pensa un po' te. 
 

Steph

Great Teacher
Mod
#12
non so per quale motivo, nella mia città hanno ben pensato di proiettarlo 3 soli giorni (2 in multi sala ed uno in sale separate) e non è previsto nel prossimo palinsesto, così penso di essermelo perso.
 
#13
visto ieri a casa.  alla fine l'ho apprezzato molto: il gimmick del piano sequenza è molto ben riuscito e non distrae, anzi, nonostante la mancanza di stacchi di montaggio il film è veloce e ritmato (non sono i piani sequenza di béla tarr insomma...), e soprattutto non assomiglia a nulla di già visto, né nella forma né nel contenuto.  per dire "capolavoro", come giustamente sottolinea qns, è ancora presto, ma le premesse ci sono tutte.
 
Ultima modifica da un moderatore:

Rust

Sovietico di PCF
#14
visto ieri a casa.  alla fine l'ho apprezzato molto: il gimmick del piano sequenza è molto ben riuscito e non distrae, anzi, nonostante la mancanza di stacchi di montaggio il film è veloce e ritmato (non sono i piani sequenza di béla tarr insomma...), e soprattutto non assomiglia a nulla di già visto, né nella forma né nel contenuto.  per dire "capolavoro", come giustamente sottolinea qns, è ancora presto, ma le premesse ci sono tutte.
Sono appena uscito dal cinema insieme a Ponty e Dxs. 

Io l'ho visto per la terza volta e ribadisco che è un capolavoro.
 

Dxs

Rappresentante di classe
#15
Ma che film è?

Sono estasiato. Entro al cinema con una gran dose di hype perché sapevo già che non mi avrebbe deluso, ma la sensazione è esattamente questa:

quella di essere un instant-classic del cinema.
La tecnica del finto piano sequenza davvero ben resa, con gli stacchi camuffati spesso dai time lapse o quel che erano. La caratterizzazione psicologica di Riggan IMMENSA, soprattutto se la pensiamo in funzione di Keaton che ha vissuto un po' Birdman come l'alterego di Batman. Mi è piaciuto tantissimo sotto tantissimi aspetti, le mille citazioni agli attori, tutti i riferimenti alla realtà (attualissimo, davvero bello), la scena con lui in mutande a time square, ma veramente uno film così non mi era mai capitato di vederlo.

Estasiato.
 
#16
L'ho visto ieri non sapendo cosa aspettarmi e ne sono rimasto stregato!

Mi è dispiaciuto il fatto che alla fine abbiano staccato la sequenza, avrebbe guadagnato molto se fosse stato tutto in continuo, secondo me.
 

Steph

Great Teacher
Mod
#18
"abilmente camuffata" magari con le riprese ai grattacieli facendo vedere che sorge il sole? pensavo fosse uno scherzo, perché sembra che prenda in giro i registi dilettanti (e spero sia così).

sicuramente come film è provocatorio: è chiara la denuncia l'abuso di alterazione della realtà (attraverso "gli occhi" di smartphone, telecamere ed articoli di giornale) e qualsiasi tipo di social media (li ha elencati tutti i più famosi credo), oltre alle evidenti parodie/critiche di film di supereroi & co che vanno tanto adesso.

non si capisce dove voglia arrivare fino a metà buona inoltrata... lo sforzo di intrecciare le storie personali di ogni-singolo-attore presente sulla scena (a volte con risvolti anche patetici, dato che io avrei proprio rimosso la parte di naomi watts e la mora, che *finalmente* verso metà film escono di scena/restano sullo sfondo). ho letto di alcune critiche/recensioni che lodavano michael keaton "nella sua miglior interpretazione di sempre", ma per me è del tutto esagerato: il fatto è che non mi è sembrato nemmeno che stesse recitando lol. darei un oscar a emma stone, invece, che lo meriterebbe davvero... anche zach, che pensavo si fosse ormai fissato su un solo genere, è riuscito parecchio a sorprendermi.

e nonostante tutto, credo mi sia piaciuto. di sicuro devo rivederlo, in questo c'è riuscito lo stronzo lol.
 
Ultima modifica da un moderatore:
Top Bottom