La strada che non si è presa...

#1
Capita anche a voi di stare a pensare a come sarebbe stata la vostra vita se aveste preso una strada diversa da quella che avete preso?

Sarà che è un momento un po' strano della mia vita, però mi capita spesso ultimamente di pensare a queste occasioni perdute.
 

°LYR°Swim

Bianco è meglio
#2
Uhm... Probabilmente mi sarei fatto meno robe mentali su quale strada prendere e avrei seguito più il mio istinto

Poi ovviamente sono fatto così, quindi ogni volta che mi si presenta qualche fatto importante sto sempre a pensare su cosa fare e cosa non fare, quando invece al momento giusto non so come agire.

Bah, spero solo che cambierò col tempo, lol
 

Siebold Targaryen

Will you still love me when I'm no longer beautifu
#3
Uhm, al momento non ho grossi rimpianti, fortunatamente sono dove mi trovo a mio agio, anche se qualcosa la cambierei, sebbene si tratti di piccolezze, per fortuna. Oddio, nel caso del liceo avrei dovuto scegliere più accuratamente per migliorare la mia vita, ma di contro ho trovato persone fantastiche che sono ancora al mio fianco.

Adesso, però, è il futuro che mi fa una paura maledetta. Non vedo l'ora di poter iniziare a vivere la mia vita per conto mio, ma l'idea che nessuno dei miei progetti vada in porto è sempre dietro l'angolo.

Btw, in genere, tendo a cercare il lato positivo delle cose, magari pensare alle cose buone che ti ha portato la strada che hai intrapreso può esserti d'aiuto :)

Se devo essere sincero, avrei preferito capire certe cose di me prima di aver iniziato l'università, così da godermi la vita a modo mio... Ma alla fine non posso lamentarmi.
 
Ultima modifica da un moderatore:

Steph

Great Teacher
Mod
#4
sono un paranoico con parecchie fisime, dovuto probabilmente a qualche ocd latente od un lieve bipolarismo. se comincio non finisco più e magari cado pure in depressione, è meglio rimanere ignoranti e non pensarci.
 
Ultima modifica da un moderatore:

CiaobyDany

Gli @dmin sono delle brutte perso
Wiki
#7
Fidanzata ed elementari nella stessa frase fanno abbastanza ridere.

Per rimanere IT: non ho nessun tipo di rimorso per le mie scelte passate, sono convinto di aver passato tre anni infernali alle medie e per quanto non li rifarei, non vorrei nemmeno eliminarli dalla mia vita, perché gran parte di quello che sono adesso lo devo anche a quei tre anni, e pur con i miei innumerevoli difetti so che mi va bene ciò che sono ora. Un cambiamento anche minimo del passato potrebbe avere avuto conseguenze immense sulla mia personalità attuale, quindi non mi pento di nulla. Quando devo prendere scelte importanti faccio in modo che siano definitive, prendendo in considerazione in anticipo tutti gli scenari possibili per poi poter seguire la strada scelta con convinzione. Che è un po' quello che ho fatto per l'uni, sono arciconvinto di aver scelto la facoltà giusta, nonostante sia rimasto indeciso fino a tre giorni prima dell'iscrizione.
 
#8
Tante volte, ma senza farne un dramma. Credo semplicemente che la riflessione sia un buon momento per capire cosa c'è intorno a noi.

Penso sempre molto e cerco di essere sicuro prima di prendere una decisione definitiva, ma certe volte il tempo non lo permette.

Prima di tutto, il lavoro. Mi sono indirizzato sulla mia attuale scuola superiore e nessun'altra, e so di aver fatto la scelta giusta; tuttavia ero indeciso su due settori completamente differenti, e ancora adesso non so se è giusto quello che ho scelto. Ho scelto l'attuale perchè l'altro credo che alla lunga mi avrebbe stancato. Su questo non sono mai stato molto pratico ma in parte potrebbe essere una cosa positiva.

Come sport, beh, fin da bambino non mi sono mai pentito, felice di non aver perso tempo con sport simili al calcio che davvero odio (senza rancore verso alcuno di voi).

Poi ahime, quello che mi assale spesso è l'immagine di una vita sentimentale, della futura famiglia (e credo sia una cosa abbastanza normale, a partire da quest'età). Non so come sono da voi, ma tutte (o il 99%) delle ragazze di qui le vedo come delle nulla di buono, prostitute una più dell'altra, maleducate, ignoranti.
 
#10
 scommetto che qui siamo quasi tutti nerd e geek, chi non si a seghe mentali? io non ho veri e propri rimpianti per le scelte che ho fatto, anche perché sono state un po' scelte obbligate. diciamo che tendo facilmente a serbare rancore, quello sì. 
 
#14
Io ci penso spesso.

Se il mio modo di pormi nei confronti degli altri fosse stato diverso, differente, probabilmente determinate cose, determinati rapporti, non si sarebbero mai deteriorati.

Come sarebbe stata la mia vita se fossi stato meno egoista? Ecco, è quello che mi domando spesso. Non sono sicuro che alcune situazione odierne siano frutto del mio egoismo, però non posso non notare una certa correlazione. Magari sei stato più felice, o magari no.

Certo che è che in passato ci sono stati momenti dove il mio comportamento è stato pessimo. Alcune persone mi hanno perdonato, dio le benedica, altre hanno invece optato per prendere strade diverse che non si incontreranno mai più.

Dispiace, certo. Ma in un certo punto è inutile piangere sul latte versato.
 
#17
...E se invece di pokèmon oro , come primo gioco dei pokèmon avessi comprato argento?

*si rannicchia in un angolo e rabbrividisce*

mmm l'avevo presa a ridere ma mi rendo conto che è un post serio...oramai ho commentato. come qualcuno ha detto, starsi a guardare indietro e rimpiangere i propri errori fa solo venire voglia di ammazzarsi. E lo dice  uno fuoricorso all'università! però la vita va avanti, e si deve vivere per vedere il futuro, non rimpiangere il passato.
 
Ultima modifica da un moderatore:
#18
purtroppo questi momenti capitano a tutti e non ci si può fare granché, pensaci un po' poi chiudi e riparti come se niente fosse.
Ci proverò, anche se non è facile.

Quoto Azula, capita un po' a tutti avere quell'attimo di riflessione :) però te l'ho detto, per me devi godere delle cose belle che la vita ti offre, a prescindere dalle scelte che hai fatto :)
Purtroppo non è proprio un periodo di cose belle...

Io di rimpianti ne ho così tanti che se ci pensassi spesso dovrei uccidermi.

Ormai devo andare avanti con quello che ho, e non ho poco per fortuna.
Ti capisco.

Tutti abbiamo dei rimpianti nella vita. Purtroppo (o per fortuna) indietro non si torna quindi cerca di guardare avanti. 
Personalmente mi viene da dire purtroppo.

Guardare avanti non è sempre facile. Specialmente se ti accorgi come tutto è cambiato rispetto ad un passato felice.
 

ThunderShock

Yeah yeah yeah, fire
Mod
#21
Io mi chiedo sempre come sarebbe la mia vita se avessi scelto un'università che mi piace in una città più grande. Migliore, probabilmente. Non sarei incastrata qua, immagino.
 
#22
Una cosa seria ora mi è venuta in mente, anche se non sono stato io a farla:

Se mia zia non fosse morta quando avevo 6-7 anni, cosa sarebbe successo?

Una cosa la so di certo: mia sorella non mi sarebbe chiamata come mia zia.
 

Siebold Targaryen

Will you still love me when I'm no longer beautifu
#28
Ok, ora di nuovo:

Yuseì: ma cosa intendi di preciso?

Azula: hai parlato della Zia defunta... E sono rimasta in argomento...
 
Ultima modifica da un moderatore:
Top Bottom